Venere acchiappamosche: descrizione, cura

Venus flytrap è una pianta insettivora carnivora del genere Dionea della famiglia Rosyankov. Presentato in un'unica forma. Trovato in savane, torbiere e paludi negli Stati Uniti.

Una caratteristica della pianta Jefferson o Dionaea muscipula (il nome latino è erroneamente tradotto come Dionea trappola per topi) è la capacità di catturare molto rapidamente piccoli insetti con le sue foglie. Non ha valore medicinale, non è velenoso. A casa, è in pericolo ed è elencato nel Libro rosso.

Descrizione di Venus flytrap

Venus acchiappamosche è un predatore carnivoro perenne alto fino a 15 cm, ha un corto fusto sotterraneo, simile a un bulbo. Le foglie crescono da esso. Sono assemblati in una rosetta di 4-7 pezzi, di dimensioni variabili da 3 a 7 cm Con l'aiuto della parte larga della foglia o della base, avviene il processo di fotosintesi e nutrizione dell'apparato radicale. L'altra metà è una lama, chiamata anche trappola, tinta con pigmenti per attirare l'attenzione delle vittime. Sono collegati dalla parte dello stelo. In estate, piccoli fiori bianchi a forma di stelle sbocciano su un peduncolo alto.

La trappola si forma dopo la fioritura. Consiste di due metà, simili ai gusci di un guscio di mollusco. Sul bordo ci sono due file di denti, simili alle dita, lungo di esse ci sono ghiandole speciali con un profumo che attira gli insetti. I piccoli peli all'interno delle trappole agiscono come sensori: quando tocchi due peli diversi due volte, si chiude. All'inizio, il flytrap non si chiude completamente, ma se la vittima non è riuscita a scappare, la trappola si chiude ermeticamente. Al suo interno, l'insetto viene digerito. In media, la trappola è chiusa per due settimane. Dopo tre processi digestivi - muore.

Tipi e varietà di Venere acchiappamosche

In base alla specie, gli allevatori hanno allevato varie varietà. Differiscono nel modello: colore delle foglie, direzione di crescita e numero di valvole.

VarietàCaratteristiche delle trappole
Akai RiuRosso scuro con striscia verde.
Granato boemoAmpio, verde brillante, orizzontale fino a 12 pezzi.
Dantain TrapEsternamente verde con una striscia rossa, all'interno - 10-12 pezzi rossi, verticali.
GiganteGrande, cremisi scuro dalla luce, che si forma rapidamente.
DraculaVerde all'esterno, rosso all'interno con denti corti.
CoccodrilloFuori verde, dentro rosa, orizzontale.
TritoneAllungati, tagliati, da un lato, i denti aderiscono.
Fanel TrapRosso, due diversi tipi, con piccioli verdi.
FondutaVarie forme, alcune senza denti.
Piranha rossoRosso, con brevi denti triangolari.
Drago rossoIn piena luce, rosso-bordeaux.
Gigante bassoIl più grande di tutti.
Dita lunghe rosseDenti lunghi, rossi, a forma di ciotola.
JavsVerde all'esterno, rosso vivo all'interno con brevi denti triangolari.
Fays TusDenti spessi e radi.
RagulaMagenta e rosso alternati.

Assistenza domiciliare per la Venere acchiappamosche

Il predatore insettivoro attira i coltivatori di fiori. Ci sono molte peculiarità nel crescere e nel mantenere. La pianta è piantata in un terreno adatto, crea illuminazione, umidità, annaffiature adeguate durante la stagione di crescita e dormienza. Coltivato in vasi di fiori e contenitori di vetro - florari, acquari per stabilire l'umidità appropriata.

Posizione, illuminazione

Posiziona il fiore sulle finestre occidentali, orientali, non girarlo. Fornisce luce solare diretta e intensa per un massimo di 5 ore, ombra a mezzogiorno. La durata di tutte le ore diurne è fino a 14 ore. In inverno è necessaria un'illuminazione supplementare. In estate, la pianta viene portata sul balcone o in giardino..

Temperatura, umidità

Il Venus flytrap si sente più a suo agio a una temperatura di + 22... 27 ° С, non superiore a +35 ° С. Umidità perché ha bisogno del 40-70%. La stanza è ventilata senza creare correnti d'aria. Spruzzato regolarmente. Non toccare le trappole con le mani. In inverno, la temperatura non è superiore a +7 ° С.

Irrigazione

Per il predatore, utilizzare solo acqua distillata o piovana pura a temperatura ambiente. Il fresco viene versato in un pallet con uno strato di 0,5 cm, in estate, due volte al giorno.

Non permettere il ristagno e l'essiccazione del terreno, mettere il muschio di sfagno sopra il substrato.

Alimentazione

Dionea non necessita di fertilizzanti convenzionali. La pianta è nutrita con mosche, api, ragni, lumache. I piccoli insetti, non con un guscio duro, sono selezionati in modo che si adattino completamente e una parte non rimanga all'esterno, altrimenti la trappola non si chiuderà completamente e morirà. Una pianta appena trapiantata non viene nutrita finché non si adatta al nuovo ambiente. Ai giovani viene dato il cibo dopo che 3-4 foglie sono cresciute. Durante la stagione di crescita sono sufficienti tre poppate per un insetto. Quando un predatore è all'aperto, trova il cibo da solo.

Se la pianta è malata, viene prima trattata e poi nutrita. Quando si rifiuta di mangiare, il cibo viene portato via. Il pigliamosche reagisce agli insetti solo durante la carenza di azoto. Nessun cibo richiesto in inverno.

Suolo, capacità di contenuto

Il substrato viene scelto con un pH compreso tra 3,5 e 4,5. Una miscela di torba alta e sabbia di quarzo in un rapporto di 2: 2. Un vaso di diametro non superiore a 12 cm, profondo fino a 20 cm, colore chiaro con fori di drenaggio.

Venere acchiappamosche fiorisce

Piccoli fiori bianchi che ricordano le stelle compaiono in tarda primavera - inizio estate e hanno un odore molto gradevole. La fioritura continua per 2 mesi, mentre la pianta è esaurita e le sue trappole smettono di svilupparsi completamente. Pertanto, le infiorescenze vengono tagliate quando non propagheranno il fiore con i semi..

Venus acchiappamosche svernamento e periodo di riposo

Alla fine di settembre, le foglie giovani smettono di formarsi al pigliamosche, quelle vecchie si scuriscono e cadono. La coccarda è di dimensioni ridotte. Questi sono segni dell'inizio di un periodo dormiente. Nessuna alimentazione richiesta. Innaffia raramente e con moderazione, assicurati che il terreno non si asciughi. A dicembre, la pentola con il pigliamosche viene spostata in un luogo dove la temperatura non è superiore a + 10 ° C. Conserva la pianta nel seminterrato, nella parte inferiore del frigorifero.

Il acchiappamosche di Venere inizia a svegliarsi solo a febbraio, viene riportato di nuovo al suo posto originale. Taglia le vecchie trappole dell'anno scorso, comincia a badare come al solito. La crescita attiva si osserva alla fine di maggio.

Trapianto di pigliamosche

Il Venus acchiappamosche viene trapiantato ogni due o tre anni. Il fiore viene rimosso dal vecchio vaso, liberato con cura dal terreno e posto in un altro. Il predatore ha bisogno di cinque settimane per adattarsi, quindi viene posto in ombra parziale.

La pianta non necessita di potatura, vengono rimosse solo le foglie essiccate.

Dopo l'acquisto, l'insettivoro viene trapiantato immediatamente, mentre le radici vengono lavate in acqua bollita o distillata. Non è richiesto il drenaggio sotto forma di ciottoli o argilla espansa. Dopo la semina, il terreno non viene compattato.

Venus flytrap propagazione

Venere acchiappamosche si riproduce in diversi modi: dividendo il cespuglio, le talee, i semi.

  • Con il metodo di divisione, il bulbo con radici sviluppate viene accuratamente tagliato dalla madre con uno strumento disinfettato. Il luogo del taglio è cosparso di carbone tritato. Piantato in un nuovo piatto, posto in una serra.
  • Talee: tagliare la foglia senza trappola, elaborare il sito di taglio con Kornevin. Sono piantati in terreno umido costituito da torba e sabbia, quindi ricoperti da una pellicola trasparente o posti in serra. Aspettando la comparsa di nuove foglie per tre mesi.
  • I semi si formano dopo la fioritura in speciali capsule ovali. Per far crescere un pigliamosche dai semi, i suoi fiori vengono impollinati indipendentemente. Le piante da esterno sono impollinate dagli insetti. Raccogli i semi e semina per 2 settimane in modo che non perdano la germinazione.

I semi acquistati necessitano di stratificazione. Si avvolgono nello sfagno e si conservano in frigorifero per un mese. Quindi elaborato (acqua distillata e 2-3 gocce di topazio).

Il seme preparato viene sparso su un terreno costituito da muschio di sfagno e sabbia 2: 1, spruzzato con acqua dolce. Copri la parte superiore, creando una serra. La luce viene creata intensa, la temperatura è + 24... + 29 ° С. I semi si schiudono in due o tre settimane. Quindi la pianta viene piantata in un piccolo vaso, non più di 9 cm di diametro, quando compaiono due foglie, si immergono.

Venere acchiappamosche: descrizione, caratteristiche della crescita a casa

Un'erba predatrice, la Venere acchiappamosche, o Dionea, è una delle colture indoor più esotiche. In natura cresce su terreni torbosi nelle paludi. Il Sud America è considerato la sua patria. Come pianta ornamentale, ha trovato ampia distribuzione in tutto il mondo. Nell'articolo considereremo le caratteristiche e le condizioni per coltivare questo fiore..

Descrizione di Venus flytrap

La Dionea è un'erba insettivora perenne. Appartiene alla famiglia Roslyankov. In condizioni naturali, cresce in climi temperati umidi su terreni che contengono nutrienti insufficienti. Essendosi adattata a tali condizioni di vita, ha imparato a cacciare gli insetti e reintegrare la sua dieta con componenti mancanti. In condizioni naturali, la dionea raggiunge un'altezza non superiore a venti centimetri ea casa non supera i 15 cm.

La pianta ha fusti sotterranei corti e bulbosi, sui quali crescono non più di sette foglie lunghe da quattro a sette centimetri, raccolte a rosetta. Venus acchiappamosche fiorisce all'inizio dell'estate con piccoli fiori bianchi, che si trovano alle estremità dei peduncoli. Dopo la fioritura, le foglie intrappolate iniziano a formarsi. Hanno due petali, lungo i bordi dei quali sono presenti delle spine. La parte inferiore è di un verde brillante e il colore interno dipende dalla stagione.

Meccanismo di sbattere trappola

La parte inferiore della foglia si nutre di luce e le valvole della trappola superiori forniscono alla pianta cibo vivo. In estate, le trappole diventano bordeaux brillante, che attira gli insetti. Inoltre, una proteina speciale viene secreta dalle cellule della trappola: una sostanza appiccicosa. L'insetto, penetrando nella foglia del fiore predatore della Venere acchiappamosche, striscia lungo la superficie scivolosa e appiccicosa, toccando piccoli peli che segnalano alla trappola di spegnersi.

Se un insetto tocca un capello due volte di seguito o contemporaneamente a due capelli, la trappola viene immediatamente sbattuta. Successivamente inizia la fase di compressione, le valvole vengono premute l'una contro l'altra, gli enzimi digestivi vengono rilasciati e l'insetto viene gradualmente digerito. Questo richiede da 5 a 12 giorni. Il processo di digestione delle prede dipende dall'età della trappola, dall'insetto e dalla temperatura ambiente..

I nutrienti vengono assorbiti dai tessuti della Venere acchiappamosche. Dopodiché, la trappola viene nuovamente rivelata. Idealmente, l'insetto dovrebbe essere circa un terzo delle dimensioni della trappola. Una preda molto piccola può scappare e una preda troppo grande può distruggerla. Lo scheletro rimanente di un insetto viene lavato via dalla pioggia, spazzato via dal vento, ma può anche servire da esca per gli altri. Durante il suo ciclo di vita, ogni trappola uccide fino a sette insetti.

Dionea in crescita

Il predatore può crescere magnificamente in giardino e sul davanzale della finestra. Come far crescere una Venere acchiappamosche a casa? Per fare questo, ha bisogno di creare le condizioni necessarie per lo sviluppo e la crescita. Il posto migliore nell'appartamento sono considerati i davanzali delle finestre situati sul lato ovest o est. La pianta ha bisogno di essere al sole per circa cinque ore durante il giorno, la sera o la mattina. In mancanza di luce naturale, viene utilizzata l'illuminazione artificiale..

Questo fiore si sente benissimo quando viene coltivato in florarium o terrari, creando un'elevata umidità. La stanza in cui viene coltivata la Dionea deve essere costantemente ventilata, ma la pianta non ama le correnti d'aria. D'estate si sente bene sul balcone. Non è necessario spostare costantemente la pianta da un luogo all'altro e girare il vaso, è sottolineato da questo. La temperatura più confortevole in estate è considerata da 20 a 30 gradi e in inverno fino a 7-10 gradi..

Irrigazione

Il fiore da interno Venere acchiappamosche è molto sensibile alla composizione dell'acqua. Anche l'acqua del rubinetto stabilizzata non è adatta per l'irrigazione. Non annaffiare neanche con acqua piovana, a causa di condizioni ambientali sfavorevoli può contenere varie impurità. È meglio usare acqua fredda, bollita o filtrata. Il terreno nella pentola viene mantenuto costantemente umido. La mancanza d'acqua uccide le trappole. È meglio mettere la pentola su un vassoio con acqua in modo che la pianta stessa regoli il bisogno di umidità..

Suolo e concimazione

La Venere acchiappamosche cresce naturalmente nelle paludi, quindi predilige terreni acidi e poveri. Tale composizione si ottiene mescolando in parti uguali perlite e muschio di sfagno. Non usare terreno universale per questo: la pianta morirà. Il predatore, a differenza di altre piante da appartamento, non necessita di fertilizzanti organici per l'alimentazione.

Cura della fioritura

Il flytrap di Venere in fiore può essere visto a maggio o giugno. In questo momento, su un peduncolo alto, si formano infiorescenze corimbo, che consistono in piccoli fiori bianchi, il loro diametro non supera un centimetro. Allo stesso tempo, si diffonde un aroma dolciastro.

La fioritura dura diverse settimane e impoverisce notevolmente la pianta, il che influisce negativamente sul pieno sviluppo delle trappole. Pertanto, si consiglia agli amanti dei fiori da interni esperti di tagliare i gambi dei fiori prima che i boccioli si aprano..

Come nutrire Dionea?

Il pigliamosche sintetizza le sostanze per la nutrizione da solo, compreso l'azoto, che viene estratto dagli insetti. Ha bisogno di cibo biologico quando è carente di azoto. Il resto del tempo è indifferente agli insetti. Non cercare di nutrire una pianta come la Venere acchiappamosche per divertimento. Per lei, questo processo richiede molta energia. Va tenuto presente che a casa la trappola può essere utilizzata non più di tre volte. È necessario ricordare in quale bocca si mette il cibo per usarne uno diverso la prossima volta.

Dovresti nutrire solo insetti vivi, perché la trappola reagisce solo al movimento e dà il comando di chiudere sbattendo e rilasciare il succo digestivo. La dimensione del cibo dovrebbe essere piccola: una zanzara o una mosca. Le particelle di cibo rimanenti vengono rimosse. Dionea mangia raramente, una volta ogni uno o due mesi e mezzo. La digestione degli insetti dura fino a dieci giorni. Ricorda che un eccesso di azoto ha un effetto dannoso sulla pianta, diventa debole e dolorosa. Non cercare di nutrire il pigliamosche in nessuna situazione di stress: dopo un trapianto, durante una malattia, con mancanza di luce e un cambiamento di ambiente.

Periodo di svernamento e dormienza

In autunno, il fiore di Venere acchiappamosche smette di crescere, le foglie si seccano, diventano nere e cadono. Si prepara per l'ibernazione. Durante questo periodo, l'irrigazione è ridotta al minimo, l'acqua non viene versata nella padella. La pianta viene raccolta in ombra parziale con una temperatura dell'aria compresa tra 7 e 10 gradi. Può essere tenuto su un balcone o seminterrato vetrato. Fino alla primavera, il predatore non avrà bisogno né di cibo né di illuminazione. È solo necessario inumidire periodicamente moderatamente il terreno per evitare che le radici muoiano. Con l'inizio delle giornate primaverili intorno alla metà di marzo, il fiore viene riportato al suo posto originale e le cure vengono riprese. La crescita attiva inizia entro la fine di maggio.

Trasferimento

È meglio ripiantare la pianta in primavera, quando esce dal letargo. Come piantare un acchiappamosche Venus in un nuovo vaso? In questo caso, vengono osservate le seguenti regole:

  • Le radici lunghe della pianta richiedono una capacità profonda, ma non ampia.
  • Durante la semina, maneggia con cura le fragili radici di Dionea, cerca di non danneggiarle.
  • Dopo aver rimosso il fiore dal vecchio contenitore, versare acqua sulle radici per lavare via i resti del vecchio terreno..
  • Un nuovo vaso viene riempito di terra, mescolando quantità uguali di perlite e muschio di sfagno, oppure prendi due parti di torba e perlite, aggiungendo una parte di sabbia di quarzo.

Affinché la pianta attecchisca bene, aumentare l'irrigazione e non esporla al sole splendente. Questo richiederà circa un mese.

Riproduzione

Tre metodi sono usati per riprodurre la Venere acchiappamosche:

  • Divisione della boscaglia. Nel processo di sviluppo della pianta, i bulbi della figlia crescono sul tubero della radice. Si estrae il fiore dal vaso, si liberano le radici dal terreno e si separano le rosette figlie dal bulbo madre con un coltello sterile. I siti di taglio vengono trattati con carbone tritato per la disinfezione. I bulbi vengono piantati in vasi nuovi, messi in ombra parziale e attendere l'attecchimento. Questa procedura può essere eseguita non più di una volta ogni tre anni a causa della lenta crescita del fiore..
  • Talee. Una foglia viene separata dal predatore, il taglio viene trattato con "Kornevin" e piantato in un substrato preparato. Il contenitore è coperto da un tappo trasparente, posto in un luogo soleggiato, che fornisce l'irrigazione. Tre mesi dopo, appare una radice, il gambo viene trapiantato in un luogo permanente.
  • Semi. Questo metodo non è popolare perché i semi spesso non germinano. Per la riproduzione, vengono immersi per un'ora utilizzando acqua distillata, dopodiché vengono posti in un substrato preparato da due parti di muschio e parte di sabbia. I semi vengono posti sulla superficie, cosparsi con un flacone spray e coperti con un foglio. La temperatura favorevole per la loro germinazione non è inferiore a 28 gradi. I primi scatti appariranno tra circa un mese e mezzo. Una scelta in vasi separati viene effettuata quando due foglie vere appaiono e messe in un posto permanente.

Puoi propagare in uno dei modi descritti, ma l'aspetto di una nuova pianta richiede molto tempo..

Parassiti

A volte gli afidi possono attaccare una dionea, che a sua volta mangia insetti. Questi minuscoli parassiti di solito si depositano sulle trappole e li fanno deformare. Di conseguenza, le foglie muoiono. Per sbarazzarsi degli afidi, vengono utilizzati insetticidi speciali. Inoltre, un acaro attacca il fiore. Si avvia a bassa umidità. Per distruggere questo parassita, si consiglia di utilizzare la soluzione "Acaricid".

Malattie

Le malattie spesso derivano dalla cura impropria di un fiore in vaso. Alcune condizioni sono necessarie per la coltivazione della Dionea. Se vengono violati, si verificano i seguenti disturbi:

  • Ingiallimento delle trappole - il regime di irrigazione è interrotto: viene utilizzata acqua dura o il terreno contiene calcio in eccesso.
  • Foglie ingiallite e cadenti - una conseguenza di un'umidità del suolo insufficiente.
  • Macchie marroni all'estremità delle foglie della trappola - causate da scottature solari o fertilizzante in eccesso.
  • Fungo fuligginoso - si verifica con il costante ristagno del terreno nella pentola. Foglie e steli sono ricoperti di fiori neri. Spruzzare con fungicidi aiuterà a distruggere la malattia..
  • Muffa grigia: la muffa grigia appare sugli steli. In questo caso, le parti interessate devono essere rimosse immediatamente e il fiore deve essere spruzzato con una soluzione fungicida..
  • Danno battericida: deriva dall'incapacità di digerire un insetto catturato. I petali della trappola diventano neri e marciscono. La malattia progredisce rapidamente, diffondendosi a tutta la pianta. È necessario eliminare la foglia danneggiata e quindi trattare la pianta con un fungicida.

Conclusione

Il fiore decorativo da interni Dionea è insolito in quanto si nutre di insetti vivi. Le piante adulte sembrano originali e un po 'aggressive, nonostante le loro piccole dimensioni.

Quando cresce, richiede un'attenzione speciale, può essere capriccioso e pignolo. Coltivarlo porterà piacere ai coltivatori che amano monitorare la pianta. Ma non lasciarti trasportare dagli esperimenti, al predatore non piacciono i tocchi inutili per intrappolare le foglie.

Venus flytrap: come prendersi cura di un fiore

Venus acchiappamosche (latino Dionea muscipula) appartiene alle piante carnivore del genere monotipico Dionea. Il fiore cresce sulla costa atlantica degli Stati Uniti negli stati del New Jersey, Florida, South e North Carolina in terreni paludosi con un basso contenuto di azoto. Questa è stata la ragione per la formazione di trappole, poiché attraverso di esse la pianta riceve dagli insetti l'elemento necessario alla vita..

Venere acchiappamosche fiore

Venus flytrap: assistenza domiciliare

Il fiore del pigliamosche ha una rosetta di foglie di 4-7 pezzi, la loro dimensione varia da 3 a 7 cm, raggiunge un'altezza fino a 30 cm La trappola è composta da due valve con dentelli lungo i bordi. Lungo la fila di denti sulle valvole, viene rilasciato il nettare, attirando gli insetti. Ci sono tre spine o peli su ciascuna parte interna della trappola. Se l'insetto li tocca, la trappola si chiuderà immediatamente. Prendersi cura di una Venere acchiappamosche a casa non è facile, ma se i requisiti per il contenuto sono soddisfatti, crescerà per molti anni.

La trappola del pigliamosche di Dione

Illuminazione per dionea

Il Venus acchiappamosche è fotofilo, quindi necessita di almeno 5 ore di luce solare diretta al giorno. Più sono, meglio è. Un buon posto per la crescita di un fiore predatore è una finestra o una loggia a sud. Se posizioni la pianta sul lato nord, c'è una piccola possibilità che cresca sana. In questo caso, anche l'illuminazione aggiuntiva con varie lampade non sostituirà la luce naturale..

Luce solare naturale per il pigliamosche Dionea

Se il fiore è esposto alla luce solare diretta per 2-4 ore al giorno, un'illuminazione aggiuntiva aiuterà a fornire la giusta quantità di luce. Una semplice opzione per farlo è installare due lampade fluorescenti con una potenza di 40 W o più a una distanza di 20 cm. Il tempo di illuminazione aggiuntivo dipende da quanta luce naturale riceverà il pigliamosche senza lampade, ma è consigliabile sceglierlo con un margine. Oltre alla qualità e alla quantità di luce, la pianta predatrice richiede la sua direzione, quindi non dovresti capovolgere inutilmente il vaso.

Temperatura e umidità

Venus acchiappamosche può crescere con un'umidità dell'aria nel range del 30-75%. Preferisce aria fresca ventilata e assenza di correnti d'aria. La temperatura dell'aria favorevole per una pianta in estate è di 22-27 ° C, il massimo è di 35 ° C, in inverno - 5-7 ° C. È importante che non scenda al di sotto di 0 ° C e non superi i 10 ° C.

Terreno per la coltivazione di un fiore predatore

Per coltivare una pianta di pigliamosche, dovresti usare una miscela di perlite e torba di alta palude pH 3-4 in un rapporto 1: 1, ma è consentito un aumento della quantità del secondo componente. Prima di piantare, la perlite viene immersa in acqua distillata per una settimana. Durante questo periodo, deve essere cambiato due volte. È inoltre possibile utilizzare una miscela di sabbia di quarzo e torba di alta palude (1: 2). Se usi un diverso tipo di sabbia, il fiore potrebbe morire.

Venus Flytrap Transplant

La Dionea viene trapiantata dopo un periodo dormiente o all'inizio dell'estate. Il vaso deve essere profondo per accogliere le sue radici. Questa procedura viene eseguita ogni anno, se per l'irrigazione è stata utilizzata acqua di qualità media, dove il contenuto di sali disciolti è fino a 50 mg / l, se sono inferiori a 5 ml / l - ogni due anni. Dopo aver acquisito il Venus flytrap, è consigliabile trapiantarlo in un nuovo substrato, poiché la qualità del precedente è sconosciuta. Se non è possibile effettuare un evento subito dopo l'acquisto, la pianta deve essere annaffiata con acqua distillata per lavare via parte dei sali accumulati.

Trapiantare Venus Flytrap in vasi con un nuovo substrato

Per trapiantare una dionea, è necessario estrarla dal vaso, rimuovere tutta la terra dal bulbo senza intaccare le trappole. Quindi versare il substrato in un nuovo contenitore, inumidire con acqua distillata e impostare il fiore. Dopo la semina, la pianta può essere annaffiata con Epin (2-3 gocce di prodotto per 0,2 l di acqua), che aiuterà a trasferire più facilmente lo stress dopo il trapianto.

Nozioni di base sull'irrigazione

Le radici della Dionea non trattano i sali contenuti nel terreno, pertanto per l'irrigazione viene utilizzata solo acqua distillata. Deve essere versato nella padella della pentola, poiché l'irrigazione dall'alto comprime lo strato superiore della miscela di terreno, abbassa il livello di pH, che riduce l'apporto di ossigeno. Il fiore non dovrebbe mancare di umidità, ma il liquido non dovrebbe essere sempre nella padella.

Riproduzione

Non è necessario acquistare costantemente piantine o semi per coltivare più dionesi, poiché possono essere ottenuti dalla tua pianta..

Semi di acchiappamosche di Venere in maturazione

Metodi di riproduzione del pigliamosche:

  1. Semi. Possono essere ottenuti dal tuo fiore nella prima decade di marzo, se viene impollinato manualmente, o acquistato in un negozio. Prima della semina, i semi vengono stesi su un tovagliolo umido trattato con un fungicida, diluito con acqua distillata e posto in frigorifero per 30-45 giorni. Quindi vengono seminati sulla superficie del substrato. Le piantine devono creare una piccola serra. I semi si schiuderanno in 2-3 settimane.
  2. Lampadine. Man mano che la pianta cresce, si formano i bulbi. Vengono tagliati e trapiantati. I bulbi da tagliare devono avere radici ben sviluppate. I punti di taglio del pigliamosche sono trattati con carbone tritato per evitare la decomposizione.
  3. Talee. Un fiore adulto ha diversi punti di crescita che vengono utilizzati come materiale di propagazione. Le talee stesse vengono accuratamente tagliate alla base della foglia e quindi piantate nel substrato. Per creare un effetto serra, i contenitori con piantine sono coperti con un foglio. Durante questo periodo, gli indicatori di temperatura devono essere mantenuti entro 25 ° C e un'umidità elevata. Si consiglia di trattare i punti di taglio della Dionea con carbone tritato. Questa procedura aiuterà a prevenire la loro decomposizione..

Venere acchiappamosche malattie e parassiti

Nel processo di crescita di un fiore predatore, è necessario prestare attenzione alle sue condizioni. Se vengono rilevati segni di danneggiamento, dovresti iniziare a trattare la pianta..

Venus acchiappamosche e malattie:

  1. Acaro di ragno. L'insetto appare quando la pianta è asciutta, calda. Per sbarazzarsene, è necessario irrigare il fiore con preparati speciali contro le zecche, ad esempio: Karbofot, Actellik, Anti-tick, Vertimek e altri.
  2. Afide. Segni della presenza di un parassita: si verifica la curvatura e la deformazione di nuove trappole. Gli aerosol di afidi aiuteranno a far fronte agli insetti.
  3. Marciume grigio. Se la pianta è colpita da un'infezione fungina, apparirà il marciume, che verrà successivamente coperto da una peluria grigia. Per preservare il fiore, è necessario rimuovere le parti infette, quindi trattare il flytrap e il substrato con qualsiasi fungicida sistemico.
  4. Fungo fuligginoso. Appare se la Dionea cresce in un ambiente troppo umido e umido. Un segno di danno alle piante è la formazione di macchie nere sul fogliame. Modi per combattere: applicare un fungicida e correggere gli errori commessi durante la cura.
  5. Danno batterico. Questo è un costo fisiologico quando la trappola non riesce a digerire l'insetto, provocando la decomposizione. Tali trappole devono essere rimosse..

Cosa dare da mangiare al pigliamosche?

Quando si coltiva una Venere acchiappamosche, non è necessario applicare fertilizzante al substrato, poiché riceve le sostanze necessarie dagli insetti digeriti.

Allora cosa dare da mangiare al pigliamosche? Se non ce ne sono nella stanza in cui cresce il fiore, dovrebbe essere nutrito con mosche, zanzare, ragni da solo. Non dare alla pianta larve, lombrichi, carne, bloodworms, perché sono scarsamente digeriti dalle trappole, il che li fa marcire. In genere, il pigliamosche digerisce il cibo per 5-10 giorni. Non c'è bisogno di nutrire il fiore dalla fine di settembre.

Venus acchiappamosche ha catturato una mosca

Venus flytrap: cure invernali

Durante il processo di coltivazione, la cura del Venus acchiappamosche dovrebbe essere costante. Affinché il fiore cresca attivamente dopo un lungo periodo di dormienza, è necessario pianificare correttamente lo svernamento.

Venere acchiappamosche svernamento

Dioneus acchiappamosche non dovrebbe essere tenuto in casa tutto l'anno a una temperatura di 20-24 ° C, perché in 1,5-2 anni morirà semplicemente. Un fiore predatore con una periodicità stagionale di crescita pronunciata, quindi, per 3-4 mesi dovrebbe essere in una stanza con una temperatura dell'aria compresa tra 0 e 10 ° C. Il superamento dell'indicatore massimo porterà alla morte della pianta.

Preparare il Venus Flytrap per la stagione fredda

Questo fiore deve essere preparato per la stagione invernale in autunno. In ottobre o nella prima decade di novembre, durante il mese, dovresti abbassare gradualmente la temperatura dell'aria e ridurre la durata delle ore diurne. Dionea deve essere posizionata su un balcone, una loggia o una finestra leggermente aperta (prima di accendere il riscaldamento). Durante questo periodo, è necessario ridurre la temperatura da 10-15 ° C a 0-5 ° C, se la pianta è giovane, e questo è il suo primo inverno a 5-7 ° C. Quando queste condizioni sono soddisfatte, il fiore stesso andrà in letargo. Esternamente, la prontezza per lo svernamento sarà espressa nello sviluppo di foglie larghe e piccole trappole che crescono quasi orizzontalmente sul terreno.

Posizione corretta della Dionea e illuminazione supplementare

La durata delle ore diurne in inverno non deve superare le 8-9 ore. A temperature superiori a 5 ° C, è necessaria un'illuminazione aggiuntiva. Per fare ciò è sufficiente installare una lampada fluorescente compatta a luce fredda da 40W. Puoi tenere un fiore ovunque, ma con condizioni appropriate: un balcone vetrato, un davanzale recintato dalla stanza con un involucro di plastica, una serra.


Svernamento del pigliamosche di Dionea in una stanza vetrata

Inoltre, il Venus acchiappamosche può svernare in frigorifero, ma solo dopo la preparazione. Il contenitore con la pianta deve essere trattato con Topaz o Maxim fungicida, confezionato in un sacchetto, praticato diversi piccoli fori per l'ingresso dell'aria e messo in frigorifero. La temperatura nella camera interna dell'apparecchio dovrebbe variare da 0 a 5 ° C. In tali condizioni il pigliamosche Dionea può essere senza luce. Il substrato deve essere inumidito con acqua distillata (5 ° C). Deve essere sostituito in primavera.

Se non c'è abbastanza spazio nella camera di refrigerazione dell'apparato, puoi rimuovere le piante dai vasi con il substrato, rimuovere i suoi resti dalle radici, tagliare le foglie, mettere i bulbi sullo sfagno, dopo averli precedentemente trattati con una sorta di fungicida. Quindi mettetele in un sacchetto e mettetele in frigorifero. Durante lo svernamento, è necessario controllare il livello di umidità del muschio. Non dovrebbe seccarsi. In primavera, i bulbi dovrebbero essere piantati in un nuovo substrato..

Annaffiare la dionea

Se si mantiene un fiore in inverno a una temperatura favorevole, l'irrigazione dovrebbe essere effettuata, come in estate, da un pallet mentre lo strato superiore del substrato si asciuga. La temperatura dell'acqua e dell'aria devono corrispondere.

Come innaffiare correttamente un acchiappamosche Venus

Quando svegliare un acchiappamosche di Venere e come farlo nel modo giusto?

Se il fiore era in frigorifero durante la stagione invernale, ma continuerà a crescere alla luce naturale, dovrebbe essere svegliato nella prima decade di marzo in modo che abbia il tempo di mettere radici all'inizio della stagione di crescita. Con l'illuminazione artificiale, il periodo di sonno dovrebbe essere interrotto dopo tre mesi di riposo, la pianta dovrebbe essere posta sotto una lampada per 10 ore, gradualmente, nell'arco di un mese, aumentando questo tempo a 16 ore. Se il fiore del pigliamosche sverna al chiuso, l'uscita dallo stato dormiente si verifica con un aumento della temperatura e un aumento delle ore diurne.

Venere acchiappamosche

La pianta carnivora insettivora Venus acchiappamosche (Dionaea muscipula) è una specie del genere monotipico della famiglia Rosyanka. In condizioni naturali, una tale pianta può essere trovata nel New Jersey, in Georgia, così come nella Carolina del Nord e del Sud, e preferisce crescere nelle torbiere. Questa specie è stata inserita nell'elenco americano delle piante minacciate di estinzione..

Il nome scientifico di questa pianta è muscipula, che significa "trappola per topi". Molto probabilmente, ciò è dovuto al fatto che lo specialista che ha descritto questa specie si è semplicemente sbagliato. In Inghilterra un tale fiore si chiama Venus flytrap, che è identico al nome russo "Venus flytrap". In un altro modo, questa pianta è anche chiamata dionea. Questo fiore fu trovato per la prima volta nel 1760, nello stesso periodo gli fu dato il nome Dionea in onore della dea greca, che era la madre di Afrodite (Venere). Un fiore così insolito è stato a lungo coltivato in casa ed è molto popolare tra i coltivatori di fiori di tutto il mondo..

Breve descrizione della coltivazione

  1. Fioritura. Si osserva a maggio o giugno e dura per diverse settimane..
  2. Illuminazione. In generale, la pianta necessita di una luce intensa diffusa. Tuttavia, il fiore dovrebbe essere esposto alla luce solare diretta per 4-5 ore ogni giorno. Le finestre est o ovest sono adatte per coltivarlo. Se il Venus acchiappamosche cresce in un terrario o in un florarium, deve essere sicuro di fornire un'illuminazione aggiuntiva con lampade speciali..
  3. Condizioni di temperatura. Nel periodo primavera-estate, la temperatura dell'aria nella stanza può variare da 20 a 30 gradi e in inverno può essere ridotta a 8 gradi.
  4. Irrigazione. I coltivatori esperti consigliano di mettere il vaso di fiori su un vassoio pieno d'acqua (la pioggia o l'acqua distillata è la cosa migliore). Notare inoltre che i fori sul fondo della pentola devono essere immersi nel liquido. In questo caso, quando la pianta ha bisogno di umidità, sarà in grado di prenderla nella giusta quantità da sola..
  5. Umidità dell'aria. Un tale fiore ha bisogno di un livello molto alto di umidità. Ecco perché si consiglia di coltivarlo in un florarium o in un terrario..
  6. Fertilizzante. La pianta non ha bisogno di alimentazione, poiché prende tutti i nutrienti dagli insetti. Durante la stagione di crescita, un cespuglio dovrebbe essere nutrito con 2 o 3 mosche, che non dovrebbero essere molto grandi e devono essere vive. Allo stesso tempo, non puoi mettere le mosche nella stessa trappola ogni volta..
  7. Periodo di riposo. Con l'inizio del periodo autunnale, l'irrigazione si riduce e l'acqua non può essere lasciata nel pozzetto. Prima dell'inizio della primavera, si consiglia di spostare il cespuglio in un luogo fresco (da 7 a 10 gradi), mentre è completamente privo di luce e nutrizione. Ma non dimenticare di annaffiare di tanto in tanto la miscela di terreno con un po 'd'acqua. Nei primi giorni di marzo, la boscaglia viene trasferita al suo posto permanente e tutte le trappole rimaste dell'anno scorso vengono tagliate. Quindi è necessario tornare gradualmente alle cure che la pianta richiede durante la stagione di crescita..
  8. Trasferimento. Il fiore viene trapiantato in primavera all'inizio della stagione di crescita, ma solo se necessario (di norma, una volta ogni 2 o 3 anni).
  9. Riproduzione. Talee frondose, che dividono il cespuglio e talvolta semi (se l'impollinazione artificiale ha successo).
  10. Parassiti. Acari e afidi di ragno.
  11. Malattie. Fungo fuligginoso.

Caratteristiche del Venus flytrap

Il fiore perenne Venus flytrap è un'erba insettivora che appartiene alla famiglia Rosyanka. Questo genere include solo una specie. Un cespuglio adulto raggiunge un'altezza non superiore a 15 centimetri. La pianta ha un fusto bulboso. Durante la fioritura appare un peduncolo alto, sul quale si forma un'infiorescenza corimba, costituita da fiori bianchi. Poiché in condizioni naturali un tale fiore predatore cresce nel terreno, in cui il contenuto di azoto è molto basso, estrae questo elemento dai molluschi (o meglio, dalle lumache), nonché da vari insetti.

Da un corto fusto sotterraneo crescono 4-7 placche fogliari, che formano una rosetta. Dopo che il cespuglio è sbiadito, le trappole iniziano a crescere. La loro lunghezza può variare da 8 a 15 centimetri e sono dipinti in una tonalità verde, tuttavia, sotto una luce intensa, il colore della loro cavità interna diventa rossastro. La formazione di trappole si osserva in cima ai piccioli corti, che vengono raccolti in una rosetta. La lunghezza dei piccioli aumenta gradualmente e nel tempo assumono una posizione verticale. La trappola include 2 lembi con setole molto rade lungo i bordi. La trappola ha delle ghiandole all'interno che sono in grado di produrre nettare, ed è lui che attrae la vittima. Ci sono anche 3 grilletti sul bordo della trappola. Dopo essere stati irritati dagli insetti, la trappola si chiuderà e la stessa Venere acchiappamosche inizierà a produrre secrezioni digestive. La pianta è in grado di digerire la sua preda in 5-10 giorni, quindi riaprirà la foglia della trappola. Una trappola è in grado di digerire 2-3 insetti e poi muore. Ma è successo anche che la stessa trappola sia riuscita a digerire 7 vittime di fila..

Venus Flycatcher (Dionaea muscipula)

Classificazione scientifica:Un vero:
Regno:Impianti

Dipartimento:FiorituraClasse:DicotiledoniOrdine:Fiore di chiodi di garofanoFamiglia:RosyankovyeGenere:DioneaVisualizza:Carnivori

Cura e manutenzione Venus Flycatcher (Dionaea muscipula, Dionea Muscipula)

Venus flytrap (latino Dionaea muscipula) è una specie di piante carnivore del genere monotipico Dionea della famiglia delle Droseraceae.

Cresce in un clima temperato umido sulla costa atlantica degli Stati Uniti (Florida, Carolina del Nord e del Sud, New Jersey). Tempo di fioritura: da maggio a luglio.

È l'unica specie del suo genere. La Dionea è una pianta erbacea perenne insettivora con un corto fusto sotterraneo. Lo stelo è un rizoma bulboso. Fiorisce con fiori bianchi poco appariscenti, raccolti in un'infiorescenza su un peduncolo alto. Per ottenere i semi, i fiori devono essere impollinati manualmente. Foglie di dimensioni variabili da tre a sette centimetri, a seconda della stagione, della specie, le foglie lunghe si formano solitamente dopo la fioritura. Cresce in terreni carenti di azoto come le torbiere di sfagno. La mancanza di azoto è la ragione della comparsa delle trappole: gli insetti servono come fonte di azoto necessario per la sintesi delle proteine. Venus flytrap è un membro di un piccolo gruppo di piante in grado di muoversi rapidamente.
Le foglie sono allungate, all'estremità si forma un cracker, costituito da due valve lungo i bordi delle quali sono presenti dei dentelli. Sulla superficie di queste placche si trovano peli sensibili, che reagiscono alla vittima e danno il comando di far crollare la trappola. Dopo aver chiuso la trappola, il succo viene rilasciato e inizia il processo di digestione che, a seconda delle dimensioni dell'insetto, può durare da diversi giorni a diverse settimane. Ogni trappola si innescherà più volte (circa 4-7 volte) e poi morirà.
Entro l'inverno, la Venere acchiappamosche cade in un periodo dormiente, interrompe la sua crescita e sembra che stia morendo. Rimuovere le foglie secche e annaffiare accuratamente la pianta, in primavera ricrescerà.

Crescere Venus Flytrap passo dopo passo (Dionaea muscipula):

Irrigazione. L'irrigazione della pianta viene eseguita solo nella padella (attraverso il fondo). L'acqua di irrigazione deve essere solo distillata (H20) o osmosi inversa (super purificata senza mineralizzazione).

L'acqua del rubinetto, bollita, congelata, da un normale filtro, dispositivo di raffreddamento, ecc. - Non dovrebbe essere utilizzata in ogni caso - per questo motivo, la pianta morirà.

L'acqua distillata può essere acquistata sfusa nelle farmacie che preparano i propri medicinali. Quest'acqua può essere trovata anche nei laboratori chimici e medici. L'acqua distillata viene venduta nei concessionari di automobili, nelle stazioni di servizio, ma tieni presente che la qualità della loro acqua è leggermente peggiore di quella di una farmacia, quindi se possibile prova a usare una farmacia.

Venus Flycatcher è una pianta di palude e non tollera l'essiccazione dal terreno. Non aver paura di traboccare la pianta: sopravviverà felicemente. Fai attenzione a non asciugare la pianta: non tollera la siccità.

Per l'irrigazione è necessario utilizzare vassoi alti in cui viene posta una grande quantità di acqua. In estate, l'irrigazione dovrebbe essere intensiva. Il livello dell'acqua nel pozzetto può essere fino a due terzi dell'altezza del vaso (livello del suolo nel vaso di fiori). Nella stagione fresca - in autunno e in primavera, l'irrigazione dovrebbe essere leggermente ridotta e la padella dovrebbe essere riempita di un terzo della pentola. Man mano che il livello dell'acqua diminuisce, rabboccare. In inverno, durante il periodo di riposo, irrigazione moderata quando la terra si asciuga.

A volte puoi spruzzare le foglie di Dionea dalla parte superiore del flacone spray con acqua distillata, solo un po ', in modo che non conti come irrigazione dall'alto. In estate, è consentito una volta al giorno, nella stagione fredda - una volta ogni 5 giorni, ma questa è una procedura completamente opzionale..

Il suolo. Il substrato deve essere preparato sulla base di torba acida di alta palude con un'acidità di 3,0-4,0 pH. La perlite, prima di preparare il supporto, va messa a bagno in acqua distillata da una settimana e mezza a due settimane, scolando e sostituendo l'acqua 3-4 volte a settimana. Il substrato viene preparato in un rapporto di 2: 1 o 1: 1 (torba acida: perlite). La perlite è molto brava a far passare acqua e aria e impedisce anche lo sviluppo di muffe. Se non sei in grado di preparare da solo un tale substrato, puoi acquistarlo da noi. Puoi anche aggiungere sfagno secco al substrato. Lo sfagno aiuterà il substrato a trattenere più a lungo l'umidità e previene l'essiccazione, e agisce anche come antisettico, disinfettando il terreno.

Pot. Per coltivare la Dionea, è sufficiente utilizzare un vaso di plastica o un vaso di fiori in vetro con fori sul fondo in modo che l'acqua possa circolare facilmente. È vietato piantare piante in ceramica, vasi di terracotta. La base del substrato per Dionea è la torba acida. La ceramica che interagisce con tale torba rilascia sali nocivi che hanno un effetto molto dannoso sulla pianta. Pertanto, utilizzare solo vasi di plastica o di vetro. Il diametro del vaso di plastica è di 8-9-10 cm Non sono necessari vasi molto grandi, poiché la radice della Dionaea muscipula non è grande. La pianta beve solo dalle radici, riceve tutto il suo nutrimento attraverso le foglie. Il diametro del vaso da fiori in vetro per il florarium è limitato solo dalle dimensioni della pianta e dalla tua immaginazione.

Illuminazione. La Dionaea muscipula ama molto la luce solare. Pertanto, il vaso di fiori dovrebbe essere posizionato sulla finestra a sud, balcone a sud, sul lato sud della casa. In estate, quando il sole diventa molto intenso, puoi realizzare un'illuminazione sezionata per la pianta, ovvero utilizzare un materiale a rete per tagliare i raggi del sole. Per fare questo si possono usare reti ombreggianti leggere, garza, zanzariere e simili, altrimenti la pianta può avere ustioni per abitudine, ma si adatta gradualmente ai raggi del sole, diventa forte e nella seconda metà dell'estate queste reti devono essere rimosse. Con una mancanza di luce, le foglie di Dionea possono allungarsi eccessivamente e alla fine il pigliamosche può smettere di crescere petardi, esaurirsi e morire. La luce solare divisa è accettabile, ma non l'ombreggiatura. Almeno una pianta dovrebbe ricevere 4-5 ore di luce solare diretta al giorno e il resto della giornata è luce diffusa diffusa. Ma più a lungo la pianta starà alla luce solare diretta, meglio è..

Se non è possibile coltivare una pianta dal lato sud, è possibile integrare l'illuminazione con lampade molto luminose, luce diurna o flora, con una potenza di almeno 3500 lumen - ore di piena luce diurna - 12-16 ore con una lampada, 8 ore - notte, senza lampada. Puoi trovare lampade di qualità per Venus Flytrap QUI.

Le piante predatrici non amano molto quando sono attorcigliate attorno ad un asse, quindi è consigliabile fare una sorta di segno sul vaso rispetto alla direzione cardinale e cercare di aderire sempre a questa direzione.

Alimentazione. Per qualsiasi pianta carnivora, gli insetti sono fertilizzanti. Affinché il Venus Flycatcher possa vivere e svilupparsi bene, non ha bisogno di mangiare così tanto, solo 3-4 insetti all'anno. Se c'è il desiderio di nutrire la pianta, allora devi ricordare che non puoi sovralimentarla, perché può diventare troppo saturo di fertilizzanti degli insetti mangiati. Può essere nutrito solo con insetti vivi. L'insetto deve muoversi stimolando i sensori all'interno del petardo. Solo in questo caso la pianta produrrà un enzima che estrarrà tutte le sostanze utili dall'insetto. In nessun caso dovresti nutrirti con carne, fiocchi di latte, ecc., La pianta morirà per questo. Devi nutrire il Venus acchiappamosche non più di una volta ogni 3-4 settimane: solo un insetto in un cracker! Se la pianta ha catturato un insetto da sola, violando il programma di alimentazione, non è necessario selezionare la preda. La preda viene solitamente digerita da 2 giorni a un mese, a seconda delle dimensioni e della densità dell'insetto. La pianta aspira i nutrienti necessari dall'insetto, ma la chitina rimane. Dopo che la pianta ha estratto tutto ciò che è utile dalla preda, il cracker si apre e al suo interno rimane solo un crepitio di insetto. Se l'insetto è molto grande e non si adatta completamente al cracker, o c'era una temperatura dell'aria molto alta al momento del pasto, allora questo cracker potrebbe scurirsi, ma non dovresti preoccuparti, la pianta avrà ancora il tempo di ricevere nutrimento e crescerà molti nuovi cracker.

Umidità e temperatura dell'aria. Umidità 45-70%, come per la maggior parte delle piante da interno. Le condizioni di casa sono accettabili. La temperatura dell'aria in estate è di 25-35 ° C, in inverno +2. +7 ° C. Ha bisogno di un periodo dormiente (svernamento).

Svernamento. La Dionaea muscipula richiede lo svernamento (periodo dormiente). La Dionea è una pianta dal clima temperato, quindi il cambio delle stagioni è inerente ad essa per natura. Senza questo periodo di dormienza, la pianta sarà debole e potrebbe morire. È meglio che lo svernamento avvenga nelle giornate di sole più brevi (tardo autunno-inverno). Puoi anche navigare in base al tempo: con l'arrivo del freddo, puoi prepararti per lo svernamento. Fino a questo punto, tutte queste piante possono vivere meravigliosamente all'aperto per tutta la stagione (all'aperto, in cortile, sul balcone, alla finestra). Quando la temperatura scende a +7. +5, significa che è ora dell'inverno. Di solito è novembre. Trattiamo la pianta con un fungicida in modo che non si formi muffa - Fundazol è molto adatto. Per fare questo, è sufficiente cospargere intensamente la pianta e il terreno da un flacone spray. Un vaso con una pianta senza pallet può essere imballato in un sacchetto di plastica, un sacchetto con cerniera o in un contenitore di plastica, è necessario lasciare o fare piccoli fori in modo che l'ossigeno possa fluire un po '. Circa una volta ogni 2 settimane, è necessario controllare le condizioni dell'umidità del suolo e l'assenza di muffe. Il terriccio dovrebbe essere leggermente umido. Non seccare in nessuna circostanza. Se non c'è abbastanza umidità, aggiungi dell'acqua dall'alto sotto la radice. Per lo svernamento, le piante possono essere collocate in una cantina, seminterrato, su un balcone vetrato, ecc. La condizione principale per lo svernamento è una bassa temperatura che va da +2 a +7 gradi. Temperature più elevate non sono adatte, poiché ad alte temperature la vegetazione non rallenta nella pianta e non si riposa completamente. Il frigorifero è generalmente stabile a +5, quindi questa è la temperatura ideale. L'illuminazione durante il periodo di svernamento per Dionea non è affatto necessaria, a condizione che la temperatura sia inferiore a +7 ° C. Durante il periodo di riposo, Dioneus può perdere tutte le sue foglie aperte - questo non fa paura. La cosa più importante in una pianta è la salute del rizoma (bulbo). Non appena raggiunge il calore e una buona illuminazione, inizierà a dissolvere nuovi petardi..

Il periodo di svernamento di un bambino è di 1,5-4 mesi, un adolescente - 2,5-4 mesi, una pianta adulta iberna per 3-4 mesi,
Uscita dallo svernamento - non appena la pianta ha trascorso il periodo richiesto a riposo, le portiamo fuori in un luogo caldo, le mettiamo in un vassoio con acqua in una luce intensa e continuiamo a prenderci cura di loro come al solito.

Trasferimento. La pianta della preda deve essere ripiantata una volta all'anno. È più conveniente farlo subito dopo il periodo di riposo. Occorre un trapianto per rinnovare il terreno con l'acidità necessaria, poiché il terreno si disossida nel tempo. Se nell'ultimo anno la pianta ha dato dei bambini, puoi piantarli in vasi separati.

Fioritura. In primavera fiorisce l'adulto Venus Flytrap. Nel primo anno di fioritura, è imperativo tagliare il peduncolo (peduncoli) quando sta appena iniziando a crescere. La prima fioritura richiede troppa forza da una giovane pianta e potrebbe morire. Lascia che la pianta cresca il più forte possibile, coltivi un rizoma più grande e il prossimo anno la fioritura non sarà più così estenuante per Dionea. L'anno successivo, il peduncolo può essere lasciato, ma poi la tua pianta non sarà molto grande, poiché la fioritura e la formazione dei semi richiedono molta energia da esso. Se il peduncolo viene tagliato, la pianta sarà potente con foglie grandi.-

Cambio foglio. Dionea cambia lenzuola in continuazione. Le foglie vecchie muoiono dal basso e quelle nuove crescono dal centro. Muoiono anche le foglie che hanno cancellato la loro riserva di cotone. Ogni cracker per foglie funziona 4-7 volte, dopodiché muore. Pertanto, non è necessario far applaudire la pianta con i petardi per divertimento. Quando le foglie muoiono, diventano nere e si seccano. Non è necessario tagliarli senza fallo, ma puoi farlo per rendere la pianta esteticamente più gradevole. È utile sapere che non puoi tirare fuori le foglie annerite, perché la foglia può staccarsi con una parte del rizoma, quindi sarà danneggiata e non darà ai bambini. Le foglie annerite devono essere tagliate, lasciando 0,5 cm dall'inizio della crescita.

Il colore delle foglie sane nella Dionaea muscipula può variare dal verde completamente all'arrossamento della "bocca" del cracker. Dipende dalla stagione, dall'illuminazione, dalla composizione del supporto e dal regime di temperatura, in alcuni casi dalla varietà Dionei. Il regime di temperatura in questo caso sono le fluttuazioni delle temperature diurne e notturne. Maggiore è la differenza di temperatura, maggiore è la probabilità di arrossamento dell'interno del cracker.

Malattie. La Dionea è costantemente in un ambiente umido, quindi è suscettibile di malattie con vari tipi di marciume e funghi.

Mezzi per il trattamento delle piante da parassiti e malattie:

- Pasta Fitosporin M - biofungicida per la protezione delle piante contro malattie fungine e batteriche.

- Fundazole è un fungicida e disinfettante con un ampio spettro d'azione contro un gran numero di malattie fungine.

- Aktara è un insetticida di azione intestinale. Molto efficace contro i piccoli insetti che si sono insediati nel substrato.

Se coltivi la Dionaea muscipula secondo le condizioni di cui sopra, avrai piante forti e sane che ti delizieranno per molti anni. Con le cure adeguate, la Dionaea muscipula vive 20-30 anni e durante questo periodo si moltiplica molte volte.

Crescendo dai semi


I semi delle piante sono molto piccoli ed è necessaria un'attenzione particolare quando si lavora con loro..
I semi di Dionaea richiedono una stratificazione fredda per 4-6 settimane (temperatura + 2 °. + 7 ° С).
I semi vengono posti su un batuffolo di cotone o un tovagliolo imbevuto di una soluzione fungicida, posti in un contenitore chiuso o un sacchetto con cerniera, ben chiuso in modo che l'umidità sia la più alta possibile ei semi siano in un ambiente umido. Metti in frigorifero e assicurati che non compaia muffa, aggiungi periodicamente una soluzione debole di fungicida, oppure puoi spruzzare il contenitore da un flacone spray per prevenire la muffa. Durante questo periodo, i semi non cambiano verso l'esterno, non germinano e non si gonfiano.
Al termine della stratificazione, i semi devono essere posti sulla superficie del substrato in una mini serra, preventivamente versata con fungicida. Non seppellire i semi dall'alto. Chiudere la mini-serra con un coperchio e posizionarla in un vassoio con acqua distillata sul davanzale meridionale della finestra, o sotto un phytolamp (almeno 3500 Lumen) per 14-16 ore al giorno. Germogliano a una temperatura di 20-25 ° C, con elevata umidità dell'aria e buona illuminazione in 4-6 settimane, la germinazione può richiedere fino a diversi mesi. L'irrigazione è necessaria solo nel pallet. Le piante sono palustri, quindi è necessario che nella pentola ci sia sempre un po 'd'acqua, circa 1 -1,5 cm. Dopo che le piantine hanno raggiunto una dimensione di 1-2 cm, devono essere trapiantate in vasi separati. Per il trapianto, puoi usare una pinzetta e uno stuzzicadenti.