Miele Di Albicocca

Una deliziosa varietà. In termini di tempo di fioritura, coincide con successo con le principali varietà di albicocca della Manciuria, impollina con loro e dà alte rese di grandi frutti succosi giallo dorato, pieni di calore, sole, dolce nettare e aromi di miele dell'estate. Albero alto fino a 4 m, con chioma ampia. Buona resistenza invernale. Il miglior impollinatore è Kichiginsky. Negli ultimi anni l'albicocca nei frutteti dei giardinieri dilettanti si è spostata molto a nord e ad est. Le nuove varietà di albicocche resistenti all'inverno crescono e danno buoni frutti a Vladivostok, Sakhalin, Khabarovsk, Blagoveshchensk, Chita, Irkutsk, Ulan-Ude, Krasnoyarsk, Omsk, Tyumen, Ekaterinburg, Mosca, Vologda e Kirov. A Chelyabinsk, i lavori per la selezione delle albicocche iniziarono nel 1933 da Mikhail Nikolayevich Salamatov e continuano con successo fino ad oggi. A causa del fatto che c'è una domanda molto elevata per le nuove varietà di piantine di albicocche, siamo riusciti ad aumentare significativamente la loro produzione. La maggior parte delle varietà di albicocche sono autofertili e una buona fruttificazione si verifica solo con l'impollinazione incrociata. Per fare ciò, devi avere almeno 2-3 varietà sul sito. Il prezzo è per 1 piantina.

ALBICOCCA AGROTECHNIKA

Date di sbarco. Puoi piantare albicocche in primavera e in autunno. In primavera - non prima dell'inizio di maggio, in modo che il terreno abbia il tempo di riscaldarsi, e in autunno - non più tardi di due settimane prima del gelo nella tua regione, poiché la giovane pianta dovrebbe radicarsi bene e prepararsi per l'inverno.

Affinché la piantina attecchisca rapidamente in un nuovo posto, dai la preferenza al materiale di piantagione con un apparato radicale chiuso, quindi l'albicocca trasferirà il processo di adattamento rapidamente e senza molto stress.

Scegliere un posto. Questo è un punto molto importante, perché l'albicocca è una femminuccia che non tollera correnti d'aria, ombreggiature, eventi ravvicinati e acque sotterranee stagnanti. L'albicocca cresce male su terreni argillosi pesanti e acidi. Sarà costantemente malato e poi morirà semplicemente. Pertanto, per lui è necessario scegliere il luogo più tranquillo, soleggiato e protetto da tutti i venti. Nella maggior parte della Russia, non può essere piantato su aree pianeggianti (ad eccezione delle regioni meridionali, dove i terreni sono per lo più leggeri e ben permeabili).

È meglio posizionare le giovani piantine su un pendio meridionale o sud-occidentale se il tuo sito ha una superficie inclinata. Bene, se no, allora dovrebbe essere creata una collina artificiale per ogni pianta. Gli scienziati consigliano di realizzarlo fino a un metro di altezza e fino a due di larghezza. Ma non tutti possono farlo, soprattutto perché, dato che la coltura non è autofertile, è necessario piantare almeno due, o meglio - tre piante di varietà diverse. Pertanto, è sufficiente limitarsi a tumuli con un'altezza di 45-50 cm e un diametro di 60-70 cm. In autunno, si consiglia di scavare un canale di scolo tra di loro, 2/3 di profondità della baionetta di una pala, in modo che in primavera l'acqua di fusione defluisca più velocemente nel sistema di drenaggio aperto generale.

Prepararsi per l'atterraggio. Il terreno per l'albicocca deve essere ben permeabile, leggero e avere una reazione neutra o leggermente alcalina (pH 7-7,5). Anche una leggera acidificazione può portare alla morte di un giovane albero. Pertanto, almeno 3 settimane prima della semina, il terreno viene disossidato con farina di dolomite o gesso (2 kg per 6 metri quadrati di superficie). In due giorni, iniziano a preparare fosse di semina con un diametro di 70 cm Su argilla pesante, così come su terreni poveri di sabbia e torbosi, il terreno viene estratto su 2 baionette di una pala. Lo strato fertile superiore viene piegato a lato delle buche scavate e il resto del terreno inutilizzabile viene portato fuori dal sito. Quindi iniziano a preparare la miscela di semina. È costituito dallo strato fertile superiore, dalla sabbia del fiume e dal compost (o letame marcito) in proporzioni uguali. La fossa di semina viene riempita quasi fino in cima con questa miscela. Viene aggiunto mezzo secchio di cenere di legno, 4 scatole di fiammiferi di doppio perfosfato e 3 - solfato di potassio. Tutto questo viene accuratamente miscelato e versato bene con acqua (2 secchi in una fossa).

Su terreni argillosi, il drenaggio sotto forma di ghiaia, mattoni rotti e sabbia (10-15 cm) è pre-posato sul fondo della fossa, su terreni sabbiosi - uno strato di argilla di 20-25 cm di spessore per trattenere l'umidità.

Atterraggio. L'imbarco viene effettuato da due persone. Si prende una piantina, la si pone al centro della buca piena, allargando bene le radici e distribuendole sulla superficie del terreno. Tiene la pianta e si assicura che sia rigorosamente in posizione verticale. Un'altra persona guida un paletto vicino alla piantina e inizia a versare il rimanente impasto preparato sulle radici. Deve compattare con molta attenzione il terreno pieno tra le radici della pianta..

Quando l'intero apparato radicale è stato riempito e attorno ad esso si è formata una collina con una larghezza di almeno 60 cm, la terra intorno è fortemente compattata, dando alla collina una forma arrotondata con dolci pendii.

Quando si pianta sulla sommità del tumulo, è necessario creare un rullo circolare dal terreno in modo che l'acqua non si scarichi durante l'irrigazione. In autunno, questo rullo viene livellato.

Il colletto della radice (il confine tra le radici e lo stelo) non dovrebbe in nessun caso essere coperto di terra. Non fa paura se le prime radici sono leggermente nude. È spaventoso se il colletto della radice è sotterraneo. A causa del podoprevaniya della sua corteccia, le albicocche iniziano a far male e possono persino morire. Una piantagione competente sulle colline può salvare un giovane albero da questo problema.

Cura. Negli anni successivi, è necessario applicare il letame marcito lungo la proiezione della chioma, concentrandosi sullo sviluppo dell'albero: se la crescita è molto grande, l'alimentazione viene prima interrotta e dopo un anno le dosi vengono ridotte. Con una crescita debole, al contrario, aumentano. Si consiglia di applicare mezzo secchio di cenere di legno sotto ogni albero ogni primavera, che non solo disossida perfettamente il terreno, ma funge anche da prezioso fertilizzante contenente potassio, fosforo, magnesio, oltre a circa 30 ulteriori microelementi che sono così necessari alla pianta per una corretta crescita e sviluppo.

In generale, i fertilizzanti svolgono un ruolo importante nella vita di un'albicocca. Sotto un albero da frutto all'inizio della primavera o nel tardo autunno per 1 mq. fertilizzanti organici vengono applicati al cerchio del tronco: 10 kg di letame marcito o compost. I fertilizzanti azotati minerali che migliorano la crescita e la frondosità vengono applicati in primavera prima della fioritura al ritmo di 30 g per 1 mq. m del cerchio del tronco. Altre due concimazioni con complessi minerali contenenti azoto vengono eseguite dopo la fine della fioritura e dopo la massiccia perdita di ovaie. Ma non dovresti lasciarti trasportare dai fertilizzanti contenenti azoto, poiché allungano il periodo di crescita attiva dei germogli e quindi indeboliscono la pianta.

Il potassio svolge un ruolo importante nella vita dell'albicocca. Le piante ben fornite di potassio producono frutti dai colori intensi ricchi di vitamine e zuccheri. I germogli maturano bene in tali piante. Sopportano tranquillamente il freddo invernale e si ammalano di meno. Con una mancanza di potassio, l'azoto e il fosforo sono scarsamente assorbiti. Il potassio è particolarmente necessario per le albicocche su terreni argillosi sabbiosi chiari. Questo elemento è estremamente importante durante il periodo di maturazione dei frutti e alla fine della stagione di crescita. Durante questo periodo, è necessario aggiungere fino a 60 g di sale di potassio al 40% sotto un albero (per 1 mq). Per non danneggiare il sistema radicale, questa dose viene applicata in più dosi con un intervallo di tre settimane..

Inoltre, l'albicocca ha bisogno di fosforo più di altre colture da frutto. Il doppio perfosfato è il più adatto, che viene applicato due volte: prima della fioritura e dopo la caduta delle ovaie di giugno (al ritmo di 30 g per 1 metro quadrato).

Per eliminare l'eccesso di acidità in autunno si effettua in giardino una continua disossidazione con farina di dolomite.

Irrigazione. Si ritiene che l'albicocca sia resistente alla siccità, ma non lo è. Ha bisogno di annaffiature regolari, perché le nuove radici possono formarsi solo in terreno umido. L'irrigazione più frequente dell'albicocca è necessaria in primavera, quando è in corso la crescita principale dei germogli, nonché immediatamente dopo la raccolta. Nelle estati secche, le albicocche vengono annaffiate costantemente. Nella seconda metà dell'estate, l'irrigazione viene interrotta (o ridotta con il caldo), poiché la pianta sta già iniziando a prepararsi per l'inverno.

Con abbondanti annaffiature, va ricordato che l'acqua non deve ristagnare vicino al colletto della radice, altrimenti la pianta potrebbe ammalarsi.

Malattie. Negli anni umidi, l'albicocca è suscettibile alle malattie fungine. Il più pericoloso di questi è la moniliosi, che provoca l'essiccazione di rami, fiori e marciume dei frutti. Pericoloso e klyasternosporia, colpisce foglie e frutti.

La citosporosi appare più spesso sulle parti scheletriche, sulle forcelle dei principali rami scheletrici e sul tronco dell'albero. Provoca necrosi, screpolature e desquamazione della corteccia, rimozione delle gengive e secchezza dei principali rami scheletrici o dell'intero albero. Per prevenire queste malattie, l'irrorazione primaverile deve essere eseguita su un cono verde, con una soluzione al 3% di liquido bordolese, e in autunno, dopo la raccolta, prima che le foglie cadano, con una soluzione di urea al 4%..

Potatura. È particolarmente importante nelle condizioni climatiche della maggior parte del territorio del nostro paese (ad eccezione delle regioni meridionali). Allo stesso tempo, i frutti diventano molto più grandi, meglio colorati e, soprattutto, si ammalano di meno. La potatura consente alla pianta di crescere più vigorosamente. Allo stesso tempo, il metabolismo aumenta e l'immunità è migliorata. Devi tagliare le albicocche all'inizio della primavera, da fine febbraio a metà aprile.

Imbiancatura di tronchi. Nel tardo autunno, è imperativo imbiancare i tronchi e i principali rami scheletrici dell'albicocca. La calce riflette i raggi del sole, impedisce ai tronchi di riscaldarsi e ai tessuti di lasciare lo stato dormiente. Il solfato di rame, la calce e altri componenti contenuti nella calce proteggono l'albero da parassiti e agenti patogeni.

Preparazione pre-invernale. Tra la fine di ottobre e l'inizio di novembre (a seconda del tempo), l'irrigazione di carico dell'acqua viene eseguita per tutte le colture di drupacee (almeno 20 secchi per un albero adulto). Una tale tecnica agricola contribuisce a un migliore svernamento della pianta. Inoltre, alla vigilia dell'inverno, è molto importante proteggere dal gelo il sistema radicale dei giovani alberi di 1-3 anni, questo è particolarmente importante quando inizia il "nero inverno", quando arrivano le gelate e la neve non è ancora caduta. Pertanto, alla fine di novembre, i cerchi del tronco delle giovani piante vengono pacciamati con lettiera (strato di 20 cm) e rami di abete rosso. Allo stesso tempo, assicurati che il pacciame non copra il colletto della radice, lasciando piccoli fori per la penetrazione dell'aria.

In inverno, con abbondanti nevicate, il cerchio del tronco viene periodicamente pulito, impedendo un'altezza del manto superiore a 15 cm.

Caratteristiche della piantagione autunnale di piantine di alberi da frutto

Se hai ricevuto le tue piantine nel tardo autunno o anche dopo la nevicata, ti consigliamo di non affrettarti a piantarle in un luogo permanente, ma di conservarle fino alla primavera con i seguenti metodi:

A. Prikop nel suolo.

Il luogo per scavare le piantine viene scelto il più alto, dove il ristagno dell'acqua è il meno possibile. Scava un solco profondo 50 cm da ovest a est. Il lato sud è inclinato, il nord - verticale.

Le piantine sono disposte nella scanalatura una alla volta (in nessun caso in un fascio), in posizione inclinata (con un angolo di 45 gradi), con la sommità a sud. Le radici e metà del fusto sono ricoperte di terriccio sciolto e annaffiate bene in modo che la terra umida penetri in tutti i vuoti tra le radici; dopodiché, aggiungi di nuovo il terreno.

Per evitare che le radici delle piante sepolte si congelino, la loro posizione è ricoperta di torba, humus o terreno fertile. Per proteggersi dai topi, i rami di abete rosso o ginepro vengono posti tra le piantine e sopra..

B. Stoccaggio in un mucchio di neve.

Per fare questo, le piantine vengono piegate in un mazzo in modo che i colletti delle radici siano allo stesso livello. Legato dall'alto verso il basso, premendo delicatamente i rami. Le radici sono ricoperte su tutti i lati da un substrato umido - torba, segatura, ancora meglio con muschio - e avvolte in tela. Quindi l'intero fagotto viene avvolto nella pellicola, legato e sepolto nella neve, trovando un luogo protetto dal sole. In modo che il manto nevoso non si sciolga più a lungo, la segatura o la torba vengono versate sopra.

Ti consigliamo di considerare attentamente lo svernamento dell'etichetta con il nome della varietà. Prima di scavare, vengono avvolti in carta stagnola o pellicola trasparente e legati alle piantine con uno spago che non marcisce nel terreno.

Miele di Albicocca: ottimo gusto e decorazione del giardino

Perché amo la Crimea? Sì, perché adoro le albicocche, e nella nostra zona crescono per le strade delle città senza alcuna cura. Devi solo avvicinarti e raccogliere il dolce frutto succoso. Ma si scopre che questo frutto luminoso e aromatico cresce con successo nelle regioni più fresche. Un ottimo esempio di questo è l'albicocca al miele. La sua eccellente resistenza al gelo permette di gustare frutti dolci anche negli Urali. L'albicocca ha bisogno di cure minime per avere successo nella raccolta.

La storia della creazione del miele di albicocca

L'albero amante del calore meridionale, grazie al duro lavoro degli allevatori, ha acquisito caratteristiche molto utili. Uno di questi è la resistenza al gelo. Di conseguenza, ora è facile coltivare albicocche nella regione di Mosca e persino negli Urali. E il clima è tutt'altro che meridionale e il numero di giorni di sole è molto più basso. Soprattutto per tali condizioni, è stato allevato il miele di albicocca.

Questa varietà è apparsa a Chelyabinsk sulla base dell'istituto scientifico statale dell'Istituto di ricerca scientifica degli Urali meridionali di orticoltura e coltivazione di patate. La paternità appartiene al ricercatore senior K.K. Mullayanov, che nel 1990 ha sperimentato la libera impollinazione dell'albicocca Kichiginsky. La piantina è stata piantata in un luogo permanente nell'agosto 1991 e nel 1996 è stata assegnata una nuova varietà: il miele.

Varietà di albicocche Il miele viene coltivato in diverse regioni

Le persone allergiche devono mangiare le albicocche con cautela. Sono inoltre indesiderabili per chi soffre di malattie dello stomaco e della tiroide. A causa dell'elevato contenuto di zucchero, anche i diabetici dovrebbero smettere di consumarli. Le albicocche non devono essere mangiate a stomaco vuoto o lavate con abbondante acqua fredda.

Descrizione dell'albero e del frutto

Gli indicatori di crescita della varietà Medovy sono nella media - 3-4 m. La corona è ampia e diffusa, con un raggio fino a 4 m. La corteccia di un vecchio albero è ruvida, di colore grigio-marrone, che si spezza longitudinalmente.

Le foglie sono ovoidali con una punta allungata. Il colore è verde brillante. I bordi del piatto sono decorati con una sottile dentellatura.

I frutti sono piccoli, tondeggianti e isosceli, con un peso medio fino a 15 g. La buccia è elastica, di medio spessore, leggermente pubescente, non completamente separata dalla polpa. Il colore principale del frutto è giallo, senza colorazione tegumentaria. I punti sottocutanei sono rossi, ce ne sono pochissimi e il punto principale di accumulo è nella parte superiore del frutto. La polpa del frutto è di media densità e succosità, di consistenza granulosa e fibrosa, di colore giallo. Il sapore è molto dolce, senza tracce di amaro, aromatico. Valutazione del gusto - 4,3 punti. Osso di media grandezza, facilmente separabile dalla polpa.

Caratteristiche della varietà

  1. Il miele appartiene alle varietà di mezza stagione. A seconda delle condizioni meteorologiche, il raccolto viene raccolto a fine luglio o all'inizio di agosto.
  2. La maturità anticipata è buona. La fruttificazione avviene nel 4 ° anno dopo aver piantato una piantina di un anno.
  3. La resa non è molto elevata - 15-20 kg per albero, ma stabile.
  4. I frutti sono versatili. Hanno un ottimo sapore, buono fresco e buono per la conservazione.

Dalle albicocche della varietà Honey si ottiene una deliziosa e aromatica marmellata

Regole di atterraggio

Una semina correttamente perfetta aiuterà l'albicocca del miele a mettere rapidamente radici e ad entrare nel tempo nella fase di fruttificazione.

Scegliere un luogo e un terreno

L'albicocca ama molto la luce. Pertanto, prova a scegliere un luogo aperto per piantarlo, che sarà illuminato dai raggi del sole per il tempo massimo. Se esposti alla luce, i frutti immagazzinano più zucchero e diventano ancora più dolci..

È importante che la piantina abbia protezione dai venti prevalenti nella stagione fredda. È auspicabile che sul lato nord il giovane albero sia coperto in modo sicuro con una recinzione o fitte piantagioni di arbusti ornamentali. Una buona opzione è piantare un'albicocca vicino a un edificio, come un fienile in pietra. Il calore accumulato durante il giorno manterrà la piantina calda per un po 'di tempo dopo il tramonto. Ma il luogo non dovrebbe essere privo della possibilità di essere facilmente soffiato dalla brezza..

Importante! Senza ventilazione naturale, sull'albicocca possono svilupparsi malattie fungine.

È importante scegliere un luogo aperto e ben illuminato per l'albicocca.

Le proprietà fisiche dei suoli sono spesso decisive nello sviluppo della cultura. Il miele di albicocca cresce bene su terriccio, terriccio sabbioso, terreno nero e anche su terreni sassosi..

Requisiti del sito

Il sito di impianto corretto è uno dei fattori che determinano il corretto sviluppo di un'albicocca. La trama deve soddisfare i seguenti requisiti:

  1. Il luogo dovrebbe essere ben illuminato, con moderata umidità..
  2. Il livello della falda acquifera non dovrebbe essere a meno di 1,5 m dalla superficie. In assenza di un altro luogo, un sistema di drenaggio o piantare un'albicocca su una collina artificiale aiuterà a correggere la situazione..
  3. Il terreno dovrebbe essere leggero, l'aria e l'umidità possono passare liberamente.
  4. Le zone basse non sono buone. L'aria fredda si accumula in essi, danneggiando gli alberi in fiore. Le pianure accumulano anche acqua di fusione e precipitazioni, e questo è inaccettabile per il sistema di radici delle albicocche..
  5. I terreni acidi, che provocano il flusso di gomma sull'albicocca, devono essere alcalinizzati.
  6. Su terreni sabbiosi, l'albicocca cresce stentata, clorotica e scarsamente fruttifera.
  7. Anche i terreni argillosi pesanti non sono adatti. Raccolgono troppa umidità, non necessaria per l'albicocca. In inverno, questo fa sì che gli alberi soffrano il freddo. In tali terreni, l'apparato radicale è debole e le piantine possono morire prematuramente. Inoltre, l'argilla è in grado di accumulare fertilizzanti e il loro eccesso non gioverà all'albicocca..

Se il sito si trova in un'area allagata, le piantine devono essere piantate su tumuli artificiali

Orario di imbarco

Piantine di albicocche Il miele può essere piantato in primavera e in autunno. Il fattore principale che determina questo tempo è la regione climatica.

Piantagione primaverile

Viene mostrato se vivi in ​​periferia o in un'altra area di agricoltura rischiosa. È necessario piantare un albero giovane prima che inizi il germogliamento - nella prima decade di aprile (a condizione che la temperatura diurna sia stabile sopra 0 ° C). I vantaggi della semina primaverile sono evidenti:

  • hai l'opportunità di osservare il processo di sopravvivenza degli alberi e rispondere in tempo ai problemi emergenti;
  • durante la stagione la piantina avrà il tempo di rafforzare e far crescere non solo l'apparato radicale, ma anche il legno;
  • durante il periodo dormiente, l'albicocca lascerà più forte, il che aumenterà il tasso di sopravvivenza.

Anche la semina primaverile è buona perché la fossa di semina viene preparata in autunno senza fretta. Durante l'inverno, il terreno si depositerà, si strutturerà e i nutrienti introdotti si dissolveranno uniformemente nel terreno.

Piantagione autunnale

L'autunno è un ottimo periodo di semina per le regioni meridionali. Il tempo farà tutto il lavoro per il giardiniere. Il clima mite e le precipitazioni sono un'ottima combinazione per il buon esito del radicamento di una piantina. Ma, a differenza della semina primaverile, non dovresti correre in autunno: il fogliame dell'albero dovrebbe cadere e il legno dovrebbe maturare. Non ci sono date esatte del calendario. Devi concentrarti sul tempo. Di solito il processo viene eseguito in ottobre-novembre. Gli indubbi vantaggi della semina autunnale di albicocche:

  • la capacità di scegliere materiale di piantagione di alta qualità;
  • il prezzo delle piantine sarà inferiore rispetto alla primavera;
  • meno problemi di prendersi cura di una pianta piantata;
  • in primavera l'albero inizierà a crescere prima.

Non è necessario stringere con la fossa di atterraggio. Dovrebbe essere scavato e rifornito di carburante almeno 3 settimane prima della semina..

Puoi piantare il miele di albicocca in primavera e in autunno, ma prima dovresti tenere conto delle caratteristiche climatiche della regione

Regole per la preparazione del pozzo di atterraggio

Prepara il sito prima di iniziare a scavare una buca. Rimuovere residui di vegetazione, sassi, livellare la superficie.

  1. A terra con una pala, delinea i contorni della futura depressione. Per il sistema di radice di albicocca, i parametri standard sono 70x70 cm.
  2. La distanza tra buche o altri alberi deve essere di almeno 5 m e tra le file - 3 m.
  3. Aggiungi sostanze nutritive al terreno rialzato messo da parte separatamente: letame marcito - 1-2 secchi; perfosfato granulare - 500-600 g; solfato di potassio - 300-400 g I fertilizzanti minerali possono essere sostituiti con 2-3 kg di cenere.
  4. Guida un paletto alto 1,5 m nel solido fondo della fossa, che servirà da supporto per un giovane albero.
  5. Mescola bene i nutrienti e il terreno fertile e riempi il buco con la miscela risultante. Acqua per far stabilizzare la terra.

Preparare la buca di piantagione in anticipo in modo che dopo aver piantato il terreno non si incurvi, trascinando con sé la piantina

Selezione alberello

La metà del successo dipende da un materiale di semina ben scelto, quindi fai attenzione: i seguenti segni sono caratteristici di una buona piantina:

  • un sistema di radici ramificate con una rete di radici assorbenti. Non prendere piantine con radici secche o rotte;
  • tronco liscio, ricoperto di corteccia elastica senza tracce di danneggiamento;
  • la presenza di germogli viventi è la chiave per il successo dello sviluppo dei germogli;
  • l'innesto è un segno che questa è una pianta varietale, non una piantina.

Devi acquistare piantine di albicocche in vivai speciali, dove sicuramente non si confonderanno con la varietà

Le albicocche giovani di 1 o 2 anni hanno il miglior tasso di sopravvivenza.

Processo di impianto

Se le radici sono leggermente secche, immergile in acqua per un giorno per ravvivarle. E appena prima di piantare, immergi in una chatterbox di argilla.

  1. Rimuovi parte del terreno dalla fossa di semina, raccogli il terreno rimanente con uno scivolo sul fondo.
  2. Metti la piantina al centro, allargando le radici.
  3. Riempi il terreno scavato nella fossa. Scuoti leggermente la piantina per distribuire uniformemente il terreno tra le radici.
  4. Tampona con cura il terreno, lega la piantina al supporto.
  5. Ai bordi della buca di piantagione, costruisci un rullo di terracotta e versa 2 secchi d'acqua sulla piantina.
  6. Dopo che l'acqua è stata assorbita, coprire il cerchio di irrigazione con terra, torba o erba secca..
  7. Dopo la semina, il colletto della radice dovrebbe salire leggermente al di sopra del livello del suolo. Se va in profondità, la pianta potrebbe morire..

Video: piantare un'albicocca

Le sfumature della cura

Se la semina ha successo, cure adeguate ti aiuteranno a far crescere un albero sano. Va ricordato che le albicocche giovani e adulte della varietà Honey vengono curate in modi diversi. Ma una cosa rimane invariata nella cura: il cerchio del tronco deve essere mantenuto pulito. Inizia a diserbare non appena le erbacce sollevano la testa. Se gli viene permesso di crescere, questo può trasformarsi in un'invasione di parassiti. Il diserbo viene eseguito superficialmente, non più in profondità di 6-8 cm, in modo da non danneggiare le radici. Se l'erba ha radici troppo lunghe, rimuovila manualmente.

L'allentamento del terriccio dopo l'irrigazione o la pioggia passata sarà una fase obbligatoria della cura. La crosta di terra secca si incrina e contribuisce alla rapida perdita di umidità negli strati inferiori del suolo. Rompendo la crosta, non solo trattieni l'umidità, ma migliora anche l'aerazione, consentendo alle radici di respirare liberamente.

Usa il pacciame per rendere l'albicocca più facile da curare. Chiudendo il cerchio del tronco, trattiene perfettamente l'umidità del suolo e previene la crescita delle erbe infestanti. Il pacciame aiuterà le giovani piantine a sopravvivere alla calda estate, salvando le radici dal surriscaldamento.

Per una migliore sopravvivenza del miele di albicocca nel primo anno, è necessario tagliare l'80-100% dei fiori.

Annaffiatura e alimentazione

Queste fasi, forse, costituiscono la base della cura degli alberi di albicocca..

Cura della piantina

Una pianta giovane ha bisogno di umidità regolare per uno sviluppo normale. Gli alberi della semina primaverile ne hanno particolarmente bisogno. Solo con un terreno sufficientemente umido la piantina sopravviverà alle alte temperature e all'aria secca. Lo schema di irrigazione standard è 3-4 volte al mese, a seconda delle caratteristiche climatiche della regione. Ad esempio, nella regione di Mosca piove spesso, il che può modificare in modo significativo il programma. Entro la metà di agosto, l'irrigazione dovrebbe essere interrotta in modo che il legno abbia il tempo di maturare.

Le giovani piantine di albicocche necessitano di annaffiature frequenti

Il fatto che la piantina di albicocca si senta bene è indicato dalla forza di crescita dei germogli. Durante la stagione dovrebbero crescere di 30-50 cm, se ciò non accade, qualcosa va storto.

La medicazione superiore viene applicata 2 anni dopo la semina. Viene effettuato principalmente con fertilizzanti organici contenenti azoto sufficiente per la crescita. È meglio sciogliere il letame in acqua 1:10 e versarlo in un terreno già inumidito. Per il 4 ° - 5 ° anno, puoi aggiungere fertilizzanti minerali durante il periodo di fioritura e perdita di massa delle ovaie. La soluzione è preparata da 2 cucchiai. l. nitrato di ammonio e 1 cucchiaio. l. solfato di potassio. La miscela viene diluita in un secchio d'acqua e versata nel cerchio del tronco.

Annaffiare e concimare un albero adulto

Il miele di albicocca adulto deve essere annaffiato regolarmente nella prima metà della stagione di crescita. L'idratazione principale viene eseguita:

  • quando l'albicocca entra nel periodo di fioritura;
  • dopo la fioritura;
  • quando c'è una crescita intensiva di germogli;
  • 2-3 settimane prima della maturazione dei frutti.

Varietà di albicocche Il miele va annaffiato abbondantemente nel momento in cui i boccioli dei fiori stanno per aprirsi.

È meglio annaffiare nelle scanalature dell'anello costruite attorno al perimetro della chioma dell'albero o in un cerchio di irrigazione decorato. 3-4 secchi d'acqua sono sufficienti per inumidire il terreno fino alla profondità dell'apparato radicale. Per un migliore assorbimento dell'umidità, si consiglia di dividere un'umidificazione in 2 fasi: mattina e sera, versando metà della norma liquida in ciascuna di esse.

Quando l'albicocca del miele entra nel periodo di fruttificazione, ha bisogno di una buona alimentazione per formare un raccolto di alta qualità. Il tasso di fertilizzazione aumenta.

  1. Prima e dopo la fioritura, viene introdotta una soluzione di urea - 40 g per secchio d'acqua.
  2. Più vicino all'estate, puoi usare la materia organica - 3-4 kg per 1 m 2.
  3. In autunno sono preferiti i fertilizzanti fosforo-potassio, che aiutano l'albicocca a prepararsi per l'inverno..

È vietato introdurre azoto in autunno. Sotto la sua influenza, la crescita prolungata dei germogli continua, il legno non ha il tempo di maturare e può soffrire di gelo.

La qualità del suolo influisce in modo significativo sul tasso di fertilizzazione. I terreni sabbiosi sono scarsi e quindi richiedono più nutrienti. I terreni argillosi pesanti tendono ad accumulare fertilizzanti aggiuntivi, quindi il dosaggio di applicazione deve essere regolato verso il basso.

In condizioni autunnali secche, viene effettuata l'irrigazione per il caricamento dell'acqua. Il suo scopo è saturare le radici con l'umidità in modo che il gelo e il vento non secchino il legno..

L'irrigazione prima dell'inverno dovrebbe essere più abbondante del solito, in modo che l'umidità nutra bene l'apparato radicale e il legno di albicocca

Potatura albicocca

Una caratteristica distintiva dell'albicocca al miele è la rapida crescita dei germogli. Addensano notevolmente l'albero, il che influisce sulla qualità del frutto. Una corona troppo densa e antivento può diventare un ottimo rifugio per i parassiti e un albero indebolito è facilmente colpito dalle malattie..

Un'albicocca adeguatamente formata e ben curata porterà un raccolto maggiore, che sarà comodo e piacevole da raccogliere.

  1. La formazione della corona inizia immediatamente dopo la semina primaverile. Se la piantina viene piantata in autunno, la potatura viene eseguita in primavera. La procedura viene eseguita prima dell'inizio del flusso di linfa. Le fette sono trattate con pece da giardino.
  2. Una piantina annuale viene coronata ad un'altezza di 70-80 cm Si forma uno stelo di 50 centimetri rimuovendo tutti i germogli in quest'area (in un bambino di due anni). Dalle gemme rimanenti si svilupperanno nuovi germogli durante la stagione..
  3. Per la prossima primavera, devi selezionare 2 potenti germogli in crescita opposti e accorciarli della metà. La potatura viene eseguita sul rene esterno. Questo formerà il livello inferiore. Dopo la potatura, il conduttore centrale dovrebbe essere 60 cm più alto dei rami inferiori.Tutti gli altri rami e germogli vengono tagliati ad anello.
  4. All'inizio della primavera del prossimo anno, la procedura viene ripetuta per formare il secondo livello..

Gli alberi maturi con una corona formata subiscono un diradamento annuale. Fallo in primavera o in autunno. In estate, non è desiderabile rimuovere i rami, l'albero dovrebbe spendere energia non per il recupero dopo la procedura, ma per lo sviluppo.

Video: potatura di una piantina di albicocche in primavera

Faccende autunnali e preparazione per l'inverno

L'autunno è la fase finale della stagione, che ha deliziato prima con la fioritura e poi con la raccolta dei frutti di albicocca della varietà Honey. Ma affinché il prossimo anno abbia lo stesso successo, l'albero deve essere preparato per uno svernamento di successo. Cosa fare dopo che il fogliame è caduto:

  1. Inizia guardando l'albicocca. Rimuovi rami morti o spezzati, frutti mummificati. La potatura sanitaria va eseguita prima che la temperatura scenda sotto gli 8 ° C. Per far guarire le ferite più velocemente, trattale con vernice da giardino..
  2. Quindi, raccogli le foglie dal cerchio del tronco. Se l'albicocca è sana, sentiti libero di inviare i residui raccolti al compost. Da un albero malato, il fogliame dovrà essere bruciato in modo che l'infezione non si diffonda ulteriormente..
  3. Pulire il tronco dalla vecchia corteccia sbucciata, spruzzare la corona e il gambo con una soluzione al 3% di liquido bordolese. Imbiancare accuratamente i rami del livello inferiore e il gambo.

Il lavoro autunnale aiuterà a preparare l'albicocca per l'inverno

Un'albicocca al miele adulto sana sopporta bene le gelate, quindi non è necessario avvolgere lo stelo in modo speciale. Ma il sistema radicale dovrebbe essere coperto con uno strato di pacciame di 15 centimetri..

La piantina ha bisogno di più attenzione. Oltre alle procedure sopra descritte e alla protezione dell'apparato radicale, occorre isolare anche il tronco di un giovane albero per evitare danni da gelo o congelamento del legno. Per questo, utilizzare solo materiali traspiranti: tessuto di rivestimento speciale, collant in nylon, cartone. Se avvolgi il tronco con pellicola di cellophane o feltro per tetti, la corteccia sotto di loro inizierà a strapparsi e sfaldarsi.

Malattie e parassiti

Non importa quanti scienziati-allevatori abbiano combattuto, non è ancora possibile creare una varietà che non sarebbe influenzata da malattie e parassiti. Il miele di albicocca appartiene a quelle varietà che, con la dovuta cura, possono mostrare una buona immunità. Ma sfortunatamente, le statistiche possono essere rovinate da condizioni meteorologiche imprevedibili, ad esempio un forte vento porta facilmente spore di funghi da un giardino vicino.

Monilial legno bruciato

Questa è la forma più comune di moniliosi in primavera. Le fioriture di albicocche si verificano spesso durante periodi di basse temperature e alta umidità (nebbia e pioggia), e questa è la combinazione più favorevole per la diffusione dell'agente eziologico della moniliosi. La malattia è indicata dall'improvviso appassimento dei fiori, i loro splendidi petali bianchi diventano grigi. Attraverso il pistillo del fiore, il fungo penetra nel legno e poi interi rami iniziano a morire. Sembra che le aree colpite siano state esposte a temperature molto elevate.

Importante! Se viene rilevato un problema, è necessario ritagliare immediatamente i rami malati su legno sano ed elaborare i tagli con la pece del giardino.

In una fase avanzata, il trattamento chimico non sarà più vantaggioso. Pertanto, il metodo più efficace per affrontare un'ustione moniliale è la prevenzione:

  • su una gemma di lampone, spruzzare l'albicocca con il 3% di liquido bordolese (300 g di solfato di rame, un po 'di lime e 10 litri di acqua);
  • in caso di pioggia o nebbia intensa - soluzione Topsin-M allo 0,1%, soluzione Skor allo 0,02% o soluzione ossicloruro di rame allo 0,3%. È necessario elaborare le albicocche alla fine della fioritura o immediatamente dopo..

Quando si posa un giardino, seguire lo schema di impianto. Un giardino troppo fitto, una corona diradata al momento sbagliato è un buon ambiente per lo sviluppo della malattia. Non dimenticare di diserbare il cerchio del tronco, imbiancare i tronchi degli alberi, bruciare le foglie cadute e scavare il terreno sotto l'albicocca.

L'ustione moniliale sull'albicocca porta all'essiccazione di germogli e rami

Marciume della frutta sulle albicocche

Il fungo Monilia colpisce non solo fiori e germogli. Anche i frutti soffrono della sua azione fulminea. Le spore del fungo penetrano nella polpa attraverso lievi danni meccanici alla pelle. Ben presto il frutto si ricopre di macchie marroni che ne ricoprono l'intera superficie. La polpa interessata diventa marrone, si ammorbidisce, acquista un caratteristico retrogusto dolciastro-alcolico. Dopo una settimana, sulla superficie si formano piccoli cuscinetti con spore di funghi. I frutti infetti mummificano e cadono o rimangono sui rami. La malattia si diffonde rapidamente da un feto malato a quelli vicini, infettando la maggior parte del raccolto. Le condizioni più favorevoli per lo sviluppo del marciume della frutta sono una combinazione di alta temperatura dell'aria con elevata umidità. Il fungo può essere trasportato dal vento o dagli insetti.

L'uso di prodotti chimici durante questo periodo sarà indesiderabile e persino pericoloso per il raccolto rimanente. Tutto, anche i frutti leggermente colpiti, devono essere rimossi dai rami. La lotta al fungo si effettua a fine ottobre trattando l'albicocca con 3% di liquido bordolese, Cuproxat (25 ml per 5 l di acqua), 5% di Urea o 2-4% di solfato ferroso. È necessario spruzzare non solo l'intero albero, ma anche il terreno sottostante. Le misure preventive vengono eseguite come per le ustioni moniliali.

La putrefazione dei frutti di albicocca si sviluppa rapidamente

Sconfiggi con clasterosporium

Un'altra malattia causata da un'infezione fungina. Le foglie, che vengono prima ricoperte da piccoli punti rosso-marroni, indicano un'infezione. Quindi le parti interessate si asciugano e si sbriciolano. La lama fogliare assume la forma di un setaccio. Per questo motivo, la malattia viene spesso definita punto perforato. Il fungo colpisce anche il legno. I germogli sono coperti da punti screpolati, da cui scorre la resina. Il fungo può svilupparsi anche sui frutti, coprendone la superficie con piccole ferite.

Le misure di controllo includono il trattamento due volte dell'albero con una soluzione al 3% di solfato di rame o liquido bordolese. La spruzzatura è necessaria in primavera, prima che le foglie fioriscano, e in autunno, quando il fogliame cade in massa. Horus aiuterà a far fronte alla malattia nella fase attiva: la soluzione viene preparata da 3 g del farmaco e 10 litri di acqua. La spruzzatura viene eseguita due volte, con un intervallo di 10-12 giorni.

L'eccellente prevenzione della malattia da clasterosporium è la tecnica agricola corretta. Non dimenticare che l'albicocca deve essere diradata nel tempo, ringiovanita e igienizzata. Assicurati di elaborare i tagli con un passo da giardino. Le foglie cadute dovrebbero essere rimosse da sotto l'albero e il cerchio del tronco dovrebbe essere scavato in autunno.

A causa dei numerosi buchi nella foglia, la clasterosporia è chiamata macchia perforata.

Protezione contro gli afidi

Questi piccoli insetti succhiatori si nutrono della linfa del fogliame giovane. Ciò porta al fatto che le foglie iniziano ad arricciarsi e ad asciugarsi. La fotosintesi dell'albero viene interrotta e la sua produttività diminuisce. È difficile notare l'inizio dell'insediamento dell'albicocca da parte di inquilini indesiderati, poiché si nascondono sul retro delle foglie. Pertanto, ispeziona gli alberi più spesso, specialmente quelli giovani..

Gli afidi non tollerano gli odori forti. Piccole colonie di parassiti possono essere trattate con tintura di cipolla o aglio (300 g di materie prime tritate per 10 litri di acqua, lasciare per un giorno). Per combattere una sconfitta massiccia, usa Fufanon o Fitoverm. Se un problema è stato scoperto pochi giorni prima della pulizia, un prodotto biologico di nuova generazione Aktofit aiuterà a risolverlo. Ha un breve periodo di decadimento e i frutti lavorati con esso possono essere consumati dopo due giorni..

La prevenzione degli afidi è semplice:

  • mantenere pulito il cerchio del tronco;
  • combatti le formiche e attira le coccinelle in giardino;
  • staccare la vecchia corteccia in autunno, imbiancare e rimuovere le foglie cadute.

Gli afidi amano i giovani germogli con foglie delicate

Raccolta e conservazione

Raccogliere i dolci frutti maturi di Honey Apricot è un vero piacere. Inizia il processo con tempo asciutto. Scegli l'orario dalle 10 alle 11 nella prima metà della giornata o dopo le 16, quando il caldo della giornata si attenua. Raccogli i frutti a mano e mettili in cassette di legno o plastica con un volume non superiore a 5 litri in modo che le albicocche non si increspino. Adatti per il trasporto sono i frutti raccolti 2–3 giorni prima della piena maturazione.

Non affrettarti a conservare il raccolto di albicocche raccolto, lascia che il frutto si raffreddi un po '

Esistono diversi modi per prolungare la vita di un'albicocca:

  • la conservazione in un seminterrato fresco garantisce la conservazione dell'albicocca per quasi un mese;
  • i frutti rimarranno in frigorifero fino a 2 mesi senza perdita di qualità esterne e gustative;
  • fino a sei mesi le albicocche possono essere conservate congelate, dopo aver lavato, asciugato e tolto le noccioli dalla frutta.

Il raccolto raccolto dovrebbe raffreddarsi leggermente all'ombra prima di riporlo.

Dopo aver gustato tante albicocche fresche della varietà Honey, puoi fare tante meravigliose preparazioni di frutta. Ci sono molte ricette per marmellata o marmellata. E puoi anche sperimentare, perché l'albicocca si sposa bene con mandorle, pesche, prugne e arance. La frutta è adatta anche per la preparazione di prodotti da forno. Una composta rinfrescante con frutta intera disseterà perfettamente la tua sete a tavola di Capodanno. E il succo sano aiuterà i bambini a rafforzare la loro immunità nella stagione fredda..

La combinazione di sapori di vari frutti è un'ottima occasione per un esperimento culinario

Opinioni su Miele di albicocca

La mia Triumph North albicocca cresce da più di 2 anni. Il 4 ° inverno è iniziato, l'ultimo inverno è andato bene, stavo male. Oltre alle albicocche degli Urali meridionali, che ho acquistato da NPO Sad i Ogorod, si tratta di albicocche Golden nectar, Delight, Medovy, Kinigirsky che hanno resistito molto male lo scorso inverno..

Bohdan

http://forum.prihoz.ru/viewtopic.php?t=880&start=945

Sono cresciuto circa 4 anni fa il miele di varietà di albicocche, ordinato da Chelyabinsk. L'ho piantato in autunno: sono sopravvissuto con successo al primo inverno, ma non al secondo, i germogli hanno iniziato a crescere sotto l'innesto, ho dovuto scavare. Ma il problema principale dell'albicocca non è il gelo, ma i frequenti disgeli, quindi abbiamo alcuni problemi nella regione di Kostroma

Kutuzov

http://jediru.net/topic/145801/

Anche l'albicocca "Honey" è una delle varietà resistenti al gelo. L'albero cresce fino a due metri di altezza. Perfetto per la corsia centrale, regala un buon raccolto. Questa varietà tollera bene l'inverno..

Svetik84

http://www.forumdacha.ru/forum/viewtopic.php?t=3428

Sono rimasto molto stupito dalle seguenti varietà di moniliosi: accademico Vavilov; Smeraldo; albicocca nera e miele, li ho tolti.

Andrey B.

http://forum.vinograd.info/archive/index.php?t-1918-p-7.html

Il miele senza pretese di albicocca conquista la simpatia dei giardinieri. Prendersi cura della varietà non è irto di difficoltà speciali, ma i frutti maturi deliziano il gusto e rafforzano la salute. L'albicocca è buona anche nelle preparazioni. Abili casalinghe prepareranno sicuramente molte meravigliose prelibatezze dai frutti di Medovoye che delizieranno non solo i bambini, ma anche gli adulti.

Descrizione della varietà di albicocche Honey resistente al gelo senza pretese

Storia dell'allevamento e descrizione della varietà

Grazie al lavoro degli allevatori russi, l'albicocca può essere coltivata in qualsiasi regione del nostro paese. Quindi, nel giardinaggio della regione di Mosca, l'albicocca della varietà Honey si è diffusa.

L'autore di questa pianta è Kabir Kadyrovich Mullayanov, che negli anni '90. con il metodo di impollinazione libera della varietà Kichiginsky, ha sviluppato un nuovo raccolto di frutta: il miele di albicocca. Il lavoro di selezione è stato svolto presso il South Ural Research Institute of Fruit and Potato Growing.

Le caratteristiche principali della varietà di albicocche al miele includono la maturazione precoce, la fruttificazione precoce, l'alta produttività, la mancanza di pretese per le condizioni di crescita e la cura senza pretese. Questo raccolto di frutta è molto apprezzato dai giardinieri russi per la sua elevata resistenza invernale e una buona immunità a varie malattie fungine e infettive..

Fin dall'antichità l'albicocca è stata meritatamente considerata una delle colture da frutto più utili ed è ampiamente utilizzata nella medicina popolare per rafforzare il sistema immunitario e prevenire varie malattie. I frutti maturi contengono una grande quantità di varie vitamine (A, C, E, PP e gruppo B), minerali (ferro, fosforo, magnesio, potassio, iodio, sodio, ecc.), Tannini, zucchero, vino, limone e mela acido.

Grazie a un complesso vitaminico e minerale così ricco, il miele di albicocca è consigliato per essere consumato per la prevenzione delle malattie della tiroide, la normalizzazione del muscolo cardiaco, l'abbassamento dei livelli di colesterolo, l'aumento dei livelli di emoglobina nel sangue, ecc..

Il miele di albicocca appartiene alle varietà da tavola universali. La frutta può essere consumata sia cruda che utilizzata per la produzione industriale di succhi, composte, marmellate, confetture e confetture. A casa, una deliziosa pastiglia ricca di pectina è a base di albicocca..

Caratteristiche dell'albero e del frutto

Secondo la descrizione della varietà, il miele di albicocca è una pianta da frutto vigorosa e in rapida crescita. L'altezza media di un albero adulto è di 4-5 m, il che complica notevolmente la cura della chioma e causa anche alcune difficoltà durante la raccolta.

La chioma dell'albero è ampia e diffusa, ben formata dalla natura. Tuttavia, per evitarne l'ispessimento, si consiglia di effettuare ogni primavera ed autunno potature antietà e sanitarie della chioma. Secondo gli esperti, tutti i rami danneggiati e indeboliti dovrebbero essere rimossi, i tagli dovrebbero essere trattati con vernice da giardino.

Il tronco dell'albero è massiccio, la corteccia è dipinta di grigio-marrone. A causa del fatto che la corteccia è molto secca e ruvida, con l'età possono apparire crepe di varie larghezze e profondità..

Varietà di albicocche Il miele viene spesso utilizzato non solo per il suo scopo principale (ovvero la coltivazione di un albero da frutto per raccogliere frutti gustosi e sani), ma anche come elemento di progettazione del paesaggio del giardino.

Nonostante il fatto che questa varietà appartenga a piante da frutto decidue, l'albero conserva le sue foglie fino al gelo intenso. La forma del piatto fogliare è a forma di lacrima, leggermente allungata, con bordi frastagliati. Le superfici esterne ed interne della foglia sono dipinte nella stessa tonalità verde intenso. Con l'arrivo dell'autunno, il fogliame cambia colore assumendo un colore più colorato e vivido, la chioma dell'albero diventa rosso-arancio.

Durante il periodo di fioritura l'albicocca è densamente ricoperta da piccoli fiori singoli di colore bianco o rosa chiaro, da cui emana un gradevole aroma fragrante.

Per quanto riguarda le caratteristiche della varietà Medovyi, hanno una bella forma rotonda. Il peso medio di un frutto maturo è di 15 g La buccia è di medio spessore, elastica, facilmente separabile dalla polpa. Al momento della raccolta, il colore della buccia del frutto può variare dal giallo brillante all'arancio chiaro. Allo stesso tempo, la polpa è colorata in un ricco colore giallo, si distingue per una struttura fibrosa granulare.

A giudicare dal nome della varietà, il miele di albicocca ha un sapore dolce, ci sono leggere note di miele.

Vantaggi e svantaggi

Ogni giardiniere esperto sa che prima di piantare una piantina di una pianta da frutto, è necessario studiare attentamente i pro ei contro della varietà selezionata. La varietà Honey ha un gran numero di vantaggi:

  • fruttificazione precoce (il primo raccolto può essere raccolto 3-4 anni dopo aver piantato un albero giovane in un luogo di crescita permanente);
    rispetto ad altre varietà di albicocca, il miele ha una resa elevata (la resa media è di 15-20 kg di frutti utilizzabili);
  • elevata resistenza al gelo, nonché rapido recupero in caso di lieve congelamento della corteccia dei rami;
  • con una corretta organizzazione della conservazione, i frutti raccolti non perdono il loro gusto per un lungo periodo e mantengono la loro presentazione;
  • elevata trasportabilità.

Per avere una comprensione completa della produttività e delle caratteristiche della coltivazione di un albero da frutto, è imperativo familiarizzare con gli svantaggi della varietà. Secondo le recensioni di giardinieri esperti, il miele di albicocca presenta i seguenti svantaggi:

  • autofertilità della varietà (in assenza di varietà impollinatrici l'albero non darà frutti);
  • a causa della crescita elevata, è spesso difficile prendersi cura di un albero adulto e difficoltà nel raccogliere i frutti situati nella parte superiore della chioma.

Video "Perché l'albicocca non dà frutti"

In questo video, un esperto ti dirà come prenderti cura di un'albicocca e perché l'albero smette di dare frutti..

Caratteristiche della varietà di albicocche del miele, descrizione della resa, semina e cura

Fino ad ora, Honey Apricot non è stato incluso nel registro statale degli alberi da frutto della Federazione Russa, nonostante sia stato allevato presso l'istituto scientifico statale sulla base di varietà resistenti al gelo ottenute lì. Il fatto che la pianta non fosse ufficialmente riconosciuta non ha influito sulla sua popolarità tra i giardinieri dilettanti. È una delle poche varietà di albicocche che può sopportare facilmente inverni rigidi..

Storia dell'allevamento della varietà

Nel 1996, l'allevatore Kabir Kadirovich Mullayanov, un dipendente dell'Istituto di ricerca di frutta e verdura e patate degli Urali meridionali, ha offerto ai giardinieri degli Urali e della Russia centrale l'opportunità di coltivare albicocche sui loro appezzamenti. Gli esperimenti per migliorare la varietà Kichiginsky precedentemente allevata sono durati dal 1990, sono stati condotti sulla base della Chelyabinsk State Oil University. Con l'impollinazione incrociata gratuita, la piantina varietale originale ha ricevuto nuove caratteristiche. Così è nata una nuova varietà..

Descrizione della varietà di albicocca resistente al gelo

Un albero maturo raggiunge un'altezza di 5 metri. La corona (4 m di diametro) si diffonde con foglie a forma di goccia di colore verde scuro di medie dimensioni decorate con una frangia di piccole tacche ai bordi. La corteccia dura grigio-marrone con segni di crepe che corrono lungo il tronco sono caratteristiche varietali di una pianta coltivata con corteccia secca e ruvida..

Durante la fioritura, l'albero è disseminato di fiori singoli bianchi e leggermente rosati.

Medovy non differisce per le grandi rese; circa 20 kg possono essere rimossi da un albero per stagione. La varietà ha:

  • elevata resistenza invernale;
  • fruttificazione precoce;
  • resa stabile;
  • senza pretese per le caratteristiche climatiche della regione in crescita;
  • cure minime;
  • immunità alle malattie fungine e infettive.

Una descrizione della varietà di albicocche non sarebbe completa senza menzionare i suoi frutti, che sono di dimensioni maggiori rispetto alle prugne di media grandezza. I frutti maturi contengono vitamine, minerali, tannini, acido malico, citrico e tartarico.

Caratteristiche dei frutti della varietà da tavola di Miele di albicocche:

  • peso - 15 g;
  • pelle elastica, di medio spessore con un leggero bordo;
  • colore - dal giallo brillante all'arancio chiaro;
  • polpa giallo brillante ha una struttura granulosa-fibrosa.

Punteggio di degustazione di frutta - 4,3 su una scala a 5 punti. Il miele di albicocca è adatto per l'inscatolamento.

Vantaggi e svantaggi

Medovoy ha solo due inconvenienti: l'altezza dell'albero, che complica la cura della corona e la raccolta dei frutti dai rami nella parte superiore della corona; per la formazione di un'ovaia, l'albero necessita di impollinazione incrociata naturale con un'altra varietà di albicocca (autosufficiente).

Ci sono aspetti molto più positivi quando si coltiva una varietà di albicocche resistente all'inverno in un clima temperato:

  • l'albero da frutto dà il primo raccolto 3-4 anni dopo la semina;
  • 15-20 kg di albicocche ogni anno;
  • tollera facilmente gelate fino a -40 ° C;
  • buona rigenerazione dopo il congelamento;
  • i frutti vengono conservati a lungo, senza perdere né il gusto né la presentazione;
  • resistente ai danni durante il trasporto.

Per tua informazione: la varietà Kichiginsky è spesso usata come impollinatore.

Caratteristiche dell'albero degli impollinatori

La varietà resistente al gelo Kichiginsky, è diventata la progenitrice del miele ed è un'aggiunta necessaria al giardino per la sua fruttificazione. Non tutti i migliori tratti di questa varietà furono trasmessi al suo discendente Medovoy..

  • anche frutti simmetrici;
  • altezza dell'albero da 3,5 a 5 metri di altezza;
  • la pelle e l'osso si separano facilmente dalla polpa;
  • la resa è stabile (circa 15 kg);
  • la varietà è autofertile.

Le differenze risiedono nell'assenza di un'eccessiva ramificazione della chioma e in un successivo periodo di maturazione dei frutti.

Attenzione! Kichiginsky funge da impollinatore per molte varietà di albicocche della selezione degli Urali.

Caratteristiche di semina e cura

Più giovane è la piantina, più velocemente si adatta alle nuove condizioni, in particolare il suolo, la temperatura dell'aria. Giardinieri esperti consigliano di prendere un bambino di un anno. Una piantina cresciuta da un seme tollererà ancora meglio l'adattamento. Prima di piantare una giovane pianta con un apparato radicale aperto, la sua crescita può essere stimolata con "Kornevin", "Epin", "Heteroauxin". Il sistema di root è immerso in una di queste soluzioni per 12-24 ore.

Quando si piantano più alberi, la distanza tra le piantine adiacenti dovrebbe essere di 3 me tra le file di 5 metri. La semina è meglio farlo all'inizio della primavera e i fori per le piantine dovrebbero essere preparati in autunno. Ciascuno di essi misura 80 cm 3. Sul fondo della fossa è disposto uno strato di drenaggio di 20 cm: pietrisco, mattoni rotti, ciottoli grossolani o ghiaia.

Il terreno selezionato dalla fossa viene arricchito con cenere, torba, humus, cenere e fertilizzante perfosfato, dopodiché ritorna nella fossa con un faro preinstallato al suo interno - un palo che sovrasta la superficie. Le radici non dovrebbero essere a diretto contatto con lo strato ricco di minerali; dovrebbero essere separate da un cuscino dal normale terreno del giardino..

La profondità di impianto dipende dalla lunghezza del sistema radicale. Il colletto della radice non è sepolto, dovrebbe essere in superficie. Attorno alla piantina viene realizzato un fossato, simile a quello di drenaggio. È necessario per distribuire l'acqua direttamente nel raggio del sistema radicale. Dopo abbondanti annaffiature, l'albero va legato alla guida verticale.

Potatura albicocca

I vecchi rami dell'albero vengono potati una volta ogni 5 anni. Ma la potatura è necessaria anche per la formazione della corona. La prima potatura viene effettuata subito dopo la messa a dimora della piantina, si accorcia a 70-80 cm, ciò contribuisce alla formazione dei rami scheletrici della pianta. Entro la metà dell'estate cresceranno di circa 70 cm, devono essere pizzicati, il che sarà un segnale per la formazione di rami del livello successivo.

I rami che crescono in modo errato devono essere tagliati. Questi includono quelli il cui angolo rispetto al tronco è inferiore a 50 °. I tiri appariranno dallo stambic nel sito di taglio. Solo uno di loro dovrebbe essere lasciato, il più forte. Sui rami di 2-3 anni si formano speroni fruttiferi. I rami che hanno cessato di dare frutti vengono rimossi nella fase di una potatura pianificata di 5 anni.

Malattie e parassiti

Citosporosi. Nonostante l'elevata immunità alle infezioni fungine, Honey Apricot può infettare questo tipo di fungo. La citosporosi si manifesta con protuberanze sulla corteccia. Puoi impedire che si diffonda se elimini i vecchi rami in tempo. La probabilità è piccola, ma tuttavia la necrosi batterica, come qualsiasi tumore canceroso, può distruggere una varietà di albicocca resistente all'inverno. In una fase iniziale, si manifesta come macchie di ustione sulla corteccia. Un po 'più tardi, si formano ulcere, da cui trasuda la gomma.

La malattia colpisce tutti i tessuti dell'albero, muore gradualmente. Se i primi segni della malattia compaiono sui rami e non sul tronco, l'albero può essere salvato.

L'ustione monile è una conseguenza dell'esposizione al freddo e all'umidità sulle riprese durante la fioritura. Alcuni rami muoiono, le foglie in fiore diventano marroni e si seccano. Se le ovaie compaiono sulla pianta, le conseguenze del danno possono manifestarsi durante la fruttificazione sotto forma di marciume sui frutti..

I parassiti di prugne e albicocche sono gli stessi: afidi, falene, lombrichi. Questa è la ragione principale per piantare questi alberi da frutto il più distanti possibile. Quando si pianta il miele di albicocca, non è più necessario aver paura delle lesioni da malattie infettive o funghi, ma dagli insetti.

Chi Siamo

Quanto tempo ci vuole dalla semina dei semi di pelargonium alla fioritura? È noto che le piante da fiore di pelargonium cresciute dai semi di solito fioriscono sei mesi dopo la semina - più precisamente, in media ci vogliono dai cinque ai sei mesi..