Gigli: semina e cura all'aperto. Suggerimenti per giardinieri principianti

In primavera arrivano giornate calde per i residenti estivi, pieni di lavoro e preoccupazioni. E tutto per godere di un buon raccolto in estate e in autunno. Ma, come si dice, non di solo pane... Anche la bellezza intorno a noi è necessaria, e la creiamo noi stessi con l'aiuto dei fiori. Pensa a quanti colori diversi ci sono! E tutti decorano la nostra vita, ci riempiono di colori e creano un buon umore. Vale la pena lavorare.

I gigli possono essere definiti la regina del giardino. Fiori così delicati e fragili non possono che deliziare, deliziano l'occhio, provocano un costante desiderio di toccarli. Una varietà di colori e sfumature consente loro di fondersi armoniosamente in quasi tutti i paesaggi, decorare qualsiasi aiuola. Bianchi, gialli, arancioni, rossi: sono ideali per bouquet, rinfrescano l'interno dell'appartamento, portando calore e gioia alle anime dei suoi abitanti.

Come mettere una bellezza sul tuo sito, come prenderti cura di lei, in modo che sicuramente piacerà, te lo dirò in questo articolo. Guarda quali gigli sono cresciuti nel mio giardino, ci hanno davvero deliziato per molto tempo e sono diventati un ornamento del mio piccolo appezzamento.

Quando piantare i gigli all'aperto in primavera e in autunno

La primissima domanda che si pone a qualsiasi giardiniere, sia che sia un principiante o un esperto, ma che non si sia occupato di una specie particolare, è quando è meglio piantare. Per i gigli, così come per molti altri fiori, la semina è rilevante in primavera o in autunno. Dalla pratica, piantare in autunno per il futuro è un'impresa molto più redditizia, poiché i bulbi entro la fine della stagione possono essere acquistati con buoni sconti, ma all'inizio della stagione - il prezzo è massimo. Se non sei limitato nei fondi, allora, ovviamente, per farti piacere con i nuovi abitanti dell'aiuola è già in primavera.

Quindi, i gigli sono piante perenni bulbose della famiglia delle Liliaceae. Su questo, forse, finisce tutto ciò che è comune a specie diverse. I requisiti di illuminazione e atterraggio sono molto individuali. Come dicono i giardinieri esperti: è più facile scegliere una specie per le condizioni specifiche dell'aiuola che creare le condizioni per una specie specifica. Pertanto, se hai già scelto dove piantare, studia le seguenti caratteristiche: suolo, illuminazione, protezione dal vento e quindi scegli il fiore giusto. Ad esempio, si ritiene che questi fiori necessitino di un'area illuminata, tuttavia, gli ibridi orientali e martagoni al sole soffriranno, il loro posto è in ombra parziale. Le preferenze sono solitamente descritte sull'etichetta delle piante del negozio e gli allevatori dovrebbero semplicemente prestare attenzione alle condizioni naturali di crescita o chiedere direttamente al riguardo..

La prossima cosa da decidere prima di una piantagione pianificata nel terreno è il materiale di piantagione. Il bulbo deve essere esternamente sano, senza danni meccanici. Elastico e senza segni di degrado. E poi dovresti prestare attenzione alle condizioni del germoglio o alla sua assenza. In inverno, i gigli vanno in letargo, perché se acquisti materiale di semina assolutamente sano, dalla fine della fioritura (fine estate-autunno) ad aprile-maggio non dovrebbero esserci germogli sul bulbo. Un germoglio in questo caso è un indicatore di una modalità abbattuta. Ciò non significa che il fiore morirà necessariamente, ma significa che sarà necessario attendere che torni alla normalità, e quindi la fioritura estiva pianificata potrebbe non esserlo.

C'è un posto, c'è del materiale... buona fortuna! Cose da ricordare quando si pianta in primavera:

  • puoi piantare una pianta solo quando c'è la certezza che non ci saranno gelate notturne,
  • quando il terreno si riscalda fino a una profondità sufficiente per la semina,
  • quando ci sono le condizioni per un'irrigazione tempestiva.

Per la semina autunnale:

  • il terreno non deve essere congelato,
  • la varietà desiderata dovrebbe già fiorire naturalmente.
  • piantare piante da fiore dovrebbe anche essere controllato rispetto al calendario lunare, quindi gli sforzi non saranno sicuramente sprecati. Giorni sfavorevoli di aprile e maggio - 5 e 19. Giorni favorevoli di aprile: 6-8, 20-26, 29, 30. Maggio: 6-8, 14-17, 23, 31.

Preparazione del sito e del terreno per la semina

Come già notato, il posto per il giglio dovrebbe essere selezionato in base ai requisiti della specie, che possono essere trovati sulla confezione. Dovrebbe essere privo di correnti d'aria, ma con una normale circolazione d'aria.

Anche il quartiere è importante. Questi fiori delicati si sposano bene con peonie, delphinium, alyssum e astilba. La felce e il ginepro non sono vicini meno adatti, ma la combinazione con il phlox può essere troppo luminosa per gli occhi. Tuttavia, se ti piace un ambiente luminoso, puoi piantarli insieme.

Possono sembrare capricciosi nelle loro esigenze di suolo. Tuttavia, questi requisiti sono abbastanza logici:

  • valore nutrizionale
  • neutralità
  • scioltezza
  • buon drenaggio

Se il terreno è troppo denso, il bulbo può marcire e in un terreno eccessivamente leggero e sabbioso semplicemente non c'è abbastanza umidità perché la pianta si sviluppi normalmente.

Se il tuo sito, in linea di principio, non soddisfa i requisiti, sarà necessaria la preparazione. Cosa si può fare:

  • Per arricchire il terreno con sostanze nutritive, puoi usare compost o humus durante lo scavo; superfosfato e solfato di potassio (100 g / 50 g per metro quadrato); fertilizzante complesso come Nitroammofoski.
  • Il terreno denso può essere diluito con sabbia di fiume e torba (1 secchio di queste sostanze per metro quadrato).
  • Il terreno troppo chiaro e sabbioso può essere corretto con la torba (1 secchio per metro quadrato).
  • Bassa acidità corretta da farina di cenere di legno o dolomite (1 tazza / 200 grammi per metro quadrato).

Naturalmente, va aggiunto che nessuna creatura vivente può portare fuori tutti i tipi di spazzatura nel vicinato, siano essi persone o abitanti verdi delle aiuole. Pietre, rizomi e bastoncini dovrebbero essere rimossi. E dissotterrare il sito di atterraggio.

Come piantare correttamente i gigli - suggerimenti per i principianti

Il primo consiglio più importante: ACCADRETE ESATTAMENTE, NON AVETE PAURA. Un atteggiamento positivo ti aiuterà a concentrarti e ottenere ottimi risultati..

Per quanto riguarda l'atterraggio stesso:

  1. Studia attentamente i requisiti della specie, scegli con cura un luogo, preparalo come descritto nel paragrafo precedente.
  2. Scava le buche per piantare. C'è una distanza sufficiente di 20-30 centimetri tra i fori. Ma devi approfondire il bulbo di tre della sua crescita. Se la tua lampadina è alta 4 centimetri, il foro dovrebbe essere 12.
  3. Se stai piantando una varietà alta, quindi vicino al buco, installa un supporto per la futura pianta in modo che non si rompa con il vento. Quando si installa il supporto dopo il fatto, c'è la possibilità di danneggiare il bulbo stesso e quindi distruggere la pianta.
  4. Vale la pena scavare una buca con l'aspettativa di mettere uno strato di drenaggio (argilla espansa, mattoni, ecc.) Sul fondo, sopra un terreno fertile e l'ultimo strato di sabbia.
  5. Il bulbo viene posizionato sulla sabbia in modo uniforme, dal basso verso il basso.
  6. Dopo la semina, innaffia abbondantemente la buca. Se il terreno si deposita, è necessario riempire fino al livello precedente.

Tutti questi suggerimenti sembrano solo all'inizio complicati, in pratica ci vuole davvero poco tempo, ma il risultato sarà stupendo.

Video su come piantare gigli in primavera in piena terra

Mi affretto a condividere un video in cui un giardiniere esperto dà consigli molto interessanti per proteggere i fiori dalle malattie.

Lily si prende cura in primavera e si prepara per l'inverno

Andarsene non è intrinsecamente difficile. L'importante è non lasciarli marcire, cioè evitare l'eccesso di umidità sul bulbo..

Per quanto riguarda la primavera, prima di tutto, i bulbi devono essere aperti in tempo in modo che non si alzino prematuramente sotto uno strato caldo. E quando salgono, assicurati di nutrirli con fertilizzante azotato e di allentarli. Ad esempio, nitrato o nitroammofos. Si può usare letame marcio.

Importante: il letame fresco non deve mai essere utilizzato. Può bruciare.

L'alimentazione intermedia viene effettuata dopo l'emergere delle piantine prima della formazione delle gemme. Questa medicazione superiore può essere eseguita con fertilizzante compost naturale..

In preparazione allo svernamento per questi scopi, l'intera parte aerea dei gigli è completamente attorcigliata. Non puoi semplicemente tagliarlo in modo che rimanga un gambo. Il tronco essiccato si trasforma in un tubo attraverso il quale la pioggia e la neve vengono versate direttamente sul bulbo. L'imbuto formato dallo stelo deve essere densamente ricoperto di terra. Se gli inverni nella tua zona sono molto freddi, le piante dovrebbero essere coperte di fogliame o pacciame..

Come nutrire i gigli per una fioritura rigogliosa in giardino

Con uno svernamento adeguato e cure primaverili tempestive, sarà necessaria solo un'alimentazione tempestiva. Ti dirò come e cosa nutrire i gigli.

La prima medicazione superiore importante è necessaria durante il periodo di germogliamento, cioè, non appena hai visto ancora piccoli germogli, è il momento. È grazie a lei che i boccioli ricevono una nutrizione sufficiente, crescono grandi e forti. E più tardi, da loro compaiono fiori grandi e luminosi. I fertilizzanti minerali dovrebbero essere applicati al terreno. Se sei ancora nuovo nel giardinaggio, ti consiglio di utilizzare fertilizzanti minerali già pronti e diluirli secondo l'etichetta. Se decidi di provare a diluire il fertilizzante da solo, prendi un cucchiaio di salnitro o nitroammophoska per 10 litri di acqua. Le piante vengono versate con la soluzione risultante al ritmo di 1 litro per ogni cespuglio.

È importante ricordare che un litro intero è richiesto solo per un cespuglio lussureggiante adulto. Se hai una pianta giovane, la dose dovrebbe essere dimezzata..

È possibile utilizzare una soluzione di verbasco fermentato. Per 10 litri di acqua - 1 litro di soluzione. Il fertilizzante viene utilizzato allo stesso modo: 1 litro per radice adulta. I gigli rispondono bene anche all'alimentazione con la cenere di legno. Tuttavia, è meglio eseguire tali medicazioni non spesso e in piccole quantità..

Importante: prima di nutrire la pianta, è necessario annaffiarla e allentarla per non bruciare radici e bulbi.

La frequenza di alimentazione va da 1 a 3 volte al mese. Certo, se non vengono nutriti, fioriranno anche, non andranno da nessuna parte, ma la qualità di una tale fioritura potrebbe non piacere. Piante come i bambini, amano la cura e l'attenzione.

Protezione dei gigli da malattie e parassiti

Come ogni abitante del giardino, i gigli sono esposti a vari pericoli. In questa parte ti racconterò quali sono le malattie più comuni e come affrontarle..

Ma, come sapete, è più facile prevenire che affrontare le conseguenze, perché i professionisti consigliano in primavera di gettare il terreno con una tale soluzione: mescolare bene 1 litro di acqua tiepida, 1 cucchiaio di soda, 1 cucchiaio di solfato di rame, 1 cucchiaio di ammoniaca, e poi diluire versare un filo in 9 litri d'acqua. Una tale misura aiuterà a prevenire le malattie..

Le malattie più comuni dei gigli sono:

  1. Marciume grigio. Questa malattia fungina inizia a manifestarsi se la microventilazione è compromessa. L'umidità ristagna, la cui evaporazione è impedita dalla mancanza di luce e calore sufficienti, dalla presenza di erbe infestanti nell'aiuola, dall'ispessimento delle piantagioni. La piaga può essere riconosciuta dalle caratteristiche macchie alla base del fusto e delle foglie, che si ricoprono di muffa in caso di pioggia. Sono necessarie misure serie per combattere la putrefazione. Le parti interessate della pianta vengono rimosse il più possibile e i cespugli vengono spruzzati con una soluzione all'1% di liquido bordolese o fondotinta (circa 25 grammi per 10 litri di acqua). In autunno, in preparazione allo svernamento, gli steli colpiti vengono rimossi e bruciati, poiché l'agente patogeno sverna sulle parti aeree delle piante. Per prevenire la ricomparsa in primavera è necessario trattare le piante con cloruro di rame (25 grammi per 5 litri) con l'aggiunta di shampoo o sapone.
  2. Fusarium. Questa malattia insidiosa divora la vittima dalla radice. Di norma, le spore del fungo sono nel terreno o arrivano lì con materiale di piantagione infetto. Esternamente, la presenza della malattia può essere determinata da foglie inferiori ingiallite e secche. La malattia del suolo può essere prevenuta solo osservando le norme di irrigazione e fertilizzazione. Ma spetta al giardiniere impedire l'ingresso del fungo dal materiale di piantagione. Tutte le squame sospette dal bulbo vengono rimosse prima di piantare. E la cipolla stessa è immersa in una forte soluzione di permanganato di potassio.
  3. Mosaico. Si riferisce a malattie virali. Riconosciuto esternamente da macchie bianche sulle foglie e curvatura di steli e gemme. Le piante malate devono essere rimosse dal sito. Tuttavia, le misure preventive aiuteranno a proteggere i fiori. La malattia viene trasmessa succhiando insetti, quindi un controllo tempestivo di essi aiuterà a proteggere l'aiuola. Inoltre, è possibile infettare un'infezione con il succo di una persona infetta, perché il potatore viene costantemente disinfettato durante la potatura..

I parassiti più pericolosi per i gigli includono:

  1. Scarabeo di giglio rosso. Questo problema si sta diffondendo sempre di più con l'importazione di materiale di piantagione contaminato. Già nel mese di aprile, è necessario esaminare attentamente le piante e adottare misure per estirpare il problema o prevenirlo. Esternamente, lo scarabeo di giglio assomiglia allo scarabeo di un vigile del fuoco e l'eliminazione meccanica fa parte delle misure preventive. Se si perde tempo e sono comparse le larve, il problema viene risolto trattando le piante con i mezzi dello scarabeo della patata del Colorado. Ad esempio, aktara, confidente o sonetto.
  2. Afidi. Il pericolo di questo parassita non è solo nel mangiare piante, ma anche nella trasmissione di malattie virali. Il trattamento può essere effettuato con intravir (1 tonnellata per 10 l di acqua) o fufanon (15 ml per 10 l di acqua).
  3. Topo. Questi roditori distruggono i bulbi delle piante. Per i topi, usa trappole per esche nei siti di atterraggio.

Riproduzione di gigli per semi e squame

Nuove varietà di questi bellissimi fiori compaiono ogni anno. E anche i prezzi aumentano ogni anno. E che dire di coloro che sicuramente vogliono una nuova varietà e altro ancora? È molto semplice. Devi solo acquistare una cipolla e provare la propagazione della scala.

Come ha dimostrato la pratica, una pianta capricciosa non è affatto tale quando si cerca di propagarla. Per questo, le scaglie sono state accuratamente separate dal bulbo e piantate in una miscela di torba e vermiculite. Quasi ogni fiocco formava bambini, che potevano già essere piantati nel terreno. Sentiti libero di sperimentare questo metodo..

La propagazione dei semi è uno dei metodi più produttivi. Inoltre, i semi non trasmettono malattie dalla pianta madre. I semi sono necessari freschi, poiché nel tempo perdono la loro germinazione. Per raccoglierli, scegli uno stelo sano, che viene tagliato prima dell'inizio del gelo. E poi lasciato asciugare su carta.

Il materiale raccolto può essere piantato direttamente nel terreno o per piantine.

Riproduzione di gigli da bulbi (video)

Un altro metodo di allevamento è quello dei bulbi. I bulbi d'aria si formano tra lo stelo e le foglie, raccolti alla fine della fioritura. Sono piantati in vaso e in primavera vengono piantati nel terreno. Per chiarezza, guarda il video, racconta in modo molto dettagliato questo metodo di allevamento dei gigli.

Come propagare i gigli dopo la fioritura con talee da un bouquet

E l'ultimo modo per propagarsi è per talea o foglie. Quindi, puoi ottenere una nuova radice dai tuoi gigli o da quelli donati in un bouquet. Sebbene da quest'ultimo, la probabilità di radicare le talee sia relativamente inferiore. Ma perché non provarci? Inoltre, c'è un piccolo trucco in questo processo. Quindi, per ottenere materiale di piantagione, devi:

  1. Scegli una pianta forte e sana. Oppure usa il bouquet il più rapidamente possibile.
  2. Usa delle forbici affilate per tagliare le foglie medio grandi dallo stelo.
  3. Pianta le foglie in una serra con terreno nutriente.
  4. Aspetta il rooting. Di regola, 1-2 su 5 foglie di un bouquet mettono radici, 3-4 da una pianta da giardino. Dipende dal fatto che i fiori per mazzi di fiori vengono coltivati ​​su ormoni e stimolanti, che non possono che influenzare la loro capacità riproduttiva..
  5. La foglia radicata dovrebbe essere piantata in una serra individuale e attendere la formazione di nuove foglie da una piccola cipolla.

I fiori sani e forti sono l'orgoglio di un giardiniere. Ma questo non è il risultato di una serie di incidenti, è il risultato di un lavoro piuttosto scrupoloso. Spero che i suggerimenti dell'articolo ti siano d'aiuto. Possano i tuoi fiori deliziare te e i tuoi ospiti.

Quando e come piantare correttamente i gigli?

I gigli sono meritatamente apprezzati dagli intenditori di bellissimi fiori per i loro colori vivaci e l'aroma persistente. Gigli perenni su peduncoli alti sono raggruppati al centro delle aiuole, cespugli inferiori allineano i bordi delle aiuole e lungo i bordi.

Affinché i bei capolini soddisfino gli occhi per diversi anni, i giardinieri devono sapere quando piantare i gigli, dove e come. La scelta del luogo e della stagione per la semina è importante. Riceverai le risposte a queste domande dai nostri consigli in questa pagina..

Quando piantare

Non ci sarà una risposta univoca alla domanda su quando è meglio piantare i gigli: in primavera o in autunno. Possono essere piantati in primavera all'inizio della stagione di crescita o in autunno, in modo che la pianta fiorisca prima. Durante la stagione della fioritura, cioè in estate, molte piante di gigli con gemme in vaso e con un apparato radicale chiuso.

Se piantato in estate, quando acquisti una pianta, puoi immediatamente vedere la bellezza dell'infiorescenza, che dovrebbe presto fiorire, sentire il suo aroma e scoprire l'altezza del cespuglio. In questi casi sui vasi vengono incollate etichette con il nome della varietà, indicandone il gruppo. Se pianti un cespuglio già fiorito insieme a una zolla di terra, la pianta si adatta rapidamente a un nuovo posto, semplicemente "non si accorge" che prima stava crescendo in un altro giardino. Conoscendo in anticipo il colore dei petali, puoi creare una piacevole armonia di colori sulle aiuole. Dopotutto, la cultura è piantata in un luogo favorevole non per uno o due anni, ma per molto tempo.

È importante sapere. I bulbi di giglio si deteriorano, perdono umidità e si seccano più velocemente dei tulipani. Se il materiale di piantagione perde la sua elasticità, deve essere piantato con urgenza nel terreno.

Quando piantare i gigli all'aperto in primavera? Risposta: se hai bisogno di cambiare il luogo di residenza della cultura. Di solito, i cespugli sono piantati con altri fiori che terminano la loro stagione di crescita in ritardo, ad esempio i crisantemi, che fioriscono fino a ottobre-novembre. Se è necessario aggiornare il giardino fiorito, aggiungere terreno fresco con fertilizzanti, quindi in primavera viene scavato e quindi piantati i bulbi. Per varietà particolarmente pregiate e ibridi orientali, sabbia e pietrisco devono essere versati nei fori come drenaggio.

Quando piantare i bulbi di giglio? Alcuni giardinieri tendono a prezzi bassi, comprano i bulbi in primavera e li piantano. Ma nella maggior parte dei casi questo formaggio economico o gratuito è di scarsa qualità. I bulbi possono essere letargici, seccati, presentare macchie di malattie e altri difetti. Tale materiale di piantagione ha un basso tasso di sopravvivenza..

La divisione dei vecchi nidi di bulbi e la messa a dimora di nuovi bulbi viene effettuata a fine estate - inizio autunno: nella terza decade di agosto fino al 15-20 settembre. Tuttavia, le condizioni meteorologiche devono essere prese in considerazione. Se l'autunno è presto, piovoso e freddo, il materiale di semina può marcire e in inverno diventa spesso il cibo preferito dei topi..

Suggerimento. Per preservare i bulbi durante la semina autunnale, è necessario calpestare la neve sul letto del giardino in inverno. Varietà di piante particolarmente preziose dovrebbero essere piantate in contenitori di plastica sotto forma di piccoli cestini.

Dove piantare

Un terreno ben drenato è necessario per la vita di una cultura in un posto per 4-5 anni o più. Permetterà all'acqua di passare bene durante l'irrigazione o durante la pioggia, l'umidità non trattiene e il passaggio di ossigeno fresco. Il terreno mezzo sabbioso o argilloso può essere tollerato, ma non pesante, ai gigli non piace. Anche il terreno dovrebbe essere fertile e non vuoto, quindi i capolini saranno luminosi e grandi. 2-3 mesi prima della semina, fertilizzanti minerali o organici dovrebbero essere applicati al giardino fiorito. Fertilizzare il terreno in primavera quando compaiono i primi germogli.

Una cultura è piantata accanto alle piante che si abbinano ai gigli:

  • tempo di fioritura;
  • requisiti ambientali: illuminazione del sito, tipo di terreno.

Questi fiori regali sono dotati di una spettacolare cima fiorita e di un fondo leggermente frondoso. Hanno bisogno di compagni, come phlox, echinacea viola o achillea comune, astilbe con pannocchie traforate, geranio da giardino, ptarmica (cozza perla), gipsofila perenne e annuale, veronica spighetta, umbula, delfino blu, rosa e viola bianca. Copri il fondo dei cespugli: polsino, bocca di leone di un anno o agerato.

Non è consigliabile piantare rose accanto ai gigli, poiché vengono pacciamate con letame. Inoltre, i gigli interromperanno con il loro aroma forte e persistente e soffocante il delicato profumo dei cespugli di rose. Non puoi piantare diverse varietà di piante una accanto all'altra a causa di una combinazione di profumi insopportabile, poiché i loro aromi competeranno tra loro. Pertanto, le peonie, come le rose, non possono essere vicine alle ninfee. Le aiuole in stile naturale sono controindicate anche per i gigli con eccessiva decoratività; i martagoni sono più appropriati qui.

Come piantare

Prima di piantare i gigli, aderiscono alle regole della tecnologia agricola:

  • fare una miscela di compost e torba per varietà ibride asiatiche e orientali;
  • fare una miscela di cenere, farina di ossa e lime (1 st. / m 2) sotto la cultura delle varietà tubolari;
  • fare la torba sotto il martagone;
  • i bulbi vengono messi in salamoia in una soluzione debole (rosata) di permanganato di potassio o per questo si usa il farmaco "Maxim" e spolverati con cenere di legno. Ciò impedirà malattie come la botrite (marciume);

  • La sabbia grossolana del fiume viene versata sotto il fondo del materiale di semina, la cipolla inserita nel buco viene versata su di essa lungo il collo, quindi cosparsa di terra. In questo modo eviterai che la cipolla si secchi..
  • I restanti gruppi di varietà richiedono la semina in terreni neutri per un buon sviluppo. Preparano anche luoghi per la cultura come segue:

      aggiungere 1 secchio di torba, cenere di legno - 4 cucchiai., perfosfato - 100 ge solfato di potassio - 100 g per metro quadrato di terreno;

  • in primavera vengono aggiunti due volte fertilizzanti azotati e oligoelementi (con un intervallo di 14 giorni) in modo che gli steli crescano bene;
  • nell'estate successiva a giugno, durante il periodo del germogliamento, la pianta viene alimentata con preparati a base di potassio;
  • fertilizzante complesso come "Fertika Universal" viene somministrato nella terza decade di luglio - inizio agosto.
  • Importante. Quando una pianta inizia a fiorire, non viene nutrita..

    Come piantare correttamente i gigli:

      Profondità di impianto - 20 cm, che, insieme alle radici del fondo, è di 3 altezze di cipolla. In presenza di radici staminali (aeree), le cipolle vengono seppellite più in profondità per proteggere la cultura dal congelamento in autunno..

  • Lo spazio tra le piante è di almeno 10-12 cm, tra le piante a fiore grande - almeno 18-20 cm.
  • I bambini vengono sepolti a una profondità di 4-5 cm.
  • Va ricordato che un'aiuola con gigli dovrebbe essere in un luogo soleggiato, ma la luce ultravioletta diretta dovrebbe arrivare solo fino all'ora di pranzo, più tardi, soprattutto nelle giornate calde, un'ombra degli alberi o una staccionata dovrebbe cadere sull'aiuola in modo che non ci siano bruciature sui petali, e il periodo di fioritura è durato. Anche gli steli dal basso devono essere protetti dai raggi del sole cocente. Puoi piantare viole o margherite nelle vicinanze per questo scopo. Quando compaiono giovani germogli, il terreno intorno a loro è coperto di pacciame organico, aghi, erba secca, sottili pezzi di corteccia per trattenere l'umidità necessaria per le cipolle.

    Piantare gigli

    Il giglio è una pianta bulbosa popolare che molti residenti estivi crescono sui loro appezzamenti. Per garantire una fioritura stabile e di alta qualità, è necessario non solo garantire un'adeguata cura, ma anche rispettare la tecnologia di semina.

    Questa procedura può essere eseguita sia in primavera che in autunno, ma entrambe le opzioni avranno le loro specifiche e determinate caratteristiche. Tutte le sfumature associate a questi problemi saranno discusse in dettaglio nell'articolo proposto..

    • Tempo di atterraggio ↓
    • Quando è meglio piantare ↓
    • Pro e contro della semina in primavera ↓
    • Pro e contro di piantare in autunno ↓
    • Cosa fare se il bulbo è germogliato ↓
    • Caratteristiche di piantare gigli ↓
    • Errori gravi ↓
    • Suggerimenti per i fioristi ↓

    Date di sbarco

    Inizialmente, è necessario familiarizzare con le date di impianto per ogni stagione dell'anno, in primavera la procedura viene solitamente eseguita nei seguenti periodi:

    1. La fine di aprile o l'inizio di maggio è il periodo ottimale per la zona centrale e la maggior parte delle altre regioni. In questo momento, il terreno ha già il tempo di riscaldarsi abbastanza, inoltre, è escluso il rischio di gelate notturne prolungate, poiché non vi è alcuna probabilità di morte del materiale di piantagione.
    2. All'inizio o alla metà di aprile è adatto solo per la semina nelle regioni meridionali e nelle aree caratterizzate da riscaldamento precoce e assenza di gelate..

    Se la semina viene effettuata in autunno, le date specifiche dipenderanno dalla regione in cui vengono coltivati ​​i gigli. Questo problema viene discusso in maggiore dettaglio di seguito:

    1. Nella corsia centrale, la semina viene effettuata da metà settembre a fine ottobre. In alcuni casi, è possibile eseguire questa procedura all'inizio di novembre, ma questa pratica è considerata indesiderabile. Questo di solito accade solo se, per qualche motivo, sono state saltate scadenze più adeguate e mantenendo condizioni adeguate per l'attuazione della procedura ai primi di novembre.
    2. Negli Urali le date sono leggermente spostate: tutto settembre è considerato il periodo più idoneo, in alcuni casi la procedura può essere eseguita nella prima settimana di ottobre, se non ci sono state forti gelate.
    3. Sul territorio della Siberia, questa procedura viene eseguita anche per tutto settembre, se non è stato possibile rispettare la scadenza specificata, questo processo può essere posticipato a ottobre, ma dovrà essere completato già nei primi giorni del mese, altrimenti c'è un alto grado di rischio di morte del bulbo.

    Quando è meglio piantare

    Pro e contro della semina in primavera

    Molti giardinieri cercano di piantare gigli in primavera, a causa del gran numero di aspetti positivi di questa scelta. Di seguito sono elencati i vantaggi più significativi:

    1. Se si rispettano le scadenze per la procedura, si creano le condizioni più favorevoli per la crescita delle piante e il loro adattamento a nuove condizioni, il rischio di morte è praticamente escluso.
    2. I bulbi di giglio piantati in primavera si conservano molto meglio quando vengono dissotterrati in seguito.
    3. I fioristi hanno l'opportunità di acquisire assolutamente qualsiasi varietà di piante per tutta la stagione.
    4. La possibilità di conservare il materiale di piantagione in casa, che elimina il rischio di congelamento in inverno o di bagnarsi e conseguente deperimento quando la neve si scioglie.

    Tuttavia, questa tecnica presenta anche alcuni svantaggi, che sono discussi di seguito:

    1. I processi di root non hanno il tempo di rafforzare e ottenere uno sviluppo sufficiente, per questo motivo spesso affrontano molto male le prestazioni delle loro funzioni principali.
    2. Un cattivo radicamento fa sì che il fusto e il fogliame forniscano nutrimento al bulbo, il che porta a un deterioramento delle sue condizioni.
    3. Alto rischio di morte dei bulbi durante il successivo svernamento in campo aperto.
    4. L'impossibilità di riproduzione dei gigli da parte dei bambini, poiché non si formeranno sul bulbo uterino.

    Pro e contro della semina in autunno

    Nonostante una serie di vantaggi che la semina primaverile ha, l'attuazione di questo processo in autunno non ha un numero inferiore di sostenitori. Ciò è dovuto alla presenza dei seguenti vantaggi:

    1. Tempo di fioritura più lungo durante la prossima stagione.
    2. Il materiale di piantagione riesce ad assorbire una quantità significativa di elementi utili e nutrienti dal terreno, creando una certa riserva, grazie alla quale si osserva una rapida crescita e un rapido sviluppo delle piante in primavera.
    3. I bulbi avranno il tempo di indurirsi e resisteranno all'eventuale gelo primaverile.
    4. Passaggio tempestivo del processo di acclimatazione.
    5. La formazione di un gran numero di bambini.

    Tuttavia, anche l'impianto autunnale dei bulbi non è privo di alcuni svantaggi, tra i quali si possono distinguere i più significativi:

    1. I bulbi di giglio che sono stati piantati in autunno saranno di scarsa utilità in futuro per la conservazione a lungo termine a casa, poiché aumenta il rischio di marciume o altri danni.
    2. C'è sempre la possibilità che il materiale di piantagione non sopravviva all'inverno se è troppo lungo e freddo..
    3. La necessità di creare un isolamento aggiuntivo, nonché lo smantellamento tempestivo del rifugio in primavera. Fare errori in questa fase può anche portare alla morte dei gigli..
    4. I bulbi piantati in autunno sono molto più suscettibili agli attacchi dei roditori, che spesso sono attratti dai materiali utilizzati per l'isolamento invernale..

    Cosa fare se il bulbo è germogliato

    Spesso i coltivatori si trovano ad affrontare il problema della germinazione del materiale di piantagione e dell'acquisizione di bulbi con germogli esistenti..

    Il modo principale per risolvere questo problema è rimuovere le riprese in modo tempestivo, le istruzioni dettagliate sono fornite di seguito:

    1. Attendere che il germoglio esistente raggiunga una lunghezza di circa 20 cm.
    2. Con movimenti delicati e fluidi, inizia a ruotare il processo in diverse direzioni, tirandolo gradualmente verso l'alto.
    3. Con la corretta manipolazione, il germoglio sarà completamente rimosso dal bulbo e non lascerà le sue parti al suo interno..
    4. Dopo la completa rimozione del germoglio, puoi eseguire la solita piantagione del bulbo.

    Tuttavia, l'attuazione di questa procedura richiede una certa abilità e destrezza, altrimenti c'è il rischio di causare danni pericolosi e conseguente morte del bulbo..

    Per questo motivo, in assenza di una corretta esperienza o fiducia in se stessi, è meglio rifiutarsi di rimuovere il germoglio e utilizzare il seguente algoritmo di azioni:

    1. Inizialmente, devi anche aspettare che le riprese crescano leggermente.
    2. Piantare i bulbi in un vaso di notevole profondità e riempito di terriccio adatto per la coltivazione dei gigli.
    3. Posizionare la pentola in un luogo sufficientemente luminoso e fornire cure adeguate.
    4. Alla fine di maggio, rimuovi con cura il giglio dal vaso e spostalo in giardino per piantarlo in piena terra.
    5. È necessario trapiantare il giglio cresciuto con molta attenzione, poiché non tollera danni ai processi radicali.
    6. Il buco preparato per piantare un fiore dovrebbe essere abbastanza profondo da ospitare un apparato radicale troppo cresciuto e formato.

    Caratteristiche di piantare gigli

    Il processo di piantare gigli in diversi periodi dell'anno ha le sue caratteristiche individuali. Le specifiche del processo durante la sua implementazione in primavera sono discusse di seguito:

    1. Quando si piantano varietà che in uno stato adulto si distinguono per un'altezza significativa, è necessario organizzare un supporto nella fase iniziale. Non vale la pena stringere, poiché la sua installazione in un secondo momento può danneggiare i gigli.
    2. Si consiglia di piantare varietà orientali di gigli in primavera.
    3. È necessario essere preparati che nel primo anno tali piante rimarranno notevolmente indietro nello sviluppo e cresceranno più lentamente, a differenza dei gigli piantati in autunno. Questo è normale, poiché dopo un anno tutte le differenze tra i fiori di diverse date di impianto saranno completamente eliminate naturalmente..
    4. Quando acquisti materiale di semina prima della semina primaverile, devi scegliere gli esemplari più sani che non presentino segni di danni. Questa è una condizione importante, poiché il materiale di piantagione avrà molto meno tempo per adattarsi alle nuove condizioni..

    Anche la semina autunnale dei gigli non è priva della sua specificità, tutte le sue caratteristiche significative sono discusse di seguito:

    1. È imperativo spolverare il materiale di piantagione con cenere di legno, non è solo ricco di potassio, ma è anche un agente protettivo che proteggerà i bulbi dalla maggior parte delle varietà di parassiti e parassiti. Fornire tale protezione è obbligatorio nel periodo autunnale, poiché molti insetti o le loro larve possono stabilirsi nel materiale di piantagione o nel terreno vicino per svernare, nutrendosi di tuberi in questo momento.
    2. È necessario essere più attenti alla scelta delle miscele di alimentazione e dei fertilizzanti, studiando in dettaglio la loro composizione. In autunno, si consiglia di escludere tutti i prodotti che contengono una grande quantità di azoto, poiché può provocare la germinazione prematura dei bulbi. Se ciò accade mentre sono nel terreno, il giglio, molto probabilmente, non vivrà fino alla primavera..
    3. Durante la semina autunnale di gigli in zone con clima rigido, si consiglia di prestare attenzione alle varietà che hanno un maggiore livello di resistenza al gelo, ad esempio la varietà dell'Asia centrale.
    4. Inoltre, è richiesta l'organizzazione di un rifugio per l'inverno. Per questo, il terreno dopo la semina viene pacciamato con foglie cadute, dopo di che viene coperto con rami di abete rosso dall'alto. Si consiglia di coprirlo con pellicola trasparente, che fornirà una protezione aggiuntiva contro l'umidità e la decomposizione.

    Grandi errori

    Di seguito sono riportati gli errori più comuni che molti coltivatori commettono quando piantano i gigli. La tempestiva familiarizzazione con loro ridurrà al minimo il rischio di una loro possibile ricorrenza in futuro:

    1. Usare fieno o paglia per l'isolamento dopo la semina autunnale. Questo è uno degli errori più comuni: è probabile che questa opzione attiri i roditori che cercheranno di organizzare nidi caldi per l'inverno. Anche una piccola popolazione di topi può distruggere assolutamente tutto il materiale di piantagione..
    2. Tenta di preservare il bulbo germogliato fino alla semina primaverile. Tale materiale di piantagione non è adatto per lo stoccaggio a lungo termine; senza atterrare in un contenitore con terreno, morirà.
    3. Piantare bulbi germogliati all'aperto in autunno. È necessario germinare tali bulbi a casa e trasferirli in un terreno aperto non prima di maggio. La semina autunnale di materiale di piantagione germogliato porta alla sua morte in inverno.
    4. Acquisto di materiale di piantagione in primavera per piantare in piena terra in autunno. Questa pratica può finire con successo, ma i fioristi più esperti cercano di non farlo, poiché ciò influisce negativamente sulla qualità del materiale di piantagione..

    Suggerimenti per i fioristi

    Riassumendo, puoi dare i seguenti consigli che possono essere utili ai floricoltori che coltivano gigli nelle loro aree:

    1. La scelta della stagione per la semina dovrebbe essere effettuata tenendo conto delle caratteristiche individuali di ciascuna particolare varietà. È necessario chiarire tali informazioni con il venditore al momento dell'acquisto.
    2. Una buona soluzione può essere la coltivazione congiunta di gigli e rose nella stessa aiuola. Questi fiori non solo si armonizzano bene tra loro, ma richiedono anche cure simili. In particolare, può facilitare notevolmente la creazione di ripari per l'inverno..
    3. La maggior parte delle varietà si sente a suo agio quando piantata nel terreno con un indicatore neutro di acidità del suolo. Tuttavia, viene fatta un'eccezione per le varietà monocromatiche, a ombrello, bianche, tibetane e bulbose che necessitano di un terreno che abbia una reazione leggermente alcalina.

    Quando piantare i gigli in piena terra in primavera

    Lily è considerata il fiore reale. La sua bellezza sminuisce molte piante da giardino. Ma la cultura è piuttosto capricciosa. Affinché la fioritura avvenga, è necessario piantare in tempo e correttamente, quindi seguire rigorosamente le regole della tecnologia agricola.

    Come scegliere una stagione per la semina

    La scelta della stagione per piantare i gigli è determinata da molti fattori: caratteristiche varietali della pianta, tempi di acquisizione del materiale di semina, condizioni meteorologiche (l'inizio improvviso del freddo precoce, piogge prolungate che si trasformano in nevischio, fango). Le preferenze personali del giardiniere giocano un ruolo importante. Qualcuno preferisce piantare in autunno, alcuni aspettano la primavera, sostenendo che il rischio di morte del bulbo per gelo è zero. Se la pianta ha un valore varietale, forse la scelta è giustificata.

    Piantare gigli in primavera

    In primavera vengono solitamente piantate varietà non resistenti al gelo:

    • orientale,
    • tubolare,
    • ibridi di spugna.

    Oggettivamente, i gigli piantati in autunno fioriscono prima, ma piantare in primavera salverà i bulbi dal congelamento o dalla decomposizione. Il tempo di atterraggio è determinato dalle condizioni meteorologiche: l'inizio di calore stabile, terreno ben riscaldato. Di solito, questa è la fine di marzo nel sud e metà aprile nella corsia centrale..

    I gigli, piantati a fine maggio o anche all'inizio dell'estate, si indeboliscono, spesso si ammalano e fioriscono male. Se per qualche motivo non è stato possibile atterrare in tempo, è meglio rimandare l'evento all'autunno.

    Piantare gigli in autunno

    Immediatamente dopo la fioritura, il giglio inizia a prepararsi per l'inverno. Il bulbo acquista forza, immagazzina i nutrienti, entra in uno stato di riposo. Il periodo è favorevole per la semina. Si adatterà completamente al ritmo biologico della pianta. Altre "figlie" si formano sui gigli piantati in autunno. Sono più grandi, crescono più velocemente e, in generale, si sviluppano meglio.

    Un ulteriore vantaggio: in autunno il giardiniere ottiene un periodo più ampio per i lavori di semina. Puoi programmare tranquillamente un giorno o due e dedicarli esclusivamente ai gigli. In primavera, a causa della grande mole di lavoro nell'orto e nell'orto, questo è molto più difficile da fare. Ogni zona climatica ha il suo momento ideale per la semina, ma la durata è solitamente la stessa per tutti, circa un mese (se il tempo non delude).

    Tempi di atterraggio per le regioni:

    • Territorio di Krasnodar: da metà settembre a inizio novembre;
    • Regione di Mosca: da settembre alla seconda decade di ottobre compresi;
    • Ural, regione di Leningrado: da settembre all'inizio di ottobre;
    • Regioni settentrionali con estati brevi: da fine agosto a fine settembre, a seconda delle condizioni meteorologiche.

    Per tutte le regioni esiste un'unica regola: la temperatura dell'aria durante la semina dovrebbe essere compresa tra + 10... + 12 C.I gigli vanno piantati in un certo ordine: il Candidium viene prima, seguito dalle donne americane, i gigli di origine caucasica, poi tutti tigre, orientale, tibetano.

    Piantare gigli secondo il calendario lunare

    Vorrei fare subito una prenotazione, se segui le regole di piantagione, tutto crescerà, in ogni caso, ma le piante piantate in giorni favorevoli si sviluppano più velocemente, si ammalano di meno. Tutti i giardinieri e giardinieri lo notano. Pertanto, quando si pianifica un atterraggio, non sarà superfluo tenere conto della posizione della luna nel cielo..

    Giorni favorevoli per la semina secondo il calendario lunare 2020:

    MeseNumero
    marzo8-12.26-31
    aprile7.9-15.17-22.27-30
    Maggio2-6.9-12.20.21.29-31
    agosto5-10
    settembre3-9,15,16,19-21,24-30
    ottobre3-6

    Insieme ai giorni lunari favorevoli per le piante, ce ne sono anche di sfavorevoli. Sono ancora più significativi e non dovresti trascurare le informazioni su di loro..

    Giorni sfavorevoli per la semina 2020:

    MeseNumero
    marzo9,19,20,21,24
    aprile8.15-17.23
    Maggio7,13,14,22
    agosto3-5,19,30,31
    settembre1,2,17,27,28
    ottobre2.16,24,25.31

    Le piante piantate in questo momento mettono radici peggio, crescono più lentamente e si ammalano più spesso. È meglio non rischiare e pianificare il tuo atterraggio, dopo aver controllato il calendario lunare..

    Conservazione dei bulbi di giglio prima della semina primaverile

    Se si decide di piantare gigli in primavera, i bulbi devono essere adeguatamente preparati per la conservazione. Pulisci ogni lampadina dai resti della terra, esamina attentamente, taglia tutte le aree danneggiate, se presenti. Effettuare la disinfezione: immergere in una soluzione di permanganato di potassio per 30 minuti o in qualsiasi preparato fungicida (leggere prima le istruzioni). Dopodiché, lascia asciugare bene..

    Succede che i bulbi inizino a germogliare "frecce", molto prima di piantare. Per evitare che il fiore scompaia, il bulbo con una freccia dovrebbe essere piantato in una pentola con una miscela di torba nutriente e in primavera dovrebbe essere piantato in piena terra..

    Preparazione del sito e materiale di piantagione

    Un paio di settimane prima di piantare i bulbi in piena terra, dovresti pensare di iniziare i lavori preparatori, che includono la scelta di un posto per un'aiuola, la preparazione di un'aiuola e dei semi.

    Scegliere un sito di atterraggio

    Le condizioni per diverse varietà di gigli possono differire leggermente, ma ci sono diversi requisiti principali comuni a tutte le varietà:

    • l'aiuola deve essere riparata dal vento e dalle correnti d'aria;
    • i gigli non fioriscono bene all'ombra, hanno bisogno di un colore solare diffuso o di una leggera ombra parziale all'ora di pranzo e del sole al mattino e alla sera;
    • i gigli hanno un bell'aspetto nelle piantagioni mono, se lo si desidera, possono essere combinati con altre piante da giardino.

    L'unico vicino indesiderato per un giglio è un tulipano, le piante hanno malattie e parassiti comuni e possono infettarsi a vicenda.

    Preparare il terreno prima di piantare

    I gigli crescono senza trapianto da 3 a 5 anni. Per questo motivo, la preparazione del terreno dovrebbe essere presa sul serio. Il miglior mezzo nutritivo è chernozem leggero, terriccio, terriccio sabbioso. Lo splendore dei fiori di giglio dipende in gran parte dall'acidità del terreno. L'acidità preferita varia da cultivar a cultivar: la maggior parte dei gigli preferisce un pH neutro. La tigre, i gigli canadesi ei loro ibridi crescono bene in terreni leggermente acidi.

    Per la semina primaverile, il terreno viene preparato in autunno e viceversa, se è prevista una semina autunnale, lo scavo (con una baionetta) e la concimazione dovrebbero essere fatti in primavera. I gigli rispondono bene all'humus e al fosforo - complessi minerali di potassio. Una buona miscela per l'arricchimento del suolo: terreno erboso, torba, sabbia di fiume grossolana e humus di conifere in parti uguali.

    Preparare i bulbi per la semina

    I bulbi devono essere ispezionati attentamente prima di piantarli. Sano - sode al tatto, hanno un colore uniforme, radici sviluppate. Butta via quelli marci. Se ci sono pochi bulbi da piantare, puoi provare a trattarli. Ritagliare le zone interessate, dopodiché trattare l'intero bulbo con una soluzione di "Fundazol". Gigli sani durante la semina, non mescolare nell'aiuola con quelli che sono stati trattati. È meglio piantarli separatamente..

    Piantare bulbi di giglio all'aperto in primavera

    La profondità di semina dei gigli si basa sul principio dei tre bulbi. Ciò significa che la distanza dal fondo del foro alla superficie deve essere esattamente di 3 cipolle, impilate verticalmente una sopra l'altra. Questa è una regola generale, ma ci sono sfumature per ogni tipo:

    • la profondità del pozzo per il giglio del gambo è di almeno 25 cm;
    • per gigli sottodimensionati - circa 10-12 cm;
    • per giglio medio - 15 cm.

    Le dimensioni si riferiscono a una lampadina standard per adulti. Il seme fine viene posto a una profondità minore. I giardinieri esperti, nel calcolare la profondità del buco, tengono conto della struttura del terreno: su terreno pesante, il bulbo viene posato a una profondità leggermente inferiore alla media, su terreno leggero, al contrario, più alto. Prima di piantare, la cipolla deve essere pulita dalla buccia in eccesso, tagliare le parti morte, immergere per 30 minuti in una soluzione disinfettante e asciugare. Il modello di atterraggio viene scelto arbitrariamente, ma la distanza tra i fori deve essere di almeno 20-30 cm.

    Piantare i bulbi di giglio passo dopo passo:

    1. In fondo al buco, formare un piccolo cumulo di sabbia fluviale (disinfettare in anticipo).
    2. Metti la cipolla in cima al tumulo verticalmente, raddrizza le radici.
    3. Cospargere la cipolla con sabbia, quindi terra.
    4. Rovesciare.

    Alcuni giardinieri, per proteggere il fiore dai parassiti, ungono i bulbi con un unguento Vishnevsky prima di piantare. Se questo momento è mancato, puoi cospargere la cenere di legno nel buco..

    Piantare gigli "piccoli"

    Un mese dopo la fine della fioritura, una volta ogni 3-4 anni, si dovrebbe scavare un bulbo adulto e da esso si dovrebbero separare i bulbi figlie formati durante questo periodo..

    Per l'inverno possono essere piegati ordinatamente in una borsa e conservati in frigorifero sul ripiano inferiore. In primavera, vengono piantati su un letto temporaneo separato a una profondità di circa 5 cm, la distanza l'uno dall'altro è di 10-15 cm.Dopo un anno, i germogli possono essere trapiantati in un luogo permanente. I giovani gigli fioriscono nel secondo anno.

    Piantare semi di giglio

    La crescita dei gigli in questo modo richiede molto tempo. Il periodo di sviluppo del fiore dal momento della semina alla prima fioritura è di 3-4 anni. Per questo motivo, non è particolarmente apprezzato dai giardinieri. L'unico vantaggio è che nessuna malattia viene trasmessa attraverso i semi..

    Puoi seminare in piena terra o in un contenitore. Le piantine appaiono in modo non uniforme anche con una buona cura. Alcuni semi possono germogliare solo l'anno successivo. Per piantare semi di giglio in piena terra, viene selezionata un'area aperta, ben ventilata e soleggiata. I semi vengono seminati a strisce, a una distanza di 10-15 cm l'uno dall'altro. I semi possono essere piantati in primavera, ma è preferibile l'autunno..

    Trapianto di giglio

    La maggior parte dei gigli dovrebbe essere ripiantata ogni 3-5 anni. Specie tubulare e asiatica un anno dopo. Di solito, le piantagioni ispessite vengono piantate in primavera, anche se, formalmente, non ci sono restrizioni sui tempi del trapianto. L'evento dovrebbe essere pianificato tenendo conto delle condizioni meteorologiche della regione e delle caratteristiche varietali della pianta. Il trapianto primaverile viene effettuato con l'inizio del calore stabile, quando il terreno si riscalda fino a +10 C, l'aria fino a + 15 C.

    Le varietà asiatiche di gigli si distinguono per un buon tasso di sopravvivenza in un nuovo posto. Possono essere ripiantati per tutta la primavera, fino al momento della fioritura..

    Prendersi cura dei gigli dopo la semina

    La cura successiva dopo la semina consiste nell'irrigazione, allentamento, alimentazione. L'insieme delle procedure, in generale, è standard, ma ci sono sfumature:

    • nel primo anno, l'alimentazione primaverile dovrebbe essere saltata;
    • i gigli alti devono essere legati prima della fioritura;
    • dopo la fioritura, i fiori secchi dovrebbero essere tagliati.

    Gigli d'innaffiatura

    I gigli sono molto esigenti per l'umidità del suolo. L'acqua stagnante o il ristagno idrico possono provocare la decomposizione dei bulbi, che porterà alla morte della pianta. Anche il terreno troppo secco per un giglio non è comodo. La pianta non fiorisce bene, si asciuga rapidamente e perde le foglie. Soprattutto, i gigli hanno bisogno di annaffiare in primavera, proprio all'inizio della stagione di crescita, quando la pianta cresce massa verde e forma un bocciolo.

    Durante il periodo di fioritura, l'irrigazione dovrebbe essere ridotta a circa 1-2 volte a settimana. Ogni 2-3 giorni, dovresti controllare le condizioni del terreno alla base dello stelo. Se il terreno è asciutto di 1-2 cm, la pianta necessita di annaffiature. Dopo la fine della fioritura, il giglio inizia a fare scorta attivamente di sostanze nutritive per la prossima stagione. Il numero di annaffiature dovrebbe essere nuovamente aumentato.

    Allentando il terreno

    La procedura viene eseguita dopo ogni irrigazione e quando compaiono le erbacce. L'allentamento del terreno attorno al giglio va fatto con molta attenzione per non danneggiare il fragile stelo e non toccare il bulbo. Non è necessario approfondire la zappa di oltre 4-5 cm. Per fornire ossigeno alle radici, è sufficiente rompere la crosta sulla superficie del suolo.

    Fiori fertilizzanti

    La prima concimazione dopo la semina con potassio - fertilizzante complesso fosforo viene effettuata dopo la fioritura. Le piante di età compresa tra 2-4 anni dovrebbero essere fertilizzate sistematicamente:

    • in primavera - a marzo, non appena la neve si scioglie, con nitrato di ammonio o altra sostanza contenente azoto;
    • durante la formazione di gemme - ammophos o nitroammophos;
    • dopo che la fioritura è completa, i superfosfati vengono introdotti nel terreno.

    Malattia e controllo dei parassiti

    Il più grande pericolo per i gigli all'inizio della primavera è il marciume batterico. I sintomi della malattia sono abbastanza specifici: la comparsa di macchie arrugginite sulle foglie. Le aree colpite si seccano e muoiono dopo un po 'di tempo. Se viene rilevata una malattia, l'irrigazione deve essere limitata e la concimazione con fertilizzanti contenenti azoto deve essere interrotta. Effettuare un trattamento preventivo della pianta con qualsiasi fungicida.

    Un'altra grave malattia a cui sono inclini i gigli è la muffa grigia. Le foglie, i gambi ei fiori della pianta sono ricoperti di macchie marroni sporche. Un forte calo della temperatura dell'aria o il ristagno del terreno possono provocare la malattia. La muffa grigia è più facile da prevenire che da curare. Per fare questo, dovresti allentare il terreno nel tempo e costantemente e trattare la pianta con preparati contenenti rame. I preparati "Grizzly", "Mukhoed", "Povotox" proteggono bene dalle ninfee e dagli afidi..

    Perché i gigli non fioriscono?

    Se nel primo anno dopo la semina, specialmente in primavera, i gigli non sono fioriti, non c'è niente di sbagliato in questo. La pianta semplicemente non ha avuto il tempo di mettere radici. Nonostante la mancanza di fiori, la pianta dovrebbe essere curata come al solito..

    Se i fiori non sono comparsi nel secondo e terzo anno, prima di tutto, dovresti prestare attenzione al luogo in cui cresce il giglio. Potrebbe non essere a suo agio. Non c'è abbastanza sole o il terreno non è adatto. Il secondo passo è analizzare la partenza, forse si sta facendo qualcosa di sbagliato. Solitamente, queste misure sono sufficienti per riportare la pianta al normale ciclo vegetativo con fioritura obbligatoria..

    Fioristi: i principianti considerano il giglio una pianta difficile da coltivare. Infatti, questo non è il caso. I gigli hanno una cura sistematica abbastanza regolare e il fiore ti delizierà con la sua bellezza per tutta l'estate.