Ruggine sulle piante: come affrontare una malattia

Ci sono una varietà di malattie dei fiori indoor, alcune delle quali sono complesse e richiedono un approccio speciale nel trattamento e misure preventive in futuro. La ruggine, una malattia delle piante d'appartamento, è una malattia rara ma pericolosa che può uccidere un fiore. Il nome di questa malattia dei fiori è spiegato dall'aspetto delle lesioni: macchie rosse e marroni compaiono sulle foglie delle piante domestiche, leggermente convesse e simili a lanugine. In effetti, è un fungo. Il trattamento dei fiori domestici interessati da esso è lungo e difficile. È imperativo rivedere le condizioni in cui si trova la pianta e lo schema di cura.

La manifestazione della malattia

Un ficus completamente infettato dalla ruggine è molto difficile da curare.

La ruggine sulle piante non è così difficile da riconoscere, i segni di questa malattia sono specifici, non possono essere confusi o ignorati.

  1. Inizialmente, la ruggine appare sulle foglie e sui gambi dei fiori domestici. Ha l'aspetto di macchie in rilievo giallo-marroni o rosso-marroni di varie dimensioni e forme..
  2. Le macchie aumentano di dimensioni, si gonfiano e formano pustole. Le foglie delle piante malate evaporano vigorosamente l'umidità, le pustole si seccano rapidamente, si spezzano e scoppiano. Una polvere "arrugginita" cade da loro, che rappresenta una seria minaccia per le piante sane vicine. Queste sono spore fungine che si diffondono rapidamente nell'aria in tutto il giardino fiorito..
  3. Quindi le spore coprono completamente l'intera superficie della foglia e dei gambi e appaiono sui fiori. Le piante cambiano colore, diventano marroni o marroni.
  4. Quindi i fiori interni iniziano ad asciugarsi e perdono foglie, se non inizi il trattamento, le piante moriranno.

Tuttavia, anche se inizi ad agire, non è sempre possibile salvare le piante d'appartamento dalle malattie. Pertanto, è meglio non consentirne l'aspetto e lo sviluppo..

È importante sapere: a una temperatura non superiore a 10 gradi sopra lo zero, il periodo di incubazione della malattia dura fino a 20 giorni. Se la temperatura è superiore a 18 gradi, il periodo di incubazione si riduce a 7-14 giorni..

Ragioni per l'aspetto

La ruggine è una malattia fungina e il fungo, come sai, ama stabilirsi lì, de umido, caldo e buio. Da ciò si può concludere che la ruggine sulle piante compare se vengono annaffiate troppo spesso e abbondantemente, non vengono ventilate e tenute all'ombra, al riparo dalla luce solare diretta o dai fitolampi..

È particolarmente pericoloso inondare le piante d'appartamento con acqua in inverno. Nella stagione fredda, molti fiori cadono in uno stato di dormienza fino alla primavera, non necessitano di annaffiature frequenti, così come di concimazioni minerali. Se, oltre a questo, la pentola è vicino alla batteria, non dovresti essere sorpreso dalla comparsa di una tale malattia delle piante..

L'irrigazione eccessiva dei fiori interni può causare un'infestazione da ruggine..

Inoltre, lo sviluppo del fungo può provocare l'abuso di integratori minerali ricchi di azoto. In inverno non sono affatto necessari. E durante la stagione di crescita e la fioritura delle piante, è necessario seguire rigorosamente le istruzioni e non aumentare la concentrazione di fertilizzante.

Se i vasi con le piante si trovano su una terrazza, veranda o balcone aperti, le spore del fungo possono essere trasportate dal vento o dagli insetti. A volte ti imbatti in semi già infettati dalla ruggine. È difficile riconoscerlo, spesso addirittura impossibile. Questo è uno dei motivi per cui i semi dovrebbero essere trattati con permanganato di potassio prima della semina. Così come i contenitori con terreno in cui verranno piantati.

Quali piante da interno sono colpite più spesso di altre?

In linea di principio, la ruggine può apparire su tutti i tipi di piante da interno. Ma il fungo ama certe varietà più di altre. Inoltre, ci sono fiori domestici che sono più suscettibili alle spore fungine e non sono in grado di combatterlo. Tali colture decorative dovrebbero essere protette dall'umidità e dal surriscaldamento con particolare cura:

  • camelia;
  • fucsia;
  • Chiodi di garofano;
  • ciclamino;
  • pelargonium;
  • la rosa;
  • geranio;
  • crisantemo.

Foglia di cammeo danneggiata dalla ruggine - non più soggetta a trattamento.

Questo fungo ama stabilirsi su colture da giardino come asparagi e arbusti di agrumi e spesso colpisce diversi tipi di palme..

Trattiamo e preveniamo la malattia

Nella maggior parte dei casi, il giardino fiorito soffre di ruggine a causa della colpa dei proprietari stessi, ciò significa che non si prendono cura adeguatamente delle loro piante. Per prevenire la formazione e la diffusione di funghi in primavera, tutti i fiori devono essere trattati con una soluzione all'1% di miscela bordolese.

Cosa fare se un fungo si è depositato sulla pianta e le sue foglie iniziano ad arrugginirsi? Prima di tutto, è importante prevenire la contaminazione delle piante vicine, anche se il fiore malato non può più essere salvato. Pertanto, il fiore malato deve essere immediatamente portato nella camera d'albergo. Le foglie colpite si staccano tutte, anche se hanno solo qualche piccola macchia di ruggine. Quindi devono essere bruciati lontano dal giardino fiorito..

La miscela bordolese viene utilizzata per combattere la ruggine su piante da interno e da giardino.

Il fiore stesso può essere lavorato con la stessa miscela bordolese. Oppure usa polvere di zolfo. È inoltre possibile preparare da soli la seguente miscela disinfettante:

  • riscaldare 5 litri di acqua purificata;
  • sciogliere 200 g di sapone verde in acqua;
  • aggiungere 15 g di solfato di rame.

La stanza in cui si trova la pianta in vaso deve essere ben ventilata più volte al giorno, ed è meglio tenere la finestra sempre aperta. Non devono essere consentite né secchezza all'aria né elevata umidità.

È importante annaffiare correttamente la pianta. Il liquido va aggiunto nella padella o nel terriccio, ma in modo che l'acqua vada sotto la radice, e non sulle foglie e sui fiori della pianta. Se vengono utilizzate medicazioni, si dovrebbe dare la preferenza ai preparati contenenti potassio e fosforo.

Il solfato di rame è un componente di un preparato spray che puoi preparare da solo.

Raccomandazioni aggiuntive

I coltivatori alle prime armi spesso confondono la ruggine con eventuali macchie rosse sulle foglie delle piante e iniziano a spruzzare il giardino fiorito con vari fungicidi. Di conseguenza, molte piante muoiono a causa di un prodotto applicato in modo improprio. Pertanto, se si sospetta che una pianta sia danneggiata da un fungo, è necessario familiarizzare con foto di alta qualità dei sintomi e delle manifestazioni della malattia o invitare una persona esperta a ispezionare le piante e diagnosticare.

La ruggine può anche apparire in modo diverso per diversi fiori e colture. Su alcuni fiori si sviluppa più velocemente, su altri cresce molto lentamente, per settimane e mesi. In ogni caso, è necessario trattare la pianta, i punti più importanti in questo processo sono garantire un flusso costante di aria fresca e rimuovere le parti del fiore interessate. Si consiglia di ripetere il trattamento con una soluzione disinfettante 10-12 giorni dopo la prima spruzzatura.

Come affrontare la ruggine sulle piante

Ciao cari amici! Sfortunatamente, tutti i giardinieri e coltivatori di fiori devono costantemente affrontare le malattie delle piante. Tra questi, la ruggine è un grande pericolo. Se noti protuberanze arancioni o marroni sulle tue piante, è molto probabile che siano arrugginite. Ti dirò come distinguere questa malattia e salvare la semina. Un trattamento tempestivo aiuterà a evitare conseguenze disastrose.

  1. Che aspetto ha la ruggine?
  2. Ragioni della sconfitta
  3. Piante a rischio
  4. Come affrontare la ruggine delle piante
  5. Misure di prevenzione

Che aspetto ha la ruggine?

La ruggine delle piante è una malattia pericolosa causata dai funghi della ruggine. Colpisce sia le colture orticole che decorative. Esistono diversi tipi di ruggine, a seconda dell'agente patogeno.

Un segno caratteristico del danno da ruggine è la comparsa di pustole bruno-rossastre o bruno-rossastre di varie forme. Queste formazioni sono "polverose" - si sbriciolano con una polvere arrugginita composta da spore fungine.

Molto spesso, le pustole si formano sul lato inferiore delle foglie, ma possono anche apparire nella parte superiore, così come su tronchi e germogli. A poco a poco, le foglie colpite diventano gialle, quindi cadono.

Ragioni della sconfitta

Come molte altre malattie fungine, la ruggine è attivata dall'elevata umidità e dalle goccioline d'acqua sulle foglie. Se la pianta rimane bagnata per circa 6-8 ore, c'è un alto rischio di infezione. L'irrigazione e la pioggia diffonderanno spore fungine alle piantagioni vicine. Inoltre, le spore sono facilmente trasportate dal vento..

Alcune piante sono ospiti intermedi. Il fungo va in letargo su di loro e forma spore. Ad esempio, il pino di Weymouth o il carice possono essere l'ospite temporaneo per la ruggine di ribes e uva spina. Le spore sono facilmente trasportate dal vento, quindi è necessario isolarle..

Piante a rischio

La ruggine colpisce più comunemente le seguenti piante:

  • Rosa - macchie arancioni compaiono sulla cima delle piante in primavera. I preparati di zolfo sono efficaci.
  • Pino - bolle rosso vivo si formano sui rami, dopo di che i rami si seccano. Ribes - ospite intermedio.
  • Rododendro - Macchie rosse e pustole marroni sul dorso delle foglie sono caratteristiche. L'abete rosso funge da ospite intermedio, quindi è meglio sradicarli, questo eviterà l'infezione.
  • Ginepro - rami ricoperti di spore arancioni, che si indeboliscono gradualmente. Piante diverse possono essere vicine intermedie.
  • Pera - macchie rosse si formano sulla superficie della foglia e sporulazione sul retro. La rimozione delle foglie dà un risultato debole, è necessario eliminare il ginepro (ospite intermedio) entro un raggio di circa 100 m.
  • Ribes - affetto da ruggine colonnare (pustole giallo-marroni). Non dovrebbe essere piantato vicino al pino di Weymouth.
  • Iris: le macchie compaiono in primavera, aumentano gradualmente di dimensioni e si scuriscono. Scegli varietà resistenti alle malattie.
  • Campanula: prima macchie e pustole giallo-marroni compaiono sul lato inferiore delle foglie, quindi si seccano. Non piantare vicino al pino di Weymouth.
  • Pelargonium: le foglie sono ricoperte da macchie giallo chiaro e pustole marroni. Devono essere selezionate varietà resistenti alla ruggine.

Come affrontare la ruggine delle piante

  1. Rimuovi le parti di piante infette.
  2. Tratta gli attrezzi da giardinaggio con alcol denaturato.
  3. Se la ruggine si ripresenta costantemente, trapiantare la pianta malata lontano da possibili ospiti intermedi..
  4. Raccogli le foglie cadute dal terreno intorno alla pianta infetta.
  5. Utilizzare un fungicida: topazio, cuprozan, cuproxato, vectra, miscela bordolese, strobo o ossicloruro di rame. Diluire il prodotto con acqua secondo le istruzioni e spruzzare sulla pianta. Tratta bene le foglie dalla parte inferiore.
  6. Ripetere il trattamento 2-3 volte ad intervalli di 10 giorni.
  7. Una soluzione di sapone di rame è efficace: mescola 2 g di solfato di rame e 20 g di sapone, diluendoli in 1 litro d'acqua. Usa un flacone spray per spruzzare.

Usa i fungicidi correttamente!

  • Non spruzzare in caso di pioggia e vento.
  • Non spruzzare vicino a persone o animali.
  • Utilizzare dispositivi di protezione (guanti, visiera, indumenti chiusi).
  • E, naturalmente, non dimenticare di leggere le istruzioni.
  • Assicurati di risciacquare subito lo spruzzatore.

Misure di prevenzione

Il modo migliore per combattere questa malattia fungina è attraverso la prevenzione!

Le seguenti azioni sono efficaci come misure preventive:

  • Se le foglie delle piante sono secche, non hanno paura di nessun fungo. Pertanto, non innaffiare il fogliame e posizionare i dispositivi di irrigazione del prato più lontano.
  • In primavera, ispeziona le colture da giardino, rimuovi i germogli danneggiati e pulisci i tronchi su legno sano e trattali con un fungicida, cappotto.
  • Scava in profondità nel terreno per proteggere la semina dalle spore svernanti.
  • Distinguere le culture che sono ospiti intermedi.
  • Rimuovere immediatamente e completamente le parti di piante infette.
  • Non appena le foglie sbocciano su pera, mela, uva spina e ribes, spruzzale con fungicidi. Ripeti il ​​trattamento dopo 2 settimane.

Semplici misure preventive aiuteranno a proteggere i tuoi raccolti e fiori da questa pericolosa malattia. Lascia che la ruggine aggiri il tuo giardino! Fino alla prossima volta.

Ruggine

Pubblicato il 13 novembre 2018 Aggiornato il 31 ottobre 2019

La ruggine è una malattia fungina delle piante coltivate e selvatiche. Miliardi di spore creano molti focolai di infezione su foglie, germogli, rami, tronchi e aghi. La malattia è facilmente riconoscibile dalle sue caratteristiche strisce, macchie o rilievi giallo-arancio in rilievo..

I funghi ruggine sono caratterizzati da un ciclo di sviluppo complesso. La maggior parte delle specie può svilupparsi non su una pianta, ma su diverse: i funghi sono in grado di infettare, manifestare e svernare su colture diverse.

Le ragioni

I funghi amano il calore e l'umidità. La ruggine colpisce principalmente le piante che sono spesso allagate, non ventilate e coltivate all'ombra. Il fungo si moltiplica rapidamente se:

  • il terreno è pesante;
  • il territorio del sito non viene pulito. È particolarmente pericoloso lasciare sui letti parti tagliate e residui vegetali di piante malate;
  • i trattamenti preventivi vengono ignorati, poiché condizioni meteorologiche sfavorevoli e insetti nocivi contribuiscono alla diffusione di funghi;
  • le piante vengono fertilizzate attivamente, non osservando le norme, mentre abusano di azoto, anche in inverno (fiori da interno);
  • non c'è abbastanza potassio nel terreno. Questo elemento regola la fotosintesi, il metabolismo e, quindi, aumenta la resistenza a varie malattie..

Ruggine su piante diverse

Cetrioli

I cetrioli si ammalano in condizioni di elevata umidità e basse temperature dell'aria. La ruggine può apparire in diversi stadi di sviluppo, comprese le piantine, sia in piena terra che su piante in serra..

Macchie depresse scure appaiono sul colletto della radice. Ma le foglie soffrono di più. Sono ricoperti di macchie gialle o marroni. Maggiore è l'umidità, più velocemente si sviluppa il fungo. Le foglie muoiono, le fruste si indeboliscono, la fioritura peggiora e la pianta può morire.

Conifere

Le spore fungine infettano tutte le parti viventi fuori terra dell'albero: tronchi, rami, aghi, coni. Dossi e cuscinetti rossi possono apparire ovunque. Dopo 1,5 anni, queste formazioni si trasformano in crescite gialle o rosso-marroni di varie dimensioni..

Quando il loro guscio si rompe in primavera, vengono rilasciate milioni di spore fungine. In questi luoghi si formano ferite superficiali. Percorrendo nell'aria decine e centinaia di chilometri, le spore si depositano su piante diverse: rose, ribes, uva spina, pere, meli.

Sui nuovi ospiti, i funghi subiscono un nuovo ciclo di sviluppo. In autunno, la ruggine infetta di nuovo le conifere. Nelle piante malate, la decoratività diminuisce: la crescita si ferma, i rami si piegano, gli aghi ingialliscono e cadono, i semi dei coni non germinano.

Rose

Ruggine sulle rose

La diffusione della malattia sulle rose è facilitata da parassiti: afidi e vermi. Nelle loro secrezioni, le spore fungine si depositano e si sviluppano. Per prima cosa compaiono macchie arancioni sui germogli, poi sulle foglie. Sul lato inferiore delle foglie, sono formazioni convesse.

Entro l'autunno, queste macchie si scuriscono. Ciò significa che i funghi si stanno preparando per lo svernamento e, se i focolai di infezione non vengono eliminati, l'anno prossimo la malattia divamperà con rinnovato vigore..

Peonie

In estate, dopo la fioritura, la parte superiore delle foglie è ricoperta da macchie marroni, giallo-grigie. Sul lato inferiore, le spore maturano in piccoli cuscinetti arancioni. Verso la fine dell'estate, questi rigonfiamenti crescono, riempiono l'intera parte inferiore della foglia e si trasformano in colonne curve. Le foglie si arricciano e si seccano.

Pera

Ruggine sulla pera

I primi segni della malattia sono la comparsa di macchie giallastre rotonde sulle foglie. Questo accade nella seconda metà di aprile.

Quindi la ruggine si diffonde ai piccioli e, in caso di gravi danni, ai germogli e ai frutti. Entro la metà dell'estate, le macchie sono visibili sulla maggior parte delle foglie e il picco della malattia si verifica in autunno. Le formazioni gonfie nella parte inferiore delle foglie diventano più grandi e assomigliano a "corna".

Dopo l'espulsione di piccole spore fungine da esse, si verifica l'infezione delle piante vicine. Una volta sulle conifere, il parassita si diffonde lungo il tronco. Dopo 1,5-2 anni, la pera viene ripopolata con spore fungine.

Yablone

La ruggine colpisce più spesso foglie e giovani germogli, meno spesso: tronco, rami e frutti. In estate compaiono macchie gialle sulle foglie sottostanti, sulla parte superiore ci sono strisce arrugginite o macchie arancioni convesse arrotondate con schizzi neri. Le macchie scure con escrescenze sono luoghi in cui si accumulano le spore..

Dopo la maturazione, le pastiglie si aprono, le più piccole spore del fungo volano fuori, diffondendosi per molti chilometri con tempo ventoso. Con una forte infezione, le foglie ei giovani germogli si seccano. La corteccia si incrina sul tronco dopo 2-3 anni e i frutti deformati cadono.

Ribes

Ruggine sul ribes

I primi segni compaiono in primavera dopo che le foglie si sono aperte. Sopra di essi compaiono macchie giallo-arancio, sul lato inferiore ci sono cuscinetti arancioni convessi. Questi sono i sintomi della ruggine del calice..

Con la ruggine colonnare, la parte superiore del foglio è ricoperta da macchie gialle e la parte inferiore da molti punti arancioni.

Lamponi

La malattia è causata da un agente patogeno che vive solo di lamponi. Con alta umidità a maggio, le foglie di lampone sono ricoperte da rigonfiamenti di un colore rosso-marrone. I germogli sviluppano ulcere grigie con un bordo rosso.

In autunno, una fioritura scura di spore fungine appare sul retro delle foglie. A causa della ruggine, il raccolto diminuisce e i cespugli si seccano.

Uva spina

I funghi della ruggine sulle uva spina causano 2 tipi di malattie: ruggine del calice e colonnare.

L'agente eziologico della varietà calice iberna sul carice e in primavera migra verso i cespugli di uva spina. Macchie gialle sporgenti compaiono all'esterno della foglia e sul fondo compaiono tubercoli con spore. Le foglie secche su cespugli malati e bacche si sbriciolano.

La ruggine colonnare è simile alla ruggine del calice. La differenza è che le spore fungine non si formano sul carice, ma su pino e cedro.

fragola

Ruggine sulle fragole

La ruggine appare sulle fragole all'inizio della primavera. La comparsa dell'infezione è indicata dalla formazione di una o più macchie di colore rosso-violaceo sulle foglie. A poco a poco diventano più grandi, cambiando colore in marrone chiaro o marrone ruggine. Quindi le foglie si seccano.

Con una forte infezione, i segni della malattia sono visibili sugli steli, sugli stoloni. La ruggine interferisce con la fotosintesi e l'apporto di nutrienti, alterando il gusto delle bacche e riducendo i raccolti.

Carote

In condizioni di elevata umidità, sulle cime compaiono macchie giallo-marroni. In futuro crescono e le foglie ei piccioli iniziano a diventare marroni e secchi. Nelle carote malate, le radici diventano piccole e rugose.

L'infezione si verifica in caso di pioggia. Inizialmente, si formano gruppi di piccoli rigonfiamenti arrugginiti sulle piume. Contengono spore fungine.

A poco a poco, questi cuscinetti diventano neri, le foglie si asciugano presto e le lampadine diventano più piccole e perdono la loro presentazione.

aglio

L'aglio è influenzato da 3 tipi di funghi rugginosi. Si sviluppano tutti sulla parte aerea: foglie e steli. Nella fase iniziale, sono ricoperti da macchie gialle sporgenti..

Quindi appaiono delle protuberanze rosso-marroni su di loro. Questa è la formazione di spore fungine estive. Nella fase successiva, questi luoghi diventano neri: si sviluppano spore svernanti..

Piante d'appartamento

Dalle piante d'appartamento, la ruggine colpisce pelargonium, ciclamino, fucsia, camelia. Un sintomo comune della malattia è la formazione di macchie giallo chiaro sulla parte superiore delle foglie..

I cuscinetti ovali arrugginiti appaiono sulle foglie sottostanti. A volte compaiono su steli, piccioli.

In una fase successiva, le macchie aumentano, formando strisce rosse. A causa della forte evaporazione dell'umidità, le foglie iniziano a ingiallire, appassire e cadere. Le spore mature delle bolle scoppiate si diffondono nell'aria e infettano le piante vicine se le misure di controllo non vengono prese in tempo.

Agenti antiruggine

Prodotti chimici e biologici

Miscela bordolese

Un fungicida popolare e testato nel tempo. Per il trattamento all'inizio della primavera per le gemme gonfie e per l'irrorazione nel tardo autunno, viene preparata una soluzione al 3%. Durante l'estate, le piante vengono trattate con una soluzione all'1%.

Abiga Peak

Fungicida ad ampia azione. Contiene rame, quindi agisce in modo simile al solfato di rame e al liquido bordolese.

Per irrorare le piante, 40-50 g del farmaco vengono diluiti in 10 litri di acqua. Si effettuano 2-3 trattamenti con un intervallo di 10-14 giorni.

Topazio

Fungicida sistemico ad azione rapida per la prevenzione e il trattamento della ruggine. Dosaggio del preparato per combattere la ruggine su alberi, cespugli di bacche, verdure - 2 g per 10 l di acqua, per i fiori - 3-4 g per 10 l di acqua.

Strobo

Efficace sia per la prevenzione che per il controllo delle infezioni esistenti.

Per le colture ortofrutticole, il consumo del farmaco è di 2 g per 10 l di acqua, per i fiori - 5 g per 10 l. Gli strobi vengono utilizzati in alternanza con altri fungicidi. In totale, viene utilizzato non più di 3 volte a stagione..

Fungicida medio tossico, sicuro per l'uomo e gli animali. Compatibile con altri farmaci. Per preparare una soluzione, 30 g di polvere vengono diluiti in 10 litri di acqua.

Fitosporina

Fungicida biologico. Sono trattati con terra, semi, piante durante la stagione di crescita.

Per i fiori da interno e da giardino, il dosaggio per la prevenzione è di 0,5 cucchiaini. polvere per 2 litri di acqua, per piante malate - 0,5 cucchiaini. preparazione per 1 litro d'acqua. Per spruzzare frutta, ortaggi e cespugli di bacche su una foglia 5-6 g per 10 l di acqua o 3 cucchiaini di concentrato per 10 l di acqua.

Metodi tradizionali

I metodi casalinghi vengono utilizzati a scopo preventivo. Sono sicuri ed efficaci con un uso regolare..

  • Diluire 1 parte di siero di latte con 10 parti di acqua e spruzzare sulle foglie. Questo trattamento protegge dai funghi e fornisce una nutrizione aggiuntiva..
  • Versare 1 parte di sterco di vacca in decomposizione con 3 parti di acqua. Insistere per 3 giorni, filtrare e spruzzare piante ornamentali la sera.
  • 10 compresse di perossido di idrogeno, 5 g di acido borico. L'acido borico viene prima diluito in un bicchiere di acqua calda. Le compresse di perossido vengono frantumate e sciolte in una piccola quantità di acqua fredda. Dopo che tutti i componenti vengono miscelati con 10 litri di acqua e le piante vengono spruzzate.

Prevenzione

Per prevenire la ruggine, è importante:

  • piantare piante in luoghi con una buona ventilazione e protezione dai venti freddi;
  • non collocare colture che possono arrugginirsi accanto a piante ospiti intermedi di funghi;
  • evitare il ristagno idrico del suolo;
  • applicare uno schema alimentare competente - senza eccesso di azoto e una quantità sufficiente di fosforo e potassio;
  • eseguire l'irrorazione preventiva delle piante con fungicidi all'inizio della primavera;
  • durante la propagazione, utilizzare materiale di piantagione solo da piante madri sane;
  • tagliare le parti interessate: rami, germogli e rimuovere foglie e aghi malati dal sito;
  • imbiancare i tronchi degli alberi da frutto con calce spenta con l'aggiunta di preparati contenenti rame.

La ruggine è una malattia insidiosa di cui non è facile sbarazzarsi. Dopo la localizzazione di focolai di infezione per diversi anni, alberi e arbusti perenni vengono trattati con fungicidi per evitare il ripetersi della malattia.

Imparerai di più sulla ruggine su diverse piante e sulla lotta contro di essa dal video.

Malattie delle piante d'appartamento

Soddisfare

Qui vengono descritte le malattie delle piante più comuni che si verificano sui fiori interni. Attenzione: eventuali piante che violano le pratiche agricole (alloro, ipotermia, sovralimentazione con fertilizzanti) o quando si piantano in un terreno non disinfettato possono mostrare segni di diverse malattie. Nel mondo che ci circonda non esistono uno o due tipi di microrganismi, ma milioni. Possiamo indovinare la malattia dai singoli punti caratteristici. Ci sono malattie specifiche che non possono essere confuse con nulla: marciume grigio (lunghi filamenti di muffa grigia), oidio (le foglie sembrano essere ricoperte di polvere bianca), idropisia delle foglie nelle piante grasse (brufoli verdi, la pianta non è oppressa), modelli ad anello da virus e alcuni altri.

Ma molto spesso, le piante mostrano diverse malattie contemporaneamente, ad esempio nelle orchidee, nella tracheomicosi (fusarium) e allo stesso tempo nella septoria o nella fillosticosi. Marciume radicale e alternaria. La buona notizia è che i fungicidi che ci vengono offerti nel negozio sono generalmente efficaci contro molte malattie. Ma non dimenticare che per le famiglie private (cioè per la casa) sono consentiti farmaci di 3 e 4 classi di pericolo.

Alternaria e punto asciutto

L'agente eziologico sono i funghi del genere Alternaria. Il fungo infetta principalmente foglie, a volte gambi e tuberi.

Sintomi: compaiono prima macchie marroni secche, principalmente sulle foglie inferiori e poi sulle foglie superiori. I cerchi concentrici sono solitamente visibili sui punti. Con un aumento del punto, diventa gradualmente nero e su di esso diventano visibili conidi grigi..

Frequenti sbalzi di temperatura e sbalzi di umidità contribuiscono alla diffusione della malattia, ad es. alternanza di periodi secchi e umidi. Ma le condizioni ottimali per lo sviluppo del fungo sono a temperature superiori a circa 25-30 ° C e umidità fino al 90%.

Prevenzione

Evita l'ispessimento delle piante, tagliando i rami e le foglie in eccesso. Ventilare la stanza o la serra, se i fiori sono sul balcone, assicurarsi che ci sia una buona ventilazione e che la muffa non cresca sulle pareti: questo è un indicatore di violazioni del microclima.

Misure di controllo

Fungicidi usati per combattere l'Alternaria:

  • abiga picco 50 g per 10 l di acqua
  • acrobat MC 20 g per 5 l di acqua
  • oxyhom 20 g per 10 l di acqua
  • casa 40 g per 10 l di acqua
  • alirin-B 2 compresse per 1 litro d'acqua
  • vitaros 2 ml per 1 l di acqua

Spruzzare tre volte dopo 10 giorni.

Antracnosi

L'agente eziologico sono i funghi dei generi Colletotrichum, Gloeosporium, Kabatiella. Palme, ficus, anthurium, ecc. Sono più spesso colpiti..

Sintomi: la malattia colpisce le foglie, i gambi, i piccioli e i frutti delle piante. Macchie su piante diverse e, a seconda dell'agente patogeno, hanno un aspetto diverso.

  • Kabatiella zeae - provoca la formazione di piccole macchie rotonde o irregolari, di 2-5 mm di diametro con un contorno chiaro. Sembra una macchia gialla con un punto marrone o nero all'interno. Se il punto è più grande, invece di un punto nero, si forma un bordo scuro e al suo interno un anello grigiastro.
  • Colletotrichum orbiculare - solitamente bruno-rossastro, spesso con un bordo giallo chiaro, macchie, da 2 a 12 mm. Su alcune piante le macchie sono di colore verde chiaro. Di forma arrotondata o allungata. Nelle aree colpite, le macchie si fondono, si seccano, diventano come pergamena, crepe e si formano buchi.
  • Colletotrichum trichellum - grandi macchie bruno-giallastre o grigio-marroni su foglie e steli con cuscinetti di sporulazione scuri. Se guardi da vicino, è evidente che sulle macchie sul lato superiore della foglia, la superficie non è liscia, ma ricoperta da soffici peli di spore, tuttavia, le spore sono evidenti anche con un forte danno alla pianta. Sui frutti, le macchie sono grigio-marroni con un centro scuro, depresso.

L'antracnosi si sviluppa rapidamente in condizioni di serra, ad es. ad alta umidità dell'aria (circa 90-100%) e una temperatura elevata di 22-27 °. E anche con frequenti (più volte al giorno) irrorazione delle piante. Il fungo è resistente al gelo: rimane nei detriti delle piante, nei semi e si diffonde con l'acqua durante l'irrigazione.

Prevenzione

Rimozione di foglie con macchie sospette, disinfezione del terreno, preparazione dei semi. Metti in quarantena le piante sospette acquistate al negozio. Se ci sono segni di una malattia, è necessario smettere di spruzzare le piante..

Misure di controllo

A spruzzo, di solito sono sufficienti tre trattamenti, utilizzando fungicidi:

  • Soluzione all'1% di liquido bordolese (100 g di solfato di rame + 100 g di calce per 10 litri di acqua, diluire rigorosamente secondo le istruzioni)
  • oxyhom 15-20 g per 10 l di acqua
  • solfato di rame: 100 g per 10 l di acqua
  • zolfo colloidale: 50-100 g per 10 l di acqua
  • fungicida strobi, nel sistema con altri fungicidi, 4 g per 10 l di acqua
  • abiga-peak: 50 g di sospensione per 10 l di acqua

Ascochitosi

L'agente eziologico sono i funghi del genere Ascochyta. Le lesioni più gravi sono causate dall'ascochite dei crisantemi, a cui le piante della famiglia delle Compositae sono più spesso sensibili.

Sintomi: nella fase iniziale, sulle foglie compaiono piccole macchie rossastre o marroni di solo 1-2 mm, a volte marroni, rossastre con un bordo giallastro o marrone, di varie forme. Le macchie aumentano di dimensioni e acquisiscono un'ombra necrotica marrone scuro con un bordo cloro giallastro lungo il bordo. Piccole spore nere del fungo possono essere viste solo con una lente d'ingrandimento. Se la crescita del fungo sullo stelo lo suona, lo stelo si rompe facilmente.

A volte la malattia inizia con segni di secchezza della pianta: le punte delle foglie iniziano ad asciugarsi, una striscia marrone scuro si forma sul bordo con tessuto sano. Il patogeno è molto resistente ai cambiamenti di temperatura profondi, ad es. tollera sia la grave siccità che il congelamento del suolo. Si conserva su residui vegetali, semi. La malattia si diffonde con il vento, il terreno non disinfettato, le gocce d'acqua.

Prevenzione e trattamento, come con l'antracnosi.

Idropisia di foglie (edema)

Una malattia causata non da un fungo o da un batterio, ma a causa del ristagno del suolo, spesso con una mancanza di illuminazione. Di solito si manifesta in piante grasse, tipiche per peperomie, donne grasse, Kalanchoe, possibilmente su pelargonium, sheffler.

Sintomi: nella pianta, il più delle volte sul lato inferiore della foglia, compaiono brufoli appena percettibili, sembrano acquosi, ma in realtà densi, a volte, come escrescenze di sughero, alcuni sembrano verruche, il colore della foglia può rimanere, ad es. le macchie sono verdi, possono acquisire un colore necrotico grigio. Ciò è causato dal fatto che alcune delle radici muoiono (per secchezza eccessiva, sovrumidificazione, ipotermia), la nutrizione è disturbata attraverso i vasi conduttori, che sono stati forniti con queste radici. Poiché il ristagno idrico non è forte, il terreno ha avuto il tempo di asciugarsi, la decomposizione non si è diffusa ulteriormente, ma le macchie sono rimaste. Le foglie colpite non si riprenderanno più, ma se la pianta è in buone condizioni, le nuove foglie saranno sane..

La differenza tra idropisia (edema) da altre malattie, marciume radicale è che la pianta non è depressa, cresce notevolmente e le macchie stesse in piccole aree colpiscono 1-3 foglie sul cespuglio. Le foglie con idropisia non ingialliscono, non si seccano e non cadono!

Trattamento e prevenzione: regolare l'irrigazione, non riempire, dopo abbondanti annaffiature e quando si compatta il terreno nel vaso, allentare il terreno. Crea un terriccio con un'alta percentuale di particelle drenanti e allentate - almeno 1/5 o 1/4 del volume del vaso.

Peronospora (peronosporosi)

Gli agenti eziologici sono funghi dei generi Peronospora, Plasmopara, Pseudoperonospora, Mildew. La malattia può colpire qualsiasi pianta d'appartamento, ma la malattia è piuttosto rara.

Sintomi: sul lato superiore delle foglie si formano macchie gialle, poi marroni di forma irregolare, con una falsa rosa farinosa di cetrioli, le macchie sono angolari (struttura specifica della foglia). A poco a poco, la necrosi si verifica in questi luoghi e le macchie diventano marroni. Sul lato inferiore delle foglie - all'inizio della malattia, una fioritura grigio chiaro dalla sporulazione conidiale dell'agente patogeno che è emerso sulla superficie fogliare attraverso gli stomi, quindi questa fioritura diventa gradualmente nera. Le foglie malate ingialliscono, diventano rugose o ondulate, appassiscono e seccano. Con un forte grado di danno, l'agente patogeno può penetrare nel sistema vascolare, che è evidente sul taglio sotto forma di vasi oscurati (micelio e spore).

La malattia prevale su terreni acidi pesanti. La diffusione è aggravata dall'elevata umidità e dalla scarsa ventilazione. La fonte dell'infezione non è il suolo e i semi disinfettati.

Prevenzione

Mantenimento di bassa umidità, aerazione regolare, diradamento e pulizia dei cespugli. Cambio e disinfezione del suolo. Se sono già rilevati segni di malattia, evitare di spruzzare e durante l'irrigazione, far cadere l'acqua sulle foglie.

Preparazione del seme per la semina:

  • immergendole in acqua calda a 50 ° C per 20 minuti, seguito da un rapido raffreddamento in acqua fredda per 2-3 minuti
  • immergere in un agente per la preparazione dei semi, ad esempio Maxim

Misure di controllo

Rimozione di foglie malate e rami gravemente colpiti. È possibile utilizzare preparati contenenti rame: oxychom, cuproxat, soluzione all'1% di liquido bordolese, ordan. Questi fungicidi sono più facilmente disponibili (economici ed efficaci) per il trattamento di piante da giardino e orticole. Puoi ottenere farmaci più moderni: quadris, bravo - ma non sono venduti in piccoli pacchetti, sono destinati solo all'agricoltura (in lattine e bottiglie), i giardinieri di solito li acquistano in acquisti collettivi.

Per il coltivatore semplice, sono disponibili fungicidi:

  • topazio 4 ml per 10 l di acqua
  • abiga-peak 50 g di sospensione per 10 l di acqua
  • oxyhom 15-20 g per 10 l di acqua, tre volte

Inizia il trattamento ai primi segni della malattia e ripeti ogni 7-10 giorni, trattando con attenzione la parte inferiore delle foglie. È necessario effettuare almeno 3-4 trattamenti.

Preparazioni: fiori puri, veloci, rayok sono inefficaci contro la peronospora.

Muffa polverosa

Una comune malattia delle piante causata da funghi delle specie Podosphaera fuliginea, Erysiphe cichoracearum e Oidium è l'oidio sulle uve Oidium.

Sintomi: all'inizio della malattia compaiono piccoli granelli farinosi su fiori e foglie. Sono facilmente cancellabili, ma poi riappaiono e crescono di dimensioni, diventando un colore grigio saturo. A poco a poco, il micelio si ispessisce e diventa quasi marrone. La fioritura carnosa può essere su entrambi i lati della foglia. Le foglie gradualmente si seccano, i boccioli ei fiori si sbriciolano, la crescita della pianta si ferma. Le condizioni più favorevoli per lo sviluppo della malattia sono l'elevata umidità - circa il 60-80% e l'aria calda entro 15-26 ° C.

Delle piante domestiche, l'oidio colpisce più spesso: alloro, Saintpaulia, gloxinia, rose, gerbera, Kalanchoe, ecc..

Prevenzione

Per prevenire l'oidio delle piante e dei fiori da interno, l'impollinazione dello zolfo può essere eseguita 3-4 volte durante l'estate. La sovralimentazione delle piante con fertilizzanti azotati, soprattutto durante il periodo di germogliamento, aumenta il rischio di oidio. Al contrario, l'alimentazione con fertilizzanti al fosforo e potassio aumenta la resistenza all'agente patogeno dell'oidio. Dovresti anche ventilare la stanza più spesso, evitando correnti fredde. Presta attenzione ai cespugli e agli alberi che crescono sotto le finestre, se mostrano segni di una malattia, devi costantemente stare all'erta - le spore dei funghi sono facilmente trasportate dal vento.

Oltre al trattamento con zolfo, è possibile eseguire l'irrorazione profilattica con siero di latte (latte scremato). Il latte intero normale funzionerà, ma è preferibile il siero di latte (meno segni sulle foglie), diluire con acqua in rapporto 1: 3 e spruzzare sulle piante. Per la prevenzione, ripetere dopo 2 settimane.

Combattere l'oidio a casa

Se l'oidio ha raggiunto i fiori interni e le viole (Saintpaulias), le gerbere in vaso, le rose da interno sono particolarmente sensibili, è possibile utilizzare gli stessi mezzi delle piante da giardino, ad eccezione di quelle altamente tossiche (bayleton), ma la preferenza dovrebbe essere data ai fungicidi come il topazio, veloce.

Puoi usare i farmaci Chistotsvet, Skor, Raek: tutti sono disponibili in piccole confezioni, contengono difenoconazolo, diluito con 2 ml per 5 l di acqua. Per alberi da frutto, ortaggi e bacche alleviamo 2 g per 10 litri di acqua, massimo 4 trattamenti: il primo - su cono verde, il resto - dopo 12-14 giorni, interrompiamo la lavorazione 20 giorni prima della raccolta.

È abbastanza sicuro spruzzare dall'oidio a casa con una soluzione di carbonato di sodio e solfato di rame: diluire 10 g di carbonato di sodio e 2 g di sapone (domestico, catrame) in 1 litro d'acqua, sciogliere separatamente 2 g di solfato di rame in un bicchiere d'acqua. Versare la soluzione di rame nella soluzione di soda, aggiungere acqua fino a quando il volume del liquido è di 2 litri e spruzzare le piante.

Se hai sentito da qualcuno una ricetta per combattere l'oidio con antibiotici, non provare a ripetere, le penicilline, le tetracicline e altri antibiotici non funzionano sulle infezioni fungine, in casi estremi, aiuteranno contro la batteriosi, ma non di più.

Puoi usare farmaci come Topaz, Vectra, Hom, Oxyhom, Bordeaux liquid (1%). Come sbarazzarsi dell'oidio su uva spina, ribes, rose e altre colture da giardino - leggi di più: Oidio.

La spruzzatura con una soluzione di iodio aiuta come prevenzione e trattamento: diluire 1 ml di tintura alcolica di iodio in 1 litro d'acqua. Le rose possono essere aumentate in concentrazione - diluire 1 ml con 400 ml di acqua.

Septoria

Agente causativo - funghi del genere Septoria.

Sintomi: macchie marrone scuro o grigio scuro con bordo giallastro (su anthurium) o, come sulle azalee, piccole macchie rossastre o giallo-rossastre che aumentano gradualmente. Quindi l'annerimento appare sulle macchie al centro: gli organi fruttiferi del fungo, che possono persino svernare sulle foglie a temperature inferiori allo zero e la malattia inizierà a diffondersi in primavera. Alcune forme di septoria hanno manifestazioni diverse (a seconda del tipo di pianta):

  • L'agente eziologico Septoria albopunctata - si presenta come piccole macchie rossastre o marroni di 2-5 mm con un centro grigio. Man mano che la malattia progredisce, le macchie aumentano e al centro di alcune di esse si possono vedere piccole spore marrone scuro o nere del fungo. Nel tempo, le macchie si uniscono, diventano marroni e la foglia si asciuga. Condizioni ideali per lo sviluppo della malattia: alta umidità e temperatura entro 28-31 °.
  • L'agente eziologico Septoria populi, la cosiddetta macchia bianca, provoca prima la formazione di piccole macchie biancastre o grigie con un bordo marrone lungo il bordo, di forma rotonda o ovale.

Prevenzione

Rimozione di foglie con macchie sospette, disinfezione del terreno, preparazione dei semi. Se ci sono segni di una malattia, è necessario smettere di spruzzare le foglie, migliorare la circolazione dell'aria (ventilazione).

Trattamento Septoria

Quando le macchie sono già apparse e si sono diffuse ulteriormente, è necessario spruzzare utilizzando preparati chimici: tra questi, una soluzione all'1% di liquido bordolese, popolare in orticoltura (100 g di solfato di rame + 100 g di calce per 10 litri di acqua, diluire rigorosamente secondo le istruzioni), una soluzione di ossicloruro di rame (casa, oxykhom), solfato di rame (100 g per 10 litri di acqua). E:

  • zolfo colloidale 50-100 g per 10 l di acqua
  • lampeggia nel sistema con altri fungicidi, 4 g per 10 l di acqua
  • abiga-peak 40-50 g per 10 l di acqua
  • fungicidi: fioritura pura, veloce, rayok, discor, custode - qualsiasi diluire 4 ml in 5 litri d'acqua
  • vitaros 2 ml per 1 l di acqua

Ripetere la spruzzatura dopo 7-10 giorni.

Marciume grigio

L'agente eziologico sono i funghi del genere Botrytis Botrytis.

Sintomi: molto spesso, le aree colpite si trovano sugli steli sotto forma di una soffice fioritura grigiastro-oliva. Con l'ulteriore sviluppo, la malattia passa alle foglie, alle ovaie dei fiori e ai frutti..

Nel tempo, la lesione assume la forma di marciume secco con macchie concentriche. Dopo alcuni giorni, il punto cresce e suona il gambo. La prima settimana sul posto non c'è sporulazione del fungo, diventa pallido fino a un colore paglierino al centro, diventano visibili strisce sfocate a forma di anello. Il marciume grigio è simile al cotone idrofilo o alla muffa grigi. La necrosi dei tessuti si sviluppa all'interno dello stelo, mentre i vasi muoiono e il movimento dell'acqua si ferma. La fuga sopra questa zona svanisce.

L'agente patogeno appartiene ai cosiddetti parassiti della ferita, l'infezione si diffonde principalmente con vento, polvere, spruzzi d'acqua, mani non lavate, ecc. Contribuisce anche alla diffusione della malattia, scarsa illuminazione, elevata umidità dell'aria, fitte piantagioni di gruppo e temperature ottimali per lo sviluppo della malattia 17-25 ° С.

Prevenzione

Le misure preventive includono la disinfezione del suolo durante il trapianto (riscaldamento in forno o microonde), aerazione regolare delle stanze, rimozione di foglie morenti e diradamento delle piantine, buona illuminazione. Evita di bagnare il terreno, soprattutto se tenuto fresco, se i fiori sono sul balcone all'inizio della primavera o alla fine dell'estate - autunno. Durante il trapianto, puoi aggiungere tricodermina, barriera, barriera o fitosporina al terreno (versare il terreno).

Misure di controllo

Al primo segno di malattia, rimuovere le foglie e le infiorescenze malate. Cospargere l'area interessata con polvere di carbone, gesso o cenere di legno. Puoi fare una pasta dalla preparazione di Trichodermine (inumidire una piccola quantità di polvere con acqua) e rivestire anche le zone interessate. Spruzzatura con soluzione di topsin-M (0,1%) o soluzione di fitosporina (diluita al colore del tè). Spray per danni gravi:

  • fondazione (0,2%)
  • soluzione di sapone di rame: solfato di rame allo 0,2% e sapone da bucato al 2%
  • fungicidi: fiori puri, veloci, rayok - qualsiasi diluire 4 ml in 5 l d'acqua

I trattamenti ripetuti vengono effettuati dopo 7-10 giorni..

Fungo fuligginoso

Appare sotto forma di un film fuligginoso secco su aucubus, buxus, alloro. È causato dal fungo Capnopodium, che si deposita sulle secrezioni di afidi, mosche bianche, cocciniglie. La placca stessa non è dannosa per la pianta, ma ostruisce gli stomi sulle foglie, interrompendo così il processo di respirazione. La pianta rallenta la crescita e si indebolisce.

Misure di controllo: irrorazione tempestiva contro i parassiti che formano secrezioni dolci (afidi, cocciniglie, tripidi). Dopo la guarigione dalle malattie, pulire le piante colpite con una spugna imbevuta di acqua saponosa, sciacquare con acqua tiepida pulita, trattare con fitosporina: prendere un liquido o una pasta e diluire in un bicchiere d'acqua fino al colore del tè debole. Spruzza le foglie.

A volte un fungo fuligginoso si deposita sulla superficie delle foglie colpite da altri funghi, dai un'occhiata più da vicino alla natura delle macchie, metti in quarantena la pianta.

Foglia ruggine

Agente causale - funghi ruggine, ad esempio, del genere Phragmidium o Puccinia.

Sintomi: espressi nell'aspetto sulla superficie superiore della foglia di tubercoli bruno-arancio, a volte macchie rotonde gialle o rosse. Sul retro della foglia sono chiaramente visibili le pustole: cuscinetti (come le verruche) di forma ovale o rotonda. A poco a poco le macchie si sviluppano in strisce, le foglie ingialliscono e cadono.

Prevenzione

La malattia è provocata da annaffiature irregolari e alta umidità dell'aria, ma anche con una buona cura, l'infezione è possibile a casa attraverso i fiori recisi del giardino o con nuove piante in vaso acquistate in negozio, ad esempio le gerbere. L'infezione può anche penetrare nel terreno del giardino, perché la ruggine colpisce spesso i meli o i peri..

Misure di controllo

Rimuovi foglie e rami colpiti. Spray con fungicidi:

  • abiga-peak 50 g per 10 l di acqua
  • bayleton 1 g per 1 litro d'acqua
  • Vectra 2-3 ml per 10 litri di acqua
  • Miscela bordolese 1%
  • solfato di rame 10 g per 1 l di acqua
  • oxyhom 15-20 g per 10 l di acqua
  • ordan 20 g per 5 litri di acqua
  • strobo
  • topazio 4 ml per 10 l di acqua
  • casa 40 g per 10 l di acqua

Ripeti il ​​trattamento 2-3 volte dopo 10 giorni. I prodotti biologici non aiutano contro la ruggine: fitosporina, bactofit, ecc..

Filosticosi (macchia marrone)

L'agente eziologico sono i funghi del genere Phyllosticta. Dei fiori domestici, ibisco, rose, orchidee, ecc. Sono suscettibili alle malattie..

Sintomi: piccoli punti rossastri o viola scuro compaiono prima sulle piante colpite. Crescono e si trasformano in macchie marroni con un bordo viola, quasi nero attorno al bordo. Il centro del punto diventa più sottile, si asciuga e cade nelle piante con foglie non coriacee, si formano dei buchi. Se osservate attraverso una lente d'ingrandimento, si possono vedere spore nere arrotondate nelle aree marroni del punto. La malattia si diffonde con il vento, il terreno non disinfettato, le gocce d'acqua.

La filosticosi dell'orchidea si manifesta in piccoli granelli di circa 2 mm di diametro, marrone scuro, leggermente depressi, non si formano buchi, la malattia è spesso chiamata "macchia nera", poiché la foglia è chiazzata di piccoli granelli come un'eruzione cutanea - le macchie non si fondono in quelle grandi, rimangono sciolte, ma la foglia diventa gialla, e allora le spore del fungo diventano evidenti. La malattia si diffonde abbastanza rapidamente, poiché le orchidee si trovano spesso in un'atmosfera di elevata umidità..

Prevenzione

Rispetto delle regole di cura e igiene: irrigazione tempestiva secondo necessità, ma non più spesso, versare acqua solo alla radice, l'acqua non deve cadere sul colletto della radice, nelle ascelle delle foglie. Utilizzare solo acqua calda per l'irrigazione, senza cloro e sali (ferro, calcio). Assicurati che le piante abbiano abbastanza luce, le foglie clorotiche indebolite sono più suscettibili alle infezioni. Aerare la casa o le stanze, evitando correnti d'aria. La ventilazione dovrebbe essere molto buona - un indicatore di una corretta ventilazione - nessuna muffa in bagno, il perimetro del telaio della finestra, gli angoli delle stanze. Osserva il regime di temperatura, prendi in considerazione i requisiti specifici di orchidee e altre piante: la deviazione dalla norma e la cura abituale indeboliscono il sistema immunitario.

Trattamento della fillosticosi

  • fungicida vectra - diluire 2-3 ml del farmaco in 10 litri di acqua
  • abiga-peak - 50 g per 5 l di acqua
  • strobo - 4 g per 10 l di acqua
  • oxyhom 20 g per 10 l di acqua
  • fungicidi: fioritura pura, veloce, rayok, discor, custode - qualsiasi diluizione di 1 ml per 1 litro d'acqua
  • vitaros 2 ml per 1 l di acqua

Spruzzatura alla comparsa dei primi segni di una malattia o profilattica, poi successiva ad intervalli di 7-10 giorni. In alcune piante, puoi rimuovere in sicurezza le foglie colpite (ad esempio, nell'ibisco), nelle orchidee, non affrettarti a ritagliare le aree colpite su tessuti sani, questo può indebolire ulteriormente le piante. Puoi tagliare la foglia solo quando è già diventata molto gialla. Altrimenti processare spruzzando.

Marciume radicale

Questo è un gruppo di malattie causate da una serie di funghi patogeni dei generi: Pythium, Rhizoctonia, Phytophthora, ecc. Tutte queste malattie prima o poi compaiono sulla chioma, sulle cime delle piante, ma l'infezione inizia attraverso l'apparato radicale. Se l'agente patogeno è serio e la pianta è giovane (gambo, piantina, piantina), le foglie non hanno nemmeno il tempo di iniziare a ingiallire: le radici e la parte inferiore dello stelo marciscono rapidamente.

Orchidee, Saintpaulias, cactus e piante grasse sono più suscettibili al marciume radicale. Il motivo è una violazione della tecnologia agricola.

La gamba nera è il flagello delle piantine, si manifesta nel decadimento della parte inferiore del germoglio, tagliando. Il marciume è il più tipico: annerimento, ammorbidimento dei tessuti. Una parte molto della gamba nera colpisce il terreno impregnato d'acqua, scarsa aerazione, se le zolle di terra sono così dense che c'è un ambiente costantemente anaerobico attorno alle radici. La fonte dell'infezione non sono miscele di terra sterilizzate, inventario, vasi e scatole di semi dopo le piante malate.

Peronospora

Questo è un tipo di marciume radicale. In questo caso, la pianta prima rallenta la crescita, appassisce un po ', le foglie perdono colore, diventano pallide, solo allora le radici marciscono e la pianta muore. La prima impressione con questa malattia è che la pianta non ha abbastanza acqua, ma dopo l'irrigazione il turgore non viene ripristinato e le foglie svaniscono ancora di più. Nelle piante con foglie dense, le foglie non sbiadiscono, ma sono ricoperte da ampie macchie marroni che iniziano dalla vena centrale.

Prevenzione

Scegli il terreno giusto per le tue piante, aggiungi materiali più porosi e drenanti per aiutare a strutturare il terreno. Non utilizzare sabbia di fiume fine o sabbia proveniente da una sabbiera per bambini (cava): cementa la miscela di terra! Usa piccoli ciottoli con una granulometria di 3-4 mm, come quelli che possono essere acquistati in reparti specializzati e negozi di acquari, o setaccia i ciottoli di fiume. Quando si pianta, aggiungi Glyocladin al vaso della pianta

Assicurati che il terreno non sia impregnato d'acqua, innaffia dopo il grado di asciugatura consentito: se è indicato che l'irrigazione è abbondante, il terreno nella pentola dovrebbe avere il tempo di asciugarsi di circa 1/2 o 1/3 della parte superiore della pentola entro l'irrigazione successiva. Se immergi il dito nel terreno, scoprirai che il terreno è asciutto in cima e un po 'più umido (più fresco) all'interno della pentola, quindi puoi annaffiare.

Se si consiglia un'irrigazione moderata per la pianta, il terreno dovrebbe asciugarsi completamente - se immergi il dito nella pentola, dovrebbe anche essere asciutto all'interno (il dito non sente che è più fresco, più umido lì). Ovviamente, non dovresti infilare le dita nel terreno prima di ogni irrigazione. Aspetta solo che il terreno si asciughi sopra e attendi altri 2-3 giorni prima di annaffiare, in modo che abbia il tempo di asciugarsi in profondità. E se improvvisamente diventa più freddo e la temperatura è scesa, potrebbe essere necessario attendere ancora più a lungo - 5-7 giorni prima dell'irrigazione successiva.

Per propagare le piante da interno, tagliare solo talee e foglie sane. Assicurati di sterilizzare il terreno per piantare talee, soprattutto se stai allevando piante che sono molto sensibili alla peronospora e al marciume radicale (ad esempio, Gesneriaceae, gardenia, shefflera). Vecchie pentole già usate, in cui le piante sono morte, devono essere scottate con acqua bollente.

Prima di piantare, immergere i semi in una medicazione, utilizzare, ad esempio, la massima della droga.

Misure di controllo

Con un ampio sviluppo del marciume radicale, quando una parte significativa delle radici è morta e la maggior parte dei germogli è appassita, ha perso la sua elasticità, il trattamento è inutile. Se la punta del picciolo o del ramoscello diventa nera sulle talee radicali, puoi tagliarla, far cadere la fitosporina nell'acqua e rimetterla a radicare..

Se la pianta mostra segni di appassimento, mentre il terreno è umido, è necessario rimuovere urgentemente la pianta dal vaso. Lavare il sistema radicale, rimuovere il marciume. Se le radici sane sono ancora conservate, lavorale (immergile per alcuni minuti) in una soluzione fungicida:

  • alirina B - 2 compresse per 10 l di acqua
  • gamair - 2 compresse per 1 litro di acqua
  • ordan 5 g per 1 litro d'acqua
  • Previcour energy 3 ml per 2 l di acqua
  • bactofit 10 ml per 5 l di acqua
  • oxyhom 10 g per 5 l di acqua
  • casa 20 g per 5 l di acqua
  • vitaros 2 ml per 1 l di acqua

Screziatura

Questo è un intero gruppo di malattie che hanno natura sia fungina che batterica..

Gli agenti causali sono funghi dei generi Ascochyta, Colletotrichum, Phyllosticta, Pestalotia, Septoria, Vermicularia, ecc. Le malattie sono chiamate macchie, il cui agente eziologico è difficile da identificare, può essere antracnosi, septoria, fillostittosi, ascochitosi, ma la specificità delle macchie non è espressa. Allo stesso tempo, sulle foglie della pianta compaiono macchie marroni che, con la diffusione della malattia, crescono di dimensioni, si fondono e colpiscono l'intera foglia. Se la pianta è abbastanza forte, resistente alle malattie o molto ben curata, le macchie crescono lentamente e le foglie si seccano altrettanto lentamente.

Prevenzione spot

Le violazioni delle condizioni di detenzione contribuiscono allo sviluppo di malattie. Questo ristagno è particolarmente aggravato dall'ipotermia dell'apparato radicale (dopo l'irrigazione con acqua fredda o durante il trasporto dal negozio a casa nella stagione fredda). Le macchie possono svilupparsi in condizioni calde e umide, specialmente con una scarsa circolazione dell'aria e la semina in terreno argilloso denso..

Evita il sovraffollamento e l'irrigazione eccessiva. Ventilare regolarmente la stanza, le serre e fornire una buona illuminazione. Per la prevenzione, innaffia le piante con una soluzione di fitosporina-M o bactofit. Può essere aggiunto ai vasi quando si piantano compresse di glicocladina.

Misure di controllo

In condizioni di giardinaggio, raccogli e distruggi tutti i detriti vegetali macchiati da piante morte. Per i fiori da interno, taglia le foglie e i rami colpiti. Spray con fungicidi in grado di combattere la maggior parte delle infezioni fungine.

  • abiga picco 50 g per 10 l di acqua
  • acrobat MC 20 g per 5 l di acqua
  • oxyhom 20 g per 10 l di acqua
  • casa 40 g per 10 l di acqua
  • alirin-B 2 compresse per 1 litro d'acqua
  • Vectra 3 ml per 10 l di acqua
  • benomyl (foundationol) 1 g per 1 litro d'acqua
  • Soluzione all'1% di liquido bordolese (100 g di solfato di rame + 100 g di calce per 10 litri di acqua, diluire rigorosamente secondo le istruzioni)
  • solfato di rame: 100 g per 10 l di acqua
  • vitaros 2 ml per 1 l di acqua

A casa, i fiori da interno per lo spotting dovrebbero essere provati per essere trattati con mezzi più convenienti e semplici: usa i preparati Chistotsvet, Skor, Raek - tutti sono prodotti in piccole confezioni, contengono lo stesso principio attivo - difenoconazolo, devi diluire 2 ml per 5 litri di acqua. Spruzzare le foglie con la soluzione, ripetere dopo 2 settimane. Aggiungere lo zircone alla soluzione di questi fungicidi Chistotsvet, Skor, Raek (6 gocce per 1 litro di soluzione).

Brucia rossa

L'agente eziologico è un fungo del genere Stangospore Staganospora. Una malattia caratteristica dell'ippopotamo e di alcune bulbose.

Sintomi: compaiono macchie rosse sulle foglie e sui peduncoli, sui quali successivamente si formano delle croste spore, le squame dei bulbi diventano completamente rosse. In una pianta malata inizia la deformazione di foglie e fiori, la fioritura non inizia o si ferma, i bulbi marciscono.

Trattamento

Trattamento dei bulbi nei fungicidi. Puoi usare la massima del farmaco (immergere i bulbi), ma può causare ustioni alle gemme di foglie e peduncoli: le loro punte hanno un'epidermide molto sottile. Terza foto: ustioni dalla massima della droga, sebbene i bulbi siano guariti, le ustioni rimarranno.

Puoi anche trattare un'ustione rossa dell'ippopotamo con altri fungicidi:

  • foundationholm (benomyl) 1 g per 1 litro d'acqua
  • vitaros 2 ml per 1 l di acqua
  • oxych 4 g per 1 l di acqua

Maggiori informazioni sul trattamento del marciume da Hippeastrum e discussioni sul forum Red Burn

Punto nero

Agente causale - funghi del genere Rhytisma, Dothidella.

  • Rhytisma acerinum - provoca la formazione di macchie grandi e arrotondate, inizialmente giallastre e vaghe. Quindi appaiono dei punti neri, che gradualmente si fondono e formano stromi (noduli) neri lucidi, circondati da un bordo giallastro. A volte potrebbe non esserci ingiallimento intorno allo stroma nero.
  • Rhytisma salicinum: provoca lesioni simili, solo le macchie sono più convesse, più angolari, grandi e piccole.
  • Rhytisma punctatum: provoca uno stroma nero lucido e convesso piccolo, punteggiato oa forma di lacrima.
  • Dothidella ulmi - provoca la formazione di stroma arrotondato di colore grigio-nero; sono convessi, dapprima lucidi, poi ruvidi, come le verruche.

Una combinazione di condizioni contribuisce alla diffusione della malattia: elevata umidità dell'aria, ombreggiamento e alte temperature.

Misure di controllo

  • abiga picco 50 g per 10 l di acqua
  • acrobat MC 20 g per 5 l di acqua
  • benomyl (foundationol) 1 g per 1 litro d'acqua
  • Vectra 3 ml per 10 l di acqua
  • oxyhom 20 g per 10 l di acqua
  • casa 40 g per 10 l di acqua
  • alirin-B 2 compresse per 1 litro d'acqua
  • vitaros 2 ml per 1 l di acqua

Spruzzare tre volte dopo 10 giorni.

Tracheomicosi

La tracheomicosi è un gruppo di malattie, il cosiddetto avvizzimento vascolare - i patogeni entrano attraverso le radici e infettano il sistema vascolare delle piante, intasano i lumi dei vasi sanguigni con il loro micelio, rilasciano tossine, la pianta non riceve acqua e sostanze nutritive e inizia ad appassire.

La tracheomicosi comprende malattie come:

  • avvizzimento verticale (verticillosi)
  • appassimento del fusarium (fusarium)
  • malsecco agli agrumi

La sintomatologia è molto simile, tutte le malattie vengono diagnosticate solo in laboratorio, tutte sono incurabili, riscontrate nella fase in cui i funghi patogeni hanno già avvelenato il sistema vascolare, questo è qualcosa di simile all'avvelenamento del sangue negli animali. Orchidee, phalaenopsis, dendrobiums, cattleyas, ecc. Soffrono di tracheomicosi Altri fiori da interni: fucsie, rose, balsamo, begonie, gerani; dal giardino: petunie, garofani, crisantemi, astri, dalie. Le verdure sono soggette a tracheomicosi: cavoli, sedano, cetrioli, pomodori, peperoni, melanzane, lattuga, meloni, patate, zucca, ravanelli, rabarbaro.

Sono presenti anche piante resistenti alla tracheomicosi: Saintpaulia, Ageratum, gypsophila, malva, pervinca, primula, zinnia, asparagi, felci, filodendri. Delle verdure resistono solo mais e asparagi.

Nella pratica straniera, tutti gli avvizzimenti tracheomicotici sono chiamati semplicemente: appassimento - da appassimento - appassimento.

Appassimento verticillare

L'agente eziologico sono i funghi del genere Verticillium. Si riproduce esclusivamente asessualmente - per conidi, colpisce le radici delle piante e avvelena i tessuti xilematici: cresce e si moltiplica sistematicamente in tutta la pianta.

Sintomi: nelle fasi iniziali della malattia, le foglie inferiori acquisiscono un colore grigiastro-verdastro a causa dello sviluppo della necrosi del mezzanino. Il tessuto fogliare tra le vene diventa marrone e si secca. Quindi inizia l'appassimento, la maggior parte delle foglie, partendo dal basso, ingiallisce, si arriccia e si asciuga. Sul taglio del gambo si nota l'imbrunimento dei vasi. I lumi dei vasi sono riempiti da un sottile micelio multicellulare. Le piante sono stentate, si sviluppano male e poi muoiono. A volte la malattia si manifesta sulla pianta nell'essiccazione e nella morte dei singoli rami del cespuglio. Se le condizioni sono favorevoli, la malattia si diffonde ad altri rami e l'intera pianta muore piuttosto rapidamente. Se si sviluppano condizioni sfavorevoli per lo sviluppo del fungo, la malattia può trascinarsi per mesi e parte della pianta sembra sana e parte muore.

L'agente patogeno rimane nel terreno sotto forma di microlerotia per diversi anni. La temperatura ottimale per la germinazione della sclerozia è di 25-27 °, l'umidità è del 60-70%. Lo sviluppo del fungo è molto probabile su un terreno con un valore di pH neutro di 7-7,5. Le spore del fungo germinano e penetrano nel tessuto conduttivo, dove si sviluppa il micelio, provocando l'ostruzione dei vasi sanguigni. Poiché c'è un graduale intasamento dei vasi dal basso verso l'alto, l'appassimento delle foglie inizia dalle foglie inferiori e copre gradualmente l'intera pianta..

Prevenzione

Non utilizzare terriccio da giardino per piante da interno senza pretrattamento: cospargere su una teglia in uno strato di 5 cm, scaldare ad una temperatura massima per 20 minuti. Disinfettare i semi riscaldando e disinfettando (ad esempio, il massimo fungicida)

Misure di controllo

Gli agenti chimici, a causa della peculiare biologia dell'agente patogeno (sviluppo nel suolo e diffusione attraverso i vasi conduttori), sono inefficaci. Il trattamento è possibile solo nelle fasi iniziali, spruzzando con Foundationol, Vectra (3 ml per 10 L di acqua) o Topsin-M alla concentrazione dello 0,2%.

Fusarium (appassimento del fusarium)

Agente causativo - funghi del genere Fusarium.

Fusarium si sviluppa solo su piante indebolite, principalmente su siti morenti. Il decorso della malattia può essere avvizzimento tracheomicotico o carie radicolare. Le piante sono colpite a qualsiasi età. Il fungo si trova nel terreno e penetra nella pianta attraverso il terreno e le ferite, con acqua di fonte naturale, strumenti non sterili durante l'innesto o la potatura. L'aumento dell'umidità dell'aria e del suolo contribuisce alla diffusione della malattia.

Sintomi: nelle piante giovani, la malattia si manifesta sotto forma di decomposizione delle radici e del colletto della radice. In questi luoghi, i tessuti diventano marroni, il fusto diventa più sottile, le foglie ingialliscono. Nelle piante colpite, le punte dei germogli appassiscono (perdita di turgore) e quindi l'intero germoglio. Ciò accade, come nel caso dell'infezione da verticillosi, a causa del blocco dei vasi sanguigni da parte di tossine ed enzimi secreti dai funghi. Pertanto, l'oscuramento dei vasi è visibile anche sulla sezione trasversale. Ma a volte la tracheomicosi si manifesta solo su una parte della corona, il resto rimane sano per il momento - quindi il cespuglio o l'albero sono oppressi, i singoli rami si abbassano. Se durante il taglio (taglio netto senza scurire) talee da rami sani, puoi radicare e ottenere una pianta sana.

Il tasso di progresso della malattia dipende da quanto favorevoli sono le condizioni per lo sviluppo del fungo. Con un'elevata umidità del suolo e dell'aria, nonché temperature superiori ai 18 ° C, la malattia può distruggere l'intera pianta in pochi giorni. Se l'umidità è bassa, la malattia può diventare cronica, quindi la pianta appassisce lentamente per 3-4 settimane.

Misure di controllo

Rimozione e distruzione della pianta insieme a una zolla di terra. Disinfezione di pentole con soluzione di solfato di rame al 5%, candeggina o almeno scottatura con acqua bollente.

Se l'appassimento è appena iniziato, puoi provare a trattare la pianta con fungicidi:

  • Vectra 3 ml per 10 l di acqua
  • benomyl (fondotinta) 1 g per 1 litro d'acqua per orchidee, 1 g per 100 ml
  • alirin B 2 compresse per 1 litro d'acqua
  • vitaros 2 ml per 1 l di acqua

Spruzzare tre volte, con un intervallo di 7-10 giorni.

Come trattare le orchidee: eliminare il vecchio substrato (scartare o cuocere la corteccia per almeno mezz'ora). Taglia le radici marce. Preparare la soluzione fungicida e spruzzare abbondantemente sul sistema radicale e sulle foglie. Lascia asciugare. Pianta in un substrato fresco (grossi pezzi di corteccia, polistirolo, sughero). Non spruzzare, acqua per immersione se necessario per breve tempo (5 minuti sono sufficienti). Si consiglia di mantenere le orchidee malate ad una temperatura di 23-24 ° C, senza correnti d'aria, con illuminazione molto intensa, ma diffusa (è possibile sotto le lampade).

Il terreno per grandi piantagioni (piantine in crescita e piante da vaso trapiantate) può essere preparato versandolo adeguatamente con una soluzione di permanganato di potassio (rosa), Fitosporin-M, Maxim, o aggiungendo trichodermina. Durante il lavoro, sterilizzare gli strumenti: un coltello, forbici e persino un materiale per giarrettiera (filo, filo) con alcol.