Che tipo di cure ha bisogno un'agave a casa? Caratteristiche di trapianto, potatura e altre sfumature

Centennial (aka albero di aloe) è un arbusto sempreverde particolarmente apprezzato per le sue proprietà medicinali. Per sfruttare tutti i benefici di questa pianta utile, è necessario sapere come coltivare e prendersi cura di un'agave e come affrontare con successo le sue malattie a casa..

Come prendersi cura dell'albero di aloe a casa?

L'aloe degli alberi è abbastanza poco impegnativo da curare. Eppure, per far crescere correttamente un'agave, devi conoscere alcune delle caratteristiche di prendertene cura a casa..

Illuminazione

Non dimenticare che l'agave proviene dall'Africa, quindi ha bisogno di una luce solare intensa. Il posto migliore per una pianta è un davanzale vicino a una finestra esposta a sud. Una quantità sufficiente di sole durante la stagione di crescita attiva avrà il miglior effetto sull'agave: gli steli saranno forti con foglie verdi ricche.

Se in inverno, durante il periodo di ibernazione, l'aloe riceveva poca luce, allora con l'inizio delle luminose giornate di sole dovrebbe essere ombreggiata per la prima volta. Un improvviso cambiamento di scenario può danneggiare la pianta.

Quanto spesso e cosa annaffiare?

Dovresti fare attenzione con l'irrigazione: l'umidità in eccesso ha un effetto negativo sull'agave. Porta alla sua decomposizione o addirittura alla morte.

  • Durante il periodo attivo di crescita in estate e in primavera, l'irrigazione viene effettuata abbondantemente, in modo che l'intero substrato nel vaso possa essere saturo di umidità. Il liquido in eccesso viene lasciato scolare nella padella, quindi viene svuotato.
  • La successiva irrigazione viene eseguita solo dopo l'essiccazione finale dello strato superiore del terreno.
  • In autunno e in inverno, la frequenza di irrigazione è 1 volta al mese.

Per l'irrigazione utilizzare acqua a temperatura ambiente, preventivamente stabilizzata per 10 ore.

Temperatura

Il centenario è abbastanza modesto per le condizioni di temperatura, si sente bene sia al caldo che al fresco. La temperatura più confortevole per lui è compresa tra 20 e 24 ° C (durante la crescita attiva) e nella regione di 15 ° C (durante l'ibernazione).

Composizione del suolo

Puoi preparare tu stesso il substrato nutritivo per l'agave. Per fare questo, è necessario mescolare sabbia grossolana, terreno frondoso, humus e zolla in un rapporto di 1: 1: 1: 2. Aggiungere una manciata di carbone alla composizione e, quando si pianta una pianta, fornire un buon drenaggio da mattoni rotti o argilla espansa.

Puoi anche acquistare terreno pronto per piante grasse. Assicurati che contenga la stessa sabbia, foglie e terreno erboso.

Pot

Solo la dimensione del vaso è importante per l'età, la forma può essere qualsiasi. La pianta ha un apparato radicale piuttosto potente, la mancanza di spazio influenzerà immediatamente l'aspetto della pianta:

  • le foglie inizieranno ad asciugarsi;
  • gli steli si piegano.

È molto importante che sul fondo della pentola siano presenti grandi fori per drenare l'acqua in eccesso. Una delle condizioni principali per il normale sviluppo dell'aloe è una buona aerazione delle radici..

Come nutrirsi?

L'aloe agave viene nutrita solo nella fase di crescita attiva (periodo dalla primavera alla metà dell'autunno) una volta ogni 3 settimane in terreno umido. In questo caso vengono utilizzati fertilizzanti complessi o fertilizzanti per cactus e piante grasse. Le piante trapiantate nel primo mese non necessitano di alimentazione aggiuntiva.

I fertilizzanti organici sono controindicati per l'agave, da cui le foglie della pianta si gonfiano in modo innaturale.

Cura delle radici

La cura delle radici si riduce a 2 semplici regole:

  • in inverno, la pianta viene annaffiata meno spesso, poiché annaffiature frequenti e alta umidità portano al marciume radicale;
  • durante il trapianto, il sistema radicale viene pulito, rimuovendo accuratamente tutte le radici marce, danneggiate o vecchie.

Potatura

Per preservare l'aspetto decorativo della pianta e per ringiovanirla, viene eseguita la potatura formativa, in cui vengono tagliati i germogli laterali e le cime. Le parti tagliate possono essere utilizzate sia per il successivo innesto che per scopi medicinali. Leggi le proprietà medicinali dell'aloe, le controindicazioni e l'uso qui.

Se la pianta ha perso completamente il suo aspetto decorativo, è estremamente difficile metterla in ordine. In questo caso, è più facile semplicemente radicare nuovamente l'agave e farla crescere di nuovo. Poco prima di piantare, assicurati di lasciare asciugare le talee tenendole all'aperto per una settimana..

Trasferimento

Devi piantare una pianta in casi come:

  • l'aloe ha perso il suo antico aspetto decorativo;
  • molti germogli si sono formati intorno alla pianta principale;
  • c'è poco spazio per l'apparato radicale in un vecchio vaso;
  • le radici delle piante iniziano a marcire.

Il trapianto può essere eseguito con o senza radice.

Come trapiantare per radice?

La composizione del nuovo terreno dovrebbe essere il più vicino possibile a quella precedente..

  1. Pochi giorni prima della procedura di trapianto, la pianta viene annaffiata. In questo modo sarà più facile rimuoverlo dalla pentola..
  2. Tieni il centenario alla base con una mano, con l'altra tieni il vaso di fiori. Dopo che il vaso è stato capovolto, rimuovendo il sistema di radici da esso con un pezzo di terra.
  3. La pianta è disposta su una superficie orizzontale, le radici vengono liberate dal terreno. Eventuali radici secche, marce o vecchie vengono rimosse.
  4. Uno strato di ghiaia o argilla espansa viene steso in un nuovo contenitore, il drenaggio viene cosparso di sabbia sulla parte superiore. Successivamente, il terreno viene versato nella pentola, in cui sono posizionate le radici della pianta. È importante assicurarsi che il substrato non cada nelle prese di agave..
  5. Il terreno è leggermente compattato, le foglie vengono leggermente pulite con una spugna umida. L'irrigazione della pianta viene eseguita non prima di un giorno.

Niente radici

Nel caso di un trapianto senza radice, lo schema delle azioni è il seguente.

  1. Il processo viene tagliato senza una radice, che viene posta in frigorifero per 6-7 ore. Non appena si forma una crosta nel sito di taglio, il processo può essere trapiantato.
  2. Il terreno per il trapianto dovrebbe essere esattamente lo stesso di prima. È meglio scegliere una pentola di ceramica, la dimensione è piccola - circa come un secchio di maionese.
  3. La semina viene eseguita così com'è con la radice, quindi lo strato di terreno viene pigiato e annaffiato.
  4. Dopo che il terreno si è asciugato, viene aggiunto uno strato di terra asciutta.

Come prepararsi per l'inverno?

Affinché la pianta sopravviva con successo all'inverno, è necessario attenersi ad alcuni semplici consigli..

  • In inverno, posizionare la pentola di agave in un luogo fresco e luminoso (le verande scarsamente riscaldate funzionano bene).
  • La temperatura ottimale per lo svernamento è di 15-17 ° С, in generale la temperatura nella stanza non dovrebbe scendere sotto i 10 ° С.
  • Durante la stagione fredda, la pianta non può essere trapiantata, inoltre non ha bisogno di alimentazione.
  • L'irrigazione viene effettuata raramente, non più di una volta al mese, solo con acqua bollita e leggermente calda.
  • Il centenario ha bisogno di un lungo periodo di illuminazione - almeno 15 ore. Per fornire la giusta quantità di luce in inverno, installa un phytolamp accanto a.

Malattie e parassiti

Inoltre, viene spiegato i motivi di alcuni problemi con il fiore, in particolare il motivo per cui le punte delle foglie si asciugano su di esso. Ecco alcuni esempi comuni.

  • Le punte delle foglie si seccano. Un chiaro segno che è ora di trapiantare la pianta. L'apparato radicale non ha un posto dove svilupparsi, il terreno è esaurito e non ci sono più nutrienti al suo interno.
  • Marciume radicale. La malattia è provocata da eccessive annaffiature e basse temperature, mentre la crescita della pianta è ritardata, il fusto si asciuga. Per il trattamento, le radici marce vengono accuratamente rimosse, le rimanenti vengono cosparse di zolfo e carbone. Successivamente, la pianta deve essere trapiantata in un terreno con un alto contenuto di sabbia..
  • Ingiallimento dell'aloe. Sia l'irrigazione eccessiva che un'acuta mancanza di umidità possono provocare un problema. Inoltre, il terreno troppo pesante o denso porta all'ingiallimento. Per eliminare il problema, l'agave viene trapiantata in terreno sciolto e vengono seguite le raccomandazioni per l'irrigazione..
  • Acaro di ragno. La presenza di questo parassita è indicata dalla comparsa di una ragnatela sulle foglie, da un cambiamento del colore del gambo in giallo e poi in rosso. Devi combattere il segno di spunta con acaricidi, la tintura all'aglio li completerà.
  • Scudo. Aspira i succhi di aloe, provoca lo sviluppo di muffe e funghi. Per il trattamento, l'agave viene spruzzata con preparati insetticidi. La procedura di trattamento viene eseguita più volte a intervalli settimanali..

Non c'è niente di difficile nel coltivare un'agave. La cosa più importante nel processo è fornire alla pianta il posto giusto per la crescita, osservare il regime di irrigazione e le regole per prendersi cura dell'aloe in inverno.

Se trovi un errore, seleziona una parte di testo e premi Ctrl + Invio.

Come prendersi cura adeguatamente dell'aloe a casa

L'aloe, o agave, è una pianta d'appartamento popolare con proprietà medicinali. Il suo succo è tradizionalmente utilizzato per raffreddori, malattie della pelle, malattie del sistema genito-urinario. Una caratteristica distintiva dell'agave è la sua senza pretese: prendersi cura dell'aloe a casa non richiede molto sforzo. In natura ci sono più di 500 specie di piante, ma solo alcune di esse vengono allevate in appartamento: ad albero, spinose (o tozze), variegate e aloe vera. Devi sapere come prenderti cura adeguatamente di questa pianta.

Dove mettere l'aloe

Affinché la pianta non abbia un colore pallido, non si allunghi e non acquisisca una forma brutta, dovresti evitare il lato nord dell'appartamento. L'opzione migliore sono i lati soleggiati sud, sud-est e sud-ovest, dove c'è più luce. Qui l'aloe si sentirà bene e non perderà il suo effetto decorativo..

Le condizioni di detenzione non possono essere cambiate drasticamente. Se la pianta cresce all'ombra, deve adattarsi gradualmente alla luce. Altrimenti, le foglie possono ingiallire a causa dello stress. Pertanto, metti l'aloe in piena luce da mezz'ora a un'ora, aumentando gradualmente la durata.

In estate e in primavera i periodi caldi, balconi e logge sono una buona opzione. È pericoloso se la pianta è all'aperto ed è allagata da piogge frequenti. Le radici dovute al ristagno idrico possono marcire e la pianta morirà.

L'inverno per la maggior parte delle piante grasse, inclusa l'aloe, è un periodo di ibernazione. Si consiglia una stanza fresca con una temperatura di 13-15 ° C. Ma in assenza di ciò, andrà la solita temperatura ambiente. Se il livello di luce nella stanza è basso, utilizzare la luce aggiuntiva della lampada.

Evita zone di correnti d'aria.

Se credi ai segni, allora l'aloe è un simbolo d'amore, il che significa che è adatto per una camera da letto..

Selezioniamo il piatto

La prima cosa a cui prestare attenzione è il materiale con cui è realizzato il vaso. Molto spesso è plastica o argilla. Il primo è economico e leggero, ma la sua incapacità di far passare l'aria può essere dannosa per il sistema radicale. Quindi la pentola deve essere di terra.

La forma non ha importanza, ma la dimensione e il diametro devono essere selezionati in base al volume delle radici e all'altezza della pianta. Ad esempio, prendersi cura dell'aloe spinosa indoor richiede una ciotola poco profonda di grande diametro, poiché questa succulenta (le cosiddette piante che hanno tessuti speciali per l'accumulo di acqua) ha un apparato radicale superficiale e un'aloe simile ad un albero alto (la pianta raggiunge un metro di altezza) ha bisogno di un vaso profondo.

La cura adeguata dell'aloe richiede uno o più fori con un diametro di 1-1,5 cm nel contenitore, attraverso i quali lascerà l'umidità in eccesso. Prima di piantare, i vecchi vasi devono essere lavati accuratamente con acqua e sapone e anche i vasi di terracotta devono essere calcinati nel forno per uccidere i microrganismi dannosi.

Requisiti per il substrato e l'alimentazione

Un'altra caratteristica della cura dell'aloe è la scelta del terreno. La pianta è adatta per un terreno nutriente e sciolto che fa bene all'aria e all'umidità. Puoi acquistare un terreno speciale per piante grasse in un negozio di fiori o puoi prepararlo da solo. Per fare questo, hai bisogno di 2 parti di tappeto erboso con l'aggiunta di argilla, 1 parte di terreno frondoso e 1 parte di sabbia grossolana. Mattoni rotti, conchiglie o perlite possono essere utilizzati per aumentare la scioltezza. Quando si pianta in casa, è necessario versare uno strato di drenaggio spesso 3-4 cm sul fondo della pentola.

Da marzo a settembre, devi prenderti cura dell'aloe a casa con particolare attenzione: in questo momento, il fiore sta crescendo attivamente, quindi richiede sostanze nutritive e minerali. È necessario nutrire regolarmente la pianta con miscele complesse contenenti fosforo e potassio. In inverno, non è necessario fertilizzarlo. La medicazione superiore viene applicata 2 volte al mese secondo le raccomandazioni indicate sulla confezione. In questo caso, è necessario osservare una serie di regole:

  • non puoi concimare una succulenta immediatamente dopo il trapianto, poiché durante questo periodo è particolarmente vulnerabile;
  • prima di nutrirsi, la pianta deve essere annaffiata;
  • un fiore piantato in un substrato speciale non è raccomandato per essere nutrito per 10 mesi, perché una concentrazione eccessivamente alta di sostanze nutritive può danneggiarlo;
  • il condimento superiore è meglio versarlo in una padella o in terra bagnata, evitando che cada su foglie e steli.

Come trapiantare una pianta

Il trapianto di aloe è un evento importante. Il fatto è che nel tempo le sostanze nutritive nel substrato rimangono sempre meno, il terreno si impoverisce, diventa leggero come la polvere e dopo l'irrigazione viene preso da una crosta. In questo caso, è inutile nutrire la succulenta, poiché i fertilizzanti non possono non reintegrare la componente umica del terreno. Solo una sostituzione completa del supporto aiuterà a risolvere il problema. Un giovane fiore dovrebbe essere trapiantato una volta all'anno, dopo che la pianta ha raggiunto i 3 anni, meno spesso, una volta ogni 3-4 anni. Il trapianto prevede 6 fasi:

  1. Prima l'aloe va annaffiata abbondantemente: questo permetterà di estrarre le radici insieme al terreno senza danneggiarle.
  2. Preparare la pentola. Dovrebbe essere 1/4 più grande del precedente. Il drenaggio viene versato sul fondo dei piatti, quindi - fino a metà - terreno.
  3. Il contenitore con la pianta viene posto su un lato, l'aloe viene accuratamente rimossa da esso, la radice viene liberata dalle zolle di terra. È importante evitare danni: lasciare che parte del vecchio substrato rimanga sulle radici.
  4. La succulenta viene posta in una nuova pentola, le sue radici vengono raddrizzate. In questo caso, dovrebbero essere a una distanza di 3-3,5 cm dalle pareti, ma non toccarle.
  5. Dall'alto, le radici sono coperte di terra in modo che il colletto della radice sia approfondito allo stesso livello di prima. Il terreno dovrebbe essere pressato un po '.
  6. La pianta trapiantata viene annaffiata e posta in un luogo ombreggiato per diversi giorni. Per tutto questo tempo non è necessario idratarlo e spruzzarlo.

Illuminazione, temperatura

In natura, la succulenta cresce in zone dal clima caldo e secco: in Africa, in Madagascar, nella penisola arabica. Questo deve essere preso in considerazione quando si fornisce la cura dell'aloe a casa. È meglio coltivare un fiore in una casa a una temperatura compresa tra 22 e 26 ° C, può essere tranquillamente posizionato su un davanzale dal lato sud o est.

Il sole è la fonte di vita per l'aloe, che ne determina il tasso di crescita e l'aspetto. Ad esempio, le foglie dell'aloe a tenda, che cresce in un luogo ben illuminato, hanno un colore verde scuro brillante o addirittura marrone. Essendo in un angolo buio, la pianta diventa verde chiaro e non fiorisce mai. Allo stesso tempo, anche un eccesso di sole non gioverà alla succulenta: i raggi diretti possono provocare ustioni nella pianta..

Affinché il tronco dell'aloe sia forte, e le foglie siano grandi e luminose, è utile portarlo fuori sul balcone, senza dimenticare però di ripararlo dal vento e dalla pioggia.

Irrigazione e irrorazione

Quando si fornisce la cura dell'aloe vera, è importante organizzare un'irrigazione adeguata. Innaffia la pianta mentre il terreno si asciuga - 1-2 volte a settimana. Allo stesso tempo, l'umidità in eccesso è distruttiva per lui. È particolarmente pericoloso nella stagione fredda: il trabocco in combinazione con la bassa temperatura porta alla decomposizione delle radici e alla morte del fiore.

Per l'irrigazione, è meglio usare acqua stabilizzata o bollita, poiché nell'acqua del rubinetto c'è molto cloro dannoso per le piante. La temperatura dipende dalla stagione: in inverno e in autunno dovrebbe essere 7 ° C sopra la temperatura ambiente, in primavera e in estate l'intervallo consentito è da 20 a 33 ° C.

L'irrigazione di una pianta d'appartamento può essere eseguita sia dall'alto che dal basso. Quando si innaffia in alto, viene utilizzato un annaffiatoio, un flusso d'acqua viene diretto alla radice. In nessun caso dovrebbe essere consentito di colpire la presa. In fondo, il liquido viene versato nella padella e la pianta stessa prende tutta l'umidità necessaria. Questo tipo di irrigazione è considerato preferibile. Per stimolare una rapida crescita, si consiglia di aggiungere all'acqua un po 'di succo concentrato della succulenta stessa..

Il fiore non ha bisogno di essere spruzzato spesso e alcune specie, ad esempio l'aloe vera, non ne hanno affatto bisogno a casa..

Condizioni stagionali per coltivare una pianta

Molti coltivatori di fiori alle prime armi non sanno come prendersi cura dell'aloe a casa in inverno e continuano a svolgere le stesse attività dell'estate, ma questo è sbagliato. Nel periodo primavera-estate, l'agave cresce attivamente, compaiono nuove foglie. Nell'aloe variegata e simile ad un albero, crescono da 5 a 7 all'anno, nell'aloe tozza - da 6 a 10. In questo momento, è importante concimare regolarmente il fiore, fornirgli acqua e luce sufficienti.

In inverno, l'aloe va a dormire, la sua crescita rallenta. L'irrigazione della pianta durante questo periodo è necessaria non più di una volta ogni 25-30 giorni. Se cresce su un davanzale, non è necessaria un'illuminazione aggiuntiva, se in un luogo ombreggiato, è meglio accendere un phytolamp per questo. Se possibile, il fiore dovrebbe essere portato su una veranda o balcone riscaldato, dove la temperatura dell'aria non supera i 13 ° C; in un tale ambiente, si sentirà a suo agio. La temperatura minima che l'aloe può tollerare è di 10 ° C.

Potatura dell'aloe

Cosa si può potare dall'aloe:

  • foglie ingiallite, appassite, brutte e malate;
  • le migliori foglie succose e sane per un ulteriore utilizzo delle proprietà medicinali nella medicina tradizionale;
  • radici;
  • cime;
  • processi alla base delle radici (bambini);
  • talee.

Potatura sanitaria

La potatura sanitaria è necessaria per liberare l'aloe da germogli e foglie con macchie, infezioni, segni di malattia.

La procedura è piuttosto semplice.

Disinfetta un coltello o un potatore (per piante vecchie e dure). È possibile disinfettare lo strumento riscaldandolo o utilizzando i seguenti mezzi liquidi:

  • soluzione di permanganato di potassio;
  • candeggina domestica con cloro;
  • - alcool o vodka;
  • - cherosene.

Guarda attentamente la pianta per eventuali foglie difettose. Tagliatele con cura per evitare di danneggiare il gambo e altre foglie..

Se la pianta è cresciuta molto, forma la forma desiderata rimuovendo foglie e talee non necessarie.

Potatura per la riproduzione

Il modo più semplice per propagare l'aloe è con i bambini. Per fare questo, è più facile rimuovere completamente l'aloe dalla pentola e separare i processi alla base delle radici dalla pianta madre, usando un coltello affilato se necessario..

Un processo simile durante la raccolta delle piantine, le piccole piante vengono separate l'una dall'altra a mano se c'è stata una semina densa.

Un altro buon modo per propagare l'aloe è per talea: germogli sullo stelo. Si staccano dalla pianta adulta manualmente o mediante un taglio netto alla base..

Potatura per preparazione di farmaci

All'età di tre anni, la composizione chimica dell'aloe è al massimo ricca di sostanze curative e la pianta è adatta per la preparazione di medicinali. Per la potatura, le foglie lisce grandi inferiori vengono selezionate senza danni, macchie e malattie. Sono accuratamente tagliati con un coltello disinfettato alla base. L'importante è non danneggiare la corona e il gambo dell'aloe.

Le foglie vanno conservate in frigorifero per 10 giorni per avviare i processi necessari per ottenere il medicinale. Maggiori informazioni sulla preparazione e l'uso di formulazioni medicinali qui.

Potatura della radice di aloe

Le radici vengono tagliate durante il trapianto della pianta, se necessario, o per eliminare l'aloe da infezioni fungine e batteriche e marciume. Per questo, l'aloe viene completamente rimossa dalla pentola. Con una mano teniamo la pianta alla base e con l'altra capovolgiamo il vaso. Un'altra persona potrebbe aver bisogno di aiuto se il vaso è grande.

Il terreno è completamente separato dalle radici. Le radici in eccesso, secche, marce e malate vengono tagliate con un coltello o con le forbici. Esamina attentamente, se hai infezioni, dovresti trattare la pentola con una soluzione di cloro (candeggina) e le radici con polvere di carbone.

Se non ci sono malattie e le radici non necessarie e troppo lunghe vengono tagliate, non è necessaria un'ulteriore elaborazione.

Dopo aver trapiantato la pianta, non innaffiarla per 2-3 giorni in modo che i tagli guariscano.

Come far fiorire un'agave a casa

È generalmente accettato che l'aloe fiorisca solo una volta ogni cento anni, quindi la gente lo chiamava agave. Ma questo non è altro che un mito. La fioritura può essere raggiunta anche in un appartamento, l'importante è organizzare adeguatamente la cura della pianta a casa, creando un ambiente per esso vicino al naturale.

Durante i primi 3 anni, non dovresti aspettare la fioritura dell'aloe. Dopo aver raggiunto i tre anni, la succulenta deve essere trapiantata in primavera e in autunno, quando smette di crescere massa verde, iniziare a prepararsi per lo svernamento: fornire retroilluminazione per 12-15 ore e aria secca con una temperatura fino a 13 ° C. Se tutte le condizioni necessarie sono soddisfatte, l'aloe fiorirà in inverno..

Durante questo periodo la pianta rilascia una freccia lunga 40-50 cm, al termine della quale si forma una pannocchia da tante future gemme, gialle, arancioni o rosse, a seconda della specie. Assomigliano a campane allungate nella loro forma. A poco a poco, i boccioli si aprono, ma non tutti in una volta, ma a loro volta, dal basso verso l'alto, e quando quelli superiori fioriscono, quelli inferiori già svaniscono. In questo momento, il vaso succulento non può essere spostato o riorganizzato in un altro luogo. La pianta fiorisce per 6 mesi. Dopodiché, devi tagliare con cura lo stelo in modo che non dreni l'aloe.

Cura dell'agave all'aloe

La pianta erbacea perenne aloe (Aloe) è un membro della famiglia delle Liliaceae, questo genere riunisce circa 260 specie. La pianta proviene dall'Africa, o meglio, dalle sue regioni più aride. Il fatto è che l'aloe è altamente resistente alla siccità..

Caratteristiche dell'aloe

I piatti di foglie di aloe che compongono la rosetta crescono dalla radice, molto spesso sono carnosi. Ci sono specie che hanno spine sul fogliame e ci sono quelle che non lo fanno. In alcune specie è presente un rivestimento ceroso sulla superficie del fogliame. Durante la fioritura, il cespuglio è decorato con fiori di colore rosso, giallo o arancione. La forma dell'infiorescenza, a seconda della specie, può essere racemosa o paniculata, il più delle volte i fiori sono campanulati o tubolari.

Alcune specie hanno proprietà medicinali, quindi vengono utilizzate nella medicina alternativa. Il succo di aloe aiuta a guarire rapidamente ascessi e ustioni. Viene anche utilizzato per realizzare maschere per le sue proprietà rigeneranti e ringiovanenti. Il fogliame viene utilizzato per ottenere una sostanza che ha un effetto lassativo. Nella cultura, non vengono coltivati ​​solo molti tipi di aloe, ma anche varietà.

Breve descrizione della coltivazione

  1. Fioritura. L'aloe viene coltivata come pianta ornamentale a foglia e medicinale.
  2. Illuminazione. Ha bisogno di una luce solare più intensa. A volte in inverno si consiglia di evidenziare il cespuglio.
  3. Condizioni di temperatura. Durante il periodo primaverile ed estivo, il fiore cresce bene a temperatura ambiente normale. In inverno, la stanza non dovrebbe essere più calda di 14 gradi.
  4. Irrigazione. Durante la stagione di crescita, il substrato nel vaso viene inumidito immediatamente dopo che lo strato superiore si asciuga. Nei mesi invernali, l'irrigazione viene effettuata meno spesso, o meglio, due giorni dopo che la superficie della miscela di terreno si asciuga. Durante l'irrigazione, assicurarsi che nessun liquido penetri nell'uscita delle foglie.
  5. Umidità dell'aria. L'aloe cresce normalmente quando l'umidità dell'aria è tipica dei locali residenziali..
  6. Fertilizzante. La medicazione superiore viene eseguita dalla seconda metà della primavera alle prime settimane autunnali, una volta ogni 4 settimane, per questo vengono utilizzati fertilizzanti minerali.
  7. Periodo di riposo. Inizia nella seconda metà e finisce in piena primavera..
  8. Trasferimento. I cespugli vengono trapiantati all'inizio della stagione di crescita, i giovani cespugli vengono sottoposti a questa procedura una volta ogni due anni e quelli più vecchi - una volta ogni 4 anni.
  9. Miscela di terreno. Terreno frondoso e erboso e anche sabbia (1: 2: 1).
  10. Riproduzione. Germogli di radice e metodo di semina.
  11. Insetti nocivi. Afidi, cocciniglie, cocciniglie e acari.
  12. Malattie. Una pianta può ammalarsi solo se non viene adeguatamente curata. Molto spesso soffre di marciume, che appare dall'irrigazione eccessiva..
  13. Proprietà. Alcuni tipi di aloe si distinguono per proprietà curative. Hanno proprietà antinfiammatorie, immunostimolanti, cicatrizzanti, antibatteriche, rigeneranti e altre proprietà..

Cura dell'aloe vera a casa

Illuminazione

L'aloe è una pianta che ama la luce, quindi è meglio coltivarla a casa su una finestra a sud, mentre non ha paura della luce solare diretta. Un cespuglio che è rimasto a lungo in ombra si è gradualmente abituato ai raggi luminosi del sole. In inverno, il cespuglio a volte necessita di illuminazione aggiuntiva, per questo è possibile utilizzare lampade fluorescenti.

Regime di temperatura

In estate, l'aloe si sviluppa e cresce entro limiti normali a temperatura ambiente normale. Nella stagione calda, può essere spostato all'aria aperta, mentre viene scelto un luogo protetto dalle precipitazioni. Se in estate non sposti la pianta all'esterno, si consiglia di ventilare sistematicamente la stanza in cui si trova. In inverno, l'aloe ha un periodo di dormienza, a questo proposito, si consiglia di riorganizzarla in un luogo fresco (non più caldo di 14 gradi). Se la stanza è più calda, il cespuglio può iniziare ad allungarsi attivamente, poiché in inverno il sole non può dargli la quantità di luce richiesta.

Irrigazione

Durante la stagione di crescita, l'irrigazione dell'aloe viene effettuata immediatamente dopo che la superficie della miscela di terreno nella pentola si asciuga. In inverno, l'irrigazione dovrebbe essere più rara, tuttavia, il coma di terra non dovrebbe essere lasciato asciugare. Mentre si inumidisce il substrato, assicurarsi che il liquido non penetri nell'uscita della foglia, perché questo può portare alla decomposizione del tronco, e questo a sua volta può distruggere il cespuglio.

Umidità dell'aria

Un tale fiore cresce e si sviluppa normalmente a qualsiasi umidità..

fioritura

Affinché l'aloe fiorisca, ha bisogno di un periodo di riposo, che è possibile solo con una lunga giornata di luce e freschezza. È abbastanza difficile fornire a una pianta tali condizioni quando cresce in un appartamento, a questo proposito, la sua fioritura può essere vista estremamente raramente.

Fertilizzante

La medicazione superiore viene eseguita dalla seconda metà della primavera all'inizio dell'autunno con una frequenza di 1 volta in 4 settimane. Quando il cespuglio è a riposo, non è necessario applicare fertilizzante alla miscela di terreno..

Trapianto di aloe

Un substrato adatto per la coltivazione dell'aloe dovrebbe essere costituito da zolle e terreno deciduo e anche sabbia (2: 1: 1). Affinché la miscela di terreno sia più sciolta, viene mescolata con una piccola quantità di carbone e piccoli pezzi di mattoni. Un trapianto viene eseguito solo se necessario, di regola, i giovani cespugli vengono sottoposti a questa procedura una volta ogni due anni e quelli più vecchi - una volta ogni 4 anni.

Metodi di riproduzione

Riproduzione dei semi

L'aloe può essere coltivata dai semi abbastanza facilmente. Per cominciare, viene creato un buon strato di drenaggio sul fondo del contenitore, quindi viene riempito con una miscela di sabbia e vengono seminati i semi. La semina viene effettuata nell'ultimo inverno o nelle prime settimane primaverili. Le colture sono provviste di irrigazione e ventilazione regolari. Proteggili dalla luce solare diretta, mentre la temperatura dell'aria dovrebbe essere intorno ai 20 gradi. La raccolta delle piantine apparse in contenitori individuali viene effettuata all'età di 30 giorni. Trascorsi 3 mesi dal trapianto, la pianta dovrà immergersi nuovamente in contenitori più grandi, dopodiché viene fornita la stessa cura dei cespugli adulti..

Come propagarsi per germogli

Per la propagazione dell'aloe per germogli, utilizzare la stessa miscela di terreno utilizzata per la semina. In primavera o nelle prime settimane estive, separa i giovani germogli che crescono dalle radici dal cespuglio genitore, dopodiché vengono piantati in un singolo contenitore. Dopo che il cespuglio ha messo radici e inizia a crescere, viene fornito con la stessa cura di una pianta adulta..

Malattie e parassiti dell'aloe

Se ti prendi cura dell'aloe in modo errato, potrebbero sorgere problemi con esso:

  1. Il fogliame è sbiadito e pigro. Ciò può accadere a causa di annaffiature eccessivamente frequenti, quando la superficie della miscela di terreno non ha il tempo di asciugarsi. La colpa potrebbe anche essere il substrato sbagliato..
  2. I tiri si allungano. Con una scarsa illuminazione, il cespuglio inizia ad allungarsi attivamente, a seguito del quale perde il suo effetto decorativo. Per evitare ciò, si consiglia di illuminare la pianta con lampade fluorescenti, aumentando così la durata delle ore diurne..
  3. È apparso il marciume sui germogli e sulle radici. La putrefazione alle radici appare a causa di annaffiature troppo frequenti o eccessive. E il decadimento dello stelo si verifica più spesso a causa del fatto che il liquido è entrato nell'uscita delle foglie durante l'irrigazione, specialmente se la stanza è fresca. Scegli il regime di irrigazione più adatto per l'aloe, taglia tutte le parti interessate del cespuglio e trapiantalo in un substrato fresco.
  4. Le punte delle lame delle foglie diventano marroni. Questa pianta è piuttosto poco impegnativa per l'umidità dell'aria. Ma se l'aria è troppo secca, sarà necessario aumentare la sua umidità. A causa dell'irrigazione molto scarsa, possono formarsi macchie marroni sul bordo dei piatti fogliari.
  5. Macchie scure apparivano sul fogliame. Il cespuglio dovrebbe essere protetto dalle correnti d'aria e anche il forte freddo (sotto gli 8 gradi) può danneggiarlo. La stanza dovrebbe essere ventilata regolarmente, ma il fiore dovrebbe essere in un luogo che sarà protetto dalle correnti d'aria.
  6. Insetti nocivi. Foderi, cocciniglie, afidi e acari possono stabilirsi sul cespuglio.

Tipi di aloe con foto e nomi

Aloe a fiore bianco (Aloe albiflora)

Il cespuglio non ha affatto questo tipo di gambo. La larghezza dei piatti fogliari stretti è di circa 5 centimetri e la loro lunghezza è fino a 25 centimetri, lungo il bordo ci sono piccole spine bianche. Il fogliame è grigio-verdastro con un gran numero di punti bianchi sulla sua superficie. Durante la fioritura, un peduncolo cresce lungo circa 50 cm, su di esso si formano dei pennelli, costituiti da fiori bianchi. Questo aloe può essere facilmente propagato dalle rosette di radice..

Aloe vera (Aloe plicatilis)

Questa aloe è una pianta cespugliosa, il cui gambo diventa lignificato nel tempo. L'altezza di un cespuglio molto ramificato può raggiungere circa 5 metri. Il tronco è diviso in piccoli rami e su ciascuno di essi si forma una rosetta fogliare. I piatti fogliari opposti crescono in 14-16 pezzi, la loro forma è lineare e la parte superiore è arrotondata. La lunghezza dei piatti fogliari grigio-verdi non supera i 30 centimetri e la loro larghezza è fino a 4 centimetri, di regola il bordo è liscio. Sulla sommità di lunghi peduncoli si formano pennelli, costituiti da 25-30 fiori rossi. La lunghezza del peduncolo può essere fino a mezzo metro. Questa specie si differenzia dalle altre in quanto necessita di annaffiature più frequenti. Questa pianta è anche chiamata aloe umbrella (Aloe tripetala), o aloe lingual (Aloe lingua), o aloe lingual (Aloe linguaeformis).

Aloe Vera

I germogli del cespuglio sono brevi. Raccolto in piccole rosette, il fogliame verde ha una forma lanceolata, il più delle volte ci sono macchie bianche sulla sua superficie e sul bordo ci sono spine di una tonalità rosa pallido. La lunghezza delle lastre di lamiera può raggiungere circa mezzo metro. Su un peduncolo alto si formano diversi pennelli, costituiti da fiori giallo pallido, che raggiungono circa 30 mm di lunghezza. Esistono varietà con fiori rossi. Questa specie è anche chiamata aloe Lanza (Floe lanzae), o Barbados aloe (Aloe barbadensis) o aloe indiana (Aloe indica).

Aloe descoingsii

Questa pianta erbacea ha un fusto molto corto. Il fogliame che cresce dalla radice viene raccolto in una rosetta, la sua lunghezza è di soli 40 mm circa e la sua forma è triangolare allungata. Sulla superficie delle lame delle foglie verde chiaro o scuro leggermente scanalate, ci sono molti punti di tinta bianca. I fiori tubolari arancioni sono lunghi circa 10 mm. Sono raccolti in un pennello che forma nella parte superiore un peduncolo di trenta centimetri che cresce da una rosetta di fiori. La specie può essere rapidamente propagata per radice di giovani rosette.

Aloe jacksonii

Questa pianta perenne cespugliosa ha un fusto piuttosto corto (alto circa 30 centimetri). La lunghezza dei piatti fogliari stretti è fino a 10 centimetri, hanno piccole spine lungo il bordo e 1 spina più lunga cresce nella parte superiore. Su entrambe le superfici del fogliame verdastro, c'è uno strato di cera e macchie biancastre. Durante la fioritura si forma un peduncolo lungo 20 centimetri, sul quale cresce un pennello, costituito da fiori tubolari rossastri.

Dicotoma di aloe (Dicotoma di aloe)

In natura, questa specie è una pianta perenne sempreverde simile ad un albero, la cui altezza è di circa 8 metri. Su entrambe le superfici delle placche fogliari verde-bluastre è presente un rivestimento ceroso, la loro lunghezza è di circa 40 centimetri e la loro larghezza è fino a 6 centimetri, con piccole punte lungo il bordo. I pennelli che si formano durante la fioritura sono costituiti da fiori tubolari gialli. Un peduncolo può crescere da 1 a 3 infiorescenze.

Aloe arborescens (Aloe arborescens)

Questa specie, ampiamente coltivata in ambienti chiusi, è chiamata anche "agave". L'altezza di un albero o di un cespuglio può essere fino a tre metri. A poco a poco, i germogli sono nudi dal basso e nella parte superiore si ramificano fortemente. Le placche carnose a rosetta apicale hanno una forma xifoide in lunghezza e una concava curva in larghezza. Il loro colore è grigio-verde, la loro lunghezza è di circa mezzo metro e la loro larghezza è di circa 60 mm. Sul bordo del piatto sono presenti delle spine che raggiungono i 0,3 cm di lunghezza La specie fiorisce in maggio-giugno, ma se coltivata in casa si possono vedere raramente fiori sul cespuglio. Su un peduncolo alto si formano pennelli, costituiti da fiori rosa, rossi o gialli.

Aloe camperi

La specie è un'erba perenne bassa. I piatti a foglia lucida stretta e curva hanno un colore verde e una forma lanceolata, la loro larghezza è fino a 50 mm e la loro lunghezza è di circa 50 cm, il bordo è finemente dentato. Durante la fioritura si forma un peduncolo alto, sul quale crescono grappoli, costituito da fiori tubolari arancioni, rossi e gialli, la cui lunghezza non supera i 50 mm.

Aloe a forma di cappuccio (Aloe mitriformis)

Il fusto di questa pianta erbacea perenne è corto. I piatti fogliari che crescono dalle radici sono raccolti in una rosetta e hanno una forma triangolare arrotondata, la loro lunghezza è di circa 20 centimetri e la loro larghezza non supera i 15 centimetri. Il colore del fogliame può essere qualsiasi cosa dal grigio bluastro al verde; molte piccole spine crescono sulla sua superficie scura, così come sul bordo. Dalla rosetta fogliare cresce un alto peduncolo, nella parte superiore della quale si forma un'infiorescenza racemosa, costituita da fiori tubolari di colore rosso intenso o semplicemente rosso. Fiorisce molto raramente a casa..

Aloe a foglia corta (Aloe brevifolia)

Questa pianta erbacea perenne ha fogliame raccolto in rosette. La loro forma può essere diversa da triangolare a lanceolata, in lunghezza raggiungono circa 11 centimetri e in larghezza - fino a 4 centimetri. I denti bianchi si trovano sulla superficie esterna della placca e sul bordo. Il fogliame è verde-bluastro. I fiori rossi tubolari sono raccolti in un racemo che si forma alla sommità di un alto peduncolo.

Aloe bellatula

La patria di una tale pianta erbacea senza stelo è il Madagascar. Il fogliame a rosetta che cresce dalla radice è lungo solo circa 15 centimetri e largo circa 1 centimetro. Sulla superficie del piatto verde scuro ci sono molti granelli bianchi e tubercoli e sul bordo ci sono piccole spine. I fiori a forma di campana sono dipinti in color corallo.

Aloe marlothii

L'altezza di questo arbusto è di circa tre metri. I piatti carnosi delle foglie lanceolate sono raccolti in una rosetta basale, c'è un rivestimento ceroso su entrambe le superfici. Sono dipinti di un verde grigiastro, la loro lunghezza è fino a un metro e mezzo e la loro larghezza è fino a 30 centimetri. Entrambe le superfici del piatto, così come il suo bordo, sono ricoperte da un gran numero di piccole spine rosso pallido. I fiori tubolari sono raccolti in un pennello, molto spesso sono dipinti in una tonalità rosso-arancio.

Sapone di aloe (Aloe saponaria)

O aloe saponosa o aloe maculata (Aloe maculata). Il cespuglio ha uno stelo ramificato e, di regola, si formano diverse rosette fogliari. La lunghezza delle lastre di foglie verdi curve piatte è di circa 0,6 metri e la loro larghezza è fino a 6 centimetri, ci sono molti punti bianchi su entrambe le superfici e punte di cinque millimetri si trovano lungo il bordo. I piccoli racemi sono composti da fiori gialli che a volte hanno una tinta rossastra.

Aloe aristata (Aloe aristata)

Una pianta così folta ha steli corti. Il fogliame verde triangolare fa parte della rosetta, è decorato con tubercoli biancastri e piccole spine si trovano lungo il bordo. Un lungo filo cresce sulla punta della piastra leggermente curva. Su un peduncolo alto si formano diversi pennelli, costituiti da 20-30 fiori rosso-arancio, la cui forma è tubolare.

Aloe distans

In un tale arbusto, gli steli striscianti raggiungono circa 3 metri di lunghezza. La lunghezza delle placche fogliari a forma ovale-grigiastro è di circa 10 centimetri, alla base raggiungono fino a 6 centimetri di larghezza. Ci sono piccole spine bianche lungo il bordo e al centro del piatto fogliare. Quando il cespuglio fiorisce, viene decorato con pennelli costituiti da fiori tubolari gialli.

Aloe striata o aloe grigia

La patria di una tale pianta perenne senza stelo è il Sud Africa. Raccolti in una rosetta basale, i piatti carnosi e densi hanno un colore grigio-verde, la loro larghezza è fino a 15 centimetri e la loro lunghezza è di circa mezzo metro. Il bordo liscio del piatto è colorato di rosso. Di norma, diversi pennelli si formano su un peduncolo alto, costituito da piccoli fiori rossastri. Visualizza fioriture nella seconda metà della primavera.

Aloe tiger (Aloe variegata)

Oppure variegato di aloe, o aloe ausana (Aloe ausana), o aloe punctata (Aloe punctata). L'altezza di un tale arbusto senza stelo è di circa 30 centimetri. Il fogliame allungato viene raccolto in rosette di radice, la sua larghezza è fino a 6 centimetri e la sua lunghezza è di circa 15 centimetri. I piatti foglia verde scuro sono decorati con un motivo bianco composto da punti e strisce. Alla sommità degli alti peduncoli crescono infiorescenze racemose, che consistono in fiori di una tonalità rossa, rosa o gialla.

Aloe ferox

In condizioni naturali, l'altezza di un cespuglio con un gambo dritto raggiunge circa tre metri. Nella parte superiore dell'aloe si forma una rosetta fogliare, costituita da lamine fogliari lunghe circa mezzo metro e larghe fino a 15 centimetri. Il fogliame verdastro in determinate condizioni acquisisce una tinta rosso pallido. I denti che crescono lungo il bordo a volte si formano sulla superficie del piatto fogliare. Dalla metà della rosetta fogliare cresce un'infiorescenza racemosa, la cui altezza è di circa mezzo metro, costituita da fiori di una ricca tonalità rosso-arancio.

Come prendersi cura adeguatamente dell'aloe a casa?

Aloe nella traduzione dal greco significa "amaro". È una pianta d'appartamento comune appartenente al genere Succulent, originaria del Madagascar. Grazie alle sue proprietà medicinali, l'aloe viene utilizzata attivamente nella medicina popolare e nella cosmetologia. Inoltre, può essere conservato come pianta ornamentale. L'aloe è una delle piante meno esigenti da curare, tuttavia ci sono una serie di regole che devono essere seguite..

  • 1 tipi di aloe fatta in casa
  • 2 Coltivare l'aloe a casa
  • 3 Selezione del posto
  • 4 Impostazione della temperatura
  • 5 Irrigazione
  • 6 Condimento superiore
  • 7 Trasferimento
  • 8 Riproduzione
  • 9 Ritaglio
  • 10 Malattie, parassiti, conseguenze di cure improprie

In totale, ci sono circa 500 varietà di aloe, comprese piante selvatiche e ibride. In natura, l'aloe è una pianta arbustiva che cresce da 6 a 8 metri di altezza. Nonostante il fatto che originariamente l'aloe crescesse in climi caldi e secchi, la succulenta cresce bene a casa. Molto spesso, negli appartamenti e nelle case, puoi vedere esemplari erbacei di dimensioni molto più modeste dei loro parenti selvatici. Esistono altre varietà di questa pianta d'appartamento..

L'aloe è un corto tronco o gambo che produce foglie xifoidi spesse che vengono raccolte in rosette e disposte a spirale. La lunghezza delle foglie di alcune specie raggiunge i 60 cm, le foglie possono essere lisce o ricoperte di spine e ciglia, a seconda della varietà. La polpa delle foglie è divisa da cellule, che trattengono l'umidità durante la siccità prolungata. Durante la fioritura, una lunga freccia viene rilasciata dalla rosetta di foglie, all'estremità della quale si trova un fiore a forma di punta con petali tubolari. Il colore dei petali è bianco, viola, giallo o arancione..

Nome della varietàDescrizione
Albero di aloe (agave)L'aloe da interni più comune con abbondante massa verde. Le foglie sono a forma di spada, verdi, la superficie è vellutata, le spine morbide si trovano lungo i bordi. La lunghezza delle foglie è di circa 30 cm, l'altezza dell'agave a volte raggiunge 1 m Con le cure adeguate, la pianta vive per circa 20 anni
Aloe reale (Aloe vera)È utilizzato nell'industria culinaria e cosmetica. Cresce sotto forma di rosette lussureggianti, il tronco della pianta è debole. Le foglie sono grigio-verdi, la superficie è leggermente ondulata
Aloe Tiger (variegato)La pianta è apprezzata per il suo aspetto originale ed è più spesso usata come pianta decorativa. Altezza fino a 30 cm, le foglie sono larghe, triangolari, verde scuro con strisce trasversali bianche. In estate può fiorire con infiorescenze gialle, rosse o rosa
Aloe fantasticaUna grande pianta con foglie spesse e carnose. La superficie delle foglie è disseminata di numerose forti spine rosso-marroni. Nonostante l'aspetto sgradevole, il succo di questo fiore viene utilizzato attivamente in farmacologia e cosmetologia.
Sapone all'AloeBel fiore. Le foglie larghe formano una rosetta, che a sua volta è attaccata a un gambo piccolo e robusto. Le foglie sono di colore verde scuro con numerose macchie bianche, spine brunastre si trovano lungo i bordi. Fiorisce in fiori gialli, arancioni, rossi e rosa
Aloe spinosaPianta cespugliosa in miniatura. Le foglie sono unite in una grande rosetta basale, grigioverde con macchie bianche, lungo i bordi è presente un bordo seghettato bianco, all'estremità che forma una chioma. Fiorisce con fiori tubolari rosso-arancio

La procedura per coltivare e prendersi cura dell'aloe è abbastanza semplice. Fa a meno dell'umidità e si nutre a lungo grazie alla sua capacità di trattenere l'acqua e le sostanze nutritive nelle cellule fogliari.

Tuttavia, per la corretta crescita e sviluppo di questo fiore, è necessario seguire alcune regole, indipendentemente dal fatto che la pianta serva da decorazione in casa o sia coltivata per scopi medicinali..

Come molte piante d'appartamento, l'aloe ha bisogno di molta luce solare. Per questo motivo, il luogo dovrebbe essere il più illuminato possibile. Di solito l'aloe viene posta vicino alle finestre che si affacciano sul lato sud, sud-est o sud-ovest.

In inverno, il fiore tollera bene la mancanza di luce e non necessita di illuminazione aggiuntiva. In estate, la pianta può essere spostata in una veranda o in un balcone, l'aria fresca la aiuterà a indurirsi e rafforzarsi. Ma allo stesso tempo, il fiore deve essere protetto dalle correnti d'aria. È importante ricordare che i raggi cocenti del sole possono danneggiare l'aloe, quindi nelle calde giornate estive, soprattutto nel pomeriggio, si consiglia di lasciare la pianta all'ombra..

In estate, l'aloe si sente benissimo a una temperatura confortevole per tutti gli abitanti della stanza e non necessita di condizioni speciali. La temperatura media estiva per una stanza con una pianta va da +22 a +26 gradi.

In inverno, il fiore è dormiente, per un corretto sviluppo, viene inviato in una stanza con una temperatura compresa tra +12 e +15 gradi. Uno schiocco freddo inferiore a +10 gradi ha un effetto dannoso sulle condizioni della pianta..

Nonostante l'aloe possa resistere a lungo senza umidità, la pianta deve essere annaffiata regolarmente per mantenerla sana. Ma è importante non esagerare, poiché un'annaffiatura eccessiva può causare la decomposizione del sistema radicale..

Il principale punto di riferimento per l'irrigazione è il contenuto di umidità del terreno in cui cresce il fiore. Lo strato superiore essiccato del substrato è un segnale che la pianta ha bisogno di umidità. In estate è sufficiente una media di 1-2 annaffiature a settimana. In inverno è sufficiente un'annaffiatura al mese e solo a condizione che il grumo di terra sia completamente asciutto.

L'acqua per l'irrigazione dovrebbe essere a temperatura ambiente, separata, nel processo è importante assicurarsi che l'acqua non entri nello scarico. È necessario svuotare il pozzetto dopo l'irrigazione. Alcuni giardinieri raccomandano che invece del metodo tradizionale di annaffiare con acqua dall'alto, abbassare il vaso con la pianta in acqua per 10 minuti, quindi riporlo su un vassoio vuoto. Questo aiuta a evitare il decadimento del sistema radicale e mantenere l'umidità fuori dalla presa.

La spruzzatura viene eseguita solo in estate, lo spruzzatore dovrebbe essere alla massima distanza dalle foglie. Questa procedura può essere sostituita strofinando delicatamente le foglie con un panno umido e aiuterà anche a pulirle dalla polvere..

L'aloe ha bisogno di un'alimentazione regolare durante la stagione di crescita attiva, da aprile a settembre. Come fertilizzante vengono utilizzate miscele speciali per piante grasse. È necessario nutrire la pianta mensilmente, secondo le istruzioni sulla confezione.

È importante sapere che è meglio applicare meno fertilizzante piuttosto che "sovralimentare" il fiore. L'alimentazione in eccesso influisce negativamente sulle condizioni della pianta..

L'aloe viene trapiantata in primavera, quando termina il periodo dormiente della pianta. I fiori giovani fino a 5 anni vengono trapiantati ogni anno, le piante adulte devono essere trapiantate ogni 2-3 anni. Il volume del nuovo vaso dovrebbe essere il 20% più grande del precedente.

Il terreno succulento di un negozio specializzato è adatto come terreno per la pianta. Viene utilizzato anche un substrato auto-preparato. Per farlo, avrai bisogno di terreno frondoso e erboso e sabbia in un rapporto di 2: 1: 1. Puoi aggiungere carbone, torba e terreno argilloso.

Il processo di trapianto di aloe è il seguente:

  1. 1. Il drenaggio è posto sul fondo della pentola, per il ruolo di cui si adatteranno schegge, ciottoli o argilla espansa. A volte il drenaggio è coperto da uno strato di sabbia sopra, seguito dal substrato in modo che il vaso sia mezzo pieno.
  2. 2. La pianta deve essere attentamente ispezionata, le foglie ingiallite e i giovani germogli devono essere rimossi, i tagli devono essere trattati con carbone. Dopodiché, il fiore viene rimosso con cura dal vecchio vaso insieme a un grumo di terra. Se un aloe simile ad un albero ha due tronchi, le piante vengono accuratamente separate e piantate in vasi diversi..
  3. 3. Le giovani piante eliminano delicatamente il coma terroso, facendo attenzione a non danneggiare il sistema radicale. Le piante adulte vengono trapiantate con una zolla di terra. L'aloe viene posta in una nuova pentola, cosparsa di substrato, cespuglio leggermente spremuto per il miglior contatto con il terreno. Il terreno dovrebbe essere 1,5-2 cm sotto il bordo del vaso Dopo il trapianto, il fiore deve essere annaffiato lungo il bordo del vaso.

Esistono diversi modi per allevare l'aloe. Grazie a loro, puoi coltivare una pianta da solo o aumentare il numero di piante grasse a casa:

  1. 1. Riproduzione per seme. I semi vengono piantati da fine marzo a inizio aprile. Riempi piccoli contenitori con una miscela 2: 2: 1 di terreno fogliare, tappeto erboso e sabbia, puoi aggiungere carbone e trucioli di mattoni. Un anno dopo, il germoglio viene trapiantato. È importante evitare l'umidità in eccesso per evitare la putrefazione delle radici. Questo metodo di semina richiede un'illuminazione frequente con una lampada speciale..
  2. 2. Propagazione per talea. Questo metodo è utilizzato in qualsiasi periodo dell'anno, ma è preferibile il periodo primavera-estate. La luce solare e il calore aiuteranno il germoglio a mettere radici rapidamente. Dopo il taglio dalla pianta madre, il taglio viene lasciato per 1-2 giorni, lasciando asciugare il taglio. Successivamente, il taglio viene trattato con carbone. La talea viene piantata in un contenitore con sabbia bagnata ad una profondità di 1 cm, dopodiché la sabbia viene regolarmente inumidita, evitando che si secchi. Dopo una settimana, si forma un apparato radicale e il germoglio viene trapiantato in un vaso alto 7 cm.
  3. 3. Riproduzione dalla sommità dei germogli e dal processo basale. Dopo il taglio, il germoglio viene lasciato per 2-3 giorni, dopodiché viene immerso in un contenitore con acqua o piantato nella sabbia bagnata fino a una profondità di 3-4 cm.A volte i germogli vengono legati con pioli, se necessario. Dopo il radicamento, la pianta viene trapiantata e curata come un fiore adulto..

Per mantenere il fiore in ordine e promuovere uno sviluppo sano, è necessario tagliare regolarmente alcune foglie. Possono portare via i nutrienti dalla pianta principale e causare malattie e parassiti..

Nelle varietà di aloe in fiore, è importante rimuovere i fiori in modo tempestivo. Questo dovrebbe essere fatto immediatamente dopo la fioritura, prima che i semi si formino nel fiore. Grazie a ciò, i nutrienti e l'umidità ricevuti dalla pianta saranno diretti alla crescita e allo sviluppo delle foglie, mantenendo un aspetto attraente..

Per mantenere una pianta sana, i giovani germogli devono essere rimossi in modo tempestivo. Portano via la maggior parte dei nutrienti dalla pianta madre. La rimozione viene eseguita quando i germogli raggiungono i 10 cm di altezza. Di solito è sufficiente estrarre delicatamente il germoglio dal terreno. Se ciò non può essere fatto senza danneggiare la pianta principale, l'aloe viene rimossa dal vaso e le radici della madre e della figlia vengono accuratamente separate..

Quando si utilizza l'aloe per scopi medicinali, diventa necessario tagliare le singole foglie. È importante farlo correttamente per non danneggiare la pianta principale. Per il taglio, vengono scelte le foglie esterne, poiché contengono la quantità massima di polpa e succo curativo. Taglia le foglie con un coltello affilato alla base a livello del suolo. Le spine del foglio possono essere tagliate con un coltello. Se una parte della foglia rimane inutilizzata, può essere conservata in un sacchetto ermetico in frigorifero fino al prossimo utilizzo..

Una pianta di aloe indebolita è causata da malattie, danni agli insetti o cure improprie. Per fornire la corretta assistenza alla succulenta, è necessario sapere chiaramente cosa ha causato un particolare sintomo..

Sintomi e segniCausaMetodo di lotta
Foglie pallideMarciume radicale dovuto all'eccesso di umiditàFermare l'irrigazione, nei casi più avanzati, rimuovere le radici marce
Foglie raggrinzite arrossateLuce intensa eccessivaOmbreggiare il fiore fino a quando le foglie non sono completamente ripristinate
Foglie allungate schiacciateMancanza di luceSpostare l'aloe in un luogo più luminoso o accenderlo con una lampada
Foglie ingiallite, cessazione della crescitaTerreno pesante, mancanza d'aria nel sistema radicaleRimozione della pianta dal terreno pesante, rimozione delle radici danneggiate e trattamento con carbone, quindi trapianto in terreno più leggero o substrato speciale con maggiore contenuto di sabbia. Dopo il trapianto, la pianta non viene annaffiata per 3 giorni
Macchie marroni sul dorso della fogliaScudoGli insetti vengono rimossi con un panno imbevuto di alcool, dopodiché la pianta viene trattata con aceto o un insetticida per piante grasse
Colore marrone-rosso o giallo-grigio del gambo, l'aspetto di piccole ragnatele sulla piantaAcaro di ragnoRimozione di ragnatele, spruzzatura con soluzione alcolica o tintura di aglio. Se non ci sono effetti, l'uso di sostanze chimiche, ad esempio "Neorona", "Fitoverma", "Actellika", "Rogora". Con un uso frequente, i farmaci devono essere cambiati
Macchie di cotone o lanuginose sulla superficie della piantaCoccinigliaRimozione dell'insetto con un pennello o una pinzetta, trattando le aree interessate con tintura all'aglio. Dopo il trattamento, la pianta viene rimossa in un luogo ombreggiato per 4 giorni. In caso di gravi danni utilizzare "Fosbecid", "Intavir", "Fufanon", "Decis" e "Actellik"

Gli esperti sconsigliano l'uso per scopi medicinali di piante di aloe precedentemente trattate con sostanze chimiche..

Chi Siamo

Un cespuglio di rose può essere una meravigliosa decorazione non solo in giardino, ma anche in casa. Affinché questa pianta soddisfi i suoi proprietari con una fioritura brillante il più a lungo possibile, dovresti familiarizzare con le caratteristiche della cura di essa.