Malattie delle violette e loro trattamento

Le violette da interno (Saintpaulias) sono fiori coltivati ​​su quasi tutti i davanzali. Hanno numerosi fan che raccolgono una varietà di varietà nel corso degli anni. Ma anche i fioristi esperti hanno malattie nelle viole domestiche. Devo trattare gli animali domestici.

Malattie comuni delle violette

La cura impropria delle Saintpaulias porta a vari problemi legati all'aspetto dei fiori. Temperature più basse, elevata umidità dell'aria, ristagno del terreno contribuiscono al rapido sviluppo di spore di vari funghi. Le malattie sono infettive e non infettive.

Marciume radicale

Con un'annaffiatura eccessiva, la viola uzambar perde il suo aspetto attraente, le foglie si abbassano e acquisiscono un aspetto opaco. Il sistema di root muore. Le radici diventano marroni e diventano morbide. La pianta è esposta a funghi putrefattivi.

Per curare la viola, sono necessarie misure urgenti. Per fare questo, è importante lavare le radici dal vecchio terreno, rimuovere quelle danneggiate. Immergere le parti sane sinistre nella soluzione di Fitosporin prima del trapianto. Per una nuova piantagione, è meglio usare un terreno e un vaso diversi. Nel caso di utilizzo di un vecchio floricoltore, deve essere accuratamente lavorato: lavato e disinfettato mediante calcinazione o cottura a vapore in forno, trattando con una soluzione di solfato di rame. Su una pianta malata, puoi selezionare le foglie sane superiori e radicarle, dopo averle precedentemente trattate con fungicidi per prevenire la malattia.

Marciume dello stelo

Saintpaulia può soffrire di riproduzione sciatta. In questo caso, anche gli steli possono marcire. Le cause della malattia sono:

  • strumento non lavato e non identificato;
  • ferite profonde che non erano autorizzate a guarire;
  • fette non trattate con agenti antifungini durante la riproduzione;
  • irrigazione eccessiva di giovani piantagioni, dopo di che le giovani radici non hanno assorbito l'umidità;
  • una pianta giovane e immatura è stata attaccata da parassiti.

La riproduzione dei batteri putrefattivi sui fiori indeboliti progredisce notevolmente. Tali Saintpaulias vengono salvate raramente..

Marciume bruno

La base marrone di giovani rosette, talee radicate e neonati piantati, che si assottiglia nel tempo e ammorbidisce gli steli, indica l'infezione delle Saintpaulias con spore che provocano marciume bruno. Ci sono tracce di micelio sul terreno sotto le foglie.

La malattia può diffondersi ad altre piante, quindi è necessario adottare misure urgenti:

  • trattare foglie, steli e bambini con fungicidi antifungini (Skor, Fundazol);
  • applicare il radicamento superficiale;
  • trattare il terreno con Fitosporin, PhytoDoctor o Trichodermin;
  • utilizzare per piantare una struttura del terreno sciolto che consenta all'acqua di passare bene;
  • applicare frequenti, ma piccole annaffiature delle piante.

Marciume grigio (botrytis)

La malattia è accompagnata dalla comparsa di una fioritura grigia e soffice sulla superficie delle foglie, gli steli si ammorbidiscono e si indeboliscono. Nel tempo, tutte le parti della pianta diventano bianche e marciscono. La malattia si sviluppa dalle spore nel terreno di semina, nonché quando si utilizza un vecchio terreno non desensibilizzato, dove sono possibili i resti di precedenti piante malate.

Per preservare la Saintpaulia, è necessario rimuovere immediatamente le parti della pianta che sono appassite.

Ulteriore trattamento:

  • disinfezione del suolo mediante calcinazione, congelamento, trattamento con fungicidi;
  • trattamento della Saintpaulia con fungicidi per prevenire la diffusione della malattia.

Prevenzione:

  • spruzzare nella stagione calda;
  • mantenere un'umidità dell'aria ottimale, ventilazione regolare;
  • escludere cali di temperatura;
  • controllare l'irrigazione delle piante, esclusi i ristagni, non far arrivare l'acqua durante l'irrigazione sulle foglie;
  • non mettere vasi di fiori vicini l'uno all'altro;
  • eliminare la formazione di vapori sulle pareti delle stoviglie durante la riproduzione.

Foglia ruggine

Al di sotto delle foglie della viola uzambara, appare una caratteristica fioritura sotto forma di ispessimenti e rigonfiamenti gialli o marroni, raramente sui piccioli, sul lato superiore sono presenti macchie giallo chiaro. Nel tempo, nella parte inferiore della foglia, maturano spore fungine, diffuse per via aerea.

Le spore non germinano a temperatura e umidità ottimali. Per eliminare la malattia delle violette con ruggine, è necessario regolare gli indicatori ambientali.

Muffa polverosa

Le violette di Uzambara sono suscettibili alla malattia dell'oidio, che è di due tipi: falsa e reale. Per concretizzare la diagnosi, vale la pena prestare attenzione alla natura delle macchie. La peronospora è accompagnata da macchie marroni. Un segno di ciò sono le sfumature biancastre della lesione sul gambo e sulle foglie di Saintpaulias. L'infezione potrebbe verificarsi quando si utilizza terreno precedentemente utilizzato senza lavorazione o con piante appena acquisite.

Per le viole malate, si raccomandano le seguenti misure:

  • regolare l'umidità dell'ambiente;
  • aumentare la temperatura ambiente;
  • normalizzare l'illuminazione creando un'illuminazione aggiuntiva;
  • rimuovere regolarmente la polvere da foglie e vasi;
  • eseguire un'alimentazione aggiuntiva con fertilizzanti fosforo-potassio, poiché l'eccesso di azoto può anche portare a danni alle piante.

Peronospora

La caduta dei fiori, accompagnata dalla separazione delle radici, è causata dalla peronospora. Le foglie iniziano ad arricciarsi. Temperature fresche e umidità elevata con illuminazione insufficiente contribuiscono alla malattia. Per combattere la malattia, la viola deve creare le condizioni appropriate:

  • rimuovere parti e radici di piante danneggiate;
  • trapiantare in un nuovo terreno disinfettato con l'aggiunta di perlite, che aiuta a mantenere l'umidità del suolo;
  • trattare la viola e il suolo con Fitosporin o preparazioni simili;
  • radica le foglie superiori inalterate per far crescere un nuovo fiore;
  • mantenere la temperatura e l'umidità ottimali per la pianta appena trapiantata, aumentare l'illuminazione.

Fusarium

Le foglie marroni e cadenti delle violette indicano la sconfitta della prossima malattia fungina. In genere, le spore entrano nella pianta dal terreno attraverso le radici. Le sostanze tossiche rilasciate si diffondono a tutte le parti: steli, foglie, fiori. Diventano marroni e marciscono. Causato dalla temperatura fredda del contenuto con maggiore irrigazione. Un forte calo di temperatura e un terreno di semina pesante contribuiscono all'intensificazione della malattia.

Il trattamento è il seguente:

  • rimuovere tutte le parti danneggiate;
  • trattare le parti rimanenti della pianta e del terreno con Fitosporin o Fundazol;
  • trapiantare in terreno disinfettato;
  • ridurre l'irrigazione della pianta;
  • aumentare la temperatura ambiente;
  • ventilare regolarmente.

Batteriosi vascolare

Le piante colpite hanno foglie appassite e deboli. La malattia inizia con il terreno colpito. Le spore fungine si depositano sulle radici. Crescendo rilasciano sostanze tossiche che penetrano nei tessuti della pianta e la distruggono completamente. Appare in condizioni di temperatura elevata.

Più è caldo sul davanzale della finestra, più rapidamente si sviluppa la malattia. La pianta è quasi impossibile da salvare.

La malattia non si trasmette alle viole vicine; possono essere salvate creando normali condizioni di detenzione. Un'altra condizione per la progressione della batteriosi è l'aumento dell'umidità del suolo in condizioni ambientali fresche in inverno..

Misure preventive:

  • regolare le condizioni di temperatura e umidità del contenuto di colore;
  • aumentare la ventilazione aggiuntiva senza contatto diretto con i fiori;
  • pre-disinfettare il terreno e liberarlo dai resti di piante precedenti;
  • utilizzare terreno con una buona capacità conduttiva per la semina, inoltre allentandolo con vermiculite;
  • escludere la medicazione superiore per il periodo di recupero;
  • trattare inoltre le piante con farmaci che aumentano l'immunità.

Macchia fogliare o virus abbronzante

Se esposta alla luce solare diretta, la pianta soffre di foglie bronzee. Un'altra condizione per l'insorgenza della malattia è l'ingresso di goccioline d'acqua durante l'irrigazione. La malattia si diffonde con lanugine di pioppo attraverso i tripidi. La pianta malata smette di svilupparsi. Le foglie sono ricoperte da un caratteristico fiore di macchie rosse o marroni. Il virus non può essere curato.

Misure di controllo:

  • sostituire il terreno in cui è possibile il contenuto di spore fungine;
  • escludere la luce solare intensa riorganizzando i fiori in un luogo caldo con luce diffusa;
  • ridurre l'irrigazione quantitativa;
  • Osservare la direzione del flusso d'acqua durante l'irrigazione.

Violette di insetti parassiti

Oltre alle malattie, le violette soffrono di numerosi parassiti..

Cocciniglie

Le cocciniglie sono insetti rotondi con un rivestimento bianco o ceroso che si riproducono molto rapidamente in condizioni favorevoli. Si nutrono di linfa delle piante, indebolendo completamente i fiori.

I segni di danno sono la comparsa di un odore di funghi dal terreno, un cambiamento di colore da verde a giallo o grigio, una diminuzione dell'elasticità delle foglie, ritardo della crescita e comparsa di decomposizione di radici e foglie.

Misure di controllo: trattamento dei fiori con insetticidi.

Acari

Le violette infettano due tipi di zecche: ciclamino e ragno. I primi danneggiano foglie e steli giovani, lasciando segni gialli. Questi ultimi fanno punture rosse sulle foglie, su cui si forma una ragnatela. Le zecche sono portatrici di molte malattie, quindi è necessario adottare misure per debellarle. Gli insetticidi sono usati per controllare i parassiti.

Un piccolo insetto verdastro trasparente porta molti problemi a Saintpaulias. Colpisce tutte le parti succose, succhiando il succo da foglie, piccioli, gemme. Gli elementi tossici vengono trasportati dai succhi in tutta la pianta, rallentandone lo sviluppo e deformandola.

Per combattere gli afidi, i fiori vengono trattati sotto la doccia, lavati con acqua saponosa e nei casi difficili spruzzati con insetticidi.

Nematodi

I segni di infestazione da nematodi delle violette sono macchie verde scuro che gradualmente si scuriscono e si deteriorano. Il punto di crescita si secca, da cui si sviluppano le foglie deformate. Lo stato dei fiori è indebolito, cadenti, i peduncoli con gemme non compaiono, i gambi sono piegati, alla fine la pianta muore. È possibile identificare il parassita solo sul terreno. Per fare questo, rimuovi la viola dalla pentola ed esamina le condizioni delle radici..

Il nematoda è l'insetto più piccolo che è molto difficile da rimuovere.

Misure di controllo:

  • sostituzione completa del terreno con uno disinfettato;
  • trattamento delle violette con insetticidi, se l'infezione è appena iniziata. Altrimenti, la pianta viene distrutta.

La viola del giardino (viole del pensiero) soffre anche di malattie putrefattive. L'oidio, la ruggine e le infezioni virali sono meno comuni. Tra i parassiti diversi da quelli elencati, viene attaccato dalle lumache.

Mr. Summer resident: consigli utili per la prevenzione delle malattie a Saintpaulias

Affinché Saintpaulias si sviluppi e fiorisca bene, è necessario creare le giuste condizioni per la manutenzione e la cura:

  • Lavorare periodicamente le piante sotto l'acqua corrente fino a + 40 ° C dal corno doccia. A questo punto, bisogna fare attenzione che l'umidità in eccesso non penetri nel terreno. Una tale prevenzione è conveniente a intervalli di 2-3 mesi. Il polietilene è legato attorno al tronco della pianta e al vaso di fiori in modo da non lavare il terreno. Successivamente, il fiore viene versato dalla doccia e lasciato in bagno fino a quando le foglie non sono completamente asciutte. Altrimenti, potrebbero apparire macchie bianche o marroni su di loro. Marrone - causato da scottature solari, bianco - ipotermia.
  • Una soluzione di spicchi d'aglio viene utilizzata per combattere malattie e insetti. Per fare questo, impastare 3 chiodi di garofano e metterli in 1 litro d'acqua. Coprire il contenuto con un coperchio e incubare per 24 ore a temperatura ambiente. L'infuso risultante viene diluito con 5 litri di acqua e si coltivano il terreno e le placche fogliari di Saintpaulia. Dopo la lavorazione, i fiori vengono asciugati dall'acqua rimanente.
  • In casi difficili, devi usare metodi chimici per combattere malattie e parassiti delle violette. La fitosporina è considerata il rimedio più comune per combattere le malattie fungine. Per fare questo, 5 g di insetticida vengono immersi in 5 litri di acqua per 30 minuti. Dopo aver raccolto la soluzione risultante con una siringa medica, inumidire accuratamente il terreno nella pentola. In presenza di Fitosporin M, le piante vengono spruzzate sciogliendo 10 g di polvere in 1 bicchiere d'acqua.
  • Una soluzione debole di permanganato di potassio viene utilizzata per combattere le malattie incipienti di origine fungina. Quando si coltiva la terra, è necessario diluire 3 g di permanganato di potassio in 5 litri di acqua e versarlo accuratamente con la composizione scura risultante.
  • Prima di trattare le violette contro gli insetti, le foglie devono essere pulite con una soluzione alcolica per rimuovere gli individui immobili e la placca formata da loro.
  • Per combattere zecche, tripidi, afidi, è adatto Fitoverm, una fiala della quale viene sciolta in 1 litro d'acqua. Se hai uno shampoo per animali domestici che contiene permetrina, aggiungi 1 cucchiaino alla soluzione. Le violette vengono elaborate dopo 3 giorni, ripetendo l'elaborazione 4 volte.
  • Per distruggere uova e larve di acari, uso il farmaco Nissoran, spendendo 1 g di prodotto per 1 litro di acqua. Spruzza il terreno e le piante in cui si trova la prole, che muoiono entro 1-2 settimane.

Tutte le malattie di violette e metodi del loro trattamento. Immagini dei principali sintomi e suggerimenti per la prevenzione

La viola è una pianta senza pretese che non richiede cure particolari e la creazione di condizioni speciali.

Ma è questo fiore in miniatura che più spesso soffre di varie malattie..

Per affrontarli con successo, è necessario conoscere i principali segni di infezione..

Gli agenti causali delle malattie sono batteri e funghi.

Malattie di Saintpaulias con foto

Le malattie che colpiscono Saintpaulia possono differire nella manifestazione dei sintomi, e quindi un fiorista alle prime armi non può sempre comprendere la causa della morte o dell'appassimento dei fiori. Pertanto, ti consigliamo vivamente di vedere le foto delle malattie più comuni..

Abbastanza spesso, le viole interne sono colpite da parassiti. Come riconoscere gli insetti e curare le piante, leggi il materiale sul link.

Muffa polverosa

L'oidio è una delle malattie pericolose a cui sono esposte le violette. Le spore fungine nell'aria sono la fonte della malattia..

Lo sviluppo del fungo è innescato da fattori quali:

  • Aumento del livello di umidità dell'aria;
  • Bassa temperatura ambiente;
  • Illuminazione naturale o artificiale insufficiente;
  • Polvere accumulata su foglie di violetta e superfici di vasi;
  • Azoto in eccesso nel terreno.

Un segno di infezione del fiore è la comparsa di una fioritura biancastra sui piatti e sui gambi delle foglie. Questa polvere bianca sono le stesse spore del fungo. Esistono due tipi di malattie: reali e false. Esternamente, possono essere distinti dalla comparsa di macchie marroni su parti di Saintpaulia, che indica una falsa forma della malattia.

L'oidio viene trattato con composti chimici che possono essere acquistati presso un negozio di fiori. Tra questi, i più efficaci sono Topaz, Fundazol e Benlat.

Ruggine

Con la ruggine, le foglie di Saintpaulia sono le prime a soffrire. Sono ricoperti da una caratteristica fioritura, rigonfiamenti gialli e marroni appaiono sui lati anteriore e posteriore del piatto fogliare. L'agente eziologico della malattia è un fungo.

In condizioni adeguate per mantenere la Saintpaulia, muoiono all'aria aperta, ma quando viene creato un ambiente ottimale per la riproduzione, iniziano a diffondersi attivamente in tutta la pianta. Ciò è facilitato dall'elevato livello di umidità e dalla temperatura elevata nella stanza in cui è contenuta Saintpaulia..

Marciume radicale e del fusto

I sintomi del marciume grigio sono caratterizzati dalla comparsa di un rivestimento grigio polveroso o marrone-bianco sulle foglie e sui gambi. L'agente eziologico della malattia a Saintpaulia è il fungo Botrytis..

Il marciume grigio colpisce la parte aerea della Saintpaulia e l'apparato radicale del fiore. In breve tempo la viola appassisce, le foglie inferiori cadono ei numerosi steli diventano acquosi. Di solito, la malattia penetra nel terreno insieme alle radici e ad altri detriti dei fiori passati.

Se c'è il sospetto di questa malattia, il fiore infetto deve essere rimosso con urgenza da altre piante. Il fungo si diffonde ad alta velocità ed è in grado di distruggere un'intera serra nel minor tempo possibile.

La stessa pianta malata deve essere gettata via immediatamente. Non puoi conservare la terra da questo vaso, devi anche liberartene..

Batteriosi

La batteriosi si verifica più spesso sotto l'influenza delle alte temperature, cioè durante la stagione calda. Le foglie inferiori gradualmente muoiono, si ricoprono di un sottile strato di muco e cadono.

A differenza delle malattie causate dalle spore fungine, la batteriosi può essere curata.

La viola colpita deve essere spostata in un luogo separato in modo da non infettare altri fiori. Quindi il terreno viene irrigato attivamente con agenti antibatterici: foundationol, previcur e immunocytophyte.

Affinché Saintpaulia possa lasciare di nuovo le foglie, è necessario regolare la temperatura nella stanza e migliorare la ventilazione..

Peronospora

Questa pericolosa malattia si verifica a causa della penetrazione di funghi nel corpo della viola. I batteri patogeni entrano nel corpo della saintpaulia attraverso microfessure formate su steli e foglie, processi radicali.

Qualche tempo dopo l'infezione, le radici della viola iniziano a marcire, diventano acquose e morbide.

A causa del fatto che le spore fungine possono rimanere nel terreno per molto tempo e non si manifestano in alcun modo fino a quando non appare un ambiente favorevole, è meglio sbarazzarsi di una viola malata.

La pentola in cui era tenuta deve essere sterilizzata. Se è fatto di argilla, il contenitore può essere acceso nel forno..

Fusarium

Il fusarium è una malattia che colpisce sia la parte aerea della viola che il suo apparato radicale. Sotto l'influenza della malattia a Saintpaulia, le radici marciscono, si ammorbidiscono e gradualmente muoiono.

Nella fase finale della malattia da fusarium, l'infezione si diffonde dalle radici all'apice, diffondendosi a steli, piccioli e foglie inferiori.

La morte di una pianta è accelerata dalla sua debolezza subito dopo la fioritura, l'alimentazione insufficiente o l'introduzione del tipo sbagliato di fertilizzante. Le radici muoiono più velocemente a temperature inferiori a 16 gradi Celsius.

Il fusarium può essere prevenuto rimuovendo il fiore infetto dal davanzale della finestra dove sono conservate altre violette. Una tale istanza è quasi irrealistica da uscire, e quindi viene distrutta insieme al suolo.

Successivamente, il contenitore, che conteneva la viola, viene trattato con solfato di rame o un altro disinfettante..

La prevenzione del fusarium è una soluzione di fitosporina. Hanno bisogno di annaffiare le violette mensilmente.

Bronzo di foglie

L'aspetto delle macchie sulle foglie è altrimenti chiamato bronzo.

A causa sua, la Saintpaulia smette di fiorire e quindi cresce completamente. Nuove foglie e ovaie non compaiono più nel fiore.

In alcuni casi, il virus abbronzante provoca la comparsa di macchie marroni e rosse sulla superficie fogliare..

Metodi di trattamento

La maggior parte delle malattie delle violette sono incurabili e quindi poco aiuta nella loro lotta. I fiori infetti vengono rimossi da altre piante e distrutti insieme alla palla di terra.

Tuttavia, se c'è speranza per la salvezza di almeno un esemplare, i fungicidi verranno in soccorso..

I farmaci hanno lo scopo di distruggere le spore fungine e combattere le infezioni. Oltre alla corretta elaborazione, le violette devono modificare le condizioni di detenzione:

  • ridurre i livelli di umidità riducendo l'irrigazione dei fiori;
  • mettere le violette in un luogo caldo e illuminato;
  • rimozione dello strato superiore della terra, in cui possono vivere le spore fungine.

Prevenzione delle malattie

Per ridurre il rischio di infezione di violette con varie malattie, l'attuazione di alcune raccomandazioni per la loro cura aiuterà:

  • Le piante appena acquistate e portate a casa devono essere "messe in quarantena" lontano da altri fiori.
  • Non riutilizzare il terreno avanzato da altre piante.
  • Prima di trapiantare le violette in un nuovo contenitore con terra, è necessario sterilizzare il terreno - calcinazione o congelamento.
  • Le ragioni più comuni per la crescita di batteri patogeni sono la cura impropria di Saintpaulia: luce insufficiente, basse temperature, correnti d'aria e irrigazione eccessiva.
  • Non utilizzare terriccio di serre con molti tipi di fiori o serre, poiché può essere contaminato. Meglio prendere la terra dalla foresta, lontano dalla città.
  • Le malattie di cui soffrono le violette possono essere molto pericolose. Se il trattamento non viene prescritto in tempo, la Saintpaulia e le specie vicine possono essere infettate e morire..

    Video utile sull'argomento

    Il seguente video ti aiuterà a familiarizzare visivamente con i sintomi delle malattie di Saintpaulia:

    Malattie comuni e assistenza domiciliare per le violette

    La salute di una pianta d'appartamento dipende molto dalle cure e dalle cure adeguate. Ma in alcuni casi, la viola può ancora essere attaccata da parassiti, microrganismi patogeni o virus..

    Una diagnosi corretta ti consentirà di eseguire una serie di misure e salvare il tuo fiore preferito.

    Da questo articolo imparerai tutto sulle malattie e sulla cura delle violette a casa..

    Malattie

    Spesso, qualsiasi segno di una malattia su un fiore è associato a una cura impropria della pianta, che porta ad un indebolimento della sua immunità:

    • Irrigazione insufficiente o eccessiva, terreno scarsamente drenato;
    • Composizione sbilanciata dei fertilizzanti (alto contenuto di azoto, poco fosforo e potassio);
    • Coltivazione a lungo termine in condizioni di bassa umidità dell'aria;
    • Coltivazione di un fiore in pieno sole e alte temperature;
    • L'esposizione a correnti d'aria durante la messa in onda in inverno o un forte calo della temperatura ambiente inferiore a 16 ℃;
    • Alcalinizzazione del suolo dovuta all'irrigazione con acqua dura. In un ambiente alcalino, alcuni nutrienti non si dissolvono bene e non possono essere assorbiti dalle radici..

    Una delle cause della malattia è l'alcalinizzazione del suolo.

    Irrigazione eccessiva o acqua stagnante nella pentola su uno sfondo di basse temperature di coltivazione e alta umidità sono condizioni ideali per lo sviluppo di malattie fungine e batteriche. Ai primi segni di una malattia, le violette regolano le condizioni di detenzione o trapiantano la pianta in un nuovo substrato.

    Le malattie a cui la viola è sensibile possono essere suddivise in fungine e batteriche. Successivamente, ci soffermeremo su come trattare le malattie (puoi vedere le foto di quelle più comuni di seguito).

    Muffa polverosa (vera e falsa)

    Questa è una delle malattie fungine più comuni. È possibile riconoscere la sconfitta dell'oidio nella fase iniziale della malattia:

    • Sulla superficie delle foglie e dei piccioli appare un fiore leggero, simile alla farina, di colore bianco;
    • Quindi la malattia colpisce tutte le parti della pianta con ulcere, la superficie delle foglie diventa irregolare;
    • La viola smette di crescere, si indebolisce e muore.

    Quando viene danneggiato dalla peronospora, si osservano macchie bruno-rossastre e verde chiaro sulla superficie delle foglie. Un eccesso di azoto nel terreno provoca la comparsa di oidio sullo sfondo di una mancanza di fosforo e potassio.

    Ai primi segni della malattia, il fiore malato viene isolato. Un mezzo efficace per combattere i funghi sono i fungicidi:

    • Velocità;
    • Topazio;
    • Fundazol o dr.

    Nella fase iniziale della malattia, è possibile utilizzare rimedi popolari..

    Trattamento in polvere di zolfo:

    • Rimuovere foglie e peduncoli colpiti;
    • Il fiore viene lavato sotto l'acqua corrente, lavando via la polvere;
    • La pianta viene trattata con polvere di zolfo e messa in un sacchetto di plastica per un giorno.

    Marciume radicale

    Malattia fungina. Inizialmente, il fogliame appare sano, quindi i sintomi si diffondono dalle foglie inferiori verso l'alto e si presentano come i seguenti:

    • Nel letargo delle foglie sul terreno umido;
    • Nell'ingiallimento o nell'oscuramento delle foglie al marrone e al nero;
    • Ammorbidire il tessuto dei piccioli e della lama fogliare;
    • Esporre il tronco;
    • Oscuramento delle radici.

    Lo sviluppo del fungo è facilitato dall'eccessiva umidità nel vaso a seguito di abbondanti annaffiature. Di conseguenza, l'infezione si diffonde rapidamente e può distruggere completamente la pianta..

    Per salvare una viola:

    • Le radici vengono rimosse dal terreno e tagliate dal tronco al tessuto sano (tagliato verde o viola);
    • Rimuovi le foglie grandi e vecchie.

    La testa tagliata viene piantata in un nuovo bicchiere con terra. Il periodo di recupero dura fino a un mese e mezzo, dopodiché puoi iniziare a nutrire.

    Batteriosi (batteriosi vascolare)

    La malattia è causata da batteri che si moltiplicano attivamente con l'inizio del calore. Fattori provocatori:

    • Pratiche agricole improprie;
    • Febbre oltre i 30 ℃.

    I sintomi della malattia sono:

    • Macchie marroni, acquose e traslucide sulle foglie, piccioli e gambo della violetta;
    • Una caratteristica è un bordo giallastro o verde chiaro intorno alle macchie;
    • Nel tempo, le macchie si scuriscono, si coprono di muco, il tessuto muore.

    L'infezione può diffondersi rapidamente e provoca la morte della pianta a causa del blocco dei vasi sanguigni, il suo trattamento è impossibile.

    Per la prevenzione della malattia:

    • Con il caldo, il numero di annaffiature è ridotto, poiché le radici non assorbono bene l'umidità;
    • Durante questo periodo la viola non viene fecondata;
    • Rimuovere fiori e boccioli;
    • Prima dell'inizio del calore, la pianta viene trattata con stimolanti: Epin o Zircon.

    In caso di malattia, la varietà viola può essere preservata radicando un taglio sano della foglia.

    Ruggine

    Malattia fungina, ben trattata nelle prime fasi. I suoi segni:

    • Piccole macchie giallastre compaiono all'esterno delle foglie;
    • Sul retro della foglia, le colonie del fungo si formano sotto forma di tubercoli gialli - pustole.

    La maturazione delle spore avviene in presenza di goccioline di umidità sulle foglie e aria interna umida e riscaldata. Dopo la rottura delle pustole, le spore si sono diffuse in tutta la stanza, infettando altre piante. Nelle prime fasi, viene trattato con fungicidi:

    • Rimuovere le foglie malate;
    • La pianta viene spruzzata con preparati Fundazol, Topaz, Saprol o altri.

    Il trattamento viene ripetuto dopo due settimane..

    Parassiti

    Una cura impropria indebolisce la viola, rendendola un facile bersaglio per una serie di parassiti.

    Acari

    Molto spesso, la viola è influenzata da tre tipi di acari:

    • Acaro rosso. La superficie della foglia è ricoperta da punti rossi con un rivestimento di ragnatele. Le foglie appassiscono, si arricciano e si seccano;
    • Acaro ciclamino. Il punto di crescita è notevole, compaiono punti gialli sulla superficie della lamina fogliare, i fiori si rimpiccioliscono, alla base delle foglie si forma una fioritura grigia e polverosa, lo sviluppo delle gemme si congela, le foglie si deformano e cadono;
    • Acaro di ragno. Piccole macchie marroni sono visibili sulla superficie delle foglie, come se la superficie della foglia fosse perforata da un ago.

    Come misura di controllo dei parassiti:

    • Rimuovere le parti interessate della pianta;
    • Rimuovere manualmente gli insetti;
    • Vengono utilizzati acaricidi: Fitoverm, Aktofit, Agravertin, Akarin o altri.

    Le piante e il terreno vengono elaborati più volte fino a quando gli insetti non vengono completamente distrutti.

    Scudo

    Se le foglie della viola sono ricoperte da secrezioni appiccicose e sono visibili protuberanze che sembrano scudi marroni, questo è un segno di una lesione squamosa. Portano all'essiccamento delle foglie e alla crescita stentata dei fiori. Al primo segno di rilevamento del parassita:

    • Gli scudi vengono rimossi manualmente dalla pianta (con una pinzetta o un tovagliolo imbevuto di alcool);
    • Le foglie sono trattate con Actellik, Agrovertin o Aktara.

    Per prevenire le infezioni, si evita anche il sovraffollamento delle piante, si osservano le regole della tecnologia agricola.

    Tripidi

    Artropodi molto piccoli e veloci sono visibili ad occhio nudo. Colpiscono il suolo, possono vivere di fiori. Il primo segno di comparsa di tripidi:

    • Le punte delle foglie si seccano e si arricciano;
    • Sulle foglie compaiono macchie grigiastre, gialle o biancastre;
    • Le gemme svaniscono e muoiono rapidamente;
    • Il polline cade pesantemente.

    Tripidi su una foglia di violetta.

    È abbastanza difficile ritirarsi. Per questo:

    • Prima del trattamento con il farmaco, le foglie vengono lavate dalla polvere;
    • Il fiore viene allevato e spruzzato, secondo le istruzioni, con Aktara, Vertimek, Bankol o altri;
    • Per un giorno, copri il vaso di fiori con un sacchetto.

    Dopodiché, la viola viene messa in quarantena per un po '..

    Nematodi

    Vivono sulle radici, nutrendosi di succhi vegetali:

    • Nella fase iniziale della malattia, il parassita non viene rilevato;
    • In futuro, le foglie sono ricoperte da macchie verde chiaro, che successivamente diventano marroni e marciscono;
    • Puoi fare una diagnosi esaminando il sistema radicale durante il trapianto di un fiore.

    È impossibile sbarazzarsi dei nematodi, quindi il fiore infetto viene distrutto.

    Cocciniglia

    Abita pieghe e ascelle delle foglie, sui peduncoli. Si nutre di succhi, inibendo la crescita della pianta, a seguito della quale le foglie appassiscono, non c'è fioritura. Quando compaiono:

    • Le foglie diventano opache, giallo pallido o grigiastro;
    • Il fogliame giovane diventa poco profondo, le foglie vecchie si ammorbidiscono;
    • Lo sviluppo dei punti vendita si ferma;
    • I boccioli appassiscono o non si formano affatto;
    • I grumi bianchi compaiono nelle ascelle delle foglie;
    • La base dello stelo è ricoperta da un rivestimento bianco.

    Quando viene rilevato un parassita, il fiore viene trattato:

    • Phyto-farm;
    • Aktara;
    • Aktellikom.

    Per la profilassi durante il trapianto di una pianta, puoi mettere Bazudin in un contenitore.

    Piccoli insetti alati con un corpo nero o verde traslucido. A loro piace raccogliersi sui punti di crescita e sulla parte inferiore della foglia, nutrirsi della linfa delle piante, come risultato di questo:

    • La parte superiore e i fiori della viola sono deformati;
    • I boccioli smettono di svilupparsi;
    • Foglie arricciate.

    Se ci sono pochi insetti, vengono raccolti a mano, quindi:

    • Spruzzare con una soluzione di bucato o sapone insetticida;
    • Trattato con infuso di tabacco.

    In presenza di numerose colonie di parassiti viene utilizzato un insetticida:

    • Fitoverm;
    • Actellik;
    • Mospilan o altri.

    Di solito l'elaborazione deve essere ripetuta.

    Problemi comuni della crescita delle violette

    La cura e la manutenzione adeguate sono la condizione principale per una buona immunità della viola, prevenzione di malattie e parassiti. Inoltre, non dobbiamo dimenticare la quarantena per le nuove piante e l'ispezione regolare per la comparsa di parassiti..

    Video utili

    Guarda un video sulle malattie comuni delle violette e sul loro trattamento:

    Dal seguente video imparerai come combattere le malattie della viola:

    Questo video è dedicato ai parassiti delle violette:

    Conferenza video sui metodi di controllo dei parassiti:

    Conclusione

    Il rispetto di tutte le regole di semina e manutenzione ti consentirà di coltivare una pianta sana e fiorita.

    Studiamo malattie viola e metodi del loro trattamento

    Le violette Uzambar, tanto amate da molti floricoltori del nostro paese, come altre piante da appartamento, purtroppo sono suscettibili agli attacchi di parassiti, soffrono di cure improprie e piuttosto difficili da tollerare malattie di natura fungina, batterica e virale.

    Per non perdere le piante che decorano il davanzale, è importante riconoscere il problema il prima possibile. Le descrizioni delle malattie delle violette, le loro foto e le cure che possono salvare Saintpaulia dalla morte, ti aiuteranno a navigare rapidamente nella situazione, a prenderti cura delle piante e restituire salute e bellezza ai punti vendita.

    Perché le violette non fioriscono in casa?

    Di fronte a problemi con la crescita di Saintpaulias, una lunga assenza di fioritura o una violazione dello sviluppo della rosetta, i coltivatori di fiori dilettanti dovrebbero cercare ragioni:

    • nella cura impropria delle piante d'appartamento;
    • nei parassiti che si sono stabiliti sulle violette o nel terreno;
    • nelle malattie delle viole, che hanno natura e pericolo diversi per le piante.

    Gli animali domestici di principianti inesperti molto spesso soffrono di cure organizzate in modo analfabeta. Soprattutto presto sul fogliame diventano visibili tracce di irrigazione impropria, mancanza di illuminazione e fertilizzazione delle violette.

    Con una mancanza di luce, le nuove generazioni di fogliame sembrano più deboli e più piccole rispetto a quelle vecchie. I piccioli sono allungati, i bordi dei piatti fogliari sono piegati verso l'alto. La pianta riprende rapidamente se viene posizionata su un davanzale illuminato, al riparo dalle correnti d'aria.

    Uno dei motivi per cui le violette non fioriscono in casa potrebbe essere un'eccessiva acidità o salinità del terreno, una selezione impropria della composizione del terreno. In questo caso, non solo la formazione di peduncoli rallenta o si arresta completamente, ma si osserva la torsione delle foglie. Sintomi simili possono essere visti con uno squilibrio nella composizione minerale, ad esempio con una mancanza di azoto o con un'annaffiatura eccessiva..

    Le violette di Uzambara sono insolitamente sensibili non solo alla quantità di umidità che entra nel terreno, ma anche alla sua temperatura.

    I punti luminosi sui piatti fogliari sembrano ricordare a un fioraio come annaffiare correttamente le violette. Questa reazione della pianta segnala acqua eccessivamente fredda o un'ustione causata dall'esposizione al sole sulla superficie fogliare bagnata. Ecco perché i floricoltori esperti raccomandano di usare solo acqua calda e di annaffiare le Saintpaulias solo la sera, quando la probabilità di ustioni è minima..

    Malattie della viola: marciume fogliare e radicale

    Il rischio maggiore di marciume del picciolo delle violette è quando si dividono le piante, si tagliano e si ripiantano la parte apicale della rosetta o si separano i bambini. Sia i parassiti che l'irrigazione eccessiva dopo un lungo periodo di terreno relativamente asciutto possono causare questo problema. I batteri putrefattivi si depositano sui tessuti danneggiati particolarmente rapidamente e il danno alle radici e allo stelo diventa il più distruttivo.

    I sintomi di questa malattia viola possono essere considerati:

    • perdita di turgore fogliare;
    • perdita del colore naturale della coccarda;
    • appassimento di piccioli e piatti fogliari.

    Con la natura globale della malattia viola, come nella fotografia, il trattamento può essere solo urgente e cardinale. Il tessuto danneggiato viene rimosso, la Saintpaulia viene radicata con una foglia sana che può dare nuove rosette.

    Le rosette molto giovani, i bambini e le foglie radicate sono suscettibili al marciume bruno. In quest'ultimo caso, lo stelo alla base diventa bruno-brunastro, si ammorbidisce e si assottiglia. Sul terreno sotto l'uscita si trovano fili di micelio biancastro. E se non prendi misure urgenti, la malattia viola si diffonde alle piante vicine..

    Come misura preventiva, le piante radicate vengono trattate con un fungicida da contatto, non approfondiscono e quindi irrigano l'area sotto il fusto con fitosporina o una sostanza chimica simile in effetto.

    Si osserva anche appassimento e colore opaco delle foglie con lo sviluppo del marciume radicale. Quando le piante vengono rimosse dal terreno, si trovano radici brunastre ammorbidite, colpite dalle spore di un fungo dannoso, che si moltiplicano rapidamente e si diffondono in un ambiente umido. Allo stesso tempo, la bassa acidità del suolo contribuisce allo sviluppo di un'infezione così pericolosa per Saintpaulia..

    Una delle misure efficaci per combattere questa malattia viola può essere considerata per ridurre la frequenza di irrigazione. Mentre le piante raramente ottengono umidità, le porzioni dovrebbero essere abbondanti. Per la prevenzione e il trattamento della malattia viola, come nella foto, viene utilizzato il trattamento delle radici con fitosporina. È possibile ridurre il rischio di diffusione utilizzando un terreno che non trattiene troppo bene l'umidità..

    Il marciume grigio porta anche alla liquefazione e all'indebolimento delle parti verdi della pianta, mentre una fioritura grigia e soffice è chiaramente visibile sulla superficie interessata. Tutte le foglie con segni di malattia viola, così come le lame delle foglie morte e le talee vengono rimosse, impedendo loro di cadere a terra. Per ridurre il rischio di infezione durante la stagione fredda, è estremamente importante:

    • evitare l'eccessiva umidità;
    • rifiutare di spruzzare le prese;
    • annaffiate le violette correttamente, evitando ristagni di umidità e condensa.

    Tra i prodotti chimici per il trattamento degli sbocchi e la loro protezione, vengono scelti veloce e fondotinta.

    Muffa polverosa su Saintpaulias

    Una delle malattie più comuni causate da funghi dannosi colpisce anche le violette di uzambara. Esternamente, la manifestazione di questa malattia delle violette assomiglia alla farina sparsa su piatti fogliari e corolle di fiori e l'infezione di Saintpaulias si verifica con l'aiuto di spore fungine nel terreno.

    I più suscettibili alla malattia sono le viole, indebolite dopo il trapianto, esemplari recentemente sbiaditi, piante giovani e, al contrario, vecchie..

    Come misura preventiva, le prese sono protette dalle fluttuazioni di temperatura, le violette vengono annaffiate correttamente e viene utilizzata la medicazione superiore. Se l'infezione si verifica, Saintpaulia necessita di un trattamento fungicida.

    Fusarium come malattia delle violette

    La malattia più pericolosa per le violette colpisce prima le radici della pianta, che marciscono e si ammorbidiscono, quindi l'infezione si diffonde attraverso i vasi fino allo stelo, ai piccioli e alle placche fogliari delle foglie inferiori. Con una malattia in questa fase, la maggior parte del vecchio fogliame nel livello inferiore appassisce, gli steli e i bordi diventano acquosi e poi muoiono completamente.

    La rapida morte della pianta è facilitata dal suo indebolimento dopo la fioritura, dalla mancanza di fertilizzante per le violette, nonché dalle temperature inferiori ai 16 ° C.

    La lotta contro il fusarium consiste nel rimuovere con urgenza la pianta malata dal davanzale della finestra, che contiene altre violette. È meglio distruggere l'esemplare colpito insieme al terreno e disinfettare la pentola con solfato di rame o un fungicida disponibile. Come misura preventiva stabiliscono un regime di irrigazione, e anche in questo caso annaffiano correttamente le violette con una soluzione di fitosporina. Questa procedura viene eseguita mensilmente..

    Peronospora delle rosette di Saintpaulias

    La peronospora sulle piante di Saintpaulia appare sotto forma di macchie marroni e secche sulle foglie. Man mano che la malattia si sviluppa sulle viole, tali macchie si diffondono, il tessuto colpito subisce necrosi e la rosetta appassisce. Non è possibile ripristinare l'elasticità della chioma anche dopo l'irrigazione.

    Se la parte apicale della rosetta è intatta, può essere tagliata e si può tentare il radicamento pretrattando con un agente antifungino e rimuovendo qualsiasi tessuto colpito dalla malattia. Un taglio sano dovrebbe avere una tinta verde chiaro. Per il radicamento, puoi prendere foglie sane..

    Il resto dell'uscita viene distrutto, tutte le violette adiacenti all'esemplare malato vengono sottoposte a trattamento preventivo.

    Virus del bronzo e delle macchie fogliari

    Le malattie di natura virale modificano l'aspetto dei piatti fogliari, l'apporto di tessuti e lo sviluppo delle piante. Queste malattie possono essere la ragione per cui le violette non fioriscono a casa e quindi smettono completamente di svilupparsi..

    Il virus del bronzo, ad esempio, si traduce in brutte foglie scolorite. Tali piante a volte risultano non vitali e vengono distrutte. E i parassiti trovati negli appartamenti possono diffondere la malattia delle violette. In questo caso, questi sono tripidi.

    Parassiti sulle piante di violette uzambar

    I parassiti che colpiscono la Saintpaulia possono causare gravi danni alle colture indoor, poiché sia ​​le parti verdi delle piante che le radici rientrano nella loro sfera di interesse. Inoltre, diffondono le più famose malattie della viola..

    Gli acari in casa diventano i parassiti più pericolosi delle piante d'appartamento. Sulle violette, gli acari ciclamino sono particolarmente comuni e dannosi, l'infezione con la quale nelle fasi iniziali è praticamente invisibile. Solo quando compaiono nuove foglie, diventa evidente che la rosetta è abitata da insetti microscopici, portando alla cessazione della crescita della Saintpaulia, al rifiuto della violetta di fiorire in casa, schiacciamento e arricciatura delle foglie al centro della rosetta.

    La lotta contro il parassita viene effettuata utilizzando fitovermi o altri insetticidi, dopo aver isolato la pianta malata.

    Non meno insidioso nemico delle violette è il nematode. Dal terreno, i vermi penetrano nell'apparato radicale delle piante e nei vasi che alimentano lo sbocco. Aspirano i succhi, avvelenano la pianta con le tossine e interrompono la fornitura di tessuti. Di conseguenza, la viola sembra indebolita, rifiuta di fiorire, cresce male. Sulla parte verde della pianta, il danno del nematode sembra un ispessimento del gambo, schiacciando e cambiando la forma del fogliame, la formazione di massa dei bambini.

    Allo stesso tempo, i nodi e gli ispessimenti vescicolari sono chiaramente visibili sulle radici, dove si sviluppano le cisti dei vermi.

    È ragionevole separarsi da una tale viola, ma se vuoi propagare una varietà rara, in nessun caso dovresti prendere foglie dai livelli inferiori, dove i nematodi potrebbero già vivere. La pianta colpita viene distrutta insieme al terreno. Il pallet, il vaso e la fioriera sono accuratamente disinfettati.


    Gli afidi si trovano più facilmente dalle secrezioni appiccicose sul fogliame e dagli stessi insetti sul dorso delle foglie e sui piccioli alla loro base. Puoi lavare via il parassita con acqua saponosa, cercando di non inumidire eccessivamente il terreno, così come con Antitlin, fitovermo o polvere di tabacco.

    I tripidi che si spostano facilmente da una pianta all'altra sono i più pericolosi per le Saintpaulias casalinghe. Inoltre, un parassita che si nutre di succhi vegetali si moltiplica rapidamente ed è in grado di trasferire agenti patogeni di tutti i tipi di malattie violette alle prese. Puoi distruggere i tripidi usando Aktara o un'altra soluzione di un farmaco simile. Durante la lavorazione, la massa di terra è necessariamente interessata e, inoltre, i peduncoli vengono tagliati per privare il parassita del cibo - polline di Saintpaulia.

    La presenza di cocciniglie produce fiocchi bianchi su foglie, steli e piccioli dove si uniscono al fusto. Nel coma del terreno della pianta colpita si notano grumi biancastri. Questi sono luoghi di accumulo di vermi che si nutrono di succhi vegetali. La viola infetta appassisce rapidamente, le foglie diventano opache, giallastre.

    Se non prendi misure urgenti, non solo una viola malata potrebbe morire, ma anche le prese vicine potrebbero soffrire. Il trattamento viene effettuato annaffiando le violette con Mospilan o Regent, le parti appassite devono essere rimosse e distrutte.

    Gli sciatidi sono ben noti a tutti i giardinieri che coltivano colture indoor. Anche le piccole mosche nere sopra i vasi sono pericolose perché si nutrono dei succhi di Saintpaulia, e sotto forma di larve possono causare gravi danni alle parti sotterranee delle piante.

    La lotta contro il parassita delle saintpaulias consiste nello spargere il terreno con un insetticida sistemico, oltre a stabilire la cura delle piante. In questo caso, più che mai, è importante annaffiare adeguatamente le violette, poiché l'eccesso di umidità nel terreno contribuisce alla riproduzione e attivazione di insetti nocivi.

    Misure preventive protettive contro le malattie delle violette e dei loro parassiti

    È possibile ridurre il rischio di infezione delle violette uzambar con malattie pericolose di questa cultura e proteggere gli animali domestici dagli attacchi di parassiti aderendo a semplici regole di sicurezza e stabilendo la prevenzione.

    Come testimoniano fioristi esperti, il pericolo maggiore per la raccolta è rappresentato dalle nuove coccarde acquistate in una serra o in un negozio. Tali piante non vengono mai poste accanto alle violette esistenti prima che siano trascorse 3-4 settimane. Tale quarantena è necessaria per monitorare la viola e il suo acclimatamento..

    Se la pianta è diventata in fiore, è meglio rimuovere i peduncoli. Ciò ridurrà il rischio di infezione da tripidi. Prima di piantare, assicurati di disinfettare non solo il terreno, ma anche i vasi. Dal primo giorno, alle piante vengono fornite condizioni di illuminazione, nutrizione e irrigazione accettabili. Non bisogna dimenticare l'uso e la concimazione delle violette, necessaria soprattutto dopo la fioritura, quando la pianta è esaurita..

    Chi Siamo

    Autore: Tamara Altova. 31 agosto 2018 Categoria: Piante da giardino.Il narciso (latino Narcissus) è un genere di piante della famiglia delle Amaryllidaceae, che cresce in Asia, Europa meridionale e nel Mediterraneo, che comprende 54 specie primarie e 59 ibridogeniche.