Rifornimento automatico fai-da-te: istruzioni dettagliate con descrizione e foto, suggerimenti

Creare un giardino ampio e pittoresco in un cottage estivo è il sogno di ogni giardiniere. Preparare la terra e piantare piantine non è un problema. La cosa più importante è la cura coscienziosa, che richiede un lavoro duro e scrupoloso. Tenere traccia di una grande piantagione non è facile. Allenta regolarmente il terreno, proteggilo dai parassiti, pianta, potare e acqua costantemente. Inoltre, alcuni tipi di piante richiedono annaffiature speciali..

Installando l'irrigazione automatica con le tue mani, puoi salvarti da un lavoro non necessario. Scegliendo autonomamente il tipo di irrigazione (a goccia, a pioggia, interrato), non solo puoi aumentare la produttività, ma anche preservare l'aspetto delle piante.

In questo articolo puoi trovare molti preziosi consigli per aiutarti a realizzare il tuo sistema di irrigazione automatico..

Regole di irrigazione

Ogni tipo di pianta necessita di un approccio individuale. Per ottenere un raccolto abbondante, è necessario conoscere i tassi di irrigazione per ogni fiore, cespuglio e albero. In questo caso, l'automazione fungerà da assistente affidabile per la manutenzione della semina. Ma prima di eseguire l'irrigazione automatica, è necessario ricordare alcune regole:

  1. L'irrigazione dovrebbe essere abbondante, ma non più di due volte a settimana (più spesso nei periodi asciutti).
  2. Dieci litri di acqua utilizzati dall'irrigazione automatica bagnano il terreno di soli 10-12 centimetri.
  3. Se si annaffia troppo spesso, potrebbe svilupparsi una crosta sulla superficie della terra, che impedirà all'aria di raggiungere il sistema radicale..

Quasi tutte le piante mettono radici fino a 25 centimetri di profondità. Pertanto, per saturare un'area di 1 m 2, avrai bisogno di almeno 25 litri di acqua. Se non si impostano in anticipo i parametri esatti nell'irrigazione automatica, l'apparato radicale di molte piantagioni rimarrà senza un'umidità adeguata, il che influirà negativamente sia sull'aspetto che sul raccolto stesso..

L'erba del prato consuma meno liquido, poiché le sue radici si approfondiscono nel terreno di 13-15 centimetri. Nel periodo caldo, si consiglia di effettuare un'idratazione rinfrescante. Inoltre, il volume del liquido e la frequenza delle annaffiature possono dipendere dal terreno stesso: per terreni leggeri non sono necessarie annaffiature abbondanti.

La temperatura ottimale dell'acqua è + 13-14 ˚С. Se l'acqua è troppo fredda, le piante possono sviluppare problemi immunitari. È possibile e anche necessario utilizzare un pozzo o un pozzo come sorgente d'acqua, ma solo per riempire i serbatoi dell'impianto e riscaldarli prima di annaffiare.

Selezione automatica dell'irrigazione

Ci sono tre tipi di autoconsumo della trama: gocciolatoio, irrigatore e sotterraneo. Differiscono nella pressione di esercizio e nelle attrezzature di installazione. Diversi sistemi possono essere installati contemporaneamente su un grande appezzamento, tenendo conto dei tassi di irrigazione di ogni impianto.

Attraverso l'irrigazione a goccia, l'acqua penetra in profondità nel terreno, fornendo l'umidità necessaria direttamente all'apparato radicale. Non dovresti aver paura delle scottature, perché le gocce non cadono sulle foglie. Tale sistema è applicabile per l'irrigazione di arbusti, colture da giardino piantate in piena terra e serre. L'installazione di un sistema di gocciolamento comporta il posizionamento di linee d'acqua vicino ai letti.

Il sistema di irrigazione a pioggia fai-da-te crea l'effetto delle precipitazioni naturali. Possono essere utilizzati per innaffiare aiuole, prati e aiuole. Per creare un effetto pioggia, è necessario installare diversi spruzzatori sul sito. È molto importante che il raggio del getto d'acqua si intersechi con gli ugelli adiacenti. Pertanto, dopo un'abbondante irrigazione, non ci sarà alcun luogo asciutto sul sito..

Un sistema di irrigazione sotterraneo ha qualcosa in comune con il gocciolamento. I tubi perforati corrono a una profondità di 25-30 centimetri e il loro scopo principale è quello di inumidire il sistema radicale di tutte le piante. I fori nei tubi dell'acqua dovrebbero essere in incrementi di 30 centimetri. Questa configurazione è meno popolare in quanto è difficile da mantenere..

Installazione di un sistema di irrigazione. Istruzioni passo passo

Il primo passo è disegnare una pianta del sito su carta, che indichi la fonte d'acqua, le aiuole, le singole aiuole e gli alberi. Quindi applicare la posizione prevista dei tubi principali. Se deve essere installato un sistema di irrigazione, è importante indicare il raggio di azione di ciascun ugello sul diagramma. Per il sistema di gocciolamento, è necessario contrassegnare tutte le aree in cui verranno installati i gocciolatori.

Dopo aver redatto un piano dettagliato, calcoliamo la lunghezza totale dei tubi principali. Gli esperti di qualsiasi supermercato da giardino aiuteranno a determinare la capacità della stazione di pompaggio, la sezione trasversale ottimale dei tubi e il volume del serbatoio di stoccaggio. Forniamo loro un elenco di tutti i tipi di piante che cresceranno sul terreno, oltre a mostrare la disposizione del sistema di irrigazione. Gli esperti sceglieranno la pompa giusta e suggeriranno persino come installare tutto correttamente.

Se sul sito vengono utilizzati più sistemi contemporaneamente, è necessario prestare attenzione all'approvvigionamento idrico dalla fonte e dal tubo principale. Se la pressione è minima, gli ugelli sugli irrigatori rotanti smetteranno di girare e se la pressione è troppo alta, i contagocce possono scoppiare. Per evitare questa situazione, è necessario installare riduttori. Grazie a loro, la pressione nel sistema diminuirà o aumenterà a 1,5 bar.

Acquisto di materiali

Dopo aver scelto un impianto di irrigazione automatico e aver segnato accuratamente il territorio, tenendo conto di tutti i tipi di piante, è necessario calcolare quanti materiali è necessario acquistare e di quale attrezzatura si ha bisogno. Per installare il catering automatico nel paese, è necessario acquistare i seguenti componenti:

  • filtri per l'acqua;
  • tubi;
  • tubi di collegamento;
  • stazione di pompaggio;
  • irrigatori;
  • elettrovalvole;
  • regolatori di pressione.

Quando si sceglie una stazione di pompaggio, è necessario concentrarsi sull'area dell'area irrigata. Una grande piantagione richiede molta acqua. È meglio consultare specialisti che comprendono questa attrezzatura e già insieme calcolano la potenza ottimale che sarà necessaria per irrigare il sito.

Anche i filtri dell'acqua sono molto importanti. Spesso un pozzo o un pozzo è la fonte dell'acqua. Ciò significa che la sabbia o altre piccole particelle possono entrare nel sistema di irrigazione e disabilitare gli irrigatori e altri meccanismi. Pertanto, vale la pena assicurarsi in anticipo e installare i filtri..

I regolatori di pressione sono necessari solo per l'irrigazione a goccia e sotterranea. Se sul sito è installato solo un sistema di irrigazione, non è necessario acquistare regolatori di pressione.

Per quanto riguarda i controllori e le valvole elettromeccaniche, sono necessari per l'irrigazione alternata dell'area selezionata. Il compito dei controllori è aprire e chiudere l'email al momento giusto. valvole, e queste ultime servono per fornire acqua.

I tubi devono essere in polietilene. La loro sezione trasversale dipende direttamente dall'area di posa: un'uscita stretta è diretta agli irrigatori e una larga - alla base. Gli irrigatori possono essere statici o rotanti. Il loro raggio di influenza può differire, quindi è necessario pensare in anticipo ai punti di posizionamento.

Installazione della pipeline

Dopo aver acquistato il materiale, puoi iniziare a installare la pipeline. Esistono due tipi di posa dei tubi:

  1. Terra. In questo caso, la linea è posata a terra. Grazie a questo, il sistema di autowatering nel paese è di dominio pubblico e all'inizio dell'inverno può essere facilmente smontato e ripiegato in garage per lo stoccaggio.
  2. Metropolitana. I tubi si trovano a una profondità di 25-30 centimetri. Questo metodo viene utilizzato per l'irrigazione permanente (in serre o altre aree) ed è considerato più sicuro. Pertanto, il sistema di tubazioni è protetto da danni esterni e variazioni di temperatura..

Successivamente, è necessario indicare sul piano lo schema della trincea. Ci sono momenti in cui la fossa di fondazione deve essere realizzata attraverso il prato. Per fare questo, stendiamo un involucro di plastica e adagiamo il terreno scavato su di esso. Tagliamo con cura la terra con una pala a baionetta su tre lati, estraiamo il cubo d'erba e lo mettiamo in uno strato sul film. Dopo l'installazione con successo, rimettiamo il terreno al suo posto e lo riempiamo di acqua abbondante. Il prato sarà completamente ripristinato in un paio di giorni..

È preferibile utilizzare tubi polimerici per instradare la linea, poiché sono resistenti a temperature estreme, shock idraulici, hanno una bassa conduttività termica, non si corrodono e sono facili da installare.

Per quanto riguarda la linea stessa, per la sua installazione si consigliano tubi in polietilene. Sono abbastanza flessibili e resistenti. Se il sistema di tubazioni è sotterraneo e il liquido nei tubi è congelato, a causa della loro elasticità non scoppieranno.

Barile: economico

Se il cottage estivo è molto piccolo, non è necessario installare un sistema di irrigazione automatico con le proprie mani. Ci vorrà troppo tempo e impegno, quindi è meglio trovare un'opzione più finanziaria. Per il catering automatico nel paese, è possibile utilizzare un normale barile da 200-300 litri. Un tale sistema automatizzato sarà molto più economico e facile..

La prima cosa da fare è installare una base sicura per il serbatoio. Il supporto dovrebbe essere ad un'altezza di 2 metri e costituito da un canale o tubo profilato. I montanti sono fissati in alto, in basso e al centro. I montanti dovrebbero essere inclinati l'uno verso l'altro, il che consentirà al tamburo di essere fissato più saldamente alla base superiore.

I supporti strutturali devono essere interrati nel terreno ad una profondità di 50-60 centimetri. In fondo, puoi installare cuscini sotto forma di pietrisco e sabbia e riempirli di cemento. Il supporto del tamburo deve essere impostato utilizzando un livello e linee a piombo.

Qualsiasi barile con un volume di 200 litri o più può essere utilizzato come serbatoio. Il fondo e i lati devono essere privi di ruggine e altre contaminazioni. Nella parte superiore, è necessario praticare un foro per i tubi, che riempirà d'acqua il contenitore. Un altro foro può essere praticato nella parte inferiore per accogliere il tubo da giardino. Dopo di che la canna viene installata su un supporto e fissata con bulloni e morsetti..

Autoirrigazione da una bottiglia con le tue mani

L'impianto di irrigazione a goccia può essere realizzato anche in un appartamento sul davanzale di una finestra. È molto semplice e conveniente: puoi lasciare la pianta per molto tempo e non aver paura che si asciughi. Questo metodo viene utilizzato da molte casalinghe che non hanno il tempo di innaffiare le loro aiuole o spesso se ne vanno per molto tempo..

Come fare l'autoirrigazione con le tue mani? Consideriamo diversi modi:

  1. Collo di bottiglia verso il basso. Il volume di una bottiglia di plastica non è inferiore a 1 litro. Per prima cosa ritaglia la parte inferiore con le forbici (3-4 centimetri dal fondo) e fai un paio di buchi nel coperchio stesso. Quindi seppelliamo la bottiglia nel terreno vicino al gambo della pianta di 5-7 centimetri. Maggiore è il numero di fori sul coperchio, più intensa sarà l'irrigazione. Inoltre, le bottiglie possono essere posizionate sulla pianta e un tubo sottile può essere eseguito all'apparato radicale..
  2. Bottiglia con fori. Per fare il gocciolamento automatico nel paese con le tue mani, devi seppellire una bottiglia di plastica da 0,5 litri accanto al sistema di root. Solo il collo dovrebbe essere visibile dal terreno. L'intera bottiglia dovrebbe essere coperta con piccoli fori che idrateranno il terreno per le piante vicine. Per riempire il contenitore, puoi svitare il coperchio e versare acqua usando un annaffiatoio.

Quali sono i pro e i contro dell'irrigazione a goccia? Questo sistema ha molti vantaggi e un solo svantaggio:

  1. Risparmiare acqua. Se confrontiamo l'irrigazione a goccia con l'irrigazione a pioggia o anche l'irrigazione sotterranea, allora possiamo senza dubbio affermare che il sistema di irrigazione a goccia consuma 2 o anche 3 volte meno acqua.
  2. Intenzionalità. L'irrigazione a goccia fornisce umidità a piante specifiche. Fortunatamente, le erbacce non sono incluse in questo elenco e, di conseguenza, vengono lasciate senza nutrimento..
  3. Autonomia. Non preoccuparti dei fiori quando fai un lungo viaggio. Le piantine appena piantate possono essere lasciate per 7-9 giorni e non saranno interessate.
  4. Il terreno rimane soffice. Di norma, con l'irrigazione quotidiana, può formarsi una crosta sul terreno, che blocca l'accesso dell'ossigeno all'apparato radicale..
  5. Una pianta stravagante. Non tutti i fiori preferiscono il terreno umido. La maggior parte delle piante d'appartamento può morire per troppa acqua..

L'auto-irrigazione nel paese con le tue mani è un'ottima soluzione a molti problemi. Ora non vale la pena spendere molto tempo e sforzi per annaffiare regolarmente le tue piante. Il sistema di autoconsumo farà tutto il lavoro per te.

Irrigazione automatica del prato

Creare il tuo prato a casa non è così difficile. È molto più difficile prendersi cura di lui. Dopotutto, non solo deve essere falciato con un tosaerba, ma anche irrigato regolarmente. Nella stagione calda, l'erba verde lussureggiante richiede abbondanti annaffiature. Se il terreno è asciutto, il prato si seccherà e presto morirà. Per evitare ciò, puoi creare un sistema di autoirrigazione per il prato con le tue mani, che può funzionare offline.

Un sistema di irrigazione a pioggia viene utilizzato per irrigare il prato. Grazie agli spruzzatori, il terreno è uniformemente inumidito, il sistema radicale riceve l'umidità necessaria e l'erba rimane costantemente succosa e verde.

Gli irrigatori possono essere di tre tipi:

  1. Statico. Adagiato a terra e irrigato nella direzione indicata.
  2. Rotante. Montato su supporto e ruotato con turbina incorporata.
  3. Pulse. Irrigatore con meccanismo a cricchetto incorporato.

Gli irrigatori statici possono aiutarti a irrigare un'area di prato vicino a un edificio, lungo una passerella o recinzioni. Rotary e pulse sono installati al centro del prato e irrigano una vasta area. Per irrigare il prato in modo uniforme, è possibile installare più irroratori diversi contemporaneamente e collegare un regolatore di pressione a ciascuno di essi..

Irrigazione automatica nel paese. Regole standard

Organizzare un sistema di catering automatico è una cosa, ma mantenerlo è un'altra. Di seguito sono elencate le regole di base che devono essere seguite quando si aziona un sistema di autoirrigazione con le proprie mani:

  1. Pulire i filtri dell'acqua ogni due settimane e sostituirli con altri nuovi se necessario.
  2. Mantenere un sistema di irrigazione pulito.
  3. Controllare regolarmente le teste degli irrigatori. Se sporco, pulire i fori con un ago sottile o una spazzola morbida.
  4. Il terreno su cui si trova l'attrezzatura deve essere al livello specificato. Se il terreno si è abbassato, è necessario mettere assi sottili o cospargere di macerie.
  5. All'inizio dell'inverno smontare l'impianto di irrigazione automatica del terreno e riporlo in un garage o in un capannone.
  6. Prima dello smontaggio, scaricare tutta l'acqua dai tubi e dalla stazione di pompaggio.
  7. Conservare i sensori di umidità in una stanza calda.

Se segui tutte le regole di cui sopra, il sistema di autoconsumo fai-da-te durerà a lungo.

Pro e contro

Tutti coloro che hanno installato l'autoirrigazione nel loro cottage estivo con le proprie mani hanno apprezzato tutti gli aspetti positivi di un tale sistema. Vale a dire:

  1. La possibilità di impostare un timer di irrigazione per irrigare il sito in un momento specifico.
  2. Funzionamento autonomo.
  3. Minimo consumo di acqua.
  4. Facilità di utilizzo.
  5. Approccio individuale per ogni pianta.

Inoltre il gocciolamento e il sottosuolo sono i migliori sistemi di irrigazione: le foglie non bruciano quando cadono su di esse gocce d'acqua, l'apparato radicale è costantemente umido e non si forma una crosta sugli strati superiori del terreno, che impedisce all'ossigeno di raggiungere le radici delle piante..

Questo articolo ha esaminato come eseguire l'irrigazione automatica nel paese con le proprie mani e quali attrezzature sono necessarie per questo. Come dimostra la pratica, non è necessaria molta conoscenza per questo, l'importante è disegnare un diagramma del piano e seguire la guida sopra. Inoltre, ecco alcuni suggerimenti che aiuteranno anche un giardiniere alle prime armi non solo a installare l'autoirrigazione con le proprie mani, ma anche a mantenere e far funzionare correttamente il sistema.

Rifornimento automatico fai da te

Prendersi cura di un appezzamento vicino alla casa - un orto, una serra, un giardino, un prato, aiuole - richiede molto tempo e fatica e l'irrigazione è un sacco di problemi. Se è automatizzato, richiederà meno tempo e fatica, e il risultato sarà migliore: meno acqua andrà via, la resa e l'aspetto delle piante miglioreranno. Riguarda la regolarità e l'uniformità dell'irrigazione. Tali sistemi sono sviluppati da ditte specializzate, ma l'irrigazione automatica può essere eseguita a mano.

Tipi di sistemi di autoconsumo

L'irrigazione in modalità automatica è possibile per le piantagioni piantate in qualsiasi modo: all'aperto, in una serra, anche su un balcone o su un davanzale. È solo che la scala e i metodi saranno diversi. L'acqua può essere fornita in diversi modi:

    Irrigatori. Attraverso appositi dispositivi, l'acqua viene spruzzata sulla superficie, simulando la pioggia. Questo metodo di irrigazione automatica viene spesso utilizzato per irrigare i prati. L'erba risponde bene all'applicazione dell'acqua superficiale. La domanda per altre piantagioni può essere limitata a causa della possibilità di sviluppare malattie.

Un modo per annaffiare automaticamente le piante è spruzzare acqua

Uso più economico dell'acqua durante il gocciolamento

L'approvvigionamento idrico sotterraneo viene effettuato utilizzando la tecnologia a goccia, ma il volume del movimento terra è elevato

Nonostante le diverse modalità di approvvigionamento idrico, lo stesso sistema di irrigazione automatizzato è costruito allo stesso modo secondo gli stessi principi. Differiscono nella pressione di esercizio: l'alimentazione dell'acqua a goccia può funzionare anche in sistemi a gravità con bassa pressione - da 0,2 atm; per gli irrigatori, la pressione dovrebbe essere più alta. Di conseguenza, i componenti del sistema di irrigazione e le sue connessioni devono essere progettati per diverse pressioni di esercizio. Nessun'altra differenza: il layout è lo stesso.

Principi di costruzione

Lo schema di base dell'irrigazione automatica è brevemente il seguente. È presente una fonte d'acqua, dalla quale viene posata una condotta principale lungo il sito fino alle zone di irrigazione. Inoltre, utilizzando tee, croci, tubi di piccolo diametro e dispositivi di approvvigionamento idrico, viene creato un sistema di irrigazione. Per il normale funzionamento delle unità di uscita dell'acqua, sono necessari filtri; sono installati sulla rete idrica principale. È tutto. Tutto il resto è particolare. Anche una pompa o un sistema di controllo può essere o può essere eliminato

Il sistema di autoconsumo fai-da-te è un compito reale

Come viene gestito

L'irrigazione può essere controllata da un controller (unità di automazione) o da una persona ruotando una gru. Se è installato un controller, il sistema è quasi completamente automatizzato: attiva e disattiva l'alimentazione idrica in un determinato momento. Esistono dispositivi con un grado molto elevato di automazione: monitorano il tempo, l'umidità del suolo e, in base a questi dati, regolano il funzionamento dell'attrezzatura. Nella versione più semplice, l'irrigazione automatica in un dato momento fornisce acqua, dopo un certo periodo di tempo (impostato nelle impostazioni) si spegne.

Se non c'è un programmatore di irrigazione, una persona deve aprire e interrompere la fornitura di acqua. Ma questo è tutto ciò che ti viene richiesto, il sistema di irrigazione farà il resto..

Consumo di acqua e intensità dell'irrigazione

Poiché il flusso d'acqua attraverso i punti di distribuzione è principalmente normalizzato, è possibile determinare con una precisione sufficientemente elevata quanto tempo dovrebbe richiedere l'irrigazione in modo che non ci sia molta acqua, e non poca. Se tutte le piante annaffiate richiedono la stessa quantità di acqua, non sorgono problemi, ma non è sempre così. Questo è il caso del prato, a volte ci sono estese piantagioni delle stesse piantagioni in giardino o in giardino. Ma più spesso c'è una situazione in cui alcune piante amano più l'umidità, altre meno. Esistono diversi modi per risolvere questo problema:

  • Indossare gocciolatori o irrigatori con flusso d'acqua regolabile. Con il loro aiuto, per ogni sito o pianta, imposta la quantità di umidità richiesta per un'irrigazione.
  • Usa controller multizona. Possono controllare in modo indipendente più zone di irrigazione. Questo è conveniente in giardino, in giardino o in serra, dove ci sono estese piantagioni di piante che richiedono un'umidità diversa.

A volte è più redditizio realizzare due sistemi di irrigazione autonomi

Ecco perché l'irrigazione automatica con le tue mani può essere eseguita: hai molte opportunità per ottenere il risultato desiderato.

Dove prendere l'acqua

La fonte d'acqua per un sistema di irrigazione automatico può essere un sistema di approvvigionamento idrico, un contenitore con acqua pompata, un pozzo, un pozzo, un fiume, un lago. In tutti i casi, i filtri sono installati sulla pipeline principale. È solo che fonti diverse richiedono attrezzature diverse. Se pompi l'acqua da una sorgente aperta (fiume, lago), assicurati di mettere prima un filtro grosso, poi uno fine. In tutti gli altri (ad eccezione della fornitura di acqua potabile) sono installate solo attrezzature per la pulizia di precisione.

L'irrigazione fai-da-te del sito può essere eseguita da qualsiasi fonte d'acqua

Se parliamo di irrigazione automatica di un giardino o di una serra, è decisamente meglio pompare prima l'acqua in un contenitore dove si riscalderà, quindi distribuirla sul sito. Per i cottage estivi e le trame personali, ci sono una serie di sistemi che funzionano quasi per gravità. Hanno bisogno di una pressione minima, che si crea sollevando il contenitore ad un'altezza di circa 1-2 metri. Esistono sistemi che possono funzionare se il contenitore è rialzato di 10-40 cm da terra (questi sono i sistemi di irrigazione a goccia AquaDusya, Vodomerka e altri, puoi leggere a riguardo qui).

Con una tale organizzazione - con un serbatoio d'acqua - puoi scegliere qualsiasi pompa per un sistema di irrigazione automatico. Se solo avesse potuto pompare periodicamente acqua nel serbatoio. Il livello dell'acqua nel serbatoio è spesso controllato da un meccanismo a galleggiante (come in una cassetta del water). In questo caso, non dimenticare di prevedere un trabocco di emergenza e portarlo a qualche fonte, altrimenti il ​​tuo sito potrebbe trasformarsi in una palude.

Se l'alimentazione idrica viene utilizzata come fonte, centralizzata o meno, e viene scelta l'irrigazione a goccia, è necessario un riduttore che riduca e stabilisca la pressione nel sistema, poiché la maggior parte di questa apparecchiatura può funzionare a una pressione non superiore a 2 atm.

Schemi di irrigazione automatica

Ci sono molte opzioni e variazioni degli schemi. Sono molto mobili e ti consentono di tenere conto di tutte le caratteristiche di appezzamenti e piantagioni. Si consideri il caso in cui l'acqua viene fornita da una fonte utilizzando una stazione di pompaggio immediatamente per annaffiare le piante. Questa opzione di irrigazione automatica è mostrata nella foto sotto..

Un tale sistema di irrigazione fai-da-te nel paese può essere assemblato in un giorno.

L'acqua può essere fornita alle piante in gocce o utilizzando irrigatori. C'è un'unità di applicazione del fertilizzante. Sarà utile nel sistema di irrigazione automatica di un orto, serra o giardino, anche se non sarà superfluo neanche per un prato e un giardino. Il numero di linee di irrigazione viene determinato in base alla necessità, quindi viene calcolata la pressione. I contagocce o gli irrigatori vengono selezionati in base alla quantità di acqua richiesta per le piante.

Nella foto sotto è mostrato uno schema di un sistema di irrigazione automatico che utilizza irrigatori. Questi dispositivi hanno diversi nomi: irrigatori e irrigatori, motivo per cui l'irrigazione viene chiamata "irrigatore".

Il sistema di irrigazione a pioggia è adatto per annaffiare un prato o piccole piantagioni - fino a 10-15 cm

La principale differenza tra i sistemi di irrigazione del prato è che le condutture sono spesso posate sottoterra. Per tenere lontani gli irrigatori durante il taglio del prato, dovrebbero anche nascondersi nel terreno. Esistono anche modelli del genere.

Lo schema di irrigazione automatica dell'orto, della serra e del giardino è mostrato nella figura seguente. L'acqua viene prima pompata nel contenitore. Da lì può essere alimentato per gravità se l'alimentazione dell'acqua è gocciolante (viene aspirata). Per fornire la pressione richiesta per gli irrigatori, sarà necessario installare una pompa o una stazione di pompaggio.

Sistema di irrigazione nel paese da un container

Se un orto, giardino o serra ha bisogno di umidità, puoi sistemare tutto come nella figura sotto. Dal fatto che si differenzia dall'alto per la presenza di una stazione di pompaggio che fornisce acqua ai filtri, dopodiché la tubazione già diverge verso i letti.

L'irrigazione automatica fai-da-te del giardino può essere assemblata da componenti o acquistare kit di irrigazione già pronti

Procedura per lo sviluppo di un sistema di irrigazione fai da te

Per prima cosa prendi una planimetria del sito in scala. Se non è già pronto, disegna su carta millimetrata o un grande pezzo di carta in una gabbia. Applicare tutti gli edifici, aiuole, piante di grandi dimensioni.

Sviluppo della configurazione

Sulla pianta, disegna le zone di irrigazione, la fonte d'acqua, la sua posizione. Lungo la strada, disegni come passerà la pipeline principale. Se hai intenzione di spruzzare con gli irrigatori, disegna le loro aree di azione. Dovrebbero sovrapporsi e non dovrebbero esserci aree incomplete.

Se le piantagioni sono piantate in filari, è più razionale utilizzare l'irrigazione a goccia: il consumo di acqua è molto inferiore, così come il costo delle attrezzature. Quando si sviluppa uno schema di irrigazione a goccia, il numero di linee di irrigazione dipende dalla distanza tra le file. Per le file tra le quali la distanza è superiore a 40 cm, è necessaria una linea per ciascuna. Se le file sono più vicine di 40 cm, irrigo tra le file e le linee sono una in meno.

Sviluppo di sistemi di irrigazione fai da te

Dopo che tutte le sezioni sono state disegnate, decidi la lunghezza delle tubazioni richieste, conti quanti e quali punti di distribuzione dell'acqua hai, decidi l'attrezzatura: il numero di tubi, tubi flessibili, raccordi a T, contagocce, ugelli di spruzzatura, se hai bisogno o meno di una pompa e un riduttore, sarà se il container è installato o meno, quale automazione deve essere installata e dove. Dopo tutto questo già pensato, fino ai diametri di tubi, raccordi e adattatori, inizia la fase pratica. Un sistema di irrigazione disegnato su carta inizia a prendere forma sul tuo sito.

Cominciamo a costruire

Ulteriori lavori di costruzione sono già in corso. E la prima cosa di cui hai bisogno è decidere come posare i tubi. Ci sono due modi: posare la tubazione sopra o seppellirla in una trincea. Di solito è posato a terra in campagna: qui l'irrigazione è stagionale e in autunno viene smantellata. Molto raramente, gli impianti di irrigazione nei cottage estivi vengono lasciati per l'inverno: anche se l'attrezzatura può resistere all'inverno, possono semplicemente romperla o rubarla.

Quando creano un sistema di irrigazione automatico per un lotto di una residenza permanente, cercano di rendere tutto il più discreto possibile, perché i tubi sono interrati. In questo caso vengono scavate trincee con una profondità di almeno 30 cm, profondità sufficiente affinché i tubi non vengano danneggiati durante lo scavo. Ricorda solo che tubi, raccordi e altre apparecchiature che rimangono durante l'inverno devono tollerare il congelamento..

Una delle fasi della creazione dell'irrigazione automatica con le proprie mani è il lavoro sul terreno e la posa dei tubi principali

I rami per l'irrigazione partono dalle principali condotte idriche. Si consiglia di realizzare tutte le unità e le connessioni in portelli con coperture: precisamente in connessioni, tee, ecc. il più delle volte si verificano perdite. Scavare un'intera trincea per trovare una perdita non è la cosa più divertente da fare, e se tutte le "aree problematiche" sono note in anticipo e relativamente accessibili, la manutenzione diventa un compito facile.

Quando si posano le condutture principali nel sottosuolo, installare i punti di connessione in scatole speciali

L'ultima fase: a seconda del metodo di irrigazione selezionato, i distributori d'acqua sono installati nei tubi, tutto è collegato e testato.

Componenti

Il layout della tubazione sul sito è costituito da tubi polimerici. Sono resistenti alla corrosione, non reagiscono alla maggior parte dei fertilizzanti, sono affidabili, facili da installare (esistono metodi di installazione senza dispositivi speciali). Tubi più utilizzati HDPE (polietilene a bassa pressione). A tutti i vantaggi descritti in precedenza, si aggiunge la resistenza ai raggi ultravioletti: possono essere posati sulla superficie. Sono adatti anche LDPE (polietilene ad alta pressione), PVC (cloruro di polivinile, ma ha paura delle radiazioni ultraviolette) e PPR (polipropilene, il suo svantaggio: deve essere saldato e non può essere smontato).

Molto spesso, i sistemi di irrigazione automatica fai-da-te sono assemblati da tubi in HDPE su raccordi a compressione

Per gli impianti di irrigazione automatica di rustici estivi, serre e orti, si utilizza generalmente un tubo di diametro 32 mm. Se hai intenzione di innaffiare un gran numero di letti, è meglio prendere la dimensione di un gradino più grande, fino a 40 mm.

I tubi in HDPE vengono assemblati utilizzando raccordi a compressione (con guarnizioni filettate). Possono resistere alla pressione nei sistemi di approvvigionamento idrico dei grattacieli, quindi possono resistere esattamente alla pressione per l'irrigazione. Il loro vantaggio: a fine stagione possono essere districati, smontati e riutilizzati l'anno successivo..

Se si seleziona l'irrigazione a goccia, è possibile collegare tubi o nastri a goccia alla linea, è possibile montare i contagocce sui tubi normali (praticare un foro e inserire un piccolo dispositivo lì). Per l'irrigazione a pioggia, vengono installati degli irrigatori. Hanno una struttura diversa e zone di copertura di diverse forme e dimensioni: tonde, settori, rettangolari.

I tipi e le tipologie di accessori per l'irrigazione automatica sono ben descritti nel video di uno dei leader di mercato dei sistemi di irrigazione, l'azienda tedesca Gardena (Gardena). La loro attrezzatura è di alta qualità, ma anche i prezzi sono molto alti..

Progettiamo autonomamente un sistema di irrigazione automatico.

GUIDA COMPLETA
sul design
impianti di irrigazione automatici.

Questo manuale descrive in dettaglio la metodologia per progettare moderni sistemi di irrigazione automatica di prati e paesaggi moderni. Usando questa tecnica, puoi progettare e assemblare un sistema di autoconsumo utilizzando apparecchiature di uno qualsiasi dei marchi famosi al mondo: Hunter, Rain Bird, Irritrol, K-Rain.

Fasi del lavoro su un progetto


INTRODUZIONE A AUTO WATER

I principali vantaggi del sistema di autoconsumo:
Uguale densità delle precipitazioni in tutta l'area irrigata

Il tuo programma di irrigazione per gruppi specifici di piante: prati, arbusti, alberi, aiuole, colture da giardino.
L'assenza di dispositivi di irrigazione (compresi i tubi) sulla superficie del prato, che consente di eseguire lavori di falciatura del prato senza ostacoli.
Ampie capacità di automazione consentono di regolare il programma di irrigazione, tenendo conto delle precipitazioni, dell'attività solare, del vento, del gelo o dell'umidità del suolo.

Tipi di irrigazione nell'irrigazione automatica?

- irrigazione a pioggia
Questa è l'irrigazione sotto forma di pioggia. Viene utilizzato principalmente per innaffiare prati e piante rachitiche quando è necessaria un'irrigazione distribuita di copertura. Eseguito da irrigatori. Esistono due tipi principali di irrigatori: rotori (per prati) e irrigatori statici (per prati, aiuole, tappezzanti, ecc.)
- irrigazione a goccia
Viene utilizzato per l'irrigazione di piantagioni a filari di arbusti, giardino, piante da giardino. Le goccioline cadono direttamente nel terreno dai fori (contagocce) nel tubo di gocciolamento nell'area della radice. L'attrezzatura più comunemente usata è il gocciolatoio. A volte (raramente) vengono utilizzati microirrigatori a goccia.
- irrigazione manuale
Per collegare i tubi vengono utilizzate prese d'acqua o idranti, che sono integrati nel sistema di irrigazione automatico.

Irrigatori

I dispositivi di attivazione dell'irrigazione nei sistemi di irrigazione automatica sono irrigatori, che si trovano sottoterra quando piegati. Durante l'irrigazione, le parti operative degli irrigatori vengono spinte in superficie sotto l'influenza della pressione dell'acqua. La modalità di irrigazione è monitorata da un controller (microcomputer), secondo il programma di cui vengono aperte le valvole delle singole zone di irrigazione. La pressione dell'acqua è creata da una pompa, davanti alla quale è installato un serbatoio di accumulo. Il contenitore viene riempito dalla rete idrica e il livello al suo interno viene mantenuto automaticamente. Il sistema di autoconsumo comprende anche l'irrigazione a goccia, che viene utilizzata per innaffiare arbusti, aiuole, aiuole e serre. Il sistema di autoconsumo comprende una rete di idranti (prese d'acqua) per il collegamento dei tubi.

Per l'irrigazione a pioggia, vengono utilizzati rotori e irrigatori statici.


Rotori

I rotori vengono irrigati con un flusso potente e il loro vantaggio principale è la portata. Tuttavia, un singolo potente getto del rotore può danneggiare i fiori e altre piante delicate, motivo per cui i rotori vengono utilizzati per irrigare le aree aperte del prato..

Ogni rotore viene fornito con 8-10 per poter selezionare il raggio di irrigazione richiesto.

Irrigatori statici

Gli irrigatori statici sono il tipo più diffuso di apparecchiature nei sistemi di irrigazione automatica. Con il loro aiuto, vengono annaffiati sia il prato che tutti gli altri tipi di piantagioni. Gli irrigatori statici all'estremità dello stelo retrattile hanno una filettatura attraverso la quale vengono avvitati gli ugelli rimovibili.

Esistono due tipi principali di iniettori:
- ventola (slot)
- rotatori (multigetto con rotazione)
I righelli degli ugelli consentono di selezionare l'ugello desiderato lungo il raggio di irrigazione da 1,5 a 11 me nel settore da 0 a 360 °. Gli ugelli irrigatori statici vengono utilizzati per irrigare qualsiasi tipo di pianta e prato.

Tutti i produttori producono irrigatori e ugelli con la stessa filettatura, quindi un ugello di un produttore può essere utilizzato con irrigatori (corpi) di un altro produttore..

Come funziona l'irrigatore?

Tutti gli irrigatori per sistemi di irrigazione automatici hanno una parte mobile interna: uno stelo. Sotto la pressione dell'acqua (1,5 - 4 atm), la parte interna dell'irrigatore si estende e l'acqua fuoriesce dall'ugello.

Planimetria

Prima di procedere con i calcoli, è necessario creare un disegno del sito, dove tutti gli edifici e le zone paesaggistiche devono essere visualizzati con sufficiente precisione. Puoi creare un tale disegno da solo e tutto ciò che è necessario per questo è un foglio di carta, una matita, un righello e un metro a nastro. Invece della carta, puoi prendere una "carta millimetrata" più conveniente: questa è una carta speciale per disegni, rivestita ogni millimetro. Puoi acquistarlo nelle cartolerie o stampare il foglio a righe qui.

È necessario selezionare la scala del trasferimento delle dimensioni: questo è il rapporto tra la dimensione effettiva e la dimensione nel disegno. Ad esempio, 1 centimetro su carta sarà uguale a 1 metro reale sul sito.

Le misurazioni vengono prese dalle linee di base, il che riduce al minimo gli errori di disegno. Le linee di base dovrebbero essere i due lati più lunghi perpendicolari del lotto. Tutte le dimensioni sono prese dalle linee di base. In casi estremi, quando l'accesso alle linee di base è difficile, le misurazioni vengono effettuate dai lati opposti del sito o da oggetti vicini..


Nello schizzo, raffigura tutti gli edifici, alberi e gruppi di piante e indica anche le loro dimensioni. Identifica le aree con irrigazione a pioggia e irrigazione a goccia e passa alla scelta degli irrigatori.

Regole per la disposizione degli sprinkler.

Ogni successivo irrigatore viene posizionato a una distanza del raggio dal precedente. Questo viene fatto per escludere precipitazioni irregolari. l'andamento delle precipitazioni di un singolo irrigatore non è uniforme: più è lontano dall'irrigatore, maggiore è la quantità di pioggia..



Bisogna anche tener conto del fatto che le piante sono un ostacolo nel percorso dei getti d'acqua e creano un po 'di "ombra". In questo caso, è necessario compensare le "ombre" create installando irrigatori opposti..

Selezione dell'irrigatore.

La scelta degli ugelli irrigatori.

Il principio di selezione degli ugelli è lo stesso sia per i rotori monogetto che per gli irrigatori statici. In questa guida utilizzeremo come esempi gli irrigatori statici e gli ugelli Hunter MP Rotator. come il più comunemente usato nell'irrigazione del paesaggio.

Gli ugelli MP rotator, introdotti nei primi anni 2000, hanno rivoluzionato l'irrigazione automatica con molte funzioni utili. I loro principali vantaggi sono l'economia e il lungo raggio..
I rotatori consumano 5 volte meno acqua degli ugelli a ventaglio, che sono stati per lungo tempo l'unico tipo di ugello per irrigatori statici. Utilizzando i rotatori, è diventato possibile posizionare un numero maggiore di irrigatori in una zona di irrigazione, coprendo così un'area più ampia. Ciò ha permesso di ridurre il numero di valvole, utilizzare tubi di diametro inferiore, una pompa più piccola, ecc..
Inoltre, i rotatori MP sono più resistenti al vento e "a lungo raggio". Ad esempio, l'ugello MP3500 ha un raggio di irrigazione di 10,5 m, che è paragonabile al raggio dei rotori medi come PGP e PGJ.
L'assortimento di RainBird e di altri noti produttori include anche ugelli rotatori.

Gamma di ugelli MP rotator

Spiegazione:
Il settore 90-210 significa che il settore più piccolo possibile di questo ugello è di 90 ° e la regolazione è possibile nell'intervallo da 90 ° a 210 °. Lo stesso vale per il settore 210-270 e gli ugelli angolari 45-105. Il settore a 360 ° non è regolamentato, così come gli ugelli strip..

Casi di applicazione di iniettori

Come scegliere un ugello nel catalogo?

Il primo parametro con cui viene selezionato l'ugello è il raggio di irrigazione. I raggi vengono selezionati in base alle dimensioni di definizione sul piano. Dal catalogo (tabella sotto) degli ugelli MP Rotator, si può vedere che ci sono ugelli di 5 raggi e ci sono anche i cosiddetti ugelli speciali: striscia e angolo. Ciascuno dei modelli di ugello: 800, 1000, 2000, 3000, 3500 ha il proprio raggio di irrigazione. Per i progetti, prendere gli ugelli evidenziati nella tabella delle caratteristiche in grassetto: si tratta di caratteristiche a una pressione normale di 2,8 Bar.

Definizione delle dimensioni per la selezione dei raggi di irrigazione degli ugelli


Il raggio e il settore dell'irrigazione dovrebbero essere scelti in modo che l'acqua non cada sugli edifici. È consentito se parte del settore cadrà su recinzioni o sentieri. Selezionare il settore di copertura dell'ugello in base alla posizione. Non dimenticare il principio della sovrapposizione degli irrigatori ed evita l '"ombreggiamento" di cui sopra.
Quindi, posizionare gli ugelli in modo uniforme in tutto il disegno..

Un esempio di scelta di un ugello dal catalogo

Per prima cosa seleziona il settore di irrigazione che corrisponde alla posizione

Nella colonna successiva, selezionare la pressione dell'acqua alla quale funzionerà l'ugello. La normale pressione di esercizio per MP Rotator è di 2,8 bar. Nel catalogo, le righe corrispondenti con questa pressione sono evidenziate in grassetto

Trova il raggio di irrigazione che corrisponde a quello desiderato: questo sarà l'ugello desiderato.
Il raggio di irrigazione può essere ridotto del 15-20% dalla vite di regolazione sulla parte superiore dell'ugello

Il valore della portata (flusso) sarà necessario quando calcoleremo le portate e raggrupperemo gli irrigatori per zone.

Nella tabella è presente un'altra colonna con il parametro Norm: indica la quantità di precipitazione creata dagli ugelli quando si trovano insieme l'uno rispetto all'altro. La disposizione degli ugelli "triangolo" dà più precipitazione che "quadrato". La velocità sarà necessaria quando si seleziona la durata dell'irrigazione nel controller. Non sarà necessario in questa fase della progettazione..

Posiziona gli irrigatori sul piano

Partendo da un punto qualsiasi del disegno, inizia a disegnare i settori dell'ugello di irrigazione e riempi gradualmente l'intera area, cercando, per quanto possibile, di aderire al principio degli irrigatori "sovrapposti".



Tracce di irrigazione

L'esperienza ha dimostrato che mantenere le corsie asciutte (cioè posizionare gli irrigatori in modo che non cadano sulle corsie durante l'irrigazione) non ha molto senso. l'irrigazione viene solitamente effettuata di notte o al mattino presto quando le corsie non sono in uso.

Ha senso bypassare solo i percorsi più larghi di 1,2-1,5 m. su sentieri larghi, l'uso inefficace dell'acqua sta già diventando evidente. L'acqua di irrigazione non causerà alcun danno ai materiali o all'integrità dei binari: l'impatto negativo delle precipitazioni naturali è molto più significativo.

Tasso di irrigazione

Per un prato, il tasso di irrigazione è di 5-10 l / m2 al giorno.
Ad esempio, per Mosca è di 5 l / m2 al giorno e per Astrakhan o Krasnodar - 10 l / m2 al giorno.
Conoscendo la velocità di irrigazione e l'area del prato, è possibile calcolare il volume d'acqua giornaliero necessario per l'irrigazione.

Tasso di irrigazione giornaliero
V = n * S

V - volume giornaliero di acqua per l'irrigazione
n- tasso di irrigazione
S- prato

Calcoliamo il tasso di irrigazione per il nostro sito

La dimensione totale del terreno, che stiamo considerando in questo articolo, è di 24x38 m L'area del prato è di soli 463 m2
Per quest'area di 463 m2, situata nella regione di Mosca, dove il tasso di irrigazione è di 5 l / m2 al giorno, sarà necessario

463х5 = 2315 l / giorno

Vediamo ora quanta acqua viene versata alla volta da tutti gli irrigatori che abbiamo posizionato sul piano..

Utilizzando la tabella delle caratteristiche degli ugelli, si determina che la portata di tutti i 42 irrigatori, ovvero ugelli circa = 5 800 l / h.

Ma poiché abbiamo solo bisogno di 2315 litri al giorno, non è difficile calcolare per quanto tempo dovrebbero funzionare i nostri 42 ugelli in totale al giorno per fornire un tasso di precipitazione di 5 l / m2 al giorno..

2315/5800 = 0,4 ore, ovvero 24 minuti al giorno

Divisione in zone di irrigazione

Veniamo ora a determinare la dimensione di una zona (ramo) di irrigazione.
Il sistema di irrigazione che stiamo considerando qui è di dimensioni relativamente ridotte, ma anche se tutti gli ugelli vengono accesi contemporaneamente, arriva fino a 5800 l / h! Per fornire un tale flusso d'acqua ad una pressione di 3 atm, saranno necessari una pompa potente e tubi di grande diametro (50 mm).

Per ridurre le dimensioni della pompa e il diametro dei tubi, l'impianto di irrigazione è suddiviso in piccole zone di irrigazione uguali, combinando più irrigatori. Funziona solo una zona di irrigazione alla volta. Le zone vengono aperte a turno dal programma del controllore.

Non utilizzare diversi tipi di irrigatori nella stessa area!

I rotori producono meno precipitazioni nella stessa quantità di tempo rispetto agli ugelli di spruzzatura statici. A loro volta, gli ugelli a ventaglio producono più sedimenti rispetto ai multigetti (rotatori). Se si utilizzano diversi tipi di irrigatori nella stessa area, si osserverà "overflow" in alcuni punti e "underfill" in altri..

Esistono diverse dimensioni di tubi di base utilizzate nei sistemi di irrigazione. Questi sono quasi sempre tubi in HDPE. Ogni diametro del tubo corrisponde a un'elettrovalvola, che corrisponde alle caratteristiche di flusso.
La gamma dei diametri dei tubi e delle valvole corrispondenti è presentata nella tabella.

In generale, la scelta del numero e delle dimensioni delle zone di irrigazione è un processo ricco di dati. Da allora non approfondiremo le caratteristiche di progettazione per grandi territori (oltre 50 acri) maggiore è l'area per l'irrigazione, maggiori sono le sfumature nel design. Ci limiteremo qui alle statistiche, che dicono che per le aree private fino a 50 acri, i progetti di irrigazione includono zone con valvole da 1 "e, di conseguenza, con un tubo da 32 mm come linea principale..

Di conseguenza, tutto ciò che serve per il nostro progetto è dividere la capacità di tutti gli irrigatori per la capacità di un tubo da 32 mm (3200 l / h). Vediamo che nel nostro caso ci saranno due di queste zone sul 32esimo tubo e valvole da 1 ". Puoi anche usare una valvola più piccola e un diametro del tubo - 3/4"

Tubo in HDPEValvolaConsumo, l / h
253/4 "1800
321 "3200
401 1/4 "5000
501 1/2 "7700
632 "12000

Il consumo totale di tutti gli ugelli del nostro sistema è di 5800 l / h
Ci sono due opzioni su come dividere in zone ed entrambe saranno corrette.

opzione 1
Selezionare un tubo da 25 mm e una valvola da 3/4 "e dividere il sistema in 4 zone da 1450 l / h ciascuna (5800/4 = 1450)

opzione 2
Selezionare un tubo da 32 mm e una valvola da 1 "e dividere il sistema in 2 zone da 2900 l / h ciascuna (5800/2 = 2900)

A proposito, l'opzione 1 ha parametri vicini a quelli del sistema di approvvigionamento idrico negli insediamenti di cottage. A volte ha senso non utilizzare una pompa aggiuntiva, ma alimentare il sistema di irrigazione automatico direttamente dalla rete idrica.

Principio di raggruppamento degli sprinkler

Sforzarsi di installare gli (irrigatori) in modo uniforme e bilanciato dal tubo principale. Un vivido esempio è la distribuzione uniforme dei rami degli alberi sul tronco..

Questo modello di equilibrio riduce la differenza di pressione in tutta la zona di irrigazione e riduce le perdite di resistenza. Evitare il posizionamento sequenziale degli irrigatori.

Calcolo dei diametri dei tubi all'interno delle zone

Leggere il flusso d'acqua nelle sezioni del tubo. Il consumo sarà diverso in luoghi diversi. Selezionare il diametro del tubo in base al flusso d'acqua locale.

Un esempio di calcolo dei diametri dei tubi di una zona
con irrigatori con portata di 0,2 m3 / h ciascuno

Elettrovalvole.

Le valvole fungono da rubinetti che separano le zone di irrigazione dalla linea della pompa e si aprono secondo il programma del programmatore di irrigazione.

Le valvole sono collocate ad una profondità di 25-30 cm in scatole di plastica una per una o in gruppi fino a 5 valvole (dimensioni standard delle scatole Standart, Jumbo)

Nel nostro progetto di esempio, ha senso montare le valvole in un fascio e non lontano dalla pompa, perché piccolo appezzamento.

In generale, le valvole devono essere posizionate vicino alla linea di scarico, ma lontano dai percorsi per nascondere alla vista i coperchi delle scatole delle valvole..

Tubo principale

Il tubo principale da una fonte d'acqua (pompa o approvvigionamento idrico) viene solitamente posato lungo il perimetro del sito. In qualsiasi punto della rete idrica principale, è possibile collegare sia una valvola che un'uscita dell'acqua o un idrante. La rete idrica principale è sempre sotto pressione. La pressione nella linea è mantenuta dall'automazione della pompa, che accende la pompa quando il flusso d'acqua nel tubo è fisso (una valvola o un idrante si è aperto da qualche parte)

Il diametro del tubo della rete idrica principale deve coincidere con il diametro del tubo di scarico della pompa, ma se la lunghezza della tubazione supera i 100 m, è necessario aumentare il diametro più vicino alla pompa. Se, ad esempio, una tubazione principale del 32 ° diametro ha una lunghezza di 150 m, i primi 100 metri dalla pompa devono essere realizzati con un diametro di 40 mm. Questa regola è associata a perdite di resistenza nei tubi lungo la loro lunghezza. Nei tubi in plastica si osserva una caduta di pressione di 1 bar ogni 100 m.

Maggiori informazioni su questo nell'articolo sulla scelta di una pompa

Irrigazione a goccia

L'irrigazione a goccia negli impianti di irrigazione automatica è collegata da una o più zone separate e funziona a pressione ridotta (fino a 2,8 bar). La pressione di esercizio inferiore è dovuta alla particolarità dell'attrezzatura a goccia: funziona a bassa pressione. Per le zone di gocciolamento viene utilizzato un apposito fascio di valvola + filtro + riduttore di pressione, denominato "Kit di avviamento"
L'attrezzatura per l'irrigazione a goccia più comune è il tubo a goccia. Viene utilizzato sia per annaffiare le aiuole che per annaffiare aiuole, arbusti e alberi..

Per ulteriori informazioni sull'irrigazione a goccia, consultare l'articolo IRRIGAZIONE A GOCCIA

Prese d'acqua e idranti

Per collegare un tubo da giardino a sistemi di irrigazione automatica, vengono forniti dispositivi come idranti e prese d'acqua.
Le prese dell'acqua hanno una valvola a sfera per il collegamento del tubo e l'idrante ha una connessione a scollegamento rapido. La "chiave" di risposta dell'idrante viene inserita a forza nell'idrante stesso, la serratura fissa la chiave in posizione di lavoro e apre il passaggio per l'acqua.


La linea idrante deve essere sempre in pressione, quindi deve essere collegata alla linea in pressione.
Le prese d'acqua devono essere posizionate a una distanza di 10-15 metri l'una dall'altra, installandole ai margini dei percorsi per un facile accesso alle stesse.

Cablaggio

I cavi di controllo delle valvole sono posati in tubi corrugati in HDPE o PVC nelle stesse trincee con i tubi. La sezione del cavo richiesta è 0,75 mm². Con una lunghezza del cavo superiore a 100 m, viene utilizzata una sezione trasversale di 1,5 mm²
Tensione di esercizio - 24 Volt AC
Corrente di controllo - 0,1 A per valvola
È più conveniente collegare i fasci di valvole con un cavo avente il numero di fili "+ uno al numero di valvole". Cioè, un filo viene utilizzato come filo comune e il resto come controllo.

1- Tubo principale
2- Valvola principale (chiude l'accesso al resto delle valvole. Vantaggio: è possibile ignorare piccole perdite. Svantaggio: non è possibile collegare idranti sulla linea della valvola - è necessaria una linea di idranti separata prima della valvola principale)
3- Valvole di zona irrigazione
4- Uscita agli irrigatori
5- Il nero è comune. Colorati - conduttori del cavo di controllo

Impostazioni controller

Impostazioni di base del controller:
- numero di avviamenti
- la durata di ciascuna zona di irrigazione.

Per calcolare la durata e il numero di irrigazioni utilizzeremo i dati:

- tasso di irrigazione a Mosca -5 l / giorno per m2
- periodo favorevole per l'irrigazione dalle 23-00 alle 7-00 (8 ore)
- c'è un contenitore con una riserva d'acqua di 2000 l.
- pompa con una portata di 3000 l / h,

Nella tabella delle caratteristiche degli ugelli è presente una colonna - NORM mm / h

Questo parametro ti dice quante precipitazioni all'ora cadono quando gli irrigatori sono posizionati in un quadrato o triangolo. Più acqua si riversa in un triangolo, perché questa posizione avvicina gli irrigatori l'uno all'altro.

Prendiamo il valore medio delle precipitazioni - 10 mm / h se posizionato in un "quadrato"

Se gli irrigatori disposti secondo lo schema "quadrato" versano 10 mm di precipitazione all'ora, allora per l'area che stiamo considerando qui ci vorranno 0,5 ore di lavoro di una zona di irrigazione, perché il nostro tasso di pioggia è di 5 mm.

Nel nostro progetto ci sono due zone di irrigazione a pioggia, rispettivamente, ognuna di esse deve funzionare per 0,5 h / giorno, cioè in totale 1 ora.
(l'irrigazione a goccia è considerata separatamente)

Con una capacità della pompa di 3000 l / h, 3000 l verranno consumati in 1 ora.
Poiché il nostro serbatoio ha una riserva di 2000 litri, allora tutte le annaffiature dovrebbero essere ripartite su due partenze: al mattino e alla sera
- inizia il numero 1 alle 22-00 (funzionerà per mezz'ora)
- start numero 2 alle 06-00 (funzionerà anche per mezz'ora)

I programmatori consentono di impostare 3-4 accensioni al giorno e ogni zona può essere impostata per la durata dell'irrigazione fino a 3-10 ore, quindi la flessibilità delle impostazioni è sufficiente per impianti di irrigazione con un numero elevato di valvole.

Calcolo della pompa.

Il tipo e il modello della pompa è selezionato in base a:
- tipo di dispositivi di irrigazione
- produttività di una zona
- lunghezza della linea di pressione
- parametri di approvvigionamento idrico, ecc..
Per ulteriori informazioni sul calcolo dei parametri della pompa, leggere gli articoli:
CHE POMPA SCEGLIERE
e CALCOLO DEI PARAMETRI DELLA POMPA

Calcolo del volume del contenitore per l'irrigazione.

La scelta del volume del contenitore è influenzata da
- capacità della pompa
- numero di zone di irrigazione
- velocità di riempimento del serbatoio (prestazioni di alimentazione dell'acqua)
- durata dei giorni di irrigazione (quante ore sono assegnate per l'irrigazione)


Supponiamo che il contenitore venga riempito a una velocità di 1000 l / h
Quindi, nel nostro caso, possiamo utilizzare una riserva di capacità di 2000 l / ora + aggiungendo 1000 l / h dalla rete idrica. In questo caso ci basterebbe un solo inizio di irrigazione, perché il fabbisogno giornaliero del nostro impianto è di soli 3000 l.

Per gli impianti di irrigazione con costi giornalieri elevati, si dovrebbe cercare una "media aurea" tra l'aumento della capacità, l'aumento del numero di avviamenti irrigui e l'aumento della velocità di riempimento del contenitore.

Irrigazione a goccia.

In alcuni casi, l'irrigazione a goccia è più efficace dell'irrigazione a pioggia. Le goccioline degli sprinkler, ad esempio, saranno intrappolate da cespugli troppo cresciuti e la maggior parte delle goccioline evaporerà prima di raggiungere la zona delle radici in quantità sufficiente. Arbusti e alberi richiedono più acqua di quanta ne possa fornire l'irrigazione a spruzzo. Per le piante da giardino, sarà molto più vantaggioso portare l'acqua direttamente nella parte della radice. Come puoi vedere, c'è sempre lavoro per l'irrigazione a goccia nei moderni progetti paesaggistici..

L'attrezzatura più comune utilizzata nell'irrigazione a goccia è un tubo a goccia. Si tratta di un tubo di plastica di 16 mm di diametro e in campate di 50-100 m con dispositivi gocciolatori (gocciolatori) costruiti ad uguale distanza l'uno dall'altro. Distanza tra i contagocce 33 cm (3 pezzi per metro).
Un contagocce gocciola ad una portata di 2 l / h. (puoi trovare un tubo con una portata di 4,8 l / h). Il tempo di funzionamento di una zona di irrigazione a goccia viene selezionato in base alla portata.

Diversi tipi di piante richiedono una diversa quantità di acqua al giorno, quindi, ad esempio, per gli arbusti fanno una zona separata per l'irrigazione a goccia, per un giardino e le serre una zona separata.

Maggiori informazioni sull'irrigazione a goccia qui

Che aspetto hanno i progetti di irrigazione automatica