Aiuteremo a far rivivere un'orchidea: come salvare un fiore senza radici e foglie, o con una cosa?

Nonostante il fatto che molti tipi di orchidee abbiano una cura senza pretese, nel processo di crescita, puoi affrontare una serie di problemi. Il più comune di questi è il decadimento delle radici. Ciò è particolarmente vero nel periodo autunno-inverno. Accade così che le radici e le foglie dell'orchidea muoiano completamente. La pianta può essere salvata in questo caso? Vale la pena scoprirlo.

L'importanza di queste parti nella vita di un fiore

Le radici e le foglie sono molto importanti per un'orchidea..

Radici:

  1. Umidità raccolta.
  2. Sviluppa i nutrienti.
  3. Esegui la fotosintesi.

In dettaglio su cosa fare se ci fosse un'inondazione di un fiore, abbiamo parlato in un articolo separato..

Le foglie:

  1. Lo stato delle foglie può indicare quanto la pianta si è adattata all'ambiente esterno..
  2. Foglie dense ed elastiche indicano che il fiore si è sviluppato in condizioni di siccità.
  3. Le foglie leggermente ispessite sono comuni nelle specie che crescono in spazi aperti con una buona illuminazione..
  4. Le orchidee amanti dell'ombra hanno foglie morbide e leggere che bruciano rapidamente al sole.

Quali sono le conseguenze della loro assenza?

Le conseguenze di questa circostanza saranno ovvie. Un fiore non può crescere senza questi elementi essenziali. La sua morte graduale avverrà.

Per determinare quanto sia serio tutto, è necessario esaminare le radici per danni..

I seguenti segni indicheranno la morte del sistema di root:

  1. Cambiamento di colore (puoi scoprire quale dovrebbe essere il colore normale di un apparato radicale sano e perché cambia qui).
  2. Zone scivolose e bagnate.
  3. Se premi sulle radici, l'acqua uscirà da esse..
  4. La presenza di radici filamentose decomposte.

Quali sono le ragioni di questo problema?

Le ragioni della caduta delle foglie e della mancanza di radici in un'orchidea possono essere diverse. I più comuni sono i seguenti:

  1. Irrigazione impropria. Molti giardinieri inesperti credono che più spesso innaffi la tua orchidea, meglio è per la sua crescita. Infatti, questo non è il caso. Devi conoscere la dimensione delle radici dei fiori e il periodo della loro attività. L'irrigazione è necessaria dopo che il supporto è completamente asciutto. Per fare questo, l'orchidea viene piantata in un contenitore trasparente con fori, dove puoi vedere quando la pianta ha bisogno di annaffiare..
  2. Illuminazione. Più precisamente, scarsa illuminazione, soprattutto nel periodo autunno-inverno. Se il normale sistema di illuminazione è disturbato, si verifica un guasto nella crescita del fiore. All'inizio colpisce le foglie, che appassiscono, ingialliscono e cadono. A loro volta, inviano un segnale al sistema di root, che perde gradualmente la sua vitalità..
  3. Non sterilità del substrato. Se il fiore è presente nel terreno per molto tempo, possono accumularsi vari insetti in esso: acari, funghi e altri microrganismi. Possono essere sia benefici che dannosi. Alcuni rappresentanti aggressivi distruggono le radici e il fogliame dell'orchidea.
  4. Accade così che il motivo della caduta delle foglie e della morte dell'apparato radicale non sia stato stabilito. In questo caso, la pianta viene posta in un fungicida. Il suo dosaggio dovrebbe essere la metà rispetto alle istruzioni. Se elabori regolarmente un'orchidea in questo modo, il suo sistema immunitario si rafforzerà..

Come rianimare a casa: istruzioni passo passo

È possibile se tutte le radici e le foglie sono cadute?

In questo caso, sono necessarie azioni urgenti di rianimazione. In questo caso, il fiore viene piantato in una piccola serra, che viene acquistata in un negozio specializzato o realizzata da te da una scatola di plastica. Argilla espansa e muschio vengono versati sul fondo della serra.

Quindi la pianta viene posizionata con cura lì. Una buona illuminazione è molto importante in questo caso, quindi vale la pena acquistare un phytolamp in anticipo.

Quindi vengono eseguite le seguenti procedure:

  1. Periodicamente è necessario immergere il fiore in una soluzione nutritiva e in acqua..
  2. Pulisci la base dove dovrebbero apparire le foglie con un agente stimolante la crescita.
  3. Bagnare l'orchidea in acqua con l'aggiunta di preparati speciali.

Preparazioni che vengono aggiunte all'acqua per ripristinare il sistema di root:

  1. Vitamine del gruppo B. Contribuiscono al ripristino di un apparato radicale decaduto. Il fiore deve essere immerso una volta al mese in una tale soluzione e asciugarlo una volta alla settimana.
  2. Regolatori di crescita. Contengono fitormoni che ripristinano la struttura delle radici. La pianta dovrebbe essere immersa in loro mensilmente (puoi trovare mezzi efficaci per costruire radici in un'orchidea qui).
  3. Fertilizzanti a base di potassio e fosforo. Vengono nutriti una volta ogni 2 mesi..
  4. Glucosio. Se la pianta è sana, il glucosio viene prodotto da solo a seguito della fotosintesi. Un fiore malato ha bisogno di nutrirsi con il contenuto di questa sostanza, poiché il glucosio promuove la formazione di nuove cellule.
  5. Fertilizzante con chelato di ferro stimola la crescita di radici e foglie.

Per i dettagli su come rianimare un'orchidea senza radici, leggi qui.

Nessun punto di crescita

In questo caso, tutte le radici marce vengono rimosse. Questo viene fatto usando forbici pre-disinfettate. Quindi la pianta viene posta nell'acqua in modo che la sua parte superiore si alzi sopra l'acqua. È necessario trasferire il contenitore con l'orchidea in un luogo ben illuminato. Quindi l'orchidea inizierà a riprendersi e presto dovrebbe apparire un nuovo sistema di root..

Suggeriamo di guardare un video sulla rianimazione di un'orchidea senza un punto di crescita:

Non c'è un solo foglio

Se le foglie dell'orchidea hanno iniziato a cadere, ma la radice è rimasta invariata, i seguenti suggerimenti per il restauro aiuteranno:

  1. Non aspettare che tutte le foglie dell'orchidea cadano, devi rimuovere il fiore dal vaso e ispezionare le condizioni del sistema radicale.
  2. È necessario monitorare il sistema di cambiamento naturale delle foglie per non confondere un processo naturale con una condizione patologica.
  3. Le regole per l'irrigazione in condizioni interne dovrebbero essere chiaramente regolamentate.
  4. Se la pianta è stata appena acquistata, dovresti immediatamente controllare le radici per marciume o malattie (quali malattie delle foglie si trovano nelle orchidee?).
  5. Se necessario, è necessario utilizzare una serra della stanza.
  6. A volte vale la pena ripiantare il fiore su un nuovo substrato..
  7. Attenersi al concetto quando si utilizzano prodotti di rinforzo.

Ti suggeriamo di guardare un video su come rianimare un'orchidea senza foglie:

Quando la rianimazione non ha più senso?

Quando tutte le radici dell'orchidea saranno marcite e tutte le foglie saranno appassite, sarà impossibile salvare la pianta.

Ma se, tuttavia, piccole parti delle radici sono rimaste in uno stato normale, allora vale la pena provare a rianimare l'orchidea.

  1. Per cominciare, tutte le aree decomposte della pianta vengono rimosse. Quindi si asciuga bene.
  2. Dove sono stati effettuati i tagli, le aree vengono disinfettate. Questo viene fatto usando carbone attivo. Viene schiacciato in polvere e le fette vengono lavorate con questo strumento..
  3. Successivamente, le zone in cui dovrebbero formarsi le radici future vengono trattate con soluzioni vitaminiche.
  4. E non è tutto. Dopo tutte queste azioni, è necessaria una cura e un'alimentazione costanti dell'orchidea..

Cura delle piante appassite

Quando si coltiva un'orchidea, vale sempre la pena ricordare che un fiore tollera la siccità più facilmente di un eccesso di umidità. L'orchidea dovrebbe essere in un vaso trasparente con fori, quindi sarà più facile regolare il tempo di irrigazione. Vale anche la pena prestare attenzione al fatto che la pianta non si surriscalda e riceve un'illuminazione sufficiente. Ma la luce solare diretta è dannosa per l'orchidea, la luce dovrebbe essere diffusa.

È difficile prendersi cura di una pianta malata, ma è abbastanza possibile ripristinarla. Dovrai fare un piccolo sforzo prima che il fiore delizierà di nuovo la famiglia con la sua fioritura.

Se trovi un errore, seleziona una parte di testo e premi Ctrl + Invio.

Rianimazione riuscita della phalaenopsis senza radici

La bellissima orchidea con fogliame verde e fiori vibranti sulla freccia attira l'attenzione e l'ammirazione di tutti. Ma un tale tronco sul davanzale della finestra sarà solo con la stretta osservanza di tutti gli standard di cura richiesti, a cui non sempre e non tutti riescono ad aderire.

È in questi casi che la phalaenopsis inizia a ammalarsi, può manifestarsi in modi diversi. Se non noti i cambiamenti nel tempo e non reagisci, puoi perdere il fiore per sempre. Leggi come far rivivere una pianta malata.


Segni di una condizione malsana

L'orchidea Phalaenopsis avvisa i suoi proprietari della sua cattiva salute con cambiamenti nell'aspetto.

Visivamente, puoi notare questo fogliame ingiallito o cadente, inoltre, le foglie possono marcire, ricoprirsi di macchie di varie forme e dimensioni, arricciarsi.

È inutile aspettare i peduncoli su una tale pianta, dovrebbe essere immediatamente resuscitata. Allora, cosa e come fare?

Il primo passo in questo processo dovrebbe essere un esame approfondito dell'intera pianta, compreso il sistema di radici. Per questo, la pianta viene rimossa dal substrato, lavata accuratamente insieme al rizoma sotto acqua calda. Dopo una leggera asciugatura, procedere all'ispezione.

I più comuni sono:

  • malattie delle radici, spesso si verificano quando la pianta non è adeguatamente annaffiata. L'eccessiva umidità e le alte temperature ambiente causano marciume. In questo caso, le radici si scuriscono immediatamente, quindi iniziano semplicemente a morire gradualmente. Se l'irrigazione è scarsa, le radici si seccheranno, questo si manifesta con un colore chiaro del rizoma. La malattia viene eliminata normalizzando l'irrigazione e l'essiccazione o sostituendo completamente il substrato, ma prima lo stelo viene liberato da tutte le parti interessate del sistema radicale. Quando il rizoma è danneggiato, le foglie reagiscono con l'oscuramento, possono apparire macchie marroni su di esse;
  • le foglie di un'orchidea phalaenopsis possono soffrire per diversi motivi, sono provocate:
    • parassiti che vengono spesso portati insieme al fiore dal negozio. Una volta in un ambiente favorevole, iniziano a riprodursi attivamente. Per questo, hanno bisogno di cibo, principalmente linfa vegetale, la prendono dal tronco. Molto spesso le foglie svaniscono, si incurvano e poi ingialliscono. A volte i luoghi di aspirazione possono essere influenzati da un fungo, che può semplicemente distruggere la pianta;
    • malattie fungine possono verificarsi sull'orchidea phalaenopsis se non vengono seguite le regole di disinfezione. Eventuali lavorazioni di potatura o taglio devono essere eseguite con strumenti sterili, e tutti i tagli sono trattati con carbone o polvere di cannella Sulle foglie il fungo si presenta come macchie marroni o marroni, per lo più di forma tonda, che si diffondono rapidamente ulteriormente. Eliminare la malattia tagliando le aree infette con successivo smaltimento;
    • un'illuminazione selezionata in modo improprio ha anche un effetto dannoso sul fogliame delle orchidee. La luce solare diretta brucia le foglie delicate, lasciando tracce su di esse sotto forma di macchie giallo-grigie o marrone-nere che non possono essere trattate. Con un'illuminazione insufficiente, si osserva l'increspatura delle foglie, crescono piccole e hanno un colore opaco.
  • l'intera pianta, insieme a foglie e peduncoli, può tollerare male una grande quantità di condimento. La cura adeguata consiste nell'alimentazione moderata dello stelo, ma molti coltivatori alle prime armi ritengono che più sono e meglio è. Con la medicazione superiore, funziona in modo leggermente diverso; durante il periodo di fioritura, l'orchidea Phalaenopsis non ne ha affatto bisogno. In altri periodi, vale la pena attenersi rigorosamente alle istruzioni sullo strumento, altrimenti si può causare uno stupore nello sviluppo.Il sistema radicale si scurirà, anche le foglie acquisiranno lo stesso colore, svaniranno, diventeranno letargiche. I peduncoli possono seccarsi. Tutto questo è segno di un'ustione, provocata da fertilizzanti applicati allo stelo in grandi quantità..

Foglia ingiallita per eccesso di fertilizzante.

Se almeno uno di questi segni si osserva nell'orchidea phalaenopsis, dovresti immediatamente iniziare a riabilitarlo. Altrimenti, non solo puoi perdere i peduncoli, ma il fiore stesso.

Rianimazione della Phalaenopsis senza radici

Metodi

Puoi ripristinare completamente lo stelo, per questo, prima determinare la causa della malattia e prendere le misure necessarie. Molto spesso, le orchidee vengono rianimate, che non hanno alcun apparato radicale o sono molto piccole.

Questo può essere fatto in diversi modi:

  • nella serra è possibile la riabilitazione completa della phalaenopsis senza radici. Per fare questo, hai bisogno di un contenitore trasparente per la serra stessa; puoi usare una bottiglia di plastica da 5 litri per questo. Sul fondo della serra viene steso uno strato di argilla espansa umida, sopra di esso si trova un cuscino di muschio umido, sul quale verrà effettuato il processo di riabilitazione. L'orchidea tagliata con sezioni lavorate ed essiccate viene posta in serra direttamente sul muschio, si può legare il gambo alla corteccia precedentemente lavata e bollita. Il fondo della pianta, dove dovrebbero essere le radici, dovrebbe essere immerso in un cuscino improvvisato. È importante mantenere il regime di temperatura e ventilare regolarmente la serra, quindi dopo 1-2 mesi appariranno le radici sulla pianta;

Rianimazione della Phalaenopsis in serra.

  • ripristinare la phalaenopsis e senza serre, solo nello sfagno. Questo metodo richiede un vaso trasparente in cui il fondo è coperto di drenaggio. Lo strato successivo sarà sfagno bagnato, in cui è posizionato il gambo della pianta tagliata. Il contenitore viene trasferito in un luogo caldo e ben illuminato, ma si dovrebbe evitare la luce solare diretta. È importante monitorare lo stato dello sfagno, non può essere annaffiato, l'umidificazione viene effettuata da un flacone spray solo quando il muschio si asciuga bene;
    è possibile rianimare un'orchidea su argilla espansa, ma questo è un processo molto laborioso. Solo fioristi esperti saranno in grado di eseguirlo correttamente. Il pericolo principale risiede nella particolarità dell'argilla espansa. Mentre è bagnato, emette umidità, ma non appena si asciuga inizia ad attingere acqua dalla pianta.

Per i lavori di restauro, un vaso trasparente viene riempito con argilla espansa umida, in cui viene posta la pianta. Mettere in un luogo caldo e monitorare l'umidità all'interno della pentola;

  • Puoi anche rianimare sopra un contenitore d'acqua, in cui vengono aggiunti i nutrienti per stimolare la crescita delle radici. Di solito usano un barattolo o un bicchiere riempito d'acqua in modo che l'orchidea collocata non tocchi la sua superficie, ma sia il più vicino possibile ad essa. Quando l'umidità evapora, lo stelo riceverà le sostanze necessarie per lo sviluppo del rizoma.
  • Ciascuno di questi metodi aiuterà a ripristinare una pianta morente, ma questo processo può essere prolungato..

    Farmaci aiutanti

    Per accelerare il processo di recupero, vengono utilizzati numerosi preparati per le orchidee phalaenopsis. Con il loro aiuto, le radici del fiore crescono più volte più velocemente e lo stelo stesso si sente molto più a suo agio. I più popolari tra i fioristi sono:

    • Acido succinico, che viene utilizzato per costruire radici e ripristinare le foglie nell'idea di una soluzione. È preparato da una compressa del prodotto e un litro d'acqua. Usalo sotto forma di spruzzatura e per annaffiare non più di una volta al mese;
    • La vermiculite è una frazione a flusso libero che viene solitamente utilizzata al posto del muschio o della corteccia. Si distingue dal substrato per un gran numero di sostanze utili. La germinazione delle radici nella vermiculite viene effettuata piantando una pianta nel solito modo, solo la corteccia o il muschio vengono sostituiti con un prodotto. L'irrigazione è necessaria mentre si asciuga;

    Vermiculite di diverse frazioni.

    • Kornevin è uno stimolante della crescita; viene utilizzato per far germinare le radici della Phalaenopsis direttamente nell'acqua. La polvere del sacchetto viene diluita secondo le istruzioni e la pianta resuscitata viene posta lì per 20 minuti. Trascorso il tempo, l'orchidea viene trasferita in un contenitore con acqua e posta in un luogo luminoso e caldo;
    • La fitosporina aiuterà a rianimare la phalaenopsis dopo aver rilevato i funghi. In questa preparazione, la pianta viene messa a bagno per 15-20 minuti, quindi vengono piantati in una serra o in un vaso di sfagno;
    • Il glucosio diventerà un assistente per tutte le preparazioni precedenti e aiuterà a far germogliare le radici da uno stelo malato. Le foglie delle piante rianimate vengono pulite con una soluzione acquosa e se la pianta viene posizionata al suo interno lungo il collo, il processo di formazione delle radici accelererà in modo significativo. Una pozione curativa viene preparata da un litro d'acqua e due fiale di un preparato farmaceutico.

    Caratteristiche di rivitalizzazione

    Ogni singolo caso di rianimazione dell'orchidea phalaenopsis ha le sue caratteristiche, è impossibile far rivivere tutte le piante con un metodo:

    • per uno stelo senza foglie, la germinazione è adatta solo in una serra, è importante fornire la quantità di luce richiesta. Ma la luce solare diretta può finalmente uccidere la pianta;
    • senza un punto di crescita, anche un'orchidea può sopravvivere, per questo viene rianimata in un normale vaso, che viene selezionato sotto il rizoma. Particolare attenzione dovrebbe essere prestata all'irrigazione, viene eseguita spruzzando e con molta attenzione in modo che solo le radici siano inumidite;
    • in caso di decomposizione delle radici, il fusto può essere ripristinato senza l'utilizzo di un substrato. Dopo aver tagliato tutte le radici colpite e trattata con un fungicida, la pianta può essere semplicemente attaccata a un solido pezzo di schiuma e semplicemente appesa in ombra parziale;
    • l'essiccazione consentita del terreno interesserà anche le radici, solo l'effetto sarà direttamente opposto al decadimento. Le radici si seccheranno semplicemente. Per ripristinarli dopo il processo preparatorio preliminare, lo stelo viene ripristinato in una serra o nuove radici vengono germinate sopra l'acqua;
    • Con l'ipotermia, ogni caso viene studiato separatamente, perché il danno può essere completamente diverso. Se afferri foglie e peduncoli, dopo una lunga riabilitazione, lo stelo sopravviverà. Lo stesso accadrà con le radici congelate. Se il punto di crescita ha sofferto, cioè è diventato trasparente e acquoso, allora nessuna rianimazione aiuterà qui;
    • Le scottature solari non sono curate, la pianta può essere semplicemente protetta da questo. Hai solo bisogno di spostare il vaso in un'altra finestra o costruire un piccolo rifugio. Le foglie colpite vengono solitamente tagliate e scartate;
    • I peduncoli dell'orchidea phalaenopsis si seccano in due casi (a seconda del motivo e scegli un metodo di recupero):
      • dalla mancanza di umidità;
      • dalla sovralimentazione.
    • La putrefazione sul collo della pianta richiederà un intervento urgente e il processo di riabilitazione sarà lungo. Innanzitutto, il decadimento viene rimosso dai tessuti viventi, le sezioni devono essere elaborate. In futuro, monitorano il processo di recupero in condizioni naturali, solo dopo l'irrigazione e la spruzzatura, tutta l'umidità dalle foglie e dal gambo viene immersa. Una doccia calda nel prossimo futuro è categoricamente controindicata per questa orchidea;
    • Una corona danneggiata porterà il minimo danno allo stelo, è sufficiente tagliare tutte le foglie danneggiate ed elaborare il punto di ritaglio. Inoltre, l'irrigazione e l'alimentazione regolari faranno il trucco, la pianta crescerà rapidamente.

    Salvare un bambino senza radici

    Accade spesso che un bambino su un peduncolo non voglia affatto lasciare radici, in questo caso vale la pena aiutarla con questo.

    Questo di solito viene fatto con l'aiuto di una serra, al suo interno viene inserito un oggetto di riabilitazione e lo sfagno viene regolarmente annaffiato.

    La formazione delle radici può anche essere stimolata posizionando il germoglio su un contenitore d'acqua.

    Prima di ciò, è consigliabile immergere il bambino in un acceleratore della crescita.

    Protezione contro funghi e parassiti

    Il controllo iniziale per i parassiti deve essere effettuato all'inizio, quando il fusto è stato appena portato in casa. È facile da fare: metti un vaso di fiori in un contenitore e versaci dell'acqua. Dovrebbe raggiungere i bordi superiori. Se ci sono parassiti come cocciniglie o vermi nel substrato, si arrampicheranno immediatamente. Dopo averli trovati, è necessario cambiare il substrato e risciacquare e trattare accuratamente le radici delle piante.

    Anche le malattie fungine possono essere prevenute, per questo non dovresti permettere che il substrato si inumidisca ed esaminare regolarmente le radici. In caso di rilevamento di inclinazioni o di una malattia a tutti gli effetti, vale la pena tagliare le aree colpite e trattare le radici con un fungicida.

    Fungo dell'orchidea.

    Sfumature e caratteristiche dello sviluppo dopo la rianimazione

    Tutti sono interessati alla domanda su quanto tempo può richiedere la rianimazione dello stelo. Ti avverto subito che si tratta di un processo prolungato, ci vogliono dai 6 ai 12 mesi per riprendersi completamente.

    Pulire le foglie con una soluzione acquosa con acceleratori di crescita aiuterà ad accelerare la riabilitazione. La procedura può essere eseguita un paio di volte a settimana..

    Dopo una rianimazione riuscita, è necessario prestare particolare attenzione all'eliminazione delle cause alla radice che hanno portato alla malattia.

    Un punto importante sarà l'irrigazione regolare, il mantenimento del regime di temperatura e il mantenimento dell'umidità necessaria nella stanza..

    Video utili

    Guarda un video sulla cura di un'orchidea a casa:

    Il video seguente riguarda la rianimazione di un'orchidea nell'acqua:

    Il video qui sotto spiega come salvare la phalaenopsis senza foglie e punti di crescita:

    Il seguente video parla di malattie e parassiti delle orchidee:

    Conclusione

    Ti abbiamo detto come far rivivere un'orchidea se le radici sono morte. Tuttavia, ricorda che è possibile far rivivere l'orchidea phalaenopsis, ma è meglio non portare la pianta in un tale stato. Controlla attentamente le condizioni dei tuoi animali domestici sul davanzale della finestra.

    Come salvare un'orchidea se le sue radici marciscono: suggerimenti, istruzioni

    L'orchidea può ammalarsi e morire di conseguenza. Le misure tempestive di rianimazione adottate aiuteranno a riportare in vita la pianta. Nel processo di crescita di un fiore, si deve tenere presente che è molto più facile salvare un'orchidea secca rispetto a una impregnata d'acqua. È meglio posizionare l'orchidea in un contenitore trasparente per monitorare le condizioni delle radici e l'irrigazione. La pianta va posta in un luogo ben illuminato, ma allo stesso tempo ricorda che la luce solare diretta ha un effetto negativo su di essa e quindi il colpo va diffuso.

    Possibili cause di decadimento

    Il marciume radicale si verifica a causa di innaffiature troppo frequenti del terreno, che si verificano durante il "letargo" della Phalaenopsis. Questo di solito accade in autunno o in inverno, quando la pianta non ha bisogno di tanta umidità e le annaffiature dovrebbero essere ridotte. Per rianimare un'orchidea, è necessario conoscere i motivi che hanno causato problemi con essa, quindi eliminarli coraggiosamente senza danneggiare il fiore.

    Possibili ragioni se le radici dell'orchidea iniziassero a marcire:

    1. Il terreno non è stato sostituito e si è accartocciato. Se si verifica un ristagno di umidità, è probabile che le radici siano scomparse..
    2. In condizioni di scarsa illuminazione, parte dell'acqua non viene assorbita, rimanendo sulla superficie del suolo. L'elevata umidità influisce negativamente sulle radici, ma la mancanza di umidità le rende secche..
    3. L'apparato radicale dell'orchidea è delicato e facilmente danneggiato a causa di un'alimentazione impropria. Ad esempio, si verificherà un'ustione chimica se il fiore viene fecondato troppo spesso..
    4. Quando si trapianta un'orchidea, c'è la possibilità di rovinare le radici e permettere la loro infezione, portando a un processo di decadimento.
    5. È possibile che i parassiti attaccino la phalaenopsis, che si nutre delle sue radici..

    Se l'orchidea muore, deve essere trattata per prevenire la morte completa della pianta. Il marciume viene rilevato se:

    • la crescita dell'orchidea rallenta o si ferma;
    • le radici si sono seccate e le foglie ingialliscono;
    • i fiori cadono;
    • la pianta vacilla nel terreno.

    Un punto di radice marcia è anche un fattore di infezione visibile. Anche quando la radice leggera viene tagliata, in essa si può vedere un nucleo nero. È anche necessario monitorare la secrezione di muco quando si preme sulla radice. A causa di questi problemi, vale la pena sapere come rianimare un'orchidea senza radici..

    Sintomi della malattia e metodi di salvataggio

    Il segno di radici sane è che sono dure e hanno una tinta verde, ma se l'orchidea ha radici gialle, cosa fare? Per piantarlo, devi usare vasi trasparenti, è più facile osservare le radici. Se noti i sintomi della malattia nel tempo, diventerà molto più facile trattarla:

    • foglie deboli e pigre;
    • una targa evidente appare sulle pareti della pentola;
    • le radici in superficie sono scure o secche;
    • decomposizione dei rizomi in fili separati.

    Se l'orchidea è danneggiata, la rianimazione è considerata necessaria. Con buona attenzione, il fiore mostra la sua resistenza agli eventi difficili. Esistono tre metodi principali di rivitalizzazione:

    • in una mini serra;
    • in un contenitore trasparente;
    • in terreno normale.

    Prima di rianimare un'orchidea con radici marce, è necessario scegliere un metodo efficace per salvarla e per questo è necessario conoscere il livello di danno. Se il fiore perde meno del 60% delle radici, ci vuole circa un mese per riprendersi e se tutte le radici dell'orchidea sono marcite, la cura richiederà meno di un anno. Come ravvivare l'orchidea dipende dalle condizioni del fiore e dalle radici sviluppate..

    In una mini serra

    Un metodo efficace per salvare un'orchidea senza radici è conservarla in una mini serra. Riempi un piccolo contenitore con lo sfagno, posiziona l'argilla espansa sotto di esso e quindi inumidisci il substrato risultante. Adagia sopra la presa danneggiata che, insieme alla pentola, mette in una mini serra. Per mantenere le condizioni, si consiglia di assicurarsi che ci siano:

    • temperatura dell'aria, che dovrebbe essere compresa tra + 22 ° C e + 28 ° C;
    • luce costante per 12-14 ore;
    • presenza di umidità circa il 70%.

    Il terreno deve essere costantemente irrigato, la serra deve essere ventilata e il fiore deve essere controllato per danni difettosi. Se segui le istruzioni, in due settimane sarà possibile radicare l'orchidea senza radici e nuove radici appariranno sul fiore. Quando crescono fino a cinque centimetri, l'orchidea può essere piantata in piena terra.

    Senza usare una serra

    In questo modo puoi far crescere le radici dell'orchidea. Per prima cosa devi sbarazzarti delle foglie danneggiate, elaborare le radici dell'orchidea e quindi metterla in un vaso profondo. Il fiore deve essere attaccato a un filo in modo che sia sospeso dal fondo del vaso. Versare il liquido in modo che le foglie non si bagnino, ma allo stesso tempo parte della pianta è immersa. Dopo alcune ore, versa l'acqua e asciuga la pianta.

    Un altro modo efficace per rivitalizzare è rianimare l'orchidea nell'acqua. Prima di rianimare un'orchidea a casa, devi capire quanti danni ha ricevuto. Puoi verificarlo dalle condizioni delle radici, che sono sempre verdi in uno stato sano. Tuttavia, più giovane è la pianta, più sono chiare e scure solo se immerse in un liquido o coltivate. Le radici più vecchie sono generalmente di colore grigio o marrone. Rimuovere la terra e lavare il sistema radicale renderà chiara la gravità della lesione.

    Purtroppo la pianta non può essere salvata se le radici dell'orchidea sono marcite e per questo motivo devono essere rimosse. L'assenza di un paio di radici non sarà una grande difficoltà per il fiore, ma cosa succederebbe se tutte o parte delle radici di un'orchidea fossero marcite? Il fiore deve essere trapiantato.

    Lavare le radici che rimangono dal terreno, esaminarle per eventuali difetti e coprire con cannella in polvere, che ha proprietà disinfettanti. Limita l'irrigazione dell'orchidea per la prima settimana, perché questo eviterà che i tagli freschi si trascinino e non sarà più possibile far crescere le radici. Quindi posizionare il fiore trapiantato in un luogo dove è caldo e non c'è luce solare intensa. Le orchidee che stanno crescendo nuove radici hanno bisogno di cure adeguate per normalizzarsi.

    Come ravvivare un'orchidea senza foglie e radici

    In questo caso, deve essere spostato nella serra. Versare argilla espansa e muschio sul fondo del contenitore, innaffiare il terreno risultante e ventilare bene la serra. Si consiglia di farlo di notte, quando l'ossigeno è saturo di anidride carbonica, che è un bene per il sistema radicato. Per un migliore radicamento, è necessario tenere conto della temperatura dell'aria, dell'illuminazione e dell'umidità sufficiente..

    A volte nell'irrigazione, insieme all'acqua normale, è necessario utilizzare componenti che aiutano a salvare un'orchidea senza foglie, ma con radici:

    1. Le vitamine B aiuteranno a ripristinare le radici marce. Puoi innaffiare un fiore con tale fertilizzante una volta al mese..
    2. Una volta ogni due mesi, vale la pena nutrire l'orchidea con potassio e fosforo sotto forma di fertilizzanti.
    3. Il glucosio aiuta a formare nuove cellule, quindi è anche considerato essenziale. Se la phalaenopsis è sana, la sostanza viene prodotta da sola nel processo di fotosintesi..

    Se l'orchidea non ha un punto di crescita, devi sbarazzarti di tutte le radici che sono considerate marce. Per fare ciò, le forbici devono essere disinfettate in anticipo. Successivamente, la pianta viene posta in acqua in modo che si alzi sopra la superficie. Metti la pentola con l'orchidea in un luogo caldo. Pertanto, la pianta inizierà a riprendersi crescendo nuove radici..

    Se le foglie di un'orchidea marciscono, ma la radice rimane intatta, allora devi seguire semplici regole per salvare una pianta senza foglie a casa:

    • non è necessario attendere che le foglie ingiallite si secchino, è necessario rimuovere la pianta dal vaso ed esaminare le radici;
    • devi seguire le regole per l'irrigazione;
    • se l'orchidea è stata acquistata in un negozio, è necessario verificare la presenza di infezioni e difetti;
    • a volte la pianta deve essere trapiantata in un terreno diverso.

    Se le radici di un'orchidea sono marcite e tutte le foglie si sono secche, il fiore non può essere ripristinato. La rianimazione di un'orchidea senza foglie, se vengono preservate solo le radici, è possibile.

    Cura delle piante secche e ulteriore prevenzione

    E se un'orchidea avesse radici marce? I rizomi si rianimano? Sì, questo può essere fatto prendendosi cura della pianta che si trova nella serra. Per fare ciò, è necessario annaffiare il terreno di tanto in tanto e monitorare la ventilazione, che è meglio farlo al buio. L'ossigeno inizia a essere saturo di anidride carbonica, che a sua volta ha un effetto benefico sulla riproduzione del sistema radicale. Tra due settimane appariranno le prime radici e quando raggiungono 3-4 cm, l'orchidea rianimata può essere trapiantata nelle condizioni usuali.

    Dopo aver scoperto tutti i possibili motivi per cui le radici di un'orchidea marciscono ea causa di ciò che ha perso molte foglie, è necessario informarsi sulle misure preventive che non consentiranno di richiedere così spesso la rianimazione dell'orchidea. Per fare ciò, è necessario monitorare una buona illuminazione, la temperatura dell'aria e un'irrigazione sufficiente in modo che le radici non marciscano a causa del ristagno. Se l'orchidea è stata danneggiata durante il primo allevamento, l'estensione della radice rappresenta anche un problema per l'intero sviluppo, che è indesiderabile ripetere..

    Per utilizzare uno dei metodi preventivi, è necessario innanzitutto scoprire la causa dell'infezione o di altri danni. Esistono diversi modi per variare i gradi di esposizione in modo che tali problemi non compaiano:

    1. L'armadietto dei medicinali di ogni persona contiene antibiotici comuni che possono essere utilizzati anche sui fiori, ma devono essere usati con molta attenzione..
    2. Se solo le foglie sono marcite e sono state tagliate, il fiore si nutre dello stelo. Puoi sbarazzarti del fiore, ma non dell'intero peduncolo. Dopo essere stato saturo di sostanze nutritive, si asciugherà e l'orchidea se ne sbarazzerà da sola. Ma se il peduncolo non sembra il migliore sin dall'inizio, è meglio rimuoverlo immediatamente..
    3. Il contenitore di semina deve essere dotato di fori e ben ventilato e il terreno non deve essere reso troppo denso in modo che nulla interferisca con la circolazione dell'aria.
    4. È necessario innaffiare la pianta non secondo il programma, ma in base al colore del sistema radicale.
    5. È necessario tenere conto dell'illuminazione, soprattutto in autunno e in inverno. Durante questo periodo, è opportuno ridurre la fertilizzazione..

    Recensioni

    Le persone che coltivano orchidee condividono le loro impressioni e i segreti della crescita.

    Cosa mi piace della phalaenopsis? Fioriscono in modo molto bello e magnifico. La prima orchidea che ho ricevuto con radici mancanti, ma ora si sente benissimo, sana e verde. La cura dei fiori è semplice: acqua in modo che non compaiano foglie pigre, proteggere dal sole cocente e da correnti d'aria occasionali, non inumidire eccessivamente e non asciugare troppo. È tutto quello che c'è da sapere al riguardo.

    Una volta acquistato dal negozio, il fiore è meglio piantare in un vaso trasparente grazie al suo accesso alla luce. Il terreno può essere acquistato solo in negozi specializzati, perché contiene poca terra e più segatura. Non è necessario idratare troppo spesso. La crescita è rapida, quindi di tanto in tanto è necessario trapiantare in un altro vaso. Fiori molto pratici che creano un'atmosfera.

    Nell'appartamento in cui sono cresciuto, i davanzali delle finestre erano rivestiti di piante medicinali. A casa mia, ho deciso di fare tutto diversamente. Quando è apparsa l'orchidea, ho capito che avrebbe occupato tutte le finestre. I fiori rosa sembrano interessanti, belli e luminosi, mentre alcuni sono “in letargo”, altri stanno sbocciando. Con la dovuta cura, ti delizieranno con calore e ti daranno conforto in qualsiasi momento dell'anno..

    La pianta è nota non per la sua cura e cura esigenti, ma per annaffiature frequenti, fertilizzazione eccessiva e se c'è poca luce solare nel sito di impianto, questo porta alla morte della pianta. Pertanto, è meglio eseguire misure preventive in anticipo piuttosto che osservare come le radici dell'orchidea marciscono gradualmente. Se le radici di un fiore sono secche e le foglie ingialliscono, ripristiniamo immediatamente il suo aspetto fiorito e sano, poiché senza radici la pianta scompare.

    Rianimazione dell'orchidea

    C'è un'opinione secondo cui le orchidee sono piante molto capricciose che devono essere curate con molta attenzione. Devo dire che non è assolutamente così. Se capisci come annaffiarli correttamente e con quale frequenza e organizzare l'illuminazione, l'umidità. Quindi non ci saranno problemi con loro. Le orchidee cresceranno intensamente e si diletteranno con la loro bellezza per molto tempo.

    Spesso, i fioristi alle prime armi hanno problemi con i fiori a causa di cure improprie. Ciò è molto probabilmente dovuto a frequenti annaffiature, o viceversa, a rare annaffiature. Se la pianta sta perdendo rapidamente il turgore fogliare o sono comparsi altri cattivi segni, prima di tutto è necessario estrarla dal vaso e valutare le condizioni delle radici e delle foglie.

    I principali segni di una pianta malsana

    Le cattive condizioni dell'orchidea saranno segnalate al suo proprietario dal rapido deterioramento dell'aspetto della pianta. Ecco cosa sarà evidente:

    • le radici sono diventate grigio scuro o nero-marrone e sono diventate morbide;
    • le foglie divennero letargiche e gialle, persero il loro turgore, iniziarono a cadere, a macchiarsi o ad arricciarsi;
    • il collo della pianta è marcio.

    Ragioni per la perdita di radici e foglie di un'orchidea

    Il motivo principale per la perdita di foglie e radici di orchidee è una cura impropria. Nel loro ambiente naturale, la phalaenopsis e altre specie di orchidee prosperano in aree calde, umide e ben illuminate. Ma nelle condizioni di un appartamento in città, non è sempre possibile ricreare un tale microclima..

    Processo naturale

    L'invecchiamento delle foglie inferiori è un fenomeno naturale e non dovrebbe essere motivo di preoccupazione. E anche le radici non possono vivere per sempre. Alcuni muoiono, mentre altri stanno attivamente crescendo. Devi essere in grado di distinguere un processo naturale da uno patologico.

    Se l'orchidea è sana, potrebbe perdere una foglia all'anno. Ma l'aspetto dei peduncoli non si fermerà e le nuove foglie non impiegheranno molto tempo..

    Radici secche

    Annaffiare troppo poco può seccare facilmente le radici. La mancanza di umidità porta alla loro morte, in seguito alla siccità le foglie iniziano a soffrire.

    Inoltre, le radici si seccano dall'acqua eccessivamente dura con molti minerali e sali..

    Surriscaldare

    Sebbene l'orchidea sia una pianta termofila, è inaccettabile tenerla alla luce diretta del sole. I fiori non possono resistere alle alte temperature e iniziano rapidamente a perdere le foglie.

    Il surriscaldamento si forma anche a causa di una batteria troppo calda, vicino alla quale si trova la pentola con una pianta. Il terreno evapora attivamente l'acqua e smettono di consumare umidità nella quantità richiesta. Di conseguenza, le foglie e il gambo non ricevono abbastanza nutrienti..

    Overflow

    Il trabocco è una causa comune di morte nelle orchidee domestiche. Se i proprietari del fiore hanno esagerato con l'umidità del terreno, le radici iniziano rapidamente a marcire. Diventano senza vita, vuoti all'interno, diventano grigi o neri.

    Congelamento

    Un'orchidea può facilmente congelarsi se lasciata da una finestra aperta durante la stagione fredda. Ci vogliono 10-15 minuti prima che le foglie soffrano e poi il sistema radicale. Pertanto, durante l'aerazione di una stanza, i fiori devono essere trasferiti in un luogo sicuro. Il fiore può anche congelare a causa di un trasporto improprio a temperature esterne sotto lo zero..

    Danni da parassiti o funghi

    Le foglie possono soffrire di parassiti e malattie fungine. I parassiti si moltiplicano molto attivamente, le foglie a causa loro svaniscono, diventano letargiche e poi ingialliscono e cadono.

    Le malattie fungine si sviluppano quando i proprietari dell'orchidea ignorano le regole di igiene: ad esempio, se è stato tagliato con strumenti sporchi. Il fungo si manifesta come macchie marroni o marroni e arrotondate sulle foglie..

    Per impedirne la riproduzione, è necessario utilizzare solo strumenti puliti, tutte le sezioni fresche devono essere trattate con un disinfettante. Le foglie già colpite dovranno essere tagliate.

    Fornitura eccessiva di fertilizzanti

    La sovralimentazione delle piante con fertilizzanti è un errore comune dei fioristi alle prime armi. Agli amatori inesperti sembra che più nutrienti riceve il fiore, meglio crescerà. È necessario attenersi rigorosamente alle istruzioni per i fertilizzanti. Una quantità eccessiva di loro porta a bruciare le radici.

    Terreno inadatto

    La qualità del terreno in cui cresce il fiore influisce sullo scambio d'aria e sulla saturazione dell'umidità delle radici. Se il terreno è molto compattato, questo può portare alla putrefazione delle radici.

    Per quali ragioni, l'orchidea sta perdendo foglie e radici:

    Rianimazione di un'orchidea senza radici

    Rianimare un'orchidea senza radici non è un compito facile. Ma questo è possibile anche con la completa assenza di un sistema di root..

    Metodo di estensione delle radici sopra l'acqua

    Si riferisce al modo più semplice per costruire radici. Un'orchidea non può esistere a lungo senza radici. Questo metodo è molto semplice e non richiede molti sforzi per far crescere le radici. Si è dimostrato efficace e ha molte recensioni positive. Se si sono seccati, congelati, soffocati o marci, puoi usare preparati speciali per aiutare la pianta a farli crescere il prima possibile..

    Cosa dovrebbe essere fatto:

    1. È necessario tagliare tutte le zone interessate, asciugare le sezioni all'aria a temperatura ambiente per circa 8 ore e lavorare il collo con un formatore di radici: Kornevin, Embiko, Zircon, Ribav-Extra,;
    2. Metti l'orchidea in un vaso con una sporgenza sul fondo in modo che la sua base non tocchi l'acqua, ma solo le radici;
    3. Oppure sciogli 1 compressa di carbone attivo in 200 g di acqua bollita e immergici un'orchidea.
    4. Pulisci le foglie con un batuffolo di cotone inumidito con acqua con acido succinico in modo che non appassiscano molto rapidamente.

    Video di estensione delle radici sull'acqua:

    Rianimazione - foglie in acqua

    Questo metodo è adatto per orchidee in cui la base è nera e l'orchidea subisce processi putrefattivi. Questo metodo è anche molto semplice e, soprattutto, efficace..

    È necessario rimuovere tutto il marciume dall'orchidea, pulirla e trattarla con cannella o perossido di idrogeno.

    Per questo metodo hai bisogno di:

    1. un contenitore del volume richiesto in modo che le foglie si adattino bene;
    2. acqua pura.

    È necessario posizionare le foglie di orchidea in modo che siano nell'acqua. E la base era nell'aria. Devi metterlo in un luogo luminoso e caldo. Assicurati che l'acqua sia pulita. Cambialo periodicamente. Dopo un po 'inizieranno a crescere foglie e radici. Quando le radici crescono, la pianta può essere trapiantata nel terreno..

    Video di rianimazione dell'orchidea con foglie in acqua:

    Serra e muschio umido

    Una serra adeguatamente organizzata consente di riabilitare completamente la phalaenopsis senza radici.

    Poiché la serra è una struttura chiusa, è facile mantenere una temperatura e un'umidità dell'aria adeguate al suo interno..

    Per una serra avrai bisogno di:

    1. Bottiglia di plastica da 5 litri o meno - dipende dalle dimensioni dell'orchidea;
    2. piccola argilla espansa;
    3. corteccia di piccola o media frazione;
    4. muschio di sfagno, preferibilmente vivo.

    Devi prendere una bottiglia di plastica, tagliare la parte superiore in modo che sia conveniente posizionare l'orchidea, quindi puoi coprire la bottiglia con la parte tagliata. Oppure puoi anche coprirlo con una pellicola, praticandovi dei piccoli buchi. Metti una piccola argilla espansa sul fondo, quindi abbaia e solo dopo - muschio di sfagno. È importante che il muschio sia costantemente umido, ma non bagnato.

    La serra si trova in un luogo caldo e luminoso, evitando la luce solare diretta. Puoi aspettarti la comparsa di nuove radici quando usi questa tecnica in circa un mese..

    Rianimazione delle orchidee in un video in serra:

    Rianimazione di un'orchidea senza foglie

    La rianimazione di un'orchidea senza foglie è possibile in diversi modi. Molto dipende dal fatto che le foglie vive siano conservate o che il fiore le abbia completamente perse.

    Con la completa assenza di foglie

    Se la rosetta di foglie è completamente scomparsa, tutto dipenderà dalla vitalità delle radici. Dovrebbero essere di colore denso, sodo, verdastro o leggermente argenteo. Le radici sane e tattili rimangono sode e lisce.
    La presenza di radici nere e ammorbidite indica che il processo di decadimento le ha raggiunte..

    Le parti interessate dovranno essere tagliate. Quindi è necessario immergere l'orchidea in acqua tiepida per 10 minuti, asciugarla, cospargere le fette con carbone o cannella.
    Il passo successivo è piantarlo in una pentola con drenaggio di argilla espansa. Spruzzare delicatamente le radici, ma non inumidirle eccessivamente. Inoltre, un'orchidea senza foglie può riprendersi in una serra. La tecnologia di produzione in serra rimane la stessa di un fiore senza radici.

    Video sulle orchidee senza foglie

    Ausili per la rianimazione delle orchidee

    Gli aiuti possono essere utilizzati per accelerare il processo di rigenerazione. Sono adatti sia per la phalaenopsis che per altre varietà di orchidee:

    • Vermiculite. È un minerale speciale utilizzato come substrato nella coltivazione delle piante. Satura il terreno con ossigeno e le piante - con minerali utili. La vermiculite viene spesso utilizzata per la germinazione delle radici;
    • Kornevin. È uno stimolante della crescita che aiuta a far crescere le radici della phalaenopsis nell'acqua. Deve essere diluito in acqua secondo le istruzioni: 1 g di polvere per 1 litro di acqua. Mettete lì l'orchidea per 20 minuti, quindi sistematela in un contenitore d'acqua e mettetela in un luogo caldo e luminoso;
    • Fitosporina. Progettato per sbarazzarsi del fungo phalaenopsis. L'orchidea viene immersa nella fitosporina per 20 minuti e piantata in un contenitore con sfagno;
    • Il glucosio darà forza al fiore e accelererà il processo di rigenerazione delle radici e delle foglie. In 1 litro di acqua bollita, è necessario sciogliere 1 compressa di glucosio, pulire delicatamente le foglie con questa soluzione. Se è necessario accelerare la germinazione delle radici, l'orchidea viene posta nella soluzione lungo il collo.
    • L'acido succinico è un ottimo antiossidante che aiuta le orchidee a ritrovare la loro forza. Può essere acquistato in polvere o in compresse. Rafforza l'immunità delle piante, neutralizza le tossine, aiuta a ripristinare radici e foglie.
    • HB - 101 - regolatore naturale della crescita per foglie e radici.

    Quanto tempo ci vorrà per mostrare segni di rigenerazione

    Se il processo di rianimazione viene eseguito correttamente, dopo circa un mese, si possono vedere piccoli tubercoli sul colletto della radice. Questa è la futura radice dell'orchidea..

    La crescita attiva di nuove foglie può essere prevista in un mese e mezzo e un nuovo peduncolo apparirà non prima di 8-9 mesi, a condizione che il fiore si senta benissimo e riceva abbastanza luce, umidità e calore.

    Se, nel processo di rianimazione, è stato possibile preservare il vecchio peduncolo, la fioritura dei fiori può essere prevista in 6-7 settimane.

    Rianimazione orchidea: costruiamo radici e foglie

    Per molti neofiti, prendersi cura delle orchidee sembra piuttosto difficile, quindi uno degli argomenti più importanti è come rianimare un'orchidea. Sfortunatamente, spesso l'incapacità di gestire la pianta, condizioni inadeguate e la violazione delle regole di irrigazione portano al decadimento del sistema radicale. La soluzione migliore in una situazione del genere sarebbe quella di rianimare la phalaenopsis, poiché in realtà sta provocando la crescita di nuove radici e foglie. Come aiutare un'orchidea a sopravvivere? Comprendiamo le ragioni e i metodi di rianimazione.

    Le cause più comuni di morte della phalaenopsis

    In natura, le orchidee Phalaenopsis crescono in luoghi caldi e umidi, tenendo forti radici alla corteccia degli alberi. Nella corteccia trovano una microflora nutriente che permette loro di crescere e svilupparsi. Le docce tropicali riempiono la pianta di umidità e il caldo sole che penetra nel fogliame degli alberi innesca il processo di fotosintesi.

    Poiché alle nostre latitudini la temperatura dell'aria può avere fluttuazioni molto ampie e l'umidità e l'illuminazione non sono sempre ideali per le orchidee, la phalaenopsis non può crescere in condizioni naturali, ma ha perfettamente imparato ad adattarsi a quelle domestiche. Anche se l'orchidea è congelata, l'immunità innata l'aiuterà a uscire o continuare il suo genere nei bambini.

    Elenchiamo le condizioni più sfavorevoli per mantenere la phalaenopsis:

    • mancanza di irrigazione regolare;
    • alta umidità a basse temperature dell'aria;
    • aumento della secchezza alle alte temperature;
    • mancanza di flussi d'aria;
    • bozze.

    Importante! Le orchidee non rispondono bene a condizioni estreme e non tollerano gli estremi nelle cure. Il modo più semplice per accelerare la morte di una pianta è asciugarla troppo a lungo, quindi annaffiare abbondantemente..

    Il risultato di tale trattamento diventa spesso la necessità di far rivivere un'orchidea senza foglie o senza radici..

    Puoi capire che l'orchidea sta scomparendo dai seguenti sintomi:

    1. Le radici nella pentola sono grigio-marroni o nere: questo significa che sono marce e devono essere rimosse con urgenza dalla pentola.
    2. Le radici nel vaso non sono visibili.
    3. Macchie nere sono apparse sul collo.
    4. Le foglie perdono il turgore, diventano letargiche.
    5. Le foglie si seccano o ingialliscono dal tronco del cespuglio.

    Molte risorse scrivono che anche una lunga assenza di fioritura o crescita è un brutto segno e richiede un intervento: trapianto o controllo del sistema radicale. Tuttavia, sconsigliamo di disturbare la pianta senza una buona ragione. Se il turgore delle foglie è normale, non ci sono macchie scure sul collo e le radici sono verdi e sono normalmente visibili nel vaso, nessuna azione dovrebbe essere intrapresa.

    L'orchidea può morire anche per iperprotezione: frequenti trapianti, la ricerca di malattie e la potatura costante di aree radicali leggermente secche provocano stress e, di conseguenza, vere e proprie malattie nella phalaenopsis.

    Ci sono molti modi per salvare un'orchidea morente, ma non ce n'è uno universale che si adatti a tutti. Consideriamoli ulteriormente.

    Come scegliere un metodo di salvataggio

    Se l'orchidea non cresce, le sue foglie diventano letargiche, ingialliscono dal tronco, allora questa è una scusa per tirarla fuori dal vaso e rivedere il sistema radicale. A seconda delle sue condizioni, viene determinato il metodo per far rivivere l'orchidea, tenendo conto delle condizioni della tua casa.

    Esistono diverse opzioni per costruire radici e foglie:

    • serra - adatta nei casi in cui ci sia almeno 1 radice e molte foglie;
    • sull'acqua, senza serra - in modo simile, le piante vengono rianimate senza radici e con un piccolo numero di foglie;
    • foglie in acqua - il metodo è adatto per far crescere le radici con un cespuglio ben conservato.

    I proprietari di orchidee hanno anche molte domande relative alla cura della crescita dei giovani senza radici. Accade spesso che la pianta madre inizi a seccare il peduncolo, oppure si scopre accidentalmente spezzarsi. In una tale situazione, il bambino di un'orchidea che cresce su di esso dovrà essere allattato in condizioni di serra, dove si può creare un ambiente caldo e umido e la pianta ripristinerà il turgore e farà crescere nuove radici. Un metodo simile viene utilizzato per rianimare le mini orchidee..

    Caratteristiche della rianimazione in condizioni di serra

    Prima di iniziare a far rivivere l'orchidea, è necessario valutare correttamente le condizioni del nostro "paziente". Poiché la phalaenopsis spesso muore a causa dell'umidità eccessiva e delle basse temperature, è del tutto possibile che la pianta necessiti anche di una serie di misure terapeutiche.

    Esamina da vicino il collo della pianta per individuare macchie annerite o bagnate. Con tali sintomi, è assolutamente impossibile utilizzare questo metodo, poiché la serra nella serra aumenterà la crescita dei batteri e non funzionerà per riportare in vita l'orchidea. Prima di utilizzare le condizioni di serra, è necessario rimuovere le aree infette con uno strumento sterile affilato, asciugare le sezioni e lubrificarle con un fungicida sistemico.

    Inoltre, non è consigliabile utilizzare una serra per piante congelate con foglie danneggiate, edema e tutti i tipi di infezione batterica..

    È più facile coltivare foglie di phalaenopsis in condizioni di serra. Per questo abbiamo bisogno di:

    • contenitore in plastica trasparente per le dimensioni della pianta;
    • substrato che assorbe l'umidità - corteccia media o fine e muschio;
    • fertilizzanti;
    • pellicola trasparente.

    Metti il ​​substrato nel contenitore, cospargilo abbondantemente con acqua e fertilizzanti diluiti, quindi metti la pianta lì e copri con pellicola trasparente. La serra è installata in un luogo luminoso e la pianta è ventilata ad intervalli di 2 volte al giorno. Le ore diurne dovrebbero essere di almeno 12-15 ore durante la rianimazione.

    Quando l'orchidea cresce radici, è necessario alimentare nuovamente il substrato con una soluzione di vitamine con acido succinico.

    La soluzione di vitamina B6 + vitamina C + acido succinico si è dimostrata eccellente. Devi farlo in questo modo:

    • 1 litro d'acqua, temperatura 22-25 gradi;
    • fiala di vitamina B;
    • Aprire la capsula di Acerola e versare la polvere;
    • 1 compressa di acido succinico.

    Mescolare e spruzzare generosamente l'intero substrato nella serra con questa soluzione. Continuiamo a tenere la pianta in serra fino a quando crescono almeno 3 radici, che raggiungono una lunghezza di 5 cm, poi la piantiamo in un vaso regolare in base alle dimensioni dell'apparato radicale, riempiendola con lo stesso substrato che era nella serra.

    Importante! Quando si pianta un'orchidea in una pentola, assicurarsi di rafforzarla con le bacchette in modo da non ferire le radici appena costruite durante ulteriori cure.

    Caratteristiche della rianimazione senza l'uso di una serra

    Sfortunatamente, la serra non è adatta in ogni caso, quindi prenderemo in considerazione più modi per salvare un'orchidea morente. I fioristi usano quanto segue:

    • rianimazione sull'acqua;
    • rianimazione in acqua capovolta.

    Entrambi questi metodi sono abbastanza efficaci, ma hanno le loro caratteristiche. Quindi, puoi far crescere le radici sopra l'acqua quando ci sono almeno 2 foglie.

    Le foglie nell'acqua, di regola, ripristinano il sistema radicale nel caso in cui rimanga solo una foglia e un punto di crescita.

    La rianimazione in acqua è il seguente processo:

    1. In un contenitore di vetro - puoi prendere un bicchiere - versare una soluzione acquosa del farmaco Kornevin, preparata al ritmo di 1 g per 1 litro di acqua.
    2. Una pianta viene posta sopra in modo che il collo non tocchi l'acqua, ma si trovi sopra l'acqua ad un'altezza di 2-3 cm.

    L'impianto deve essere dotato di 12-15 ore di luce diurna. Se la rianimazione avviene nella stagione invernale, è possibile utilizzare phytolamp o una lampada UV. Durante l'illuminazione supplementare, è importante installarlo a una distanza ottimale in modo che la phalaenopsis non si bruci e non interrompa il processo di crescita.

    Quando viene resuscitata in questo modo, l'orchidea perde spesso l'elasticità delle foglie. Per preservare il turgore, è necessario pulire regolarmente le foglie con acido succinico. Per preparare la soluzione, 1 compressa di acido succinico viene diluita in 1 bicchiere di acqua calda (250 ml).

    La rianimazione con foglie in acqua è un'azione simile, mentre aggiungi immediatamente acido succinico all'acqua nella stessa concentrazione - 1 compressa per 250 g. acqua.

    È importante ricordare che un'orchidea malata deve essere prima trattata e solo dopo iniziano le misure per costruire radici e foglie..

    Come prendersi cura dopo la rianimazione

    Ulteriore cura dopo la rianimazione a casa è di grande importanza per lo sviluppo dell'orchidea in futuro. Dopo aver coltivato le radici al di fuori del substrato, la pianta ha bisogno di adattarsi alle nuove condizioni e abituarsi a nutrirsi del sistema radicale, poiché per tutto il tempo che hai ravvivato la tua bellezza, ha consumato nutrienti dal tronco e dalle foglie.

    È necessario piantare un'orchidea rianimata in un substrato che assorbe l'umidità mescolato con muschio. Uno degli errori comuni che fanno i principianti è piantare un'orchidea in sistemi chiusi, credendo che un ambiente più umido l'aiuterà a imparare a radicarsi. Tuttavia, questo non è vero, poiché in questo caso un sistema chiuso può portare alla decomposizione di radici già nuove..

    Quando puoi vedere la fioritura dopo la rianimazione? La risposta a questa domanda dipende principalmente dalla cura adeguata delle proprie condizioni e dall'adattamento della pianta ad esse. La rianimazione con aumento della radice, in sostanza, è il ringiovanimento dell'orchidea, quindi è del tutto possibile che avrà bisogno di circa 2 anni prima della maturità.

    In questo articolo, abbiamo esaminato diversi modi per salvare un'orchidea senza radici. Riassumendo un po ', possiamo concludere quanto segue:

    1. L'orchidea scompare principalmente a causa di cure improprie: a causa di metodi di crescita estremi, violazione del regime di irrigazione. La pianta si asciuga anche con un'essiccazione prolungata..
    2. Esistono diversi metodi di rianimazione: in una serra, sull'acqua e le foglie nell'acqua. Determinare il modo ottimale per ripristinare il sistema di radici può essere basato solo sullo stato della pianta stessa.
    3. Grazie alla cura adeguata dopo la rianimazione, le fioriture di orchidee possono essere raggiunte dopo 2 anni.

    Hai affrontato la necessità di far rivivere la tua phalaenopsis? Condividi i tuoi successi nei commenti.

    Chi Siamo

    Il suo nome russo è associato alla parola "chiaro" e meritano questo nome. Le piante più deboli si sistemano sotto la sua chioma permeabile al sole. E in ombra leggera, sotto protezione, molte specie si sviluppano più velocemente.